Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

La Glottodidattica Ludica Nella Didattica Dell'italiano L2

La Glottodidattica Ludica Nella Didattica Dell'italiano L2

Leggi anteprima

La Glottodidattica Ludica Nella Didattica Dell'italiano L2

Lunghezza:
39 pagine
32 minuti
Editore:
Pubblicato:
20 ott 2020
ISBN:
9788831698313
Formato:
Libro

Descrizione

L’oggetto di questo scritto è l’analisi del ruolo ricoperto dal gioco nell’insegnamento dell’Italiano come Lingua seconda a studenti immigrati. Lo scopo è quello di dimostrare come la Didattica ludica possa essere utilizzata in modo proficuo all’interno di un contesto di insegnamento della Lingua italiana a individui immigrati nel nostro Paese.

C’è una forte convinzione riguardo al potenziale dei giochi per l’apprendimento delle Lingue straniere. Vengono considerati utili per praticare abilità come quelle di grammatica e lessico. Inoltre sono visti come un ambiente divertente dove lo studente è immerso in quella Lingua straniera1.
Editore:
Pubblicato:
20 ott 2020
ISBN:
9788831698313
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a La Glottodidattica Ludica Nella Didattica Dell'italiano L2

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

La Glottodidattica Ludica Nella Didattica Dell'italiano L2 - Carmen Leone

(2010).

INSERIMENTO E INTEGRAZIONE DELL’ALUNNO STRANIERO IN CLASSE

La presenza di bambini e adolescenti con origini etniche e culturali diverse è fenomeno non più episodico ma ormai strutturale. La realtà delle classi risulta così marcatamente segnata dalla compresenza di studenti di differente provenienza e nazionalità, il che trasforma le sfide di una didattica della Lingua vòlta a inclusione e interculturalità. Oltretutto si hanno studenti neo-arrivati con cittadinanza non italiana, studenti in Italia da diversi anni e discendenti di seconda generazione. La Scuola non può limitarsi a rilevare le differenze, ma ha anche l’obbligo precipuo di sostenere attivamente la loro integrazione. Essa va intesa come un processo bidirezionale, che prevede diritti e doveri tanto per gli immigrati quanto per la Società che li accoglie. La Scuola infatti è un luogo centrale per la costruzione e condivisione di regole comuni; insieme, può trasmettere le conoscenze storiche, sociali, giuridiche ed economiche che sono saperi indispensabili nella formazione di una nuova cittadinanza.

Proviamo a pensare agli studenti che entrano nelle nostre classi e che si trovano in un Paese culturalmente lontano dalla loro esperienza esistenziale. La nuova Lingua assume per loro un ruolo vitale come veicolo di conferma umana, di rassicurazione e di sopravvivenza emotiva. Nel primo periodo dovranno acquisire gli strumenti linguistici che possano permettere loro di partecipare ad attività comuni alla classe e sviluppare l’Italiano utile alla scolarizzazione e alla socializzazione in generale. È possibile utilizzare in modo integrato il metodo diretto, l’approccio naturale e il TPR, adattandoli alla realtà scolastica e individuale degli alunni stranieri. Nel primo caso l’insegnante usa in classe esclusivamente la L2, spingendo gli alunni a scoprire regole e strutture della Lingua e correggendo gli errori in modo sistematico. Nel secondo la classe è considerata àmbito di acquisizione spontanea e fornisce dunque stimoli e situazioni reali; il docente si avvale solo della L2, non corregge gli errori e aiuta i discenti a eseguire compiti e risolvere problemi attraverso il nuovo codice linguistico. Il Total physical response consta, infine, dell’apprendimento della L2 attraverso una esecuzione di comandi: si impara facendo, cioè sostituendo

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di La Glottodidattica Ludica Nella Didattica Dell'italiano L2

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori