Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Van Gogh
Van Gogh
Van Gogh
E-book51 pagine42 minuti

Van Gogh

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Info su questo ebook

Geniale, visionario, con una sensibilità artistica sconfinata. Tra i pionieri dell'arte contemporanea, Vincent Van Gogh è stato il padre dell'Espressionismo francese ed emblema dell'artista incompreso e tormentato. Tutta la sua vita fu infatti caratterizzata da un grande malessere, da un senso di solitudine e non-appartenenza che a volte sfociava nell'autolesionismo. La pittura, l'assenzio, il rapporto burrascoso e viscerale con il pittore Paul Gauguin, ma anche la vocazione religiosa, i viaggi solitari in Europa e gli intimi scambi epistolari con il caro fratello Théo: la vita di Van Gogh è stata fitta di eventi che lo hanno segnato nel profondo, in un gioco di ombre e luci che trova massima espressione nei suoi capolavori. "Preferisco dipingere gli occhi degli uomini che le cattedrali, perché negli occhi degli uomini c'è qualcosa che non c'è nelle cattedrali". Sono queste le parole con cui spiega la sua passione nel ritrarre soggetti che i suoi contemporanei consideravano umili, grezzi e poco interessanti: i lavoratori dei campi, i minatori, oltre ai numerosi autoritratti, ai paesaggi, ai dipinti con cipressi e alle molteplici rappresentazioni di campi di grano e girasoli. Sebbene sia riconosciuto oggi come uno dei pittori più importanti della contemporaneità, in vita le sue opere (in tutto 864 tele) furono poco conosciute, e raramente vennero apprezzate. Oggi il suo "Ritratto del dottor Gachet" vale più di 100 milioni di dollari.-
LinguaItaliano
Data di uscita8 ott 2021
ISBN9788726970180
Leggi anteprima

Leggi altro di Chiara Rebutto

Correlato a Van Gogh

Libri correlati

Articoli correlati

Categorie correlate

Recensioni su Van Gogh

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

    Anteprima del libro

    Van Gogh - Chiara Rebutto

    Van Gogh

    Immagine di copertina: Shutterstock

    Copyright © 2021 Chiara Rebutto and SAGA Egmont

    All rights reserved

    ISBN: 9788726970180

    1st ebook edition

    Format: EPUB 3.0

    No part of this publication may be reproduced, stored in a retrievial system, or transmitted, in any form or by any means without the prior written permission of the publisher, nor, be otherwise circulated in any form of binding or cover other than in which it is published and without a similar condition being imposed on the subsequent purchaser.

    www.sagaegmont.com

    Saga is a subsidiary of Egmont. Egmont is Denmark’s largest media company and fully owned by the Egmont Foundation, which donates almost 13,4 million euros annually to children in difficult circumstances.

    Introduzione

    Un caffè nel centro di Arles, 23 dicembre 1888.

    Seduti ad un tavolo, di fronte ad una zuppa calda e a due bicchieri di assenzio, Vincent Van Gogh e Paul Gauguin parlano animatamente tra loro.

    Vincent, amico mio, vi confesso che io non ce la faccio più confida all’improvviso Gauguin.

    Complice anche l’elevato tasso alcolico nelle vene dei due pittori, l’atmosfera si surriscalda fino a degenerare.

    Ho deciso. Non posso restare qui: me ne torno a Parigi prosegue Gauguin. Perdonatemi, avvertirò anche vostro fratello Theo…

    Ma Van Gogh non lo lascia concludere. In preda ad un impeto di rabbia, scaglia il bicchiere che ha in mano contro Gauguin e, per un soffio, non lo colpisce in pieno volto.

    Ecco perché voglio andarmene! Siete fuori controllo! Non ne posso più delle vostre crisi nervose urla Gauguin alzandosi di scatto dalla sedia.

    Siete voi, siete voi che mi fate impazzire! Siamo tutti pazzi! risponde Van Gogh, adirato e sconvolto.

    Senza nemmeno più guardarlo, Gauguin esce rabbioso dal locale, tra gli occhi sbarrati degli altri avventori, dirigendosi verso piazza Victor Hugo. Van Gogh, ormai fuori di sé, lo rincorre estraendo dalla tasca un rasoio e brandendolo come un’arma. Gauguin si accorge dei passi rapidi e frenetici che lo inseguono e si volta, deciso ad affrontare l’amico.

    Fate sul serio, Vincent? Volete forse uccidermi? Che ne è della nostra fratellanza artistica? gli domanda tra l’indignato e l’impaurito.

    All’improvviso Van Gogh sembra tornare in sé. Si ferma ad osservare prima l’amico, poi il rasoio che ha in mano, e si blocca. Abbassa la testa e si dirige correndo verso casa. Gauguin ne approfitta per allontanarsi: non lo insegue, ma va in cerca di un albergo per trascorrere la notte e sbollire la rabbia.  

    Una volta arrivato a casa, Van Gogh, in preda ad una crisi nervosa più forte di altre, compie un gesto autolesionista estremo: si taglia il lobo dell'orecchio sinistro. Non solo, amputa completamente l’orecchio sinistro. Il sangue comincia a fluire copiosamente e Van Gogh afferra alcuni asciugamani per bloccare il flusso. Poi avvolge l’orecchio in una carta di giornale.

    Fermata l’emorragia, esce di casa e raggiunge il bordello che lui e Gauguin sono soliti frequentare e consegna il macabro pacchetto alla loro prostituta preferita, Rachel.

    Ecco un mio souvenir.

    Poi torna a casa. Accende la lampada che è sul tavolo vicino alla finestra e si ritira in camera per dormire.

    ***

    All’alba del giorno successivo, Gauguin si recò a casa di Van Gogh, dove trovò alcune guardie ad attenderlo. La polizia era entrata in casa del pittore, richiamata dai vicini preoccupati per i rumori sentiti durante la notte. Nelle due camere al piano inferiore dell’appartamento c’erano macchie di sangue sparse sulle pareti e sul pavimento di pietra. Anche la scala che conduceva alla camera da letto era macchiata. Van Gogh era sdraiato sul letto: dormiva, ancora

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1