Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Fiabe educative per bambini

Fiabe educative per bambini

Leggi anteprima

Fiabe educative per bambini

Lunghezza:
59 pagine
52 minuti
Editore:
Pubblicato:
3 giu 2022
ISBN:
9798201295011
Formato:
Libro

Descrizione

Alcune delle lezioni che impareranno in questo libro includono:

Storie per aiutare i bambini a concentrarsi sull'apprendimento della consapevolezza e a prestare attenzione alle piccole cose della vita

Modi divertenti e creativi per usare l'immaginazione mentre imparano a rilassarsi

Viaggi immaginari in tutto il mondo, in diversi luoghi della mente e persino nello spazio esterno!

Apprezzare le loro differenze

Avere coraggio ed autostima

E molto altro ancora!

Editore:
Pubblicato:
3 giu 2022
ISBN:
9798201295011
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Fiabe educative per bambini

Anteprima del libro

Fiabe educative per bambini - Laura Totti

LAURA TOTTI

VALLO CAVALLO

Vallo cavallo era un cavallo bellissimo, ma era molto vanitoso, girava sempre per la città con la sua lunga criniera ingelatinata, pavoneggiandosi con le cavalline storne, e diceva sempre io sono il più bello, io sono il più forte, e prendeva in giro i cavalli diversi, che non potevano fare le gare, o con un aspetto più brutto del suo.

Una sera però quando stava girando sul suo maggiolone scoperto, gridando alle cavalline: Io sono un Cavallo, io sono un vero Cavallo e mi chiamo Vallo, non si accorse di uno stop, ed ebbe un bruttissimo incidente rimanendo incastrato fra le lamiere, subì un delicatissimo intervento chirurgico, che lo costrinse per il resto della sua vita a viaggiare su una carrozza a rotelle.

Vallo la prese molto male, e si rinchiuse in casa, era disperato, anche il babbo e la mamma, soffrivano per lui, lui stava tutto il giorno alla finestra a rimpiangere il tempo che fu, ma giorno dopo giorno, quel suo osservare quotidiano, lo fece riflettere come il mondo fosse formato non solo dai belli e perfetti, ma anche da cavalli più sfortunati che erano nati diversi, e non potevano correre, o non potevano parlare, o non potevano vedere, lui capì di colpo quanto era stato sciocco e superficiale a non vedere questa realtà, quella dove si trovava ora anche lui, e dal quel giorno decise di aprire gli occhi, e cambiò vita, uscì di casa, e contattò tutti i cavalli che nella sua vita aveva deriso, e preso in giro, formando un bel gruppo di cavalli, che si riuniva tutte le sere, per scambiare impressioni, aiutarsi e cercare di far venire fuori da ciascuno le residue abilità, c’era Bieco il cavallo cieco che insegnava come si faceva a riconoscere toccando una criniera quanti anni aveva il cavallo, c’era Lozzo il cavallo zoppo che raccontava le storie più belle ricordando le corse che faceva prima di diventare zoppo, e infine c’era lui Vallo che diventò il rappresentante politico più importante d’Italia, fondò il partito T.U.P.U.V.M  (TUTTI UGUALI PER UNA VITA MIGLIORE) che diventò il primo partito in Italia, governò il paese dando benessere, uguaglianza, e soprattutto facendo vivere meglio i più deboli e i disabili.

LORELLA LA COCCINELLA

Lorella era una coccinella molto bella, brava e buona, ma aveva  un difetto era nata con il suo manto non rosso a pallini neri, ma tutto verde, e che si illuminava come quello di una lucciola,  a lei non importava, ma i suoi amici Berillo il grillo, Arcala la cicala, e Lino il maggiolino la prendevano continuamente in giro, e lei ne soffriva un po’, la sera quando uscivano e andavano a ballare al noto locale PRATO NELL’ORTO la prendevano in giro egli dicevano: ecco la lampadina, guarda che luce!!!! E tutti ridevano.

Una sera al villaggio era successo un guaio, Angelino il lombrichino piccolo era scomparso, mamma e babbo erano disperati, e avevano paura che gli fosse successo qualcosa, si era fatta notte, e di lui nessuna traccia, che sgomento, tutti erano preoccupati, tanti pericoli erano in agguato, Tiziana la rana che amava mangiare i lombrichi, Marotto il passerotto a cui piacevano i lombrichi, e tanti altri pericoli, la mamma piangeva disperata, era notte fonda, come fare con tutto quel buio??

Lorella la coccinella che aveva assistito a tutta la scena, gridò: venite con me, illumino io il prato e guardiamo se troviamo Angelino il lombrichino, tutti si unirono a Lorella la coccinella e gira e rigira giarda e riguarda, grazie alla luce di Lorella, trovarono il povero Angelino addormentato, tutto infreddolito rinvolto in una foglia, meno male che l’avevano trovato, perché lì vicino stava arrivando Tiziana la rana molto affamata. Angelino abbracciò forte il babbo e la mamma, e tutti nel villaggio furono felici e portarono in trionfo Lorella la Coccinella, che da quel giorno non fu più presa in giro da nessuno, anzi tutti la rispettavano e la salutavano quando la vedevano in paese.

––––––––

ARZACANE IL CANE BUONO

Arzacane era un cane molto buono, faceva sempre del bene a tutti, ma aveva un difetto, gli mancavano tutte e due le zampe posteriori e viaggiava seduto su una tavola a rotelle che spingeva, con le zampe davanti, per questo veniva sempre preso in giro da tutti, ecco gambe a rotelle gli dicevano, quando arrivava, ma a lui non importava, e giocava

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Fiabe educative per bambini

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori