Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Criptovalute: Le 21 informazioni che non puoi ignorare se vuoi comprendere il mondo delle crypto

Criptovalute: Le 21 informazioni che non puoi ignorare se vuoi comprendere il mondo delle crypto

Leggi anteprima

Criptovalute: Le 21 informazioni che non puoi ignorare se vuoi comprendere il mondo delle crypto

Lunghezza:
92 pagine
1 ora
Editore:
Pubblicato:
10 mag 2021
ISBN:
9791220334716
Formato:
Libro

Descrizione

Il manuale definitivo sul mondo delle CRIPTOVALUTE.Le 21 informazioni basilari per rendere il futuro comprensibile anche da chi non sa nulla di criptovalute! Questo libro descrive in maniera molto concreta cos'è la blockchain, tecnologia su cui si basa l'intero sistema delle criptovalute, e cosa sono esattamente le criptovalute.Il libro parte dall'analisi della criptovaluta per eccellenza, il Bitcoin, spiegando cosa sono, quale è la filosofia per la quale sono nati, come vengono creati e per che cosa sono oggi utilizzati.Continua poi parlando di quello che è il meccanismo legato allo scambio della criptomoneta e di come sia proprio grazie alla blockchain che queste transazioni siano effettivamente possibile e siano sicure.Non possono mancare poi riferimenti al altre criptovalute importantissime, nate per altri scopi rispetto al Bitcoin e che hanno preso sempre più piede nel panorama internazionale.Passando poi attraverso la spiegazione di quello che sono gli smart contract il libro analizza quelli che potrebbero essere gli sviluppi futuri delle criptovalute in tutti gli ambiti regolati appunto da contratti che potrebbero nel breve periodo essere resi "smart", analizzando i pro ed i contro di questo nuovo sistema ipotizzandone l'impatto sulla nostra società. Un libro che si differenzia dagli altri libri sulle criptovalute perché in un solo volume viene spiegato nel dettaglio sia la base tecnologica su cui le criptovalute sono state realizzate, sia vengono analizzate alcune tra le più importanti criptomonete attualmente sul mercato. Il tutto è descritto con un taglio molto chiaro e pratico.In questo libro è svelato:Cosa sono i BitcoinCosa è la blockchainCome avvengono le transazioni in bitcoinCosa sono gli smart contractQuali sono i rischi legati alla blockchain ed alle criptovaluteQuali sono i vantaggi legati alla blockchain ed alle criptovaluteQuali sono le leggi che regolano questi scambiLe prospettive futuro del sistema legato alle criptovaluteE tanto altro ancoraIl libro è adatto sia a coloro che si avvicinano per la prima volta al mondo delle criptovalute, perché in maniera molto semplice e per punti analizza tutte le informazioni necessarie a comprendere questo affascinante mondo, sia alle persone che già conoscono delle informazioni legate alle criptomonete in quanto permette, con un taglio pratico, di analizzare nello specifico come avviene il flusso di informazioni attraverso il sistema della blockchain.
Editore:
Pubblicato:
10 mag 2021
ISBN:
9791220334716
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Criptovalute

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Criptovalute - Paolo Pigna

criptovalute.

1. L’evoluzione dei sistemi di pagamento, dal contante alle criptovalute

Il denaro è rappresentato da un oggetto fisico, di solito una moneta o una banconota. Quando questo oggetto è consegnato ad un altro individuo, anche la sua unità di valore viene trasferita, senza bisogno di intermediazione. Non permane nessuna relazione di credito tra l'acquirente e il venditore. Questo è il motivo per cui è possibile che le parti coinvolte rimangano anonime. Il grande vantaggio del denaro fisico è che chiunque sia in possesso dell'oggetto fisico è di default il proprietario dell'unità di valore. Questo assicura che i diritti di proprietà delle unità di valore circolanti siano sempre chiaramente stabilite, senza un'autorità centrale che ne tenga traccia. Qualsiasi soggetto può prendere parte a un sistema di pagamento in contanti; nessuno può essere escluso. Si dice, tecnicamente, che sussiste un accesso senza autorizzazione ad esso. I contanti, tuttavia, hanno anche degli svantaggi. Acquirenti e venditori devono essere fisicamente presenti nello stesso luogo per condurre la transazione commerciale, il che, in molte situazioni, rende impraticabile il suo utilizzo. Inoltre… possono essere facilmente rubati, o contraffatti. Insomma, tutti conosciamo i bug legati all’utilizzo del contante, tanto che, anche l’Italia, si interroga da tempo sul fatto di disincentivarlo o meno. C’è chi dice che la scomparsa del contante penalizzerebbe l’economia, che il pagamento con altri sistemi incentivi a spendere di più, che le altre modalità di pagamento hanno costi di utilizzo troppo alti e porterebbero a diventare ancora più poveri quelli che partono già da una situazione di svantaggio. Per contro, altri sostengono che l’abolizione del contante comporterebbe la vittoria definitiva contro l’evasione fiscale, il riciclaggio e altri utilizzi illegali del denaro. Difficile dirlo. Intanto, consideriamo che le criptovalute non sono semplice denaro contante, smaterializzato in forma elettronica. Chiaramente, un sistema di pagamento ideale sarebbe quello in cui il valore monetario potesse essere trasferito elettronicamente tramite file di dati. Essi conserverebbero i vantaggi del denaro fisico, ma sarebbero in grado di circolare liberamente su reti elettroniche. Un file di dati di questo tipo potrebbe essere inviato tramite e-mail o canali di social media. Dov’è l’inghippo? È presto detto. Una caratteristica specifica dei dati elettronici è che possono essere copiati un numero qualsiasi di volte, con un costo irrisorio. Capiamo che ciò sarebbe assurdo e pericoloso quando si tratta di soldi! Se i file di dati che rappresentano denaro contante potessero essere copiati un numero ennesimo di volte, usando anche i duplicati come valuta, in quanto indistinguibili dall’originale, è evidente che non potrebbero servire come strumento di pagamento. Questo problema è tecnicamente definito come duble spending problem. Quando si parla di criptovalute la traduzione italiana della terminologia tecnica non è sempre facile ed immediata, diciamo che si tratta di un problema di spesa duplice degli stessi soldi digitali. Dunque, ovviamente, impraticabile. Come nota metodologica, aggiungiamo che abbiamo tentato di rendere, nel testo, più comprensibile anche la terminologia tecnica. Spesso abbiamo osato traduzioni dei termini specifici su cui, forse, non tutti gli addetti ai lavori potrebbero concordare. Tuttavia, se non si comprende bene ciò di cui stiamo discutendo, difficilmente ci si potrà approcciare a un tema così complesso. Siamo certi che, alla fine di questa lettura, vi sentirete perfettamente padroni del mondo delle criptovalute!

Per contrastare il problema della doppia spesa, rendendo tuttavia, allo stesso tempo, realizzabile la possibilità di effettuare pagamenti anche a distanza e con denaro immateriale, dicevamo, sono stati inventati i sistemi di pagamento elettronici classici. Essi sono basati sull’esistenza di un'autorità centrale che verifica la legittimità dei pagamenti e tiene traccia, passo passo, dello stato attuale di proprietà di quei soldi. In tali sistemi, un'autorità centrale (di solito una banca) gestisce i conti correnti di compratori e venditori. L'acquirente avvia un pagamento inviando un ordine. L'autorità centrale, facendo da garante ed intermediario della transazione, assicura che l'acquirente abbia i fondi necessari e aggiusta i conti di conseguenza. I sistemi di pagamento centralizzati risolvono il problema della doppia spesa, ma richiedono fiducia. Infatti, gli attori (chi compra e chi vende, cioè chi trasferisce e chi riceve il denaro digitale) devono avere fiducia che l'autorità centrale non abuserà del potere delegato. Dovranno credere che l’intermediario non farà sparire i loro soldi e, soprattutto, che il sistema on line con cui consente la transazione non possa essere vulnerabile ad attacchi esterni, che siano intenzionali, come quelli di hacker e pirati informatici, o accidentali, come guasti tecnici, ma anche, persino, contingenze politiche avverse, di Stati che possono decidere di interferire nelle transazioni fra un Paese e un altro, impedendo la transazione o, peggio, confiscando i fondi.

2. Cosa sono i Bitcoin

L’evoluzione di questi due sistemi di pagamento, quella che ha cercato di unire i vantaggi di entrambi, abbattendone gli svantaggi, è stata il Bitcoin, la prima e la principale delle criptovalute esistenti. La caratteristica chiave del sistema Bitcoin è l'assenza di un libro mastro gestito centralmente. Non esiste un'autorità centrale con un diritto esclusivo a mantenere i conti. Per capire come questo sia possibile, per prima cosa discuteremo di un sistema di pagamento storico che ha alcune somiglianze con il più recente sistema Bitcoin, che ha solo – o già, a seconda dei punti di vista – un decennio di vita. Sull'isola di Yap, sita in Micronesia, nel Pacifico occidentale, grandi pietre simili a macine venivano usate come mezzo di scambio. Queste pietre erano estratte a circa 280 miglia di distanza sull'isola di Palau e portate a Yap per mezzo di piccole barche. Ogni abitante, in teoria, poteva portare nuove unità di denaro in pietra nel sistema economico dell’isola. I costi di creazione di questa unità di scambio, sotto forma di sforzo di lavoro per l’estrazione delle pietre e di attrezzature come le barche, usate per il trasporto, hanno protetto l'economia isolana dall'inflazione. Ad un certo punto è accaduto che, invece di dover estrarre e spostare laboriosamente e faticosamente le pietre, che avevano un diametro fino a 13 piedi, gli abitanti dell’isola hanno cominciato a condurre virtualmente le transazioni di pietre, trasferendone la proprietà dall’acquirente al venditore in maniera solo virtuale. In questo modo, le pesanti

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Criptovalute

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori