Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Battere il tempo o dirigere?
Battere il tempo o dirigere?
Battere il tempo o dirigere?
E-book54 pagine24 minuti

Battere il tempo o dirigere?

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Info su questo ebook

«La tradizione è la somma degli errori» sosteneva Artur Schnabel. Un’affermazione critica rivolta ad una possibile inferenza negativa che la tradizione - fatta di memoria, testimonianze e notizie - ha sul testo, connotandolo di errori. La lettura dell’opera in questo modo è inquinata e ne consegue un problema di interpretazione. Luciano Berio ha scritto nella presentazione di Cronache del Luogo, una sua opera. «La musica la posso analizzare ma non posso descriverla.». Ma se la musica non la si può descrivere, come è possibile valutare un processo esecutivo? Come è possibile ponderare una inferenza negativa della testimonianza? Esiste un problema di decodifica del testo, di inadeguatezza di trascrizione dell’idea musicale? L’esecuzione non ha un valore oggettivo ed ha un valore imperscrutabile, tutto sommato ci sono delle differenze che hanno a che fare con il processo messo in atto dall’interprete. La risposta può essere nel temine intelligibilità.
LinguaItaliano
EditoreNoùs
Data di uscita30 lug 2020
ISBN9788835870852
Battere il tempo o dirigere?
Leggi anteprima

Leggi altro di Giuseppe Costa

Correlato a Battere il tempo o dirigere?

Categorie correlate

Recensioni su Battere il tempo o dirigere?

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

    Anteprima del libro

    Battere il tempo o dirigere? - Giuseppe Costa

    Giuseppe Costa

    Battere il tempo o dirigere?

    Copyright © 2020 Giuseppe Costa

    info.giuseppecosta@gmail.com

    www.giuseppecostapiano.com

    Giuseppe Costa, Battere il tempo o dirigere?, in Analisi della performace: un ponte tra teoria e interpretazione, atti del convegno internazionale di studi (Messina 7-9 giugno 2018), a cura di Sara Zurletti, Alba Crea e Madalelena Soveral, Conservatorio di musica A. Corelli, Messina 2020, in corso di stampa.

    Copertina di: Giuseppe Costa

    UUID: 62d82788-9c20-4697-bd81-61e167f9b5f6

    Questo libro è stato realizzato con StreetLib Write

    http://write.streetlib.com

    Indice dei contenuti

    Prologo

    Parte I

    Contenuto musicale

    Peccato contro l'opera

    Intelligibilità

    Azioni musicali

    Tempo

    Parte II

    Livello intellettuale e intelligibile dell’analisi del testo

    Analisi della performance: Sonatina di Maurice Ravel

    Modèrè

    Mouvement de Menuet

    Animé

    Bibliografia

    Prologo

    «La tradizione è la somma degli errori» sosteneva Artur Schnabel.

    Un’affermazione critica rivolta ad una possibile inferenza negativa che la tradizione - fatta di memoria, testimonianze e notizie - ha sul testo, connotandolo di errori. La lettura dell’opera è, in questo modo, inquinata e ne consegue un problema di interpretazione.

    Mi viene in mente, a questo proposito, un pensiero di Luciano Berio scritto nella presentazione di una sua opera, Cronache del Luogo. «La musica la posso analizzare ma non posso descriverla. È una cosa che non si fa.».

    Esiste un legame tra le due affermazioni ed è nella constatazione negativa che gli autori fanno dei termini descrizione e tradizione. In più, è posta in essere una discriminazione del concetto di analisi, dai concetti di descrizione e di tradizione; discriminazione positiva nell’affermazione di Berio, che intende il termine analisi nella sua accezione strutturale, nel senso più ampio e percepibile del termine, includendo figure dalle quali è possibile estrarre, dedurre e sviluppare processi musicali di carattere diverso.

    Al di là di un significato creativo e imperscrutabile dell’interpretazione, l’analisi di Berio, riferita ai termini strutturale, percepibile, processo musicale e carattere, permette di considerare un rapporto con il testo consapevole, ovvero riferibile a elementi endogeni alla successione compositiva; essa può rilevare interpretazioni pertinenti, perché riferiti alla natura della successione. Una testimonianza, invece, potrebbe avere

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1