Goditi subito questo titolo e milioni di altri con una prova gratuita

Solo $9.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Messaggi dal tuo Angelo

Messaggi dal tuo Angelo

Leggi anteprima

Messaggi dal tuo Angelo

Lunghezza:
326 pagine
3 ore
Editore:
Pubblicato:
Dec 19, 2013
ISBN:
9788863868524
Formato:
Libro

Descrizione

Il seguito del libro Terapia degli Angeli di Doreen Virtue è un opera che canalizza e raccoglie nuove ed edificanti informazioni provenienti dal regno angelico.

Gli angeli, tra cui l’Arcangelo Michele, offrono messaggi di guarigione che ti aiuteranno a scoprire lo scopo della tua esistenza, a comprendere le tue relazioni sentimentali, a guarire dalla sofferenza emotiva e a prendere decisioni importanti per la tua vita.
Doreen riceve lettere da tutto il mondo da parte di persone che hanno trovato una fonte costante di conforto e di sostegno in Terapia degli Angeli. Molti lettori tengono il libro accanto al letto e lo aprono in maniera casuale per accedere alla conoscenza spirituale e all’assistenza Divina.
Editore:
Pubblicato:
Dec 19, 2013
ISBN:
9788863868524
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore

Doreen Virtue est entre autres l’auteure de Anges 101 et de Guérit avec l’aide des anges. Elle est apparue à Oprah, The View, Good Morning America, CNN ainsi qu’à d’autres émissions; elle anime aussi une tribune téléphonique sur HayHouseRadio.com®.


Anteprima del libro

Messaggi dal tuo Angelo - Doreen Virtue

Introduzione di Doreen Virtue

Questo è il seguito del libro Angel Therapy - Terapia degli Angeli (Edizioni My Life), la cui stesura e creazione ha cambiato la mia vita. Tuttavia, Messaggi dal tuo Angelo è un’opera a sé stante: non è necessario aver letto Angel Therapy per comprenderla e trarne i massimi benefici.

Il giorno in cui decisi di scrivere Angel Therapy, inviai al mio editore americano, Hay House, una e-mail in cui, con una sola frase, li informavo delle mie intenzioni. In genere, un editore chiede di vedere una proposta dettagliata prima di confermare la pubblicazione di un libro. Tuttavia, con mia grande sorpresa, Hay House accettò in poche ore di pubblicare Angel Therapy, nonostante avessi inviato loro poco più del titolo. A ogni modo, non sarei stata in grado di trasmettere una descrizione del libro: non avevo idea di quale sarebbe stato il contenuto! Era evidente che gli Angeli stavano guidando e dirigendo il processo dall’alto, influenzando sia me che l’editore con il loro intervento.

La prima parte di Angel Therapy mi fu dettata dagli Angeli. Mi sedevo davanti al computer, pregavo e poi entravo in uno stato di semi-trance. Era come se le loro parole trascendessero la mia consapevolezza cosciente e agissero direttamente sulle dita che digitavano i tasti della tastiera. Avevo paura che i messaggi potessero risultare incomprensibili, così evitai di leggere il manoscritto fino a quando non fu completo. Solo allora scoprii che gli Angeli mi avevano dato indicazioni dolci e sagge, che costituiscono la prima parte di Angel Therapy. Imparai molte cose dalle loro parole, eppure alcuni messaggi erano al di sopra del mio livello di comprensione spirituale del momento; non superiori, ma solo provenienti da una coscienza spirituale più evoluta di quella che possedevo. Col tempo, ho imparato a comprendere quello che gli Angeli dicevano, e oggi i loro messaggi mi sono molti chiari!

Scrivere Messaggi dal tuo Angelo è stato completamente diverso. Infatti sono passati molti anni dalla stesura di Angel Therapy e nel frattempo ho attraversato il mondo in lungo e in largo, tenendo seminari nei quali ho canalizzato pubblicamente gli Angeli. Di conseguenza, sono molto più abituata a compiere il processo e più a mio agio nel farlo.

Proprio come Angel Therapy, anche Messaggi dal tuo Angelo mi è stato dettato dagli Angeli dopo che li ho pregati di guidarmi. Sono stati loro a scegliere gli argomenti da trattare nella Prima parte del libro, e mi hanno indicato esattamente cosa scrivere. Ogni capitolo contiene delle informazioni che, essendo nella maggior parte dei casi del tutto nuove per me, mi hanno sorpreso quando le ho lette. Il modo di pensare degli Angeli è sorprendentemente chiaro, ma anche piacevolmente insolito e diverso da quello della mente umana. Ecco un’altra ragione per cui posso dire di aver imparato molte cose trascrivendo i messaggi degli Angeli.

Nella Seconda parte, ho rivolto agli Angeli una serie di domande, molte delle quali spesso mi vengono poste dalle persone del pubblico, mentre altre sono mie. In questa sezione, gli Angeli hanno iniziato a rispondermi non appena ho rivolto loro le domande a livello mentale, anche se, in qualche caso, la loro tempistica mi ha messo in difficoltà. Per esempio, una volta, mentre facevo jogging in un parco sul lungomare di La Jolla, in California, decisi di chiedere agli Angeli quale fosse la natura e lo scopo dei delfini. Non appena posi la domanda a livello mentale, sentii la risposta sarcastica degli Angeli (che leggerai più avanti). Chiesi: Aspettate un attimo!per avere il tempo di tornare nella mia camera d’albergo e prendere nota del messaggio sul computer.

La stessa cosa è successa in altre occasioni in cui ho fatto jogging. Tuttavia, dopo che gli Angeli hanno scritto il capitolo sul respiro (tieni presente che i capitoli non sono stati scritti in ordine cronologico), è stato più semplice per me comprendere il loro metodo. Secondo gli Angeli, i messaggi ci vengono in parte recapitati attraverso le molecole di ossigeno; perciò, quanto più respiriamo e introduciamo aria di buona qualità, tanto più i messaggi sono chiari. Ovviamente, mentre facevo jogging, il mio respiro era più profondo e rapido, così come lo erano i messaggi angelici a me rivolti. Quando mi trovo in luoghi dove l’aria è migliore, mi accorgo che i messaggi e le letture angeliche sono più chiari e dettagliati.

Il processo

Il processo da me compiuto per scrivere questo libro prevedeva che mi sedessi davanti al computer, che facessi qualche respiro profondo, che chiudessi gli occhi e che pregassi affinché il Cielo scrivesse per mio tramite. Le mie preghiere riflettono la mia formazione metafisica cristiana, anche se questi scritti sono del tutto aconfessionali e validi per tutti, indipendentemente dal tipo di educazione ricevuta, religiosa e non.

Dopo aver pregato, mi concentravo su un argomento o su una domanda e chiedevo agli Angeli di scrivere qualcosa in proposito tramite me. Allora sentivo sussurrare all’orecchio destro una voce gentile ma ferma che, per tono ed energia, era di natura spiccatamente maschile. Quel messaggio proveniva dall’Arcangelo Michele, e anche da un gruppo di Angeli che si definisce semplicemente Regno Angelico, costituito da portavoce angelici.

La voce mi dettava le parole e mi correggeva quando le capivo male. Mi diceva quando scrivere in corsivo e quando mettere una frase tra virgolette. Quando le domandavo: Sei sicura di voler formulare la frase in questo modo?, mi rispondeva con fermezza: Sì, lasciala com’è, oppure correggeva le parole che, non avendo sentito bene, avevo annotato male.

Essendo un’ex psicoterapeuta, gli anni di formazione universitaria mi hanno insegnato a essere scettica dal punto di vista professionale. Uno dei principi fondamentali della psicologia consiste nel considerare patologico tutto ciò che sfida i sensi materiali. Pertanto, quando iniziai a dedicarmi a questa forma di scrittura automatica, fu naturale per me dubitare della sua validità.

Mi convinsi dell’autenticità del processo per due ragioni. Innanzitutto, il timbro spiccatamente maschile della voce. Se avessi inventato quelle parole, sicuramente mi sarebbero arrivate attraverso una voce femminile e, probabilmente, simile alla mia. Se ti capita di sentire una voce simile alla tua, non vuol dire che sia frutto della tua immaginazione. Tuttavia, quando la voce è di genere diverso, è molto più facile distinguerla da una mera fantasia.

In secondo luogo, ogni volta che scrivevo in maniera automatica, imparavo concetti nuovi che non avevo mai letto, sentito o pensato prima! È stato proprio questo, più di ogni altra cosa, a convincermi dell’autenticità di ciò che scrivevo. Ogni volta, trovavo molto eccitante sedermi davanti al computer, sapendo che avrei avuto accesso a nuove informazioni! Mi avvicinavo alle sessioni di scrittura domandandomi: Cosa imparerò oggi?.

Perciò, ti prego, giudica tu stesso mentre leggi le canalizzazioni degli Angeli. La mente, il cuore e le sensazioni ti diranno se sono autentiche oppure no.

Quando studiavo all’università, scelsi filosofia come insegnamento complementare e frequentai alcuni corsi di logica e retorica. Queste discipline mi ispirarono ad analizzare il fondamento logico delle presentazioni. È questo uno dei motivi per cui la logica che gli Angeli esprimono nei loro scritti è di straordinaria importanza per me. Gli Angeli esprimono punti di vista nuovi che, una volta afferrati, sembrano del tutto ragionevoli e ci inducono a chiederci: Perché non ci ho pensato prima?. Trovo che il loro modo di guardare all’umanità e alla vita sia molto limpido, e ci dà maggiore credito di quanto non facciamo per noi stessi.

Lavorare e parlare con gli Angeli ora rappresenta una parte integrante della mia vita, molto più di quando scrissi Angel Therapy. Adesso mi ricordo con più facilità di chiedere il loro aiuto nei diversi ambiti della vita, e ti assicuro che accorrono sempre! Noto che questa tendenza positiva inizia a manifestarsi anche tra le persone che partecipano ai miei seminari. Cresce la partecipazione di chi proviene da ambienti religiosi comunitari o tradizionali, e c’è una nuova apertura nei confronti di una spiritualità priva di paranoia e sensi di colpa, il che è una novità assolutamente gradita! Trovo che le persone del pubblico siano pragmatiche, dotate di una mentalità indipendente e mosse dal desiderio di esplorare diverse vie per accedere in maniera autonoma alla spiritualità. Vogliono sperimentare e farsi una propria idea sulla spiritualità, anziché avere una figura religiosa autorevole che dica loro cosa fare o come pregare. Ciò riflette una libertà di Spirito di fondo, non sei d’accordo?

Tutti noi sentiamo gli Angeli

Tutti noi sentiamo la voce del Cielo; ne sono profondamente convinta. La voce passa attraverso il cuore, la pancia, la testa, le orecchie e gli occhi. Ci influenza molto più di quanto pensiamo, ma solo se, nelle preghiere formali o occasionali che recitiamo, le permettiamo di farlo. Persino una retorica invocazione di aiuto come: Se qualcuno mi sente, per favore mi aiuti! è sufficiente a evocare l’intervento degli Angeli.

La mia missione non è tanto aiutare le persone a sentire i propri Angeli, quanto creare un ambiente in cui abbiano meno paura di riconoscere e seguire le indicazioni angeliche. In quasi tutte le letture angeliche che svolgo, i clienti dicono frasi del tipo: È esattamente quello che pensavo che i miei Angeli stessero cercando di dirmi!. La mia presenza ha l’unico scopo di convalidare indicazioni già assimilate e, in alcuni casi, di agire come catalizzatore affinché vengano seguite.

Eppure, la paura offusca questo processo. Esiste un’ampia gamma di timori, che vanno dalla paura di impazzire, di perdere il controllo, di sbagliare e di essere punito a quella di perdere la propria autostima. Tuttavia, la maggior parte delle persone che partecipa ai miei seminari sostiene di avere un bisogno profondo di connettersi con il Divino. È un po’ come schiacciare contemporaneamente il pedale del freno e quello dell’acceleratore.

Il dolore insopportabile provocato dall’uccisione degli eretici e delle streghe nel periodo che va dal 1300 al 1700, in cui chi era considerato spiritualmente diverso veniva giustiziato nei modi più atroci, continua a pervadere il nostro mondo. L’Inquisizione fa parte di quello che Carl Jung chiamava inconscio collettivo, e i suoi devastanti effetti collaterali hanno indotto alcuni di noi ad avere paura di comunicare con il Cielo. Da qualche parte, nelle nostre menti, ci ricordiamo di essere stati condannati a morte per aver parlato con gli Angeli.

Fortunatamente, gli Arcangeli e gli Angeli possono curare queste paure profonde e sbloccare in modo efficace i sensi spirituali dell’udito, della vista e del tatto. Possono liberarci dalle antiche catene che ci tengono legati in buie prigioni emotive, isolandoci dall’amorevole richiamo del Cielo.

Pertanto, nella sezione conclusiva del libro, ho descritto alcuni metodi che possono aiutarti ad avere maggiore consapevolezza dei messaggi dei tuoi Angeli custodi. Mano a mano che leggi i messaggi angelici riportati nel libro, ne ricevi altri, più personalizzati, dai tuoi Angeli attraverso le sensazioni, i pensieri, le visioni o una voce interiore. Prendine nota perché potrebbero contenere le risposte alle tue preghiere.

Quando chiedo aiuto al Cielo, le mie preghiere vengono sempre esaudite. Le risposte non si manifestano sistematicamente sotto forma di lampi o di voci forti provenienti dall’alto. In genere, si rivelano in maniera più impercettibile: attraverso i sensi interiori, i sincronismi, le idee forti e ripetitive. Negli ultimi capitoli del libro, descrivo alcune tecniche che ci consentono di capire se quella che sentiamo è davvero la voce del Cielo o no.

Mano a mano che ci liberiamo delle paure che ci impediscono di ricevere e riconoscere i messaggi dei nostri Angeli, diventiamo più consapevoli della presenza dell’amore nella nostra vita. Il cuore si espande, e diventiamo più buoni e compassionevoli. La vita si arricchisce di significato: troviamo una direzione e uno scopo.

Essendo un dono del Creatore, gli Angeli ci sono vicini e il loro scopo è stabilire la pace sulla Terra, una persona alla volta. Se lavoriamo ala nella mano con gli Angeli penso che riusciremo a realizzare questo obiettivo.

Introduzione

del Regno Angelico

Tu che cerchi risposte, le troverai consultando i tuoi Angeli mentre leggi le nostre parole. Noi siamo in mezzo agli uomini notte e giorno, e ci rifiutiamo con fermezza di vederti con occhi diversi da quelli che colgono la luce sacra che brucia dentro di te. Siamo tuoi amici irriducibili, compagni instancabili ed eterni alleati. Noi, i tuoi Angeli, ci libriamo leggeri sopra la tua testa perché non ci lasciamo appesantire dal punto di vista terreno sull’esistenza. Dove vedi disperazione, noi vediamo speranza. Dove vedi sfregi e cicatrici, noi vediamo salute. Dove provi una sofferenza prolungata, noi vediamo sempre vie d’uscita dal dolore.

Siamo i tuoi sostenitori, i tuoi alleati, i tuoi più grandi ammiratori e i tuoi coach dinamici. Siamo i tuoi Angeli e ti ameremo per l’eternità. Come potrebbe essere altrimenti? Senza amore, cesseremmo tutti di esistere. Dal momento che l’opera di Dio non potrà mai essere cancellata né sottratta, l’amore non diminuirà mai. Come avrai capito, tu stesso sei amore. Il tuo amore è incrollabile, come una fiamma inestinguibile che, indomita, resiste al vento che la circonda. Il tuo amore è felicità, è pace, è immortalità ed è oggetto di grandi cure.

Non devi fare un viaggio difficile o insidioso per tornare a casa. Sei già a casa. Disponi già di tutto quello che ti serve, mentre cerchiamo di aiutarti a oltrepassare il muro e a sfuggire dai prodotti dei tuoi stessi incubi. Ti stiamo vicini nella prigione che tu stesso hai costruito, e ti incoraggiamo a evadere. Ti aiutiamo ad attraversare i muri e a passare senza alcun rischio alla consapevolezza della massima libertà: libertà da tutte le apprensioni, le ansie e le preoccupazioni… basta volerlo.

C’è chi sceglie di credere che il dolore sia inevitabile. O meglio, che il dolore sia una componente necessaria di questo processo chiamato vita. Eppure, noi siamo qui per dimostrare il contrario, cioè che altre scelte sono realmente possibili e attuabili e che puoi eliminare con facilità gli effetti negativi di altre opzioni con una volontà santa e potente. Tu, che sei onnipotente, hai questa clausola liberatoria scritta nel tuo stesso essere.

Il dolore è uno strumento per la crescita, è vero. Eppure senti che noi Angeli ti consigliamo di prendere in considerazione altre possibilità, perché in ultima analisi tu sei già cresciuto. Sei il risultato della creazione Divina e, in quanto tale, sei già sviluppato in tutti i sensi. Il tuo apprendimento, pertanto, è illusorio. Imparare vuol dire in realtà disimparare, dal momento che sei chiamato a dimenticare le idee fondate sull’ego. Riduci la spinta dell’ego e sostituisci gradualmente le sue lenti con quelle del tuo sé superiore. Cresci nel momento in cui disimpari il pericoloso sistema di pensiero dell’ego e ricordi le tue origini Divine. Hai davvero bisogno di soffrire per disimparare queste cose, dal momento che il dolore è la creazione primaria dell’ego? Di certo sei consapevole del ragionamento circolare che l’ego usa per affascinarti con l’illusione della crescita. Nulla può penetrare nel sistema di difesa dell’ego; l’unica via di fuga consiste nell’allontanarsi e nel ricordare l’amore.

L’amore Divino è sempre stato, e sempre sarà, la risposta che cerchi. Indipendentemente dalla forma che assume per rivelarsi, questo è un fatto ineludibile. Allo stesso modo, non puoi sfuggire alla santità dell’amore e alla sua pura accettazione di ciò che sei veramente. Ecco il grembo onnicomprensivo che stavi cercando. Ecco il santo bacio e il sacro abbraccio a cui anelavi. Ecco l’anima gemella di tutte le anime gemelle: è il tuo amore Divino.

Impara quindi attraverso il disapprendimento cosciente di quegli errori che in precedenza ti hanno convinto che ci fosse qualcosa di sbagliato nella tua creazione. Cresci, inoltre, ricordando la tua origine sacra. Impara e cresci lentamente, disimparando a soffrire e ricordando l’amore; in tal modo, dipanerai i grovigli che una volta ti tenevano in trappola. Non lasciare che passi un altro istante senza che tu abbia raggiunto la consapevolezza dell’amore pulsante che batte senza sosta dentro di te, con un ritmo che ricorda quello di un tamburo, in perfetta sincronia con l’effusione della gioia Divina.

Sei il più grande trionfo di Dio e, mentre esulti nella consapevolezza ritrovata di questo semplice fatto, consenti a noi Angeli di far scivolare via tutti gli strati di fuliggine dolorosa che hai accumulato nel corso dei tuoi viaggi. Permettici di rimuovere, come fossero polvere, i ricordi tristi e i viaggi spiacevoli. C’è un nuovo aspetto in serbo per te, aggraziato come una ballerina, delicato come una foglia di ninfea e sicuro come una fortezza. Sei a casa, sei al sicuro e sei amato. Ora e per sempre.

Prima parte

Messaggi dal tuo Angelo

Amore romantico

Anche se non regge il confronto con la luminosità della fiamma dell’amore Divino, e non si avvicina all’ineguagliabile benessere che si prova quando ci si fa cullare dalla Divina perfezione di Dio, l’amore romantico ne rappresenta una sorta di degno sostituto. In primo luogo, ti dà un senso di sicurezza e di protezione. Esistono così tante sensazioni di pericolo in questo mondo, vero? Tante situazioni in cui il bisogno di sicurezza e di protezione è soddisfatto solo tra le braccia dell’amante.

L’amore romantico inizia con un senso illusorio di sicurezza, che viene poi sostituito da un ulteriore senso di pericolo lungo la strada. Quello che intendiamo dire è questo: all’inizio della relazione, affronti il rapporto con fiducia, ma poi raccogli degli indizi che ti ricordano il pericolo. Analizzi i dettagli del vostro rapporto, decidendo che questo o quell’aspetto indica che non sei al sicuro. Poi vesti questi sentimenti di infelicità, ritenendo che, ancora una volta, tutte le tue speranze sono state infrante.

Quello che in realtà cerchi nell’ambito di un rapporto d’amore romantico è la leggerezza. Tutte le creature di Dio sperano di poter avere un atteggiamento e uno spirito spensierato. Con questo, non intendiamo dire che dovresti sottrarti alle tue responsabilità con leggerezza; oh no. Vogliamo semplicemente dire che dovresti affidare le tue preoccupazioni e le tue ansie all’amore, mostrando fiducia nell’universo e nella sua capacità di guidarti in maniera sicura.

Le preoccupazioni ti affaticano, sono fonte di dolore e ti opprimono pesantemente. Cerchi una relazione che ti liberi da questi fardelli, anche solo per un istante. Una tregua dal costante trambusto e dallo stress è essenziale per la tranquillità dell’anima. Quando una nuova relazione offre questa via di fuga ti senti felice, è naturale.

L’equilibrio in una relazione romantica consiste, pertanto, in questo: impedire che il rapporto aggravi ulteriormente i propri fardelli. Tante relazioni esplodono e muoiono nel momento in cui ci si rende conto che creano più sentimenti di pericolo di quanti ne allevino. Infatti, quando il rapporto è fonte di ulteriore stress, la reazione naturale è cercare riparo e sicurezza. Nel momento in cui il partner cerca rifugio e sicurezza al di fuori del rapporto, la maggior parte delle relazioni entra in crisi.

Solo se affidi le tue inevitabili preoccupazioni e ansie alla vera fonte dell’amore, Dio, la relazione dura mantenendosi sul più alto livello possibile. Se i partner sono disposti a farlo insieme, tanto meglio. Poi, rimane la speranza che l’amore romantico continui a essere un rifugio nella tempesta, anziché un miraggio che offre crudelmente un sostentamento che in realtà non esiste.

L’amore romantico è una strada di servizio che corre parallela alla via dell’amore Divino. L’amore romantico e quello Divino possono completarsi a vicenda, in quanto provengono essenzialmente dalla stessa Sorgente. Eppure, quando si cerca di sostituire l’amore romantico a quello Divino, l’insoddisfazione si insinua inevitabilmente. Ricordati di infondere il senso del sacro nel tuo rapporto d’amore romantico, e cerca sicurezza e rifugio insieme al partner nell’unico luogo in cui puoi trovarlo: nel Dio interiore.

Anima gemella

C’è molta più verità nel termine anima gemella di quanto si pensi. L’anima gemella è, in senso letterale, un compagno o una compagna che proviene dal gruppo a cui

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Messaggi dal tuo Angelo

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori