Sei sulla pagina 1di 1

ASSOCIAZIONE CIVICA PORTA NUOVA – VASTO

www.portanuovavasto.it

COMUNICATO STAMPA 28 Novembre ’06

STATUTO COMUNALE

Com’è nostra abitudine per ogni occasione del genere, diamo conto dell’incontro tenutosi in Comu-
ne la scorsa settimana, secondo la richiesta formulata nel nostro comunicato del giorno 3 del corren-
te mese (in allegato). Oltre ad esponenti della nostra associazione erano presenti –e cogliamo l’oc-
casione per ringraziarli- il Sindaco, Luciano Lapenna, ed il Presidente del Consiglio Comunale,
Peppino Forte.
L’incontro aveva per oggetto alcune richieste da noi avanzate a proposito dello Statuto Comunale, e
precisamente:
- La richiesta di applicazione del Capo III – Forme di partecipazione popolare- del vigente Statu-
to Comunale (difensore civico, conferenza sullo stato dei servizi pubblici locali, regolamento
degli istituti di partecipazione);
- La richiesta di non aumentare, nella redazione della bozza del nuovo Statuto attualmente in di-
scussione, il numero dei componenti la Giunta Comunale; o, quantomeno, non aumentarne il
costo complessivo per il Comune.

L’Amministrazione Comunale, come temevamo, non ha assunto alcun impegno. Anzi ha espresso,
rispetto allo Statuto vigente, delle opinioni che rappresentano un netto passo indietro.

Abbiamo appreso che il Sindaco –e con lui il Presidente del Consiglio Comunale- non condividono
gli articoli 23, 24 (difensore civico) e 25 (conferenza sullo stato dei servizi pubblici locali) del vi-
gente Statuto Comunale.
Le funzioni di difensore civico comunale –così il Sindaco- è preferibile siano svolte dal difensore
civico regionale, appositamente delegato, per ragioni di economicità.
L’accordo tra i partiti per l’allargamento della Giunta Comunale, che parimenti comporterebbe un
aggravio di spesa sia pur minore, va invece rispettato. (Lasciamo alla valutazione dei cittadini la
questione se la città abbia bisogno più del nono –se non del decimo- assessore, o piuttosto di un di-
fensore civico cui ci si possa rivolgere).
Quanto alla conferenza che dovrebbe annualmente informare i cittadini sullo stato dei servizi pub-
blici locali, il Sindaco “non ritiene utile attivare una procedura così farraginosa”.

Il Sindaco ha inoltre confermato di avere chiesto ai gruppi consigliari la chisura della discussione
sulla bozza del nuovo Statuto entro la fine dell’anno corrente; e ha aggiunto che si rimetterà comun-
que al deliberato della maggioranza.
La nostra associazione ha proposto che la Commissione Consigliare delegata adotti come base di di-
scussione il modello elaborato dall’ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni d’Italia); e ha pre-
annunziato la richiesta di essere in quella sede ascoltata.