Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Divina, ma non troppo

Divina, ma non troppo

Leggi anteprima

Divina, ma non troppo

Lunghezza:
135 pagine
32 minuti
Editore:
Pubblicato:
28 mag 2020
ISBN:
9788831676724
Formato:
Libro

Descrizione

Leggendo (e studiando) la Divina Commedia a scuola, a chi non è mai venuto in mente di immaginare in quei cerchi, gironi e cieli qualche personaggio o situazione del proprio tempo? Quante risate con gli scherzi ai prof alle famose cene di matura o a capi e colleghi durante le feste di pensionamento?

Ebbene, con bonaria ironia l’aldilà di Dante rivive oggi tra i meandri della scuola e del lavoro, con la guida di chi ne conosce tutte le sfaccettature perché, in bene e in male, ci vive e ci lavora ancora con passione.

L’incalzante ritmo di versi e rime aiuterà i balzi di cerchio in cerchio, di girone in girone, fino ai cieli di uno strano Paradiso.

Nè critica, né satira: solo un sorriso per superare gli ostacoli e non perdere il meglio.
Editore:
Pubblicato:
28 mag 2020
ISBN:
9788831676724
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Categorie correlate

Anteprima del libro

Divina, ma non troppo - Iris Zocchelli

info@youcanprint.it

Incipit

Chissà quante volte, leggendo la Divina Commedia , molti di noi avranno pensato: se Dante scrivesse oggi, chi potrebbero essere i novelli dannati, penitenti e beati?.

Ebbene, questa domanda se l’è posta un’insegnante: non così giovane da abbracciare acriticamente ogni novità; non così vecchia da attendere passivamente la pensione. Abbastanza ironica, però, per capire che il mondo della scuola stessa, con le sue meraviglie e le sue follie, è una grande commedia capace di farci passare dal Paradiso all’Inferno e viceversa.

I Minosse, i Lucifero, gli angeli, le guide possono rivestire varie forme: dalla burocrazia, a volte degna di un vero girone infernale, fino allo studente modello, che oggi non sempre riesce a far valere i suoi meriti.

Si snoda così un insolito viaggio in questo strano mondo, raccontato in versi con bonaria ironia: non si giudica, non si condanna.

Si sorride su quello che c’è, guardando avanti su quel che sarà, o che potrebbe essere, se lo vogliamo.

Un testo scritto e pensato solo per i prof?

Ma no!

Qualche noticina a piè di pagina e qualche illustrazione aiuteranno un po’ tutti ad orientarsi in questa Commedia dei nostri giorni, non tanto Divina, ma sicuramente molto, ma molto umana...

Un grazie ad Alessandro Locatelli: il suo simpatico libro Lasciate ogni speranza, voi che taggate, dove l’aldilà di Dante Alighieri diventa il mondo dei social-network, ha aperto la pista per viaggiare in altri ambiti con le stesse intenzioni.

Far sorridere e pensare in contemporanea.

E perché no, dare una piccola correzione di rotta a un timone a volte in balia dei venti.

Siete pronti?

Via!

INFERNO

1. Nel mezzo del cammin di nostra scuola

ci si perde in selva oscura,

con la diritta via che s’invola:

a dirlo certo è cosa dura,

pe’ l duol non c’è parola

e al sol pensarci vien paura.

Il non promosso che ripete

e grande prova a farsi,

tra zimbelli ben compete

con la classe al suo disfarsi.¹

Il prof neolaureato

fresco di concorso,

di scienza assai dotato

ma in classe non di polso:

in man sua ogni dettaglio

diventa affar di stato,

dei concetti nuovi al vaglio

dà molto per scontato.²

C’è l’anziano ormai stanco

a mo’ del vecchio del Petrarca,3

che la pensione ormai vede

di Quaresima più parca.

C’è alfin il sindacalista4

ch’a ogni sciopero è pronto,

la sua paga chi l’ha vista?

Si assottiglia il suo conto.

2. Ma una luce in cima al colle

la speranza ben ridona:

una riforma non sì folle,

scrutinio che perdona,

pension privilegiata

o contributi da pagar,

assemblea organizzata

a Roma si vuol far.5

La sognata sufficienza,

l’agognata promozione,

se dei prof la gran coscienza

col rigor non fa tenzone.

3. Ma ecco all’improvviso,

con

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Divina, ma non troppo

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori