Trova il tuo prossimo libro preferito

Abbonati oggi e leggi gratis per 30 giorni
ANTIBIOTICO RESISTENZA Problema emergente

ANTIBIOTICO RESISTENZA Problema emergente

Leggi anteprima

ANTIBIOTICO RESISTENZA Problema emergente

Lunghezza:
86 pagine
43 minuti
Editore:
Pubblicato:
May 18, 2020
ISBN:
9788831671583
Formato:
Libro

Descrizione

L’antibiotico-resistenza è un fenomeno nuovo che ha un importante impatto sulla salute dell’uomo: sta diventando sempre più difficile curare le malattie infettive. Gli antibiotici sono sempre meno efficaci e l’industria farmaceutica ne immette sul mercato sempre meno. Tra le cause più importanti, che hanno creato il fenomeno dell’antibiotico-resistenza c’è l’uso inappropriato di questo tipo di farmaco, ma soprattutto l’abuso. Il fenomeno si è aggravato da quando esiste il “dottor Google”, infatti si è aggiunto un altro problema: l’automedicazione. Quest’ultima ha spinto le persone ad assumere antibiotici anche per il raffreddore o l’influenza, essendo quest’ultime malattie virali non risentono di questo tipo di farmaco. Bisogna tornare a un uso consapevole rispettando le indicazioni del medico, anche per quanto attiene al dosaggio e alla durata della terapia.
Editore:
Pubblicato:
May 18, 2020
ISBN:
9788831671583
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a ANTIBIOTICO RESISTENZA Problema emergente

Libri correlati
Articoli correlati

Anteprima del libro

ANTIBIOTICO RESISTENZA Problema emergente - Maurizio Proietti

info@youcanprint.it

Introduzione

Per quanto concerne la resistenza dei batteri nei confronti degli antibiotici, cominciamo a trovare in circolazione dell’ottimo materiale scientifico come articoli e libri, ma ancora poca documentazione rivolta al grande pubblico dei non addetti ai lavori.

Spiegare ai non addetti ai lavori cos’è un antibiotico e cos’è l’antibiotico-resistenza non è semplice, ma è importante perché sono del parere che la gente deve essere informata in quanto parte attiva nella risoluzione del problema.

Sappiamo che gli antibiotici hanno rappresentato un importante progresso in ambito terapeutico, hanno infatti permesso di contrastare malattie infettive che senza di essi sarebbero state nefaste.

Hanno avuto qualche decennio di gloria per diventare successivamente quasi inutili a causa della resistenza che i batteri hanno sviluppato nei loro confronti.

Alla base del problema della resistenza batterica nei confronti degli antibiotici va annoverata la pressione commerciale che l’industria farmaceutica, avvalendosi dei successi terapeutici ottenuti con queste sostanze, ha effettuato sui prescrittori. Sull’onda dei successi terapeutici si è innestata l’autoprescrizione: il fai da te dei pazienti. Sono molti quelli che chiedono al medico curante: "scrivimi un antibiotico"; sono spinti a farlo soprattutto dal dottor Google.

È importante fare arrivare un’informazione corretta per aumentare la consapevolezza necessaria a non incorrere nell’errore. Spero che questo mio, volutamente semplice e breve, contributo raggiunga lo scopo.

CAPITOLO 1

LE FORME DI VITA

Tutte le forme di vita conosciute condividono molti dei meccanismi molecolari che stanno alla loro base, ciò si spiega con il fatto che discendono da un progenitore comune comparso sulla terra circa tre o quattro miliardi di anni fa. Avete letto bene: miliardi! (Fig. 1.1).

L’origine degli organismi eucarioti non è ancora certa, anche se sappiamo che questi hanno ereditato geni sia dai batteri sia dagli archaea; tant’è vero che un’ipotesi presa in considerazione è quella della fusione di un archea con un batterio.

Figura 1.1. Albero evolutivo della vita. Origine da un progenitore comune dal quale derivano tre gruppi evolutivi principali: batteri, archea ed eucarioti. Batteri e archaea non hanno membrane interne, che invece sono una caratteristica degli eucarioti.

Ci sono prove che supportano la teoria della vita iniziata da polimeri di RNA autoreplicanti racchiusi all’interno di vescicole lipidiche. In questo ipotetico e primordiale stadio dell’evoluzione chiamato mondo a RNA, la sintesi proteica era ancora un processo lontano a venire. Alla formazione di queste vescicole lipidiche e del RNA avrebbero contribuito sia i minerali argillosi, sia le meteoriti, queste ultime hanno rappresentato una sorgente di materie prime per la sintesi degli acidi nucleici.

Il congelamento dell’acqua, tramite la concentrazione dell’acido cianidrico in gocce microscopiche, avrebbe creato un ambiente vantaggioso alle reazioni di sintesi degli acidi nucleici stessi. L’evoluzione ha fatto il resto.

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di ANTIBIOTICO RESISTENZA Problema emergente

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori