Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Satanismo ed esoterismo: DISCRIMEN TRA VIZIO DI MENTE E CAPACITA' DI INTENDERE E DI VOLERE
Satanismo ed esoterismo: DISCRIMEN TRA VIZIO DI MENTE E CAPACITA' DI INTENDERE E DI VOLERE
Satanismo ed esoterismo: DISCRIMEN TRA VIZIO DI MENTE E CAPACITA' DI INTENDERE E DI VOLERE
E-book106 pagine1 ora

Satanismo ed esoterismo: DISCRIMEN TRA VIZIO DI MENTE E CAPACITA' DI INTENDERE E DI VOLERE

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

Il lavoro che segue ha lo scopo di ripercorrere in modo dettagliato, un fenomeno oggi, fortemente rimbalzato alla cronaca, spesso ignorato e verso il quale si resta indifferenti, quasi ci sentissimo immuni dal coinvolgimento in vicende che hanno a che fare con satanismo ed esoterismo. Con l’ausilio della dottrina e della giurisprudenza, sarà evidenziata la linea di confine tra vizio di mente, parziale e totale e capacità di intendere e di volere, il cosiddetto discrimen.
Gli autori cercheranno di tracciare ed evidenziare la pur sottile linea di confine tra le due fattispecie psicologico – giuridiche, soffermandosi sul ruolo importantissimo e pregno di responsabilità, professionale e interdisciplinare, che hanno in tali casi di cronaca nera, i Consulenti Tecnici di Parte e di Ufficio, i quali giocano il ruolo di convincere i giudici, nel processo, dell’imputabilità o meno dei soggetti coinvolti in certi crimini.
In modo tecnico saranno evidenziati seppur in sintesi, i reati collegati al mondo dell’esoterismo, satanismo ed occultismo: occultamento e vilipendio di cadavere, incesto, delitti contro il patrimonio.
In conclusione saranno narrati casi di satanismo ed occultissimo, scelti sia tra quelli ormai conosciuti grazie alla cronaca come il caso delle Bestie di Satana, sia tra quelli recenti, di cui i media nazionali si sono occupati, delle bestie del basso modenese.
LinguaItaliano
Data di uscita23 nov 2020
ISBN9791220225243
Satanismo ed esoterismo: DISCRIMEN TRA VIZIO DI MENTE E CAPACITA' DI INTENDERE E DI VOLERE
Leggi anteprima

Leggi altro di Francesca Mamo

Correlato a Satanismo ed esoterismo

Recensioni su Satanismo ed esoterismo

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Satanismo ed esoterismo - Francesca Mamo

    Autori:

    PREFAZIONE

    È ancora vivo, nella memoria di chi scrive, il ricordo dei fatti relativi ai delitti commessi tra il 1998 ed il 2004 dai componenti del gruppo denominato bestie di satana , vicenda che determinò un forte allarme sociale, sia per l ’ efferatezza dei delitti commessi, sia per l ’ appartenenza degli autori ad una c.d. setta satanica .

    In realt à , nel caso in esame, non si può parlare di una vera e propria setta, in quanto l ’ idea del satanismo ed il culto satanico risultarono, in concreto, soltanto ostentati, ma non realmente ed intimamente condivisi dagli appartenenti al gruppo medesimo.

    Si tratt ò , quindi, di una modalit à di affiliazione finalizzata a giustificare un comportamento deviante e di rottura verso il sistema e che costitu ì il vero legame che aveva unito gli appartenenti al gruppo e li aveva condotti alla commissione dei delitti.

    Si può comunque affermare che il rapporto dell' uomo verso il mondo dell ’ occulto ha una doppia natura: da un lato fa paura, ma dall ’ altro è in grado di affascinare, quasi come se l ’ interesse che questo mondo è in grado di suscitare fosse un istinto primitivo.

    Lo studio del satanismo e del fenomeno esoterico in generale non è di facile realizzazione, perché il satanismo e l ’ esoterismo sono fenomeni caratterizzati da una complessità , che si manifesta gi à nella prima delle domande possibili: quale motivazione sottende l ’ ingresso in un gruppo satanista o esoterico? L ’ ingresso in una congrega o una setta solitamente avviene per desiderio di aderire ad un nuovo modello religioso, diverso da quello proposto dalla religione ufficiale , oppure per noia o per solitudine, o ancora, per il fascino dell' illusione di riuscire ad ottenere, rapidamente e facilmente, benefici quasi sempre irraggiungibili dall ’ aspirante adepto in modo autonomo.

    Il fattore comune che caratterizza in genere il fenomeno settario, estremamente pericoloso, è quello della manipolazione mentale, un processo di carattere sociale, che coinvolge tutti i membri della setta. Essa viene esercitata inserendo l ’ individuo all ’ interno di uno specifico contesto sociale, in cui è obbligatorio rimuovere la vecchia identit à ed aderire a quella imposta dal gruppo, con il fine ultimo di giungere ad un drastico cambiamento della personalit à dell ’ adepto.

    La manipolazione mentale diventa quindi una strategia di relazione, utilizzata per distruggere l'i dentit à dell' individuo, attraverso un rapporto di potere che serve ad annullare e strumentalizzare l ’ identit à della vittima per i propri scopi. Sotto l ’ influenza del controllo mentale, l ’ identit à originaria viene rimpiazzata da un ’ altra, diversa, che soddisfa i bisogni e le necessit à della setta ed è funzionale ad essa: si crea pertanto un patologico rapporto di dipendenza dell ’ adepto verso la setta.

    Da un punto di vista dello studio criminologico, è necessario fare una distinzione tra ciò che è veramente il satanismo o l ’ esoterismo, che racchiudono una vera e propria cultura , talvolta negativa e alcuni fenomeni che potrebbero essere definiti fai da te i quali, scimmiottando tale cultura, servono da valvola di sfogo a comuni fenomeni di delinquenza o di disagio psicologico e sociale. Tra queste due tipologie di gruppo non ci sono rapporti gerarchici o strutturali di tipo verticale: non esiste una cupola che teorizza ed una manovalanza che uccide; sono due fenomeni differenti. Esistono gruppi ben organizzati, in cui si elaborano teorie e si scrivono libri e, di contro, gruppi che, sotto una cultura satanica o esoterica poco approfondita, rappresentano l ’ espressione di un malessere giovanile, n é pi ù n é meno di tanti altri fenomeni giovanili, anche del tutto estranei a qualsiasi forma, studiata o improvvisata , di satanismo.

    In un simile contesto, particolare interesse desta la problematica relativa all ’ accertamento della capacit à di intendere e di volere dei soggetti che si sono resi colpevoli di reati commessi nel contesto del satanismo o di altro fenomeno settario, con particolare riferimento al reato di omicidio: molto spesso, infatti, gli autori di reato, soprattutto se di giovane et à , non hanno coscienza di quanto agito, evidenziando una grave forma di sottovalutazione dell ’ atto che vanno a commettere; ne è un tipico esempio il caso dell ’ omicidio di Suor Maria Laura Mainetti, uccisa a Chiavenna nel giugno 2000 da tre adolescenti, le quali non fornirono agli inquirenti una motivazione chiara del loro gesto.

    Ogni tentativo volto ad indagare il complesso fenomeno del satanismo e dell ’ esoterismo va quindi accolto con interesse ed è per questo motivo che rimando il lettore alle pagine seguenti, con l ’ augurio di trovare in esse uno stimolo per ulteriori spunti di approfondimento e di studio.

    Roma, 5 aprile 2020.

    Fabio Colaiuda *

    * Fabio Colaiuda: PhD, Medico, Criminologo, Dottore di Ricerca in Scienze Medico Chirurgiche Applicate, Perito Tribunale Penale di Roma, Professore a contratto nel Master in Scienze Forensi Universit á Sapienza di Roma

    PRESENTAZIONE

    Il lavoro che segue ha lo scopo di ripercorrere in modo dettagliato, un fenomeno oggi, fortemente rimbalzato alla cronaca, spesso ignorato e verso il quale si resta indifferenti, quasi ci sentissimo immuni dal coinvolgimento in vicende che hanno a che fare con satanismo ed esoterismo.

    Tale aspetto, come è stato recentemente scritto, " pu ò sembrare anacronistico " , (Oliveiro P., 2019) ma, l' obiettivo di questa pubblicazione, oltre a richiamare e chiarire le varie forme di satanismo e di esoterismo, sar à quello di porre l ’ accento su due condizioni psicologiche, che involgono anche l ’ ambito giuridico: il vizio di mente e la capacit à di intendere e di volere.

    Con l ’ ausilio della dottrina e della giurisprudenza, sar à evidenziata la linea di confine tra vizio di mente, parziale e totale e capacit à di intendere e di volere, il cosiddetto discrimen.

    Gli autori cercheranno di tracciare ed evidenziare la pur sottile linea di confine tra le due fattispecie psicologico – giuridiche, soffermandosi sul ruolo importantissimo e pregno di responsabilit à , professionale e interdisciplinare, che hanno in tali casi di cronaca nera, i Consulenti Tecnici di Parte e di Ufficio, i quali giocano il ruolo di convincere i giudici, nel processo, dell ’ imputabilit à o meno dei soggetti coinvolti in certi crimini.

    In modo tecnico saranno evidenziati seppur in sintesi, i reati collegati al mondo dell ’ esoterismo, satanismo ed occultismo: occultamento e vilipendio di cadavere, incesto, delitti contro il patrimonio.

    In conclusione saranno narrati casi di satanismo ed occultismo, scelti sia tra quelli ormai conosciuti grazie alla cronaca come il caso delle Bestie di Satana, sia tra quelli recenti, di cui i media nazionali si sono occupati, delle bestie del basso modenese.

    Prima di concludere questa presentazione, il coautore Emanuele Mascolo, ringrazia la coautrice, la Prof.ssa Francesca Mamo, che ha seguito questo lavoro come tesi del Master di II Livello in Criminologia Clinica, per aver spronato alla pubblicazione.

    CAPITOLO I: L’ANALISI DEL SATANISMO

    Elementi socio religiosi – Le implicazioni giuridiche – Sette sataniche e criminologia - Satanismo contemporaneo e satanismo moderno.

    Elementi socio religiosi.

    Il primo capitolo di questo lavoro, intitolato l’ analisi del satanismo , ci aiuter à a capire di cosa parliamo quando ci troviamo di fronte questo fenomeno. Innanzitutto è necessario individuare chi è Satana. In primis va tenuto conto dell ’ etimologia del termine, che deriva dal babilonese Satam, che significa controllore, ma Satana viene anche appellato, nel cristianesimo, ad esempio, come Diavolo, o Lucifero, nel cui contesto è inteso come il sommo male che si scontra con Dio, Sommo Bene, associandolo dunque " all’ idea del provocatore " (Serino v., 2006).

    Sostanzialmente per i cristiani

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1