Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Le isole di fronte al Mare

Le isole di fronte al Mare

Leggi anteprima

Le isole di fronte al Mare

valutazioni:
5/5 (1 valutazione)
Lunghezza:
222 pagine
1 ora
Editore:
Pubblicato:
15 feb 2022
ISBN:
9791220391016
Formato:
Libro

Descrizione

A volte una vita non basta per raccontare quello che attraversa l'anima di un poeta. Qui si raccolgono tutte le migliori poesie scritte in una vita, raggruppate in tre sezioni legate allo zazen che simboleggiano tre fasi dell' esistenza dell'autore: Ambra, Smeraldo, Berillio. A queste se ne aggiunge una quarta dedicata allo stile poetico Nipponico noto come haiku. All'interno si possono leggere anche quattro prefazioni scritte da: Mariapia L. Crisafulli per Ambra, Melina Patanè per Smeraldo, Domenica Puleio per Berillio e Stefania Musicò per Petali. Queste righe poetiche tracciano un vero e proprio solco a terra davanti a chi le legge, e se approfonditamente capite, rilasciano tutta la bellezza di uno scrittore che ha fatto dei sogni la sua arte.
Editore:
Pubblicato:
15 feb 2022
ISBN:
9791220391016
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Categorie correlate

Anteprima del libro

Le isole di fronte al Mare - Sebastiano Scordato

Indice

Parte I

Prefazione

Introduzione

Deserto

Il dono del grigio

I cavalieri

Il Bianconiglio

Furci

La paranza

Realtà veleno

Occhi di Dio

Medicina

Lilith

L'urlo

Il pensiero di una vecchia storia

I tre sognatori

Un minuto dopo l'altro

L’ angelo dentro il demone

Il leone della polvere

Lo scrittore del destino

Il tempo

Parole… del ramingo Cacciatore

La poesia della vita

Il fratello sole

L’uomo e le stelle

Senza titolo

Non essere triste

Sono felice

Viene la notte

Così

Parole suicide

La fata

La donna

La bestia e la bella

L’angolo di cielo

L’Amicizia

L'era degli uomini

Il pauroso

I guardiani del paradiso

Eloì, Eloì, lemà sabactàni?

E rividi Beatrice

É inutile

***

Un volto e un desiderio

Sogno di una notte di maggio

Parte II

Prefazione

introduzione

Tu sai, Io so, Noi sappiamo

Strade di Sciacca

Primavera a ottobre

Parole francesi

Opportunità

La rondine dal volto nero

L’altro lato della finestra

La spada silente

La porta chiusa

La carta

La bellezza del diamante

Il giusto taglio di capelli

Il samurai che se ne va

Il povero senza Dio

Il fiore più bello, al fiore più bello, il fiore del cappero

Il cielo e la luna

Il cantastorie

Gli occhi di un uomo di strada

Divano

Destino

Buon Compleanno

Bastet

Basta un secondo

Appartengo al tredicesimo popolo

Amaro fulmine blu

A Elena

La Creatrice del fato

Essere Umano

La natura dolorosa di un poeta pazzo

L'altra metà del mondo

Un fottutissimo uomo

Riflessone del tempo

Parte III

Prefazione

Introduzione

Il rospo guerriero

Sogni Insonni

Ti parlo con parole senza senso

Voglia di...

Un piccolo nodo in gola

Petali Di Sakura

Il bacio della solitudine

Lettera al Diavolo

Immaginare

L’ultimo mulino a vento

Viaggio verso Oriente

Un grazie da un sognatore d’oriente

Urla e lacrime per un amico

A volte vorrei esser nebbia

Una parola per un pensiero

La principessa

La creatività

Un pensiero …. Atena

Riscopro la leggerezza del mio essere…

Ancora una volta

La notte delle rose

Freccia di spuma

Apocalisse

A Teatro

Una vita vissuta 一生

The flight of the crow

I’ll see you for another instant

Lost

Se Vendent Pour Rien

Le sphinx

Nicuzza

Campari è megghiu ca’ muriri

Parte IV

Prefazione

Introduzione

Amore

Malinconia

Felicità

Teatro

L’Autore

Altre Opere

Ringraziamenti

Sebastiano Scordato

Le isole di fronte al Mare

Le isole di fronte al mare

Di Sebastiano Scordato

www.sebastianoscordato.it

Elaborazione grafica di Carmelo Spinella

Editing  e correzione di Ninuccia Foti

Editing e correzione Parte IV di Stefania Musicò

Lingue straniere Selene Di Bella

In copertina Beatrice di Federico Bontempo

Prefazioni a cura di:

Parte I - Ambra, di  Mariapia L. Crisafulli

Parte II – Smeraldo, di  Melina Patanè

Parte III – Berillio, di  Domenica Puleio

Parte IV – Petali di  Stefania Musicò

Distribuito da Youcanprint  

© 2004-2022

ISBN |

© Sebastiano Scordato.

Sebastiano Scordato de­tie­ne ogni di­rit­to del­la pubblicazione in ma­nie­ra esclu­si­va. Nes­su­na par­te di que­sto li­bro può es­se­re per­tan­to ri­pro­dot­ta sen­za il pre­ven­ti­vo as­sen­so dell'au­to­re.

Qual­sia­si di­stri­bu­zio­ne o frui­zio­ne non au­to­riz­za­ta co­sti­tui­sce vio­la­zio­ne dei di­rit­ti d’au­to­re e sa­rà san­zio­na­ta ci­vil­men­te e pe­nal­men­te se­con­do quan­to pre­vi­sto dal­la leg­ge 633/1941.

In questa isola ho trovato la mia pace, l’equilibrio e la serenità; guardo il mare difronte a me e sono libero di viaggiare con te.

Riguardo a quel breve passato e riconosco la mia maschera, ero Ulisse, catturato dal canto della sirena, che mi regalava pensiero, rendendomi ancora più umano.

Gli errori sono come cicatrici che feriscono la carne e l’anima, sono come la scrittura che ferisce il foglio con la penna, e come la penna rilasciano esperienza, conoscenza che ci fanno capire che siamo solo umani esseri troppo simili a Dio.

"Cadono i petali, sono solo parole,

la bellezza della vita che vola con il vento, lacrime, solo amore,

sorridi e saremo felici."

Sebastiano Scordato

Parte I

Ambra

Prefazione

Ambra

Cosa muove una mano che scrive poesie? Una mente che pensa, idealista, o un cuore che batte più velocemente del dovuto? Certamente entrambi. La scrittura è ingegno e passione. Raziocinio e sentimento. Lucidità e delirio. Eppure qui parliamo di scrittura poetica, quindi tutto ciò, per quanto essenziale e all'apparenza compiuto, non basta. C’è qualcos'altro, di meno immediato, comprensibile, spiegabile. La poesia si esprime attraverso la scrittura, certo, ma non è solo scrittura: alla scrittura abbiamo dato un  perché  e un  come  quasi spontaneamente; alla poesia, se autentica, è difficile se non illusorio dare, dire, chiedere più di quello che, da sola, sceglie di trasmetterci e rivelarci, al di là del suo significato letterale o del nostro voler intendere in essa e con essa.                                                                                         Sebastiano Scordato è uno scrittore, una mano che scrive. Ma è anche un poeta, un medium più o meno consapevole che porta alla nostra attenzione quel groviglio atavico e inesplicabile che racchiude il senso e lo scopo dell’esistere da quando l’umanità è comparsa sulla Terra ed è scesa a patti con la necessità, inquieta e salvifica, di capire e capirsi. A muovere questa mano, demiurgo e naufrago di un’Isola di fronte al mare particolarmente suggestiva, è, più di ogni altra cosa, il sentimento: quel sentire umano proprio non della ragione bensì delle emozioni, da accogliere ed esternare attraverso il manierismo della parola; la ruvidità, tacita, fedele e assorbente, della carta. 

Isola D’Ambra  è un cantico, solenne, intenso e addirittura drammatico, in quanto vero, schietto, quotidiano: profondamente umano e, quindi, vulnerabile, sebbene mai sommesso. Un caleidoscopio attraverso il quale cogliere tutti i colori e tutte le sfumature della vita, nella sua complessa semplicità; attraverso cui dare sfogo alla rabbia, alla frustrazione, alla rinuncia, vinte, tuttavia, dall'invettiva, dalla catarsi della parola poetica e dalla consapevolezza della propria forza interiore, che si fa manifesto dell’intera opera.                                                                          Ma è anche una struggente e dolcissima elegia, quest’isola, che celebra l’amore, che beatifica l’amare. Nello sfogliare queste pagine emerge tanta gratitudine: la persona amata (e amante), che essa sia compagna, amica o essere umano in quanto tale, è un faro, una guida, un pretesto per non arrendersi, per migliorarsi. Quando è lontana, la nostalgia di essa diventa musa: anche l’assenza è presenza, balsamo capace di curare, cicatrizzare, lenire ogni ferita.                               Leggere questi versi, specchi di un animo consapevole che basta a se stesso, è come imbattersi nel codice etico di un guerriero. Un guerriero che combatte non per attaccare ma per difendersi e difendere ciò in cui crede e ama.

Mariapia L. Crisafulli

Introduzione

Ambra

La prima isola dell’arcipelago di poesie, la più recente e forse la più ricca di

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Le isole di fronte al Mare

5.0
1 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori