Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Salve Regina: Un commento biblico e teologico ad una preghiera antica e sempre attuale

Salve Regina: Un commento biblico e teologico ad una preghiera antica e sempre attuale

Leggi anteprima

Salve Regina: Un commento biblico e teologico ad una preghiera antica e sempre attuale

Lunghezza:
38 pagine
25 minuti
Pubblicato:
20 lug 2021
ISBN:
9788869297854
Formato:
Libro

Descrizione

Una lode che affonda le sue radici nel XII secolo, che si prega ancora oggi al termine del Rosario e che i monaci cantano a fine Compieta. Le pagine di questo piccolo, prezioso libro aiutano a gustarne la ricchezza spirituale e la bellezza delle immagini.

Una lettura da centellinare e meditare nel silenzio del proprio cuore.

Pubblicato:
20 lug 2021
ISBN:
9788869297854
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore

È cresciuto a Roma dove ha compiuto tutti gli studi, fino alla licenza in teologia. Per un breve tempo è stato vicerettore del nascente seminario per le vocazioni adulte a Torino da dove è partito per entrare in monastero. Nel 1971 è entrato nell'Ordine cistercense presso l'Abbazia di Lérins. Inviato a fondare nel 1995 in Piemonte il monastero Dominus Tecum a Pra 'd Mill (Bagnolo P.te – Cn, diocesi di Saluzzo), ne è stato il priore fino al 2015. 


Correlato a Salve Regina

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Salve Regina - Cesare Falletti

Copertina del libro Salve ReginaCopertina del libro Salve Regina

Inizia la lettura

Indice

Informazioni sull’autore

Condividi

Colophon

Cesare Falletti

Salve Regina

Un commento biblico e teologico

ad una preghiera antica

e sempre attuale

Effatà Editrice logoImmagine decorativa in bianco e nero dell'Incoronazione della Vergine di Andrea di Bartolo Cini

Introduzione

Ogni cistercense, ma dovrei dire piuttosto ogni cristiano della Chiesa latina, ama questa preghiera alla Vergine, cantata spesso in latino. I cistercensi, infatti, cantano questa antifona ogni sera dopo Compieta, spesso con un tono a loro proprio in gregoriano, di grande bellezza. I pellegrini di Lourdes anch’essi sono sovente invitati a cantare la Salve Regina; ma, soprattutto, quando si recita il rosario si conclude con questa preghiera ed è per questo che è molto conosciuta.

Una preghiera alla Madre di Dio radicata nella tradizione e nella devozione cristiana occidentale

Alla fine della Corona del Rosario, dopo aver recitato per cinquanta volte l’Ave Maria e aver adorato la Santissima Trinità con il Gloria al Padre e pregato il Padre con la preghiera che Gesù ci ha insegnato, si dice normalmente questa preghiera alla Madonna: la Salve Regina, che è un’antica preghiera medioevale. Essa ci fa dire:

Salve, Regina,

madre di misericordia,

vita, dolcezza e speranza nostra, salve.

A te ricorriamo,

esuli figli di Eva;

a te sospiriamo, gementi e

piangenti in questa valle di lacrime.

Orsù dunque, avvocata nostra,

rivolgi a noi gli occhi

tuoi misericordiosi.

E mostraci, dopo questo esilio, Gesù,

il frutto benedetto del tuo Seno.

O clemente, o pia,

o dolce Vergine Maria!

È bene gustare queste belle parole cercando di scoprirne la grande ricchezza.

Un po’ di storia

La Salve Regina è un’antifona medioevale la cui origine è incerta, ma che si è imposta nella devozione mariana in Occidente intorno al XII secolo. Ha avuto un grande successo e tutti gli ordini religiosi, chi più chi meno, l’hanno inserita nel loro ufficio liturgico.

Si è attribuito questo canto a San Bernardo che l’avrebbe

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Salve Regina

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori