Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

TEORIA MUSICALE Corso Completo da Principiante a Musicista Esperto! Scopri Tutti gli Elementi Musicali come la Nota, la Battuta, il Quarto, le Pause, le Semibrevi, le Terzine, l'Acustica, il Timbro E MOLTO ALTRO!
TEORIA MUSICALE Corso Completo da Principiante a Musicista Esperto! Scopri Tutti gli Elementi Musicali come la Nota, la Battuta, il Quarto, le Pause, le Semibrevi, le Terzine, l'Acustica, il Timbro E MOLTO ALTRO!
TEORIA MUSICALE Corso Completo da Principiante a Musicista Esperto! Scopri Tutti gli Elementi Musicali come la Nota, la Battuta, il Quarto, le Pause, le Semibrevi, le Terzine, l'Acustica, il Timbro E MOLTO ALTRO!
E-book204 pagine1 ora

TEORIA MUSICALE Corso Completo da Principiante a Musicista Esperto! Scopri Tutti gli Elementi Musicali come la Nota, la Battuta, il Quarto, le Pause, le Semibrevi, le Terzine, l'Acustica, il Timbro E MOLTO ALTRO!

Valutazione: 4 su 5 stelle

4/5

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

La teoria musicale non è facile da padroneggiare, ma è importante comprenderla se vuoi suonare uno strumento qualsiasi.
La maggior parte di noi ha provato ad apprendere le basi della teoria musicale a scuola e sappiamo tutti quanto possa essere frustrante! 
L'approccio da manuale non funziona per tutti. 
Ecco perché “Teoria Musicale” è stato creato da Giordano Ventura, un modo divertente per apprendere questa abilità essenziale in pochi minuti al giorno!
Teoria Musicale” offre un nuovo metodo innovativo che rende la comprensione dei concetti musicali facile e divertente. 
Sarai in grado di memorizzare rapidamente qualsiasi cosa, dai nomi delle note e ottave in su, fino a scale e accordi avanzati. Imparerai anche il ritmo, il tempo e la notazione in chiave di tempo, nonché i simboli che vengono utilizzati nelle partiture classiche. 
E sai cos’è la cosa migliore di tutto ciò? 
Che non hai nemmeno bisogno di alcuna conoscenza precedente o esperienza nel suonare uno strumento! Ti basterà seguire passo a passo le lezioni e gli esercizi guidati.
Qui sotto puoi vedere quello che imparerai all’interno di questo corso:
  • Il pentagramma musicale, la nota, il quarto, il levare e il battere
  • Le legature, le alterazioni, l’ottavo, la croma, il sedicesimo e la semicroma
  • Leggere in chiave di Fa
  • La scala musicale, le scale minori e maggiori e gli accordi
  • Il timbro, l’altezza, l’intensità e l’acustica musicale
...e molto altro!
Ovviamente per ogni concetto spiegato in ogni capitolo troverai i relativi esercizi da svolgere. In questo modo massimizzerai la tua crescita assimilando al meglio ogni nozione.
Scorri verso l’alto per padroneggiare la teoria musica e avere tutte le carte in regola per iniziare a suonare uno strumento!
LinguaItaliano
Data di uscita6 ott 2021
ISBN9791220854344
TEORIA MUSICALE Corso Completo da Principiante a Musicista Esperto! Scopri Tutti gli Elementi Musicali come la Nota, la Battuta, il Quarto, le Pause, le Semibrevi, le Terzine, l'Acustica, il Timbro E MOLTO ALTRO!
Leggi anteprima

Correlato a TEORIA MUSICALE Corso Completo da Principiante a Musicista Esperto! Scopri Tutti gli Elementi Musicali come la Nota, la Battuta, il Quarto, le Pause, le Semibrevi, le Terzine, l'Acustica, il Timbro E MOLTO ALTRO!

Ebook correlati

Categorie correlate

Recensioni su TEORIA MUSICALE Corso Completo da Principiante a Musicista Esperto! Scopri Tutti gli Elementi Musicali come la Nota, la Battuta, il Quarto, le Pause, le Semibrevi, le Terzine, l'Acustica, il Timbro E MOLTO ALTRO!

Valutazione: 4 su 5 stelle
4/5

1 valutazione1 recensione

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

  • Valutazione: 4 su 5 stelle
    4/5
    Molto chiaro per i principianti nella musica, però non riesco a visualizzare il testo di molti esercizi dal 25 in poi.
    Consigliato, soprattutto se si riuscisse a risolvere il problema.

Anteprima del libro

TEORIA MUSICALE Corso Completo da Principiante a Musicista Esperto! Scopri Tutti gli Elementi Musicali come la Nota, la Battuta, il Quarto, le Pause, le Semibrevi, le Terzine, l'Acustica, il Timbro E MOLTO ALTRO! - Giordano Ventura

Introduzione

Salve,

mio caro lettore!

E così vorresti studiare musica, non è vero?

Innanzitutto, ti porgo i miei più sinceri complimenti, poiché, se sei atterrato su questa guida, significa che non pecchi di una comune presunzione: fare musica senza aver studiato musica.

Sembra un’assurdità, ma molti neofiti imbracciano il proprio strumento musicale senza conoscere le note, senza saper leggere il pentagramma, senza distinguere le chiavi, e via dicendo.

Per suonare il pianoforte basta pigiare i tasti neri e bianchi a casaccio? Certo che no.

Per suonare la chitarra basta pizzicare le corde? Certo che no.

Per suonare il violino basta impugnare l’arco e sfregare le corde? Certo che no.

La musica è arte, sentimento, interpretazione, teoria e anima. E, sebbene non venga regolata da severe e inconfutabili formule matematiche, lasciando quindi spazio alle emozioni dell’esecutore del brano, ci sono millenni di studi che dall’antichità giungono sino a noi.

E chi siamo noi, per voltare le spalle agli avi?

Ignorare la teoria sarebbe come rifiutare di imparare l’alfabeto e pretendere ugualmente di leggere un libro! Ridicolo, oltre che impossibile.

Dunque, mettiti comodo, prendi appunti (se gradisci) e apri la mente.

Ti avviso! Alcuni concetti potrebbero non essere di apprensione immediata, dovrai ripeterli ancora e ancora, fintanto che non avrai familiarizzato con ogni componente della teoria musicale. Poiché tutto è legato. Tutto fa parte di un unico insieme.

Tutto è musica.

Mi sentirai parlare spesso di solfeggio, per cui lascia che ti spieghi quel che si intende con questo termine (derivato dall’unione di due delle sette note primarie: Sol e Fa):

" Il solfeggio è una pratica che consiste nel leggere ad alta voce, e a tempo, uno spartito musicale."

Hai visto? Hai appena imparato qualcosa!

Ora vieni con me: ti condurrò in un mondo di ritmo e passione, che unisce i popoli di tutto il mondo da infinite generazioni.

Ad attenderti: 41 argomenti diversi e 36 esercizi pratici, perlopiù di solfeggio!

IL PENTAGRAMMA musicale

Cominciamo col mettere in discussione la tua conoscenza basilare sulla musica (le note musicali, la lettura del pentagramma, il conteggio dei tempi e molto altro!). Dobbiamo rispolverare gli spensierati anni fra i banchi delle medie, ricordi? Quando potevi scegliere se suonare il flauto, la chitarra, la tastiera o il violino. Quando suonare era un gioco. Quando suonare era motivo di unione.

Non ti ricordi più nulla?

Nessuno ha detto che sarebbe stato facile, giusto? Tuttavia, quando le tue dita pizzicheranno le corde di una chitarra, o si adageranno sulla tastiera di un pianoforte, capirai che ne sarà valsa la pena!

Cominciamo.

Sai dirmi cos’è il pentagramma ?

" Il pentagramma musicale è il sistema di lettura musicale più diffuso al mondo. Di origini antichissime, si tramanda di generazione in generazione sin dall’inizio del secondo millennio."

Com’è strutturato il pentagramma? Semplice! È composto da 5 linee parallele, divise fra loro da una equa distanza.

Il pentagramma, anche noto come Rigo musicale dovrà diventare il tuo migliore alleato, in quanto FONDAMENTALE per leggere la musica .

Come avrai senz’altro notato dall’immagine riassuntiva in cima alla pagina, il pentagramma è così strutturato: cinque righe parallele fra loro che delimitano quattro spazi interni. Si può quindi dire che:

" Il pentagramma è formato da cinque righe e quattro spazi."

Sai dirmi il suo utilizzo? Esatto! Sul pentagramma si segnano tutti i simboli musicali . Attenzione! Non mi riferisco solo alle note musicali. Infatti, per poter leggere correttamente queste ultime, sono necessarie altre informazioni riportate su ogni pentagramma che si possa definire tale, come ad esempio, la chiave (che generalmente si trova all’inizio di un pentagramma). Ma non corriamo troppo… ti spiegherò un elemento alla volta, cosicché tu non possa confonderti.

Trascrivere le note musicali sul pentagramma (derivate da un suono o una melodia) in gergo tecnico si dice " notazione . Attraverso la notazione ogni nota viene disegnata" a mo’ di simbolo e resa riconoscibile fra le altre. Questo simbolo (ovvero, la nota ) identifica almeno due caratteristiche principali di ogni suono: la durata e l’ altezza .

Dunque, vediamo di cosa si tratta.

La durata delle note

Come ci suggerisce la parola, si tratta della durata del suono. La più conosciuta è il quarto . Ma quanto dura un quarto? Eh… dipende! Da cosa? Dalla velocità del brano.

Le durate non possono essere costrette in un’unità di misura scientifica (come ad esempio i secondi), perché ogni suono può essere riprodotto a seconda della velocità generale del brano. La notazione di un testo musicale pensato e scritto in quarti può dunque essere riprodotta molto rapidamente o molto lentamente! È l’interpretazione del musicista a decretare la vera differenza.

L’altezza dei suoni

Semplificando il concetto all’osso, ti posso dire che l’altezza del suono suggerisce il nome della nota. Il suono è un Do? Oppure un Sol?

Viene definita altezza perché " un suono più acuto è considerato più alto di un suono grave ". Infatti, nei capitoli a seguire, noterai come sul pentagramma un suono grave sia posto visibilmente più in basso rispetto a un suono acuto.

I righi musicali

In conclusione, il pentagramma è un rigo grafico riconosciuto globalmente come sistema per scrivere e leggere musica.

Nell’antichità, non era inusuale imbattersi in pentagrammi composti da tre righe, da due o persino da una singola linea. Tuttavia, a oggi, indipendentemente dal genere musicale, si utilizza il pentagramma (sebbene ci possano essere delle estensioni di linee, mediante dei tagli addizionali , di cui però ti parlerò nel capitolo opportuno).

Attenzione! Le uniche eccezioni alla lettura del pentagramma in epoca moderna sono le intavolature .

Intavolatura

Meglio nota come tablatura o anche tabulatura, si tratta di un metodo alternativo al pentagramma per scrivere musica, in particolar modo è un sistema di notazione musicale per gli strumenti a corda (come la chitarra).

A differenza del pentagramma classico, l’intavolatura illustra la posizione delle dita del suonatore sulla tastiera (anziché l’altezza del suono) e le righe musicali corrispondono alla quantità di corde dello strumento a pizzico (ad esempio: sei linee per la chitarra classica).

Il tempo è rappresentato da sinistra a destra.

A ogni rigo corrisponde una corda specifica.

Dai numeri che compaiono sopra ogni rigo si evince quale tasto si debba premere sul manico dello strumento.

Si può dunque dire che " la tablatura indica solo la successione di corde da premere, ma non ha modo di specificare la durata di queste note senza l’ausilio di riferimenti esterni. "

È solo l’inizio… non farti spaventare!

C’è ancora tanto da imparare.

LA NOTA MUSICALE

Dunque, procediamo, affrontando il tema della durata delle note musicali che, come già anticipato, non si può scandire in secondi o in qualunque altra unità di misura del tempo.

Ti introduco quindi il quarto o semiminima : due nomi differenti ma che identificano una medesima durata ( quantità di tempo , non di x secondi).

Purtroppo, spiegare questo concetto è più difficile nella teoria piuttosto che sperimentare la pratica. Tuttavia, sei qui anche per questo, giusto? Quindi avanti!

Immagina una torta rotonda, del gusto che più ti piace, purché sia ancora integra. Ora pensa alle torte che sforna tua madre, del diametro di 20 centimetri, ancora fumanti; e poi pensa al frigorifero di qualche pasticceria, le torte esposte sono di gusti variegati, alcune con più strati, altre ricoperte di glassa al cioccolato e altre ancora sono di un formato adatto a due, massimo tre persone. Indipendentemente da tutto, che sia fatta in casa o da un professionista, ognuna di queste è una torta intera .

Ora immagina di afferrare un coltello affilato e di dividere la torta a metà. Il peso

Ti è piaciuta l'anteprima?
Pagina 1 di 1