Goditi subito questo titolo e milioni di altri con una prova gratuita

Solo $9.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Dirigenti Scuola 38/2019: Sulle tracce del cambiamento

Dirigenti Scuola 38/2019: Sulle tracce del cambiamento

Leggi anteprima

Dirigenti Scuola 38/2019: Sulle tracce del cambiamento

Lunghezza:
167 pagine
2 ore
Pubblicato:
Jul 15, 2020
ISBN:
9788838249686
Formato:
Libro

Descrizione

Rivista di cultura professionale per la dirigenza educativa

Hanno collaborato a questo numero:
Ermanno Puricelli, già dirigente scolastico, ricercatore, formatore
Luigi d’Alonzo, Ordinario di Pedagogia Speciale presso l’Università Cattolica di Milano. Direttore del Centro studi e ricerche sulla Disabilità e la Marginalità (CeDisMa). Direttore della rivista scientifica “Italian Journal of Special Education for Inclusion”.
Mario Giacomo Dutto, già direttore generale MIUR
Paolo De Carli, DIESSE-Lombardia, già professore ordinario Università degli Studi di Milano, Diritto dell’Economia
Giambattista Bufalino, Università degli studi di Catania
Carmelo Farinella, docente, pianista, formatore
Samuele Giombi, dirigente scolastico
Adriana Battaglia, già dirigente scolastico
Vito Tenore, Consigliere della Corte dei Conti e professore presso la SNA; docente titolare presso la Scuola di Perfezionamento delle Forze di Polizia, la Scuola Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Ostia e la Scuola Ufficiali dei Carabinieri di Roma.
Pubblicato:
Jul 15, 2020
ISBN:
9788838249686
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Dirigenti Scuola 38/2019

Leggi altro di Aa.Vv

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Dirigenti Scuola 38/2019 - AA.VV

AA.VV.

Dirigenti Scuola 38 (2019)

Sulle tracce del cambiamento

Rivista di cultura professionale per la dirigenza educativa (fondata da Cesare Scurati)

-

anno XXXVIII

(Autorizzazione del Tribunale di Brescia n. 19 del 3 luglio 1981)

ISSN: 2280-8744

Direzione, Redazione e Amministrazione

Edizioni Studium Srl, Via Crescenzio, 25 - 00193 Roma

E-mail: info@edizionistudium.it

Per informazioni e sottoscrizioni

Ufficio abbonamenti tel. 030.2993305 – fax 030.2993317

e-mail abbonamenti@edizionistudium.it

(operativo dal lunedì al venerdì, ore 8.30-12.30 e 13.30-17.30)

Direttore Responsabile

Giuseppe Bertagna

Direttore

Ermanno Puricelli

Redazione

Francesco Magni

Comitato scientifico*

Rosa Cirillo , Segretaria nazionale Dipartimento Dirigenti Scolastici, UIL Scuola

Silvia Ivaldi , Ricercatrice di Psicologia sociale e del lavoro, Università degli Studi di Bergamo

Roberto Mascazzini , Architetto, esperto in edilizia scolastica

Loredana Perla , Ordiario di Didattica e pedagogia speciale, Università degli Studi di Bari

Vincenzo Perrone , Ordinario di Organizzazione Aziendale, Università Bocconi di Milano

*Per il referaggio di alcuni articoli, la direzione della rivista si può avvalere anche del consiglio scientifico delle Edizioni Studium, sezione scienze sociali e dell’educazione.

Gli scritti proposti per la pubblicazione sono peer reviewed.

I diritti di traduzione, di memorizzazione elettronica, di riproduzione e di adattamento totale o parziale, con qualsiasi mezzo (compresi i microfilm), sono riservati per tutti i Paesi. Le fotocopie per uso personale del lettore possono essere effettuate nei limiti del 15% di ciascun fascicolo di periodico dietro pagamento alla siae del compenso previsto dall’art. 68, commi 4 e 5, della legge 22 aprile 1941, n. 633. Le riproduzioni effettuate per finalità di carattere professionale, economico o commerciale o comunque per uso diverso da quello personale possono essere effettuate a seguito di specifica autorizzazione rilasciata da clearedi, Centro Licenze e Autorizzazioni per le Riproduzioni Editoriali, Corso di Porta Romana n. 108, Milano 20122 (e-mail autorizzazioni@clearedi.org e sito web www.clearedi.org).

http://riviste.gruppostudium.it/

© Copyright by Edizioni Studium, 2019

ISBN: 9788838249884

Questo libro è stato realizzato con StreetLib Write

http://write.streetlib.com

Indice dei contenuti

Sezione monografica: Sulle tracce del cambiamento

Miscellanea

Note e comunicazioni

Per una critica delle relazioni tra famiglia e sistema integrato 0-6

1. Le aree relazionali nel D.lvo n. 65/17

2. Per una critica dell’impianto relazionale nel Decreto

3. Il retroterra culturale del Sistema integrato

4. Ripensare l’impianto relazionale del Sistema integrato

Emendare il D.Lgs. n. 65/2017 per adeguarlo a costituzione e norme comunitarie

Nuovi scenari normativi, nuove prospettive inclusive

1. PUNTARE CON DECISIONE SULLA FORMAZIONE

2. FORMAZIONE CONTINUA

3. FORMAZIONE INIZIALE DEGLI INSEGNANTI

4. CORRETTIVO AL D.LGS. 66/2017

5. MODELLI, PRATICHE DI FORMAZIONE E MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO AL D.LGS. 66/2017

I percorsi quadriennali nella scuola secondaria superiore. Prime riflessioni sulla fase pionieristica (2010-2017)

1. La difficile scuola secondaria superiore

2. Tempo scuola e learning outcomes

3. I cicli quadriennali: la fase di statu nascenti (2010-2017)

4. Gli interrogativi aperti

Riferimenti bibliografici

Miscellanea

Il profilo educativo del docente collaboratore: dimensioni organizzative e prospettive pedagogiche

Una premessa

Alcune precisazioni

Una identità complessa

Prospettive

Armonizzare l'apprendimento: la musica a supporto delle discipline non musicali

La musica e l'area umanistica

La musica e l'area logico-matematica

Bibliografia

Principale normativa di riferimento

Sitografia

Dopo le prove Invalsi 2019. Scuola al bivio: due modelli alternativi

Per tutti o per pochi?

Contro una didattica stravagante, il ritorno alla cattedra e alla parola del maestro

Appelli politico-culturali contro la buona scuola e proposte provocatorie

Contrappunti: quando in causa sono i genitori più che i figli

Un modello contrapposto: appello per la democrazia scolastica

Note e comunicazioni

La revisione del Testo Unico (intervista)

1. Perché la legislazione scolastica italiana è, a suo giudizio, così rigogliosa e caotica?

2. Come è nata l’esigenza di procedere alla realizzazione di un nuovo testo unico della legislazione scolastica?

3. Perché è importante farlo? Quali vantaggi ne trarranno il MIUR, gli Uffici scolastici regionali e provinciali, i dirigenti scolastici, i docenti e gli altri portatori di interesse?

4. Quale metodologia di lavoro è stata adottata?

5. È possibile descrivere brevemente l’impianto complessivo del documento finale?

6. Chi vi è concretamente è impegnato e con quali ruoli?

7. Quali sono i principali ostacoli che si incontrano/si sono incontrati nel corso dei lavori e di che genere?

8. Quanto tempo ha richiesto/richiederà un lavoro così complesso?

9. Quando e come si concluderà l’iter che porterà all’adozione del nuovo testo unico?

10. Sono previste iniziative di presentazione e di formazione una volta ultimato e approvato?

Il contrasto ai fenomeni di bullismo e cyber bullismo come obiettivo primario

Dirigenti Scuola 38 (2019)

Sulle tracce del cambiamento

Hanno collaborato a questo numero:

Ermanno Puricelli, già dirigente scolastico, ricercatore, formatore

Luigi d’Alonzo, Ordinario di Pedagogia Speciale presso l’Università Cattolica di Milano. Direttore del Centro studi e ricerche sulla Disabilità e la Marginalità (CeDisMa). Direttore della rivista scientifica " Italian Journal of Special Education for Inclusion".

Mario Giacomo Dutto, già direttore generale MIUR

Paolo De Carli, DIESSE-Lombardia, già professore ordinario Università degli Studi di Milano, Diritto dell’Economia

Giambattista Bufalino, Università degli studi di Catania

Carmelo Farinella, docente, pianista, formatore

Samuele Giombi, dirigente scolastico

Adriana Battaglia, già dirigente scolastico

Vito Tenore, Consigliere della Corte dei Conti e professore presso la SNA; docente titolare presso la Scuola di Perfezionamento delle Forze di Polizia, la Scuola Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Ostia e la Scuola Ufficiali dei Carabinieri di Roma.

Sezione monografica: Sulle tracce del cambiamento

Ermanno Puricelli, Per una critica delle relazioni tra famiglia e sistema integrato 0-6, pp. 7-23

Parole chiave : infanzia, famiglia, Sistema integrato, relazioni, sussidiarietà

Il d.lvo n. 65 del 2017 ha dato avvio, nel nostro Paese, ad un processo consistente nella realizzazione del Sistema integrato, che ha come scopo la cura, l’educazione e l’istruzione dei bambini dagli zero ai sei anni. Uno dei problemi più spinosi del processo riguarda il modo in cui sono impostati i rapporti tra le famiglie e il Sistema. Il presente articolo, dopo avere esaminato i limiti ed i pericoli dell’impianto relazionale proposto, si conclude con l’ipotizzare un diverso schema relazionale, che dovrebbe mettere al sicuro da una progressiva erosione dei compiti della famiglia in quanto prima cellula pedagogica.

Keywords: childood, family, integrated system, relationships, subsidiarity

The Italian Legislative Decree n. 65 of 2017 (D. Lgs. 65/2017) gave rise in our country to a process that led to the establishment of the so-called Integrated System, which addresses care and education of children from zero to six. One of the most serious issues arising from this process relates to the way in which the relationships between families and the System are set. After analysing limitations and pitfalls of the proposed relational model, this article reaches a conclusion by hypothesizing a different relational scheme, potentially able to avoid the progressive erosion of family duties as the primary pedagogical means.

Paolo De Carli, Emendare il D.Lgs. n. 65/2017 per adeguarlo a costituzione e norme comunitarie, pp. 24-40

Parole chiave: Libertà di educazione, assistenza, istruzione, sistema integrato di educazione e istruzione, sussidiarietà

Il D.Lgs. n. 65 del 2017 contiene una grande riforma del sistema scolastico italiano che riguarda l’età infantile da zero a sei anni. È però una riforma ferma e inoperante per mancanza di strumenti applicativi. Inoltre è una riforma che non si inquadra nel sistema giuridico complessivo per mancanza di conformità al dettato costituzionale e alla normativa comunitaria europea. Da qui la proposta di una serie di emendamenti che riportando la riforma a conformità col sistema normativo costituzionale/comunitario permetta poi un’attuazione più corretta della legge stessa con i necessari atti amministrativi e regolamentari. I criteri ai quali sono stati ispirati gli emendamenti proposti sono quindi: le norme costituzionali sulla libertà e i diritti, sulla divisione delle competenze e sulla sussidiarietà verticale e orizzontale e le norme comunitarie sul mercato dei servizi alla persona.

Keywords: Freedom of education, assistance, education, integrated education and training system, subsidiarity

A great reform of the Italian educational system concerning children aged from zero to six years old is contained in a delegated law by decree n. 65/2017. But this reform is blocked and isn’t effective because of lack of administrative measures. Moreover. that reform isn’t in line with the Italian constitutional and the EU principles of law. Hence, the proposal of a series of amendments which can bring the reform back into line with the principles of the Italian constitutional and European legal systems and then can allow a more appropriate accomplishment of the delegated law with the required administrative tools. What about the criteria by which these legislative amendments are inspired? Especially these are: the constitutional Italian rules about the freedom and the rights, about the separation of each constitutional competence, about the principle of Subsidiarity both in vertical and horizontal directions and about the European rules relating to the market of services for the people.

Luigi D’Alonzo, Nuovi scenari normativi, nuove prospettive inclusive, pp. 41-48

Parole chiave : inclusione, pedagogia speciale, D.Lgs. n. 66/2017

L’articolo, a partire dai recenti interventi legislativi in materia di inclusione, in particolare con riferimento ai correttivi al D.Lgs. n. 66/2017, fornisce prospettive circa la formazione continua e la formazione degli insegnanti per una scuola sempre più inclusiva.

Keywords: inclusion, special education, D.Lgs. n. 66/2017

The article, starting from recent laws on inclusion, in particular with reference to the corrections to Legislative Decree no. 66/2017, provides perspectives about continuing training and initial teacher education for a better inclusive school.

Mario G. Dutto, I percorsi quadriennali nella scuola secondaria superiore. Prime riflessioni sulla fase pionieristica (2010-2017) , pp. 49-64

Parole chiave: Tempo scolastico, ciclo quadriennale, secondo ciclo di istruzione, sperimentazione, autonomia scolastica

Tra il 2010 e il 1917 10 istituti secondari superiori, licei e istituti tecnici, statali e paritari, distribuiti sul territorio nazionale (Brindisi, Telese, Roma, Lucca, Villafranca, Milano, Brescia, Busto Arsizio) hanno avviato sezioni quadriennali. L’autonomia scolastica è stata la leva per l’abbreviazione da 5 a 4 anni con soluzioni innovative potenzialmente innovative per tutta a scuola secondaria. La comprensione della fase pioneristica è indispensabile per ponderare la sfida all’innovazione che si è aperta. Il saggio tratta dei significati che l’esperienza può assumere.

Keywords: Upper secondary school, learning time management, innovating schools, methodology, school autonomy.

From 2010 to 2017 10 upper secondary schools, from public and private sector, scattered all over the contry, have launched a pilot scheme for moving from five-year to four-year course. Through teachers’ professional skills and strong school leadership the curriculum has been re-designed and new methodological solutions have been adopted. Understanding the reasons of the initiative may help to rethink secondary instruction in great need of improvement. Benefits are expected for the students involved and learning outcomes willl be carefully scrutinised. The paper deals

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Dirigenti Scuola 38/2019

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori