Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

L'Alapin per il giocatore di circolo

L'Alapin per il giocatore di circolo

Leggi anteprima

L'Alapin per il giocatore di circolo

Lunghezza:
270 pagine
1 ora
Editore:
Pubblicato:
9 feb 2022
ISBN:
9791220372923
Formato:
Libro

Descrizione

In questo primo lavoro, l'autore svela i propri segreti personali della sua preparazione sulla variante Alapin, contro la temuta difesa Siciliana, nella linea 1.e4 c5 2.c3 d5. Il giocatore di circolo potrà quindi avvalersi dell'esperienza di un maestro internazionale di alto livello, che guiderà il lettore nella conoscenza di questa variante divenuta celebre anche tra i grandi maestri. Il libro diviso in quattro sezioni permetterà non solo di ottenere una preparazione adeguata in apertura ma anche di avere un'idea precisa di quali varietà di mediogioco e finali si possano

ottenere. Un testo di facile consultazione che oltre a voler essere un manuale su una variante popolare, vuole soprattutto far divertire l'appassionato di scacchi.
Editore:
Pubblicato:
9 feb 2022
ISBN:
9791220372923
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a L'Alapin per il giocatore di circolo

Libri correlati

Anteprima del libro

L'Alapin per il giocatore di circolo - Federico Manca

INDICE

Introduzione

Segni convenzionali

Significato delle mosse di apertura

Parte Prima: Teoria e Linee Principali

Prologo 1

Prologo 2

Prologo 3

Prologo 4

Prologo 5

Prologo 6

Prologo 7

Prologo 8

Prologo 9

Prologo 10

Prologo 11

Parte Seconda: Partite Scelte

Manca, Federico-Guilbert, Jean Louis

Vajda, Albert-Ghitescu, Theodor

Boros, Denes-Rees, Ioan

Adamski, Andrzej-Schneider, Lars Ake

Almasi, Zoltan-Ronchetti, Niccolò

Godena, Michele-Novikov, Igor Aleksandrovich

Godena, Michele-Ye, Jiangchuan

Manca, Federico-Kaspi, Alexander

Manca, Federico-Meijers, Viesturs

Manca, Federico-Palmiotto, Fiorentino

Manca, Federico-Tezok, Cevdet Sinan

Manca, Federico-Tocchioni, Doriano

Nisipeanu, Liviu-Dieter-Zapata, Alonso

Manca, Federico-Vallifuoco, Giacomo

Pavasovic, Dusko-Podlesnik, Bogdan

Pavasovic, Dusko-Stevic, Hrvoje

Manca, Federico-Scafarelli, Francesco

Buchicchio, Giampaolo-Belotti, Bruno

Rohl Montes, Juan Armando-Rowson, Jonathan

Tiviakov, Sergej N.-Yemelin, Vasily

Manca, Federico-Sax, Gyula

Manca, Federico-Georgiev, Krum

Parte Terza: Temi Strategici e Tattici

Karpov, Anatoly Y.-Hort, Vlastimil

Manca, Federico-Corso, Roberto

Adamski, Andrzej-Schneider, Lars Ake

Manca, Federico-D’innocente, Stefano

Manca, Federico-Rusjan, Miran

Rozentalis, Eduardas-Mikhalchishin, Adrian

Godena, Michele-De Eccher, Stefano

Manca, Federico-Emms, John Michael

Manca, Federico-Herman, Matthew

Vajda, Levente-RodriguezLopez, Rafael

Manca, Federico-Tocchioni, Doriano

Palkovi, Jozsef-Danner, Georg

Vajda, Levente-Hoffmann, Michael

Vasiukov, Evgeni-Razuvaev, Yuri S.

Shovunov, Baatr-Rashkovsky, Nukhim N.

Tiviakov, Sergey N.-Yemelin, Vasily

Vajda, Levente-Bonade, Massimo

Vajda, Levente-Horvath, Csaba

Smirnov, Pavel-Batsanin, Dmitry

Parte Quarta: Finali Tipici nell’Alapin

Godena, Michele-Botsari, Anna Maria

Kalezic, Blazo-Solak, Dragan

Godena, Michele-Mar, Karmen

Manca, Federico-Farago, Ivan

Acs, Peter-Fang, Joseph

Manca, Federico-Nurkic, Sahbaz

Pavasovic, Dusko-Wojtaszek, Radoslaw

Manca, Federico-Ortega, Lexy

Mukhametov, Eldar-Kveinys, Aloyzas

Vajda, Levente-Bui, Vinh

Vajda, Levente-Sahovic, Dragutin

Bibliografia

L’ALAPIN PER IL GIOCATORE DI CIRCOLO VARIANTI 1.e4 c5 2.c3 d5

Proprietà letteraria riservata

© 2020 Federico Manca

Tutti i diritti riservati. Nessuna parte

di questo libro può essere riprodotta in alcuna

forma o trasmessa in qualsiasi forma o

con alcun mezzo, elettronico o meccanico,

comprese le fotocopie o la registrazione o

altro, senza la previa autorizzazione scritta

dell’autore.

Revisione testo e impaginazione

Pier Francesco Rupolo D. G.

Foto di copertina

Michele Simionato

ISBN: 9791220372923

Introduzione

Questo libro, dedicato alla linea 2...d5 in riposta alla variante Alapin del Bianco, vuole essere uno strumento semplice ed efficace per il giocatore di circolo che voglia crearsi un buon repertorio di mosse d’apertura senza dover faticare troppo. Queste pagine, che mi hanno sottoposto a un lavoro intenso per diversi mesi, sono il risultato della mia esperienza scacchistica, esperienza che ho voluto mettere a disposizione dei lettori di questo manuale. Spero, da parte mia, che troverete questo materiale interessante e stimolante.

Questo volume, incentrato esclusivamente sulla risposta d5 del Nero alla Alapin del Bianco, si suddivide in quattro parti.

Nella prima vengono spiegate le idee e le linee più comuni, con una certa attenzione a darvi dei consigli utili per aumentare la comprensione dei diversi piani e le loro differenze. Nella seconda ho scelto delle partite commentate, diverse di esse sono tratte dalla mia pratica agonistica. La terza parte invece è dedicata alla strategia e tattica, con una selezione di esempi tipici che vi aiuteranno ad avere più familiarità con i temi presenti in questa variante. La quarta parte è incentrata sui finali. Anche in questo caso la mia scelta si è orientata verso le posizioni standard che possono presentarsi più frequentemente in partita. Non mi resta che augurare a voi tutti una buona lettura.

Segni convenzionali

leggero vantaggio Bianco

leggero vantaggio Nero

± vantaggio Bianco

vantaggio Nero

+- il Bianco sta vincendo

-+ il Nero sta vincendo

= la posizione è pari

compensazione

∞ la posizione non è chiara

? errore

?? errore grave

! buona mossa

!! mossa fortissima

!? mossa interessante

?! mossa dubbia

x cattura

0-0 arrocco corto

0-0-0 arrocco lungo

→ con attacco

↑ con iniziativa

+ scacco

# scacco matto

1 : 0 vince il Bianco

0 : 1 vince il Nero

½ : ½ la partita finisce patta

R Re

D Donna o Regina

T Torre

A Alfiere

C Cavallo

pedone

Le iniziali maiuscole indicano i pezzi che vengono mossi (l’iniziale è omessa se si tratta del pedone)

Significato delle mosse di apertura

Nell’universo delle aperture la Siciliana occupa un posto di assoluto rilievo e rimane una delle risposte più giocate dopo 1.e4.

A molti giocatori, con il Bianco non va di doversi sottoporre allo studio mnemonico di svariate linee come per esempio la Variante del Dragone, la Najdorf, etc. anche perché spesso alcune sequenze possono superare pure la trentesima mossa.

Ecco quindi venire in soccorso del giocatore di circolo che non vuole perdere notti insonni la variante Alapin.

Dopo le mosse 1.e4 c5 il Bianco risponde con la spinta del pedone in 2.c3. Il motivo di questa mossa è abbastanza chiaro. Il Bianco si appresta a occupare il centro con i pedoni con la spinta del pedone d2 in d4.

Questo modo di giocare si differenzia fortemente dalla più comune 2.Cf3 che ha sempre l’obiettivo di spingere il pedone in d4 ma poi, in caso di cattura del pedone da parte del Nero con cxd4, il Bianco riprende con il Cavallo.

Dal punto di vista concettuale l’idea di occupare il centro con i pedoni appare perfettamente corretta, ma il tratto 2.c3 ha sicuramente un punto debole.

Se ci facciamo caso infatti notiamo che il Bianco con il suo secondo tratto ha bloccato l’accesso del Cavallo alla naturale casa c3. Il Nero quindi tra le sue risposte più comuni tende a sfruttare questo particolare con la spinta in 2... d5 e dopo 3.exd5 Dxd5 il Nero trasgredisce una regola generale delle aperture che sconsiglia di uscire troppo presto con la Regina, ma possiamo ben presto accorgerci che per il Bianco non è facile guadagnare dei tempi sulla Donna, dal momento che il Cavallo in b1 si trova privato appunto della mossa Cc3.

Un altro particolare salta subito agli occhi: il Bianco ha un pedone arretrato in d2 su colonna aperta e nel prosieguo del gioco potrebbe risultare un grave impedimento allo sviluppo naturale del primo giocatore.

Ecco spiegata la prossima mossa del Bianco 4.d4. Il Bianco porta un pedone al centro e prende di mira l’importante casa e5 che risulta una casa strategicamente importante per i pezzi bianchi, in particolar modo per il Cavallo.

La spinta in d4 ha ovviamente un inconveniente. Il Nero infatti potrebbe isolare il pedone bianco con la semplice cattura 4...cxd4 ma dopo 5.cxd4 possiamo dire che le cose si sono messe apposto.

Infatti il Bianco ha un pedone centrale isolato che in questo momento della partita gli offrirà delle ottime basi di appoggio per i propri pezzi senza contare che adesso può disporre della casa di sviluppo in c3 per il Cavallo.

Le posizioni che si verificano dopo la risposta 2...d5 del Nero portano alle strutture con il pedone isolato d e non si differenziano molto dalle medesime strutture che possono presentarsi per esempio nel gambetto di Donna accettato.

È evidente quindi che a differenza di una memorizzazione pedissequa delle varianti, in questo caso al giocatore che voglia cimentarsi con questo sistema, sarà necessario

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di L'Alapin per il giocatore di circolo

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori