Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Monza. Una cronologia. Dal 1815 ai giorni nostri
Monza. Una cronologia. Dal 1815 ai giorni nostri
Monza. Una cronologia. Dal 1815 ai giorni nostri
E-book314 pagine2 ore

Monza. Una cronologia. Dal 1815 ai giorni nostri

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

Questa cronologia ripercorre la storia della città di Monza dal 1815 – anno della restaurazione con il Congresso di Vienna e la fine dell'età napoleonica – fino ai giorni nostri.
Per fornire al lettore un quadro più completo dell'evoluzione della città attraverso questi due secoli, accanto agli eventi di carattere più locale (nascite e morti di personaggi, scioperi, fondazioni di organizzazioni come la Camera di commercio e quella del lavoro, elezioni, la Villa Reale, il Duomo, ecc.) vengono fornite informazioni sulle vicende nazionali che hanno influenzato la storia cittadina (norme, cambiamenti istituzionali, guerre, ecc.). Nell'opera vengono riportati i testi dei documenti citati più rilevanti per la storia locale.
Oltre alle vicende storico politiche della città in senso stretto, viene anche trattata la storia artistica e culturale (vengono riportate informazioni su monumenti come quello dedicato al re Umberto I ivi ucciso, o alle principali costruzioni cittadine), oltre che quella economica e legate al movimento e alle organizzazioni cooperative operanti sul territorio.
LinguaItaliano
Data di uscita31 mag 2021
ISBN9791220809535
Monza. Una cronologia. Dal 1815 ai giorni nostri
Leggi anteprima

Leggi altro di Mirko Riazzoli

Correlato a Monza. Una cronologia. Dal 1815 ai giorni nostri

Titoli di questa serie (15)

Visualizza altri

Categorie correlate

Recensioni su Monza. Una cronologia. Dal 1815 ai giorni nostri

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Monza. Una cronologia. Dal 1815 ai giorni nostri - Mirko Riazzoli

    Mirko Riazzoli

    Monza. Una cronologia.

    Dal 1815 ai giorni nostri

    Introduzione

    Questa cronologia ripercorre la storia della città di Monza dal 1815 – anno della restaurazione con il Congresso di Vienna e la fine dell'età napoleonica – fino ai giorni nostri.

    Per fornire al lettore un quadro più completo dell'evoluzione storica della città attraverso questi due secoli, accanto agli eventi di carattere più locale (nascite e morti di personaggi, scioperi, fondazioni di organizzazioni come la Camera di commercio e quella del lavoro, elezioni, la Villa Reale, il Duomo, ecc.) vengono fornite informazioni sulle vicende nazionali che hanno influenzato la storia cittadina (norme, cambiamenti istituzionali, guerre, ecc.). Nell'opera vengono riportati i testi dei documenti citati più rilevanti per la storia locale.

    Oltre alle vicende storico politiche della città in senso stretto, viene anche trattata la storia artistica e culturale (vengono riportate informazioni su monumenti come quello dedicato al re Umberto I ivi ucciso, o alle principali costruzioni cittadine), oltre che quella economica e legate al movimento e alle organizzazioni cooperative operanti sul territorio.

    In appendice viene riportata una sitografia legata alla città.

    1815

    Paolo Mantegazza diviene Podestà di Monza

    le autorità austriache elevano il dazio di entrata del cotone greggio e mantengono molto basso quello dei filati

    inizia la costruzione della Villa Durini

    viene costruito il complesso della Villa Pallavicini, Barbò

    viene stampato a Venezia il Catalogo de' libri italiani e tradotti in italiano proibiti negli Stati di Sua Maestà l'imperatore d'Austria, a marzo viene anche pubblicato il Piano generale di censura

    viene costruita la cascina Bastia nel parco di Villa Reale su progetto del Piermarini

    26 febbraio: con un determinazione imperiale si stabilisce l’esclusione degli ebrei dagli incarichi pubblici

    7 aprile: viene pubblicata in italiano e in tedesco la Sovrana Patente che istituisce il Regno Lombardo-Veneto e definiti gli ordinamenti per la Lombardia e il Veneto

    11 aprile: Luigi Rolla diviene giudice a Monza

    20 aprile: nel Lombardo Veneto, con regie patenti, entra in vigore il Codice austriaco

    24 aprile: con una la notificazione governativa il territorio del governo di Milano viene diviso in nove provincie di Milano, Mantova, Brescia, Cremona, Bergamo, Como, Pavia, Lodi e Crema, Valtellina con capoluogo Sondrio

    11 maggio: le autorità austriache confermano le alienazioni delle librerie ecclesiastiche fatte durante il periodo napoleonico

    agosto: nel Regno Lombardo-Vento viene introdotto la coscrizione obbligatoria, il servizio di leva dura 4 anni

    1 ottobre: viene pubblicato il codice dei delitti e delle gravi trasgressioni politiche

    10 novembre: il governo del Lombardo-Veneto vieta il gioco d'azzardo

    dicembre: nel Regno Lombardo Veneto una notificazione esonera i comuni da prestare servizi e manutenzione del casermaggio

    19 dicembre: viene emanata la Determinazione con cui vengono incaricati i parrochi dei registri degli atti di nascita e di morte

    1816

    1 gennaio: entrano in vigore il codice civile e il codice penale austriaci emanati il 1° giugno 1811 (Codice civile universale austriaco per il Regno Lombardo-Veneto, Regolamento generale del processo civile e Codice dei delitti e elle gravi trasgressioni politiche, questo reintroduce la pena di morte)

    24 gennaio: con un decreto viene divisa la Lombardia in nove province, alle prefetture dipartimentali vengono sostituite le Regie Delegazioni Provinciali e le vice prefetture vengono soppresse

    12 febbraio: viene emessa la notificazione sul Compartimento territoriale della Lombardia da attivarsi col 1° maggio

    4 marzo: l'imperatore Francesco I si reca nella Villa Reale

    11 aprile: con una notificazione dell'Imperial Regio Governo Monza viene elevata al rango di città

    12 aprile: vengono emanate le istruzioni sul nuovo metodo d'amministrazione comunale, il regio delegato comanda i cancellieri del censo, i quali devono segnalargli tutto ciò che (potesse) interessare le viste del governo

    ottobre: l'Austria adotta un sistema proibitivo per il commercio estero nel Lombardo-Veneto, mirando a integrare la sua attività economica nei suoi domini. Vengono particolarmente colpite le importazioni di tele di lino e di cotone e in genere dei tessuti

    1817

    Pietro Gilardoni realizza un progetto, non realizzato, per la ristrutturazione del fabbricato vecchio del collegio di Monza

    le autorità austriache introducono il diviene di importazione dei filati salvo alcuni di titolo elevato, colpiti da alti dazi

    l'abside e il campanile della Chiesa di San Pietro Martire vengono modificati

    la Brianza viene colpita da una epidemia di un morbo petecchiale

    a Vienna viene istituita una Cancelleria aulica riunita con un vice cancelliere per il Lombardo-Veneto

    il governo austriaco decreta che ogni Congregazione di carità vi deve essere una rappresentanza comunale

    viene appaltato e poi inizia il lavoro per l'incanalamento del Lambrone

    16 gennaio: viene emesso il Regolamento per le malattie epidemiche e contagiose

    26 giugno: viene emessa la circolare Discipline onde prevenire lo sviluppo del morbo petecchiale nelle filande di seta

    ottobre: l'Austria adotta un sistema proibitivo per il commercio estero nel Lombardo-Veneto, mirando a integrare la sua attività economica nei suoi domini. Vengono particolarmente colpite le importazioni di tele di lino e di cotone

    1 novembre: le autorità austriache ricostituiscono il corpo della gendarmeria, sciolto dopo la restaurazione, per la Lombardia. Viene emesso il suo regolamento

    18 dicembre: il governo emana una circolare che permette una sola confraternita del SS. in ogni parrocchia, e proibisce il ripristinamento delle confraternite soppresse

    1818

    a Monza sono attive 37 fabbriche di cappelli che impiegano 286 operai

    2 marzo: Giovanni Berra diviene pretore a Monza

    12 settembre: viene approvato il Regolamento Normale per le Scuole Elementari nel Regno Lombardo-Veneto, diviene obbligatoria la frequenza delle scuole elementari pubbliche dai sei a dodici anni, gli oneri sono a carico dei comuni

    19 settembre e 23 dicembre: con due Sovrane Risoluzioni nel Regno Lombardo Veneto viene introdotto il divieto di vendere all'estero Quadri, Statue, Antichità, Collezioni di monete, ed Incisioni, Manoscritti rari,Codici e prime Edizioni in generale di quegli oggetti d'Arte, e Letteratura, che contribuiscono al decoro, ed all'ornamento dello Stato

    2 ottobre: nel Regno Lombardo-Veneto con una sovrana risoluzione si dispone che il mantenimento dei poveri pazzi sia a carico dei comuni

    7 dicembre: viene pubblicato il Regolamento per le Scuole Elementari nel Regno Lombardo-Veneto. Prevede tre tipi di scuola elementare: minore dipendente dal comune e per tutti (dai 6 ai 12 anni, affidate ai comuni), maggiore dipendente dal governo per chi vuole poi proseguire gli studi (per i capoluoghi, per la preparazione di persone che desiderano dedicarsi al commercio, impieghi economici, tenuta di libri di ragioneria), tecniche per chi vuole intraprendere attività economiche, mai realizzate

    1819

    viene aperta nel parco della Villa Reale una scuola per i giardinieri che dovevano curare i giardini delle residenze imperiali

    5 agosto: Pietro Gori diviene pretore a Monza

    1820

    viene costruito il Ponte delle Catene su progetto di Luigi Canonica

    Feliciano Strepponi diviene Maestro di Cappella presso il Duomo di Monza. Lascia l’incarico nel 1828

    29 agosto: viene emanata la notificazione: Proibizione di appartenere alla società dei così detti carbonari. Pene ai contravventori

    4 novembre: viene concessa l'Amnistia assoluta e generale a tutti gli individui del regno che avendo militato sotto le bandiere austriache, si sono trattenuti presso le loro famiglie nelle guerre avvenute negli anni 1799, 1800 e 1809, e che furono considerati come disertori

    10 dicembre: viene pubblicata la Patente sovrana 17 settembre 1820 portante le prescrizioni relative alla coscrizione militare, la durata del servizio di leva viene elevata ad 8 anni

    1821

    19 febbraio: nasce a Monza il patriota Enrico Cernuschi, dirigente della Commissione delle barricate durante le Cinque Giornate di Milano

    5 marzo: viene decretata dal viceré la costituzione dei consigli comunali al posto del convocato per tutti i comuni in cui sono presenti più di trecento estimati

    13 novembre: viene emanato un Regolamento per provvedere alla più regolare esecuzione della vaccinazione

    1822

    Pietro Gilardoni ristruttura il seminario di Monza (aperto questo stesso anno), oggi palazzo degli Studi, e ne progetta la nuova facciata

    viene aperto un ginnasio comunale

    1823

    Pietro Bellani diviene Podestà

    muore a Monza il botanico Luigi Villoresi

    viene costruito il complesso della Villa Carminati De Brambilla, Rusconi, Paleari, Ferrario su progetto di Pietro Pestagalli

    3 agosto: viene diramata una circolare che prevede che la costruzione di nuove strade, sia a carico pubblico, sia dei privati, non si potrà eseguire senza il consenso delle autorità militari

    1824

    viene costruito la Cascina Costa Alta e la Cascina Costa Bassa su progetto di Giacomo Tazzini

    18 settembre: l'Austria vieta nel Regno Lombardo-Veneto il traffico interno di merci straniere

    1825

    l'imperatore Francesco I si reca nella Villa Reale

    termina la costruzione della Porta di Vedano

    27 agosto: nel Regno Lombardo Veneto viene emessa la notificazione Norme e discipline pel deposito nelle dogane o pel trasporto fuori stato delle merci estere, delle quali è proibito il commercio interno, adotta una politica doganale molto restrittiva

    1826

    viene costruito il complesso della Cascina Casalta Nuova su progetto di Giacomo Tazzini

    iniziano i lavori di censuazione dei terreni del Regno Lombardo Veneto

    7 maggio: il monsignore Samuele Bussola diviene arciprete del Duomo di Monza

    1827

    Paolo Porchera diviene Podestà

    Samuele Bussola diviene arciprete a Monza

    Vincenzo Mantovani diviene direttore dell'Ospitale e degli uniti luoghi pii di Monza, rimane in carica fino alla morte nel 1832

    viene costruita la Villa Cattani, Fumagalli, Maggi, Paleari

    dicembre: Alessandro Pedroni diviene pretore a Monza

    1828

    Giosuè Brambilla Carminati diviene Podestà

    viene aperta a Monza la Pia Casa di ricovero

    Pietro Ray diviene Maestro di Cappella presso la Basilica di San Giovanni Battista – Duomo di Monza, rimane in carica fino al 1833

    1829

    Bartolomeo Benaglia diviene Podestà

    1830

    il tasso di scolarità in Lombardia è pari al 53% della popolazione in età scolare (tra i 6 e i 12 anni)

    vengono pubblicate le 16 Vedute principali dell'I.R. Villa di Monza disegnate dal vero da CarloSanquirico dedicate a S.A.I.R. il Serenissimo Arciduca Ranieri Vice re del regno Lombardo Veneto

    1831

    i fratelli Marietti acquistano il lago di Pusiano

    le autorità austriache procedono a rilevamenti catastali nel Regno Lombardo Veneto

    24 gennaio: nasce a Monza il geografo e storico Amato Amati

    28 settembre: viene aperta a Monza la Pia Casa d'industria per offrire lavoro a disoccupati e inabili

    6 ottobre: le autorità austriache emanano un ordine che introduce l'obbligo per i medici e chirurghi di curare gli ammalati di colera

    31 ottobre: nasce a Monza il medico, patriota e scrittore Paolo Mantegazza

    1832

    quest'anno sono attivi a Monza circa 40 cappellifici che impiegano circa 400 operai

    viene costruito il Ponte Cavriga

    muore a Monza il pittore Fedele Albertolli

    23 settembre: viene fondato il Pio Istituto Cappellai di Monza ad opera di 99 lavoratori del settore, la prima società di mutuo soccorso

    19 dicembre: muore a Monza il medico Vincenzo Mantovani

    1833

    viene costruito il Ponte della Cavriga (o Ponte Cavriga) su progetto dell'architetto Giacomo Tazzini

    1834

    i fratelli Marietti aprono le chiuse del cavo Diotti causando una piena del Lambro e vari danni

    nasce a Monza la ballerina Claudina Cucchi

    la Brianza viene colpita da una epidemia di colera che continua anche l'anno successivo, la mortalità e dello 0,5% e la morbilità del 10%

    marzo: il dazio d'importazione sui filati bianchi di cotone passa da 107,14 lire a 80,36 lire al quintale, quello di importazione sul cotone greggio da 13,39 lire a 8,93 lire. Non variano viceversa i dazi di esportazione (4,46 e 1,56 lire)

    1835

    26 febbraio: nasce a Monza Maria Biffi Levati, fondatrice della Famiglia Religiosa delle Suore Misericordine di San Gerardo de' Tintori

    1836

    inizia la costruzione della Chiesa di S. Gerardo al Corpo su progetto dell'architetto Giacomo Moraglia, termina nell'agosto del 1842

    a Monza vi sono i primi casi di colera

    1 febbraio: viene emesso il regolamento dei dazi e delle privative di stato

    30 ottobre: inizia la costruzione della Chiesa di San Gerardo su progetto di Giacomo Moraglia

    viene pubblicato il Progetto della strada di ferro da Milano a Como dell'ingegner Giuseppe Bruschetti

    1837

    Ignazio Cantù pubblica a Milano la Guida per la Brianza e per le terre circonvicine

    1838

    Giovanni Filippini redige una planimetria della città di Monza

    viene costruito il Ponte dei Bertoli su progetto dell'architetto Giacomo Tazzini

    l'imperatore costruito il Ponte dei Bertoli

    viene demolita Porta Nuova

    la ditta Holzhammer ottiene il privilegio per la costruzione di una linea ferroviaria da Milano a Monza

    l'imperatore Ferdinando I si reca nella Villa Reale

    2 gennaio: nasce a Monza lo scultore Luigi Crippa

    1839

    viene costruita la Cascina del Sole su progetto di Giacomo Tazzini

    circa quest'anno viene costruito il Collegio Bosisio

    19 aprile: una sovrana risoluzione impone, nel Regno Lombardo-Veneto, la vendita dei beni comunali incolti, entra in vigore dal 10 luglio

    1840

    viene fondato il Cappellificio Meroni

    viene costruito la Cascina Cavriga su progetto di

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1