Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Le ricette della nonna

Le ricette della nonna

Leggi anteprima

Le ricette della nonna

Lunghezza:
1.155 pagine
8 ore
Pubblicato:
24 ott 2018
ISBN:
9788822726698
Formato:
Libro

Descrizione

La cucina di una volta, i piatti che fanno tornare bambini

Dal sito più famoso d'Italia!

Che cos’hanno di speciale le ricette della nonna? Sono ricette in grado di emozionarci, in cui i sapori e gli odori richiamano alla mente ricordi, spesso legati all’infanzia. Sono ricette speciali ma non per gli ingredienti costosi o per le preparazioni elaborate; lo sono per il loro valore sentimentale, per il modo autentico in cui si lavorano gli alimenti, gli impasti, si sorveglia il sugo o si dosano le quantità, con antica esperienza. Senza fretta e con tanto amore. È così che ricordiamo le nostre nonne in cucina, con il grembiule e le mani infarinate. Dietro la sapienza della loro cucina, tramandata come un segreto prezioso, c’è quell’affetto in grado di esaltare i sapori in un modo che nessun ristorante saprà mai eguagliare. Questo libro è una raccolta di ricette di cucina tradizionale, spiegate in modo chiaro e diretto – proprio come farebbe una nonna –, senza tralasciare i trucchetti che danno vita alla “magia” della cucina in famiglia, aiutandoci a superare le difficoltà di un impasto troppo asciutto o di una cottura insidiosa con consigli sorprendenti e risolutivi.

Il ricettario più amato d'Italia

Oltre 1 milione di fan
Ricette della nonna
è un sito seguitissimo sul web. È “il portale della buona cucina di una volta”. Seguito e animato da una vera e propria community, che conta circa 1 milione di persone, raccoglie migliaia di idee, suggerimenti e ricette da tutte le parti d’Italia. La Newton Compton ha pubblicato il libro Le ricette della nonna.
Pubblicato:
24 ott 2018
ISBN:
9788822726698
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Le ricette della nonna

Titoli di questa serie (40)

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Le ricette della nonna - Ricette della nonna

Prima edizione ebook: novembre 2018

© 2018 Newton Compton editori s.r.l., Roma

ISBN 978-88-227-2669-8

www.newtoncompton.com

Realizzazione a cura di Librofficina

465

Le ricette della nonna

La cucina di una volta, i piatti che fanno tornare bambini

Indice

Introduzione

ANTIPASTI, FINGER FOOD E STUZZICHINI

Alici marinate

Baccalà in pastella

Biscotti di groviera e rosmarino

Bruschetta al salmone e formaggio

Capesante gratinate

Carpaccio di polpo

Carpaccio light di melanzane con menta

Cestini di mozzarella ripieni

Cordon bleu di melanzane

Cozze ripiene al sugo

Crocchette di funghi

Crocchette di melanzane

Crocchette di patate con sesamo e semi di papavero

Crocchette di spinaci

Crostatine di pomodorini e ricotta

Fantasie di girelle al salmone

Fasolari gratinati

Fiori di zucca croccanti al forno

Fiori di zucca fritti in pastella

Fiori di zucca ripieni di ricotta

Freselle integrali pomodoro, basilico e tonno

Frico friulano di patate

Frittata agli asparagi e speck

Frittata di spaghetti

Frittelle di patate e cipolle

Frittelle di porri e ceci

Frittelle di zucchine

Funghi ripieni di pancetta e formaggio Asiago

Insalata di cozze e vongole

Insalata di piovra

Insalata di rinforzo

Insalata greca con pomodori, olive e feta

Involtini di melanzane

Le crocchè siciliane di patate

Melanzane alla romana

Mini parmigiana estiva

Mozzarella in carrozza

Muffin salati al salmone

Patè di lenticchie

Polentine con gamberi

Polpettine di mozzarella

Polpettine di salmone con salsa di panna acida

Pomodori ripieni alla toscana

Rose di prosciutto cotto e ricotta

Rose di sfoglia alla finocchiona

Rösti croccante di sedano rapa

Rotolo di frittata di spinaci con provola e cotto

Salvia fritta in pastella

Scarpaccia di zucchine

Sfogliatine vegetariane

Sformati di indivia belga

Sformato di coste e porri con mozzarella filante

Tartine gamberi e zucchine

Torta di patate al pomodoro

Tuorlo croccante, asparagi e San Daniele

Vol-au-vent agli spinaci

Vol-au-vent al sapore di mare

Vol-au-vent con mousse di mortadella

PRIMI PIATTI

Bigoli in salsa di acciughe e cipolle

Caicc (ravioli) de Bre’ (Breno)

Cannelloni di frittata ripieni di spinaci e ricotta

Cannelloni ricotta e spinaci

Cannelloni ricotta, prosciutto cotto e fontina

Castellane con le olive e i carciofi

Cavatelli fagioli e cozze

Conchiglie con zucchine e rucola

Conchiglioni ripieni di ragù

Crema di zucca

Crema di zucchine

Crespelle al salmone

Crespelle speck e ricotta

Culurgiones sardi d’Ogliastra

Fagottini al prosciutto crudo e burrata

Farfalle alla crema di salmone

Fregola con gamberi e scampi

Fusilloni con salsa di melanzane

Garganelli al pesto di pistacchio

Gli spätzle tirolesi al farro e verdure di primavera

Gli spätzle tirolesi allo speck e cipolle stufate

Gnocchetti mari e monti

Gnocchetti zucchine e zafferano

Gnocchi al pesto di zucchine

Gnocchi alla sorrentina

Gnocchi con pesto leggero e gamberi

Gnocchi di kamut in crema di zucca e mazzancolle croccanti

Gnocchi viola di patate Vitellotte

Gnudi toscani alla ricotta e spinaci

Insalata di riso

Lasagna carciofi e salsiccia

Lasagna con semi di papavero

Lasagna vegetariana con melanzane, zucchine e carote

Lasagne alla ricotta

Lasagne con i piattoni

Lasagnette zucchine, pomodorini e cipolletta fresca

Maltagliati al ragù bianco di agnello

Matuffi

Melanzane ripiene di riso

Mezze maniche con funghi e cacioricotta

Mezze penne alle zucchine

Minestra celestina

Minestra di fave

Minestra di porri

Minestra invernale con verdure, lenticchie e orzo

Minestrone alla genovese

Orecchiette in forno alla pizzaiola

Pane frattau

Parmigiana di zucca

Pasta agli asparagi e ricotta

Pasta al forno con patate

Pasta al radicchio di Treviso e salsiccia

Pasta alla carbonara

Pasta alla gricia

Pasta alla Norma

Pasta alla ricotta

Pasta con le sarde

Pasta e ceci

Pasta fredda con pancetta, pachino, rucola e scaglie di parmigiano

Pasta gorgonzola e zucchine

Penne ai gamberi e ceci

Penne al pesto di tarassaco

Pizzoccheri con broccoli e cipolle

Polenta taragna concia

Ravioli di castagne

Ravioli di magro con cicoria e mozzarella gratinati al forno

Rigatoni al forno piccanti con provola silana

Rigatoni con la pagliata

Risotto ai piselli e prosciutto cotto

Risotto al gorgonzola con pere e noci

Risotto al gorgonzola e prosciutto

Risotto con crostacei e porri

Risotto fiori di zucca e zafferano

Spaghetti al pomodoro

Spaghetti al tonno con fiori di zucca e broccoli

Spaghetti al tonno fresco, pistacchi e origano

Spaghetti alla puttanesca

Spaghetti alle telline

Spaghetti cacio e pepe

Spaghetti con le cozze

Spaghetti cozze e cicale

Spaghetti cremosi con zucchine e prosciutto di Praga

Spaghetti di Gragnano al pesto di triglie

Spaghetti gamberi e zucchine

Spaghetti vongole e funghi

Tagliatelle ai funghi porcini

Tagliatelle prosciutto e pecorino

Tiella di riso, zucchine e prosciutto

Tiella pugliese di riso, patate e cozze

Tortino di riso con cicoria

Vellutata autunnale

Vellutata funghi e pancetta

Vermicelli con champignon, pomodorini e guanciale

Zuppa alla verza e fagioli

Zuppa fredda di lenticchie e gamberi

SECONDI PIATTI

Abbacchio alla romana

Abbacchio alla scottadito

Ali di pollo croccanti con patate al forno

Arrosto di maiale in crosta

Arrosto di pollo ripieno

Baccalà all’arancia

Bistecche di tastasale con fagioli borlotti

Burger vegetariani alle patate e spinaci

Calamari farciti con carciofi in salsa di fregola

Carne salada in padella

Coniglio alla Vernaccia di San Gimignano

Coniglio fritto

Coniglio in rosa

Cosce di pollo al mirto e olive nere

Coscio di maialino al forno con le patate

Cotoletta alla milanese

Duetto di polpette

Filetti di gallinella alla pizzaiola

Filetto all’aceto balsamico

Frittata agli asparagi

Frittata di patate e carote

Frittata gustosa della cena

Galantina di pollo

Gamberoni rossi all’uva

Insalata al salmone

Insalata di farro e gamberi rosa

Insalata di polpo e patate

Involtini di peperoni rossi con mozzarella e acciughe

Involtini di pollo con zucchine e speck

Involtini di verza con filetti di merluzzo

Involtini di zucchine e tonno

Le bombette pugliesi gratinate

Mattonella di melanzane

Melanzane alla parmigiana

Misto frutti di mare in forno al gratin

Moscardini del pescatore

Orata in crosta di mandorle

Panzanella di tonno grigliato

Pesce spada al cartoccio con verdure

Petti di pollo al forno con panna, rucola e semi di papavero

Petto di pollo al Marsala con funghi

Pollo al forno con patate

Polpette al sugo

Polpette di carne lessa senza mollica

Polpette di carne senza pane e latte

Polpette di pollo al forno

Polpette di tacchino

Polpette di verdure

Polpette di zucchine

Polpette di zucchine e ricotta al forno

Polpette fritte dorate

Polpette in umido con le patate

Polpette in umido in bianco

Polpettine di pollo al curry

Polpettone della nonna ripieno con prosciutto cotto e sottiletta

Polpettone alla zucca

Rombo al forno con le patate

Salmone al forno light con patate

Salsiccia luganega alle patate

Sarde in saor

Scaloppine al limone

Scaloppine di vitella con prosciutto e funghi

Seppie in zimino

Sogliola al pomodoro

Spezzatino in umido

Spigola al forno con verdure

Spinacine fatte in casa

Straccetti di pollo alla pizzaiola

Straccetti di pollo con carote e zucchine

Stracotto di manzo ai funghi

Tortino di patate e melanzane

Tortino di sarde al forno

Triglie alla genovese

Zucchine ripiene

Zuppa di pesce

CONTORNI

Bastoncini croccanti di melanzane al forno

Carciofi e patate in cocotte

Carciofi ripieni

Cavolfiori in teglia

Cipolle di Tropea al forno

Fagioli all’uccelletto

Fagioli con le cotiche

Melanzane in padella al pomodoro

Patate e funghi in padella

Patate gustose in pastella

Peperoni in agrodolce

Piselli rustici con pancetta

Pomodori gratinati al forno

Purè di patate

Spinaci filanti con mozzarella e parmigiano

Tiella con patate e peperoni

Zucca al forno

Zucca gratinata

Zucchine in tecia

Zucchine marinate

PANE, PIZZE, LIEVITATI E TORTE SALATE

Casatiello napoletano

Ciabatta fatta in casa

Crostata alle melanzane

Danubio salato ai tre colori

Farinata di zucca

Focaccia ai pomodorini, noci e rosmarino

Focaccia col formaggio di Recco

Focaccia di patate

Focaccia sofficissima alle cipolle, funghi e pancetta

I rustici leccesi

Il brustengo di Gubbio

Impasto integrale per la pizza

La crescia sfogliata

Le mafalde siciliane al sesamo

Lo sfincione palermitano

Mattonella palermitana

Pane ai semi di chia per la colazione

Pane al farro

Pane alla zucca

Pane naturale con olive e pomodori secchi

Pane toscano

Panettone gastronomico fatto in casa

Panini al sesamo per hamburger

Panini dolci all’acqua

Panini dolci alla ricotta

Panzerotti alla cicoria salsiccia e provola

Panzerotti ripieni

Pasta matta per strudel e torte salate

Pizza ai funghi porcini

Pizza rustica napoletana

Pizzette allo yogurt senza lievitazione

Rotolo di pasta sfoglia alle melanzane

Rotolo di pasta sfoglia con prosciutto cotto e provola silana

Strombolini, i panini ripieni di mozzarella, pomodoro e basilico

Tigelle o crescentine

Torta al formaggio

Torta di pepe

Torta di riso genovese

Torta pasqualina

Torta putta

Torta rustica ai carciofi

Torta rustica alle zucchine

Torta rustica di zucchine e fiori di zucca

Torta salata ai broccoli

Torta salata ai sapori del Trentino

Torta salata alla caprese

Torta salata alle alici

Torta salata con verza e mozzarella

Torta salata di zucca e carciofi

Torta salata quattro stagioni

Tortino agli asparagi

CONSERVE, MARMELLATE E SALSE

Asparagi al naturale

Ciliegie sotto spirito

Confettura di castagne

Gelatina di fragole

Maionese allo yogurt fatta in casa

Marmellata di fichi

Peperoni sott’olio

Salsa di fave

Salsa pearà

DOLCI

Babà Savarin

Bavarese alle pere e mandorle

Biancomangiare

Bigné con crema pasticciera al cacao e nocciole

Biscotti ai cereali senza burro e senza uova

Biscotti ai corn flakes o Rose del deserto

Biscotti al burro e miele senza uova

Biscotti al cacao

Biscotti al caffè

Biscotti arancia e gocce di cioccolato

Biscotti bicolore senza burro

Biscotti brutti ma buoni

Biscotti cuor di mela

I biscotti degli Ussari

Biscotti del Lagaccio

Biscotti della prima colazione

Biscotti di Natale da appendere all’albero

Biscotti in pasta di zucchero

Biscotti krumiri

Biscotti morbidi allo yogurt

Biscotti morzelletti con nocciole e miele

Biscotti ripieni con crema al latte

Biscotti scoppiettanti all’uvetta e cannella

Biscotti torcetti

Biscottoni alla farina di riso

Bomboloni light al forno

Brioche col tuppo

Brioche con ripieno di cioccolata

Brioche senza burro

Brioche veneziane alla crema pasticciera

Budino caramellato al caffè

Bussolà vicentino

Carpaccio d’ananas

Cartellate pugliesi

Castagnaccio alle noci, mela e cioccolato

Cheesecake al pistacchio

Cheesecake alle fragole

Cheesecake con i cookies al cioccolato

Cheesecake fredda alla Nutella

Cheesecake fredda alla ricotta e ciliegie

Cheesecake senza cottura alla ricotta e pere

Cheesecake senza cottura allo yogurt

Cialda per gelato

Ciambella al limone super soffice e senza bilancia

Ciambella al miele

Ciambella alle mele

Ciambella alle nocciole

Ciambelline laziali di Pasqua

Ciambelline quattro quarti al caffè

Ciambellone al bicchiere

Ciambellone al limone

Ciambellone al mascarpone

Ciambellone al pistacchio

Ciambellone alla zucca

Ciambellone di una volta al cacao e latte

Ciambellone marmorizzato

Ciambellone soffice alla Nutella

Ciambellone soffice soffice

Cioccolatini rum e mandorle

Clafoutis alle ciliegie

Colomba farcita alla mandorla e cioccolato bianco

Cookies senza uova e senza burro

Coppette con crema di fragole

Coppette di panettone con panna

Crema al miele

Crème caramel alla frutta

Crêpes alla Nutella

Crescionda di Spoleto

Crostata ai corn flakes con fragole e budino

Crostata al cioccolato ripiena di crema e frutta

Crostata al cioccolato, pistacchi e arancia

Crostata alla frutta senza cottura

Crostata alla marmellata

Crostata alle pesche

Crostata biancaneve cocco e panna

Crostata classica con la ricotta

Crostata con crema e amaretti

Crostata con la crema di Nutella

Crostata di ciliegie

Crostata di crema ai frutti di bosco

Crostata di farina di marroni, crema di ricotta e arance

Crostata di farro e limone

Crostata di frolla doppio strato

Crostata di mele in bellavista

Crostata di tenerina

Crostata frangipane alle pere

Crostata ricotta e visciole

Crostata soffice di albicocche e pesche

Crostata super cioccolatosa

Crostatine della nonna alla marmellata

Cuori di sfoglia di San Valentino

Delizie al limone

Dessert leggero alla vaniglia

Dolce alle castagne

Dolcetti di panettone

Fave dei morti

Frittelle di Carnevale ripiene alla crema

Frollata alla crema e frutti di bosco

Graffe di Carnevale

Granita al caffè

La fugassa tradizionale veneta

La pinza pasquale

Le pardulas, dolcetti sardi alla ricotta e zafferano

Mandorle al cioccolato

Mandorle atterrate caramellate

Maritozzi quaresimali

Mele ripiene in camicia

Mini cassate al forno

Mousse ai tre cioccolati

Mousse al caffè

Muffin ai mirtilli

Muffin alla zucca

Muffin bicolore

Muffin con gocce di cioccolato

Pan di Spagna

Pan di Spagna con ricotta e frutti di bosco

Pane dei morti

Panettoncini meringati

Pannaricotta al limone e ciliegie

Panzerotti alla Nutella

Pirottini di cioccolato con crema alla ricotta

Plumcake al caffè

Plumcake con arancia e melograno

Plumcake di ciliegie e cioccolato

Riso al latte dolce

Roccocò

Rose di mela

Roselline di Carnevale

Rotolo alla Nutella

Rugelach alle nocciole

Saccottini al cioccolato e banana

Sbriciolata alla Nutella

Scorzette d’agrumi candite

Semifreddo al mascarpone

Semifreddo alla meringa

Semifreddo alle castagne

Semifreddo di pandoro con crema e frutti di bosco

Sfoglia al cioccolato e ciliegie

Sfogliatelle ricce napoletane

Sorbetto al cioccolato

Spongata di Erbanno

Tiramisù all’ananas

Tiramisù alle fragole

Tiramisù allo yogurt

Tiramisù classico al mascarpone e caffè

Tiramisù senza uova

Torciglione umbro

Torrone morbido fatto in casa

Torta ai 3 latti

Torta al cacao e cioccolato

Torta al cioccolato fondente

Torta al cioccolato nero

Torta al latte caldo e cacao

Torta al mascarpone e Nutella

Torta al pistacchio e Nutella

Torta alla crema di mele rosse

Torta alla menta

Torta alle fragole

Torta alle pere e mandarini senza glutine

Torta alle pesche

Torta di yogurt alla banana

Torta con noci e cioccolato

Torta crostata strudel

Torta cuor di mela

Torta della nonna

Torta delle rose

Torta di carote

Torta di cioccolato e pere

Torta di fichi in sfoglia

Torta di mele

Torta di mele, ricotta soffiata e melagrana

Torta di neccio

Torta di pere, mele e nocciole

Torta di sfoglia alle prugne

Torta dolce alle zucchine

Torta estiva di compleanno

Torta gelato

Torta light al cioccolato senza burro

Torta magica

Torta margherita soffice

Torta olio e vino

Torta pasquale di cioccolato e riso

Torta putana

Torta rovesciata alle pere e zenzero

Torta russa di Verona

Torta sabbiosa

Torta senza glutine al caffè e noci di Macadamia

Torta soffice con solo albumi, yogurt e gocce di cioccolata

Torta soffice degli angeli

Torta sofficissima alla crema di limone

Uva caramellata

Ringraziamenti

Tavole fuori testo

Introduzione

Il ricordo di Nonna Lisetta che prepara le fettuccine all’uovo mentre la guardo sul tavolo della cucina intento a fare i compiti di scuola. Un pomeriggio di oltre trentacinque anni fa come tanti passati in casa sua.

È questo il ricordo che mi spinge nel 2003 a creare Ricettedellanonna.net. Un sito in cui condividere le buone ricette di una volta, per riscoprire il cibo autentico e genuino della tradizione italiana. Proprio come quello che mi preparava Nonna ogni giorno.

Ora che Nonna Lisetta non c’è più, il suo posto in cucina l’ha preso mia madre e nonna a sua volta, Nonna Pina. Questa avventura coinvolge in poco tempo tutta la mia famiglia, mia sorella Alessandra e mia moglie Serena si appassionano e diventano parte attiva nella produzione quotidiana di nuove ricette.

Nonno Mimmo, mio padre, non fa mancare il suo fondamentale contributo: è sempre pronto a risolvere ogni emergenza, come reperire un ingrediente indispensabile per la buona riuscita di una ricetta. E poi ci sono i due piccoletti Fabio ed Elisa, i nuovi nipoti, che promettono bene e già vogliono mettere le mani in pasta.

Ognuno ha il suo compito: c’è chi si è specializzato nei piatti salati, chi invece nei dolci, vero e proprio punto di forza del sito. Poi bisogna scegliere le tovaglie e i piatti per allestire i set fotografici, scattare le foto, scrivere le ricette e rispondere ai numerosi commenti che arrivano dai visitatori del sito… Un vero e proprio lavoro che ormai coinvolge e appassiona quotidianamente tutta la famiglia Rossi!

Credo che la ragione per la quale Ricette della Nonna è diventato uno dei siti di cucina italiani più conosciuti e visitati in Italia sia proprio la passione di una famiglia che attraverso la cucina ha voluto comunicare dei valori semplici come quello dello stare insieme, che spero vengano trasmessi al lettore di questo libro ogni volta che deciderà di utilizzarlo. L’augurio è quello che gli regali momenti di allegria e serenità da condividere con le persone a lui care, così com’è stato per me.

Un caloroso abbraccio a tutti voi che in questi anni avete visitato il nostro sito facendoci entrare in qualche modo nelle vostre vite.

Giulio

Antipasti, finger food e stuzzichini

Alici marinate

Tempo preparazione: 45 minuti

Tempo cottura: 0 minuti

Tempo riposo: 4 giorni

Dosi: 6 persone

Difficoltà: facile

Le alici marinate non subiscono cottura ma vengono immerse in una salamoia acida in grado di cuocere il pesce mantenendone però inalterato tutto il suo sapore. Parlando di pesce azzurro è assolutamente obbligatorio essere certi di utilizzare del pesce abbattuto per i problemi relativi all’anisakis. Pertanto accertatevene con il vostro pescivendolo abituale.

Ingredienti

alici fresche

aceto q.b.p

limone q.b.

olio extravergine d’oliva q.b.

pepe in grani q.b.

aglio (1 spicchio per ogni chilo di alici)

prezzemolo q.b.

sale q.b.

Pulite le alici e togliete le lische, poi preparate una salsa con una parte di limone e una di aceto, un pizzico di sale e qualche grano di pepe.

Prendete un recipiente e fate uno strato di alici, copritele con la salsa e proseguite fino a finire le alici.

Dopo 4 o 5 giorni di macerazione, in frigorifero, levate le alici dalla salsa, asciugatele dalla salamoia (per esempio con lo scolapasta e un po’ di scottex).

A questo punto preparate un trito con l’aglio e il prezzemolo quindi rifate lo strato di alici, trito e olio. Aggiungete anche qualche grano di pepe della macerazione.

Quando mettete le alici a marinare, usate contenitori in ceramica, vetro o pyrex. Non utilizzate metallo o plastica leggera che, a contatto con sostanze acide, rischiano di rilasciare sostanze dannose.

Baccalà in pastella

Tempo preparazione: 25 minuti

Tempo cottura: 5 minuti

Tempo riposo: 20 minuti

Dosi: 4 persone

Difficoltà: normale

I filetti di baccalà fritto rappresentano un tipico piatto della cucina romana, preparato tradizionalmente per la Vigilia di Natale, che trovate comunque tutto l’anno nei menu delle migliori pizzerie di Roma.

Ingredienti

700 g di baccalà bagnato

150 g di farina

1 uovo

5 g di lievito di birra

2 dl di vino bianco secco

olio di semi di arachide per la frittura

sale q.b.

Sciacquate sotto l’acqua corrente il baccalà per dissalarlo ulteriormente.

Sciogliete il lievito di birra in pochissima acqua tiepida.

In una ciotola setacciate la farina, uniteci l’uovo, il lievito di birra sciolto, un pizzico di sale e il vino. Amalgamate accuratamente con un cucchiaio di legno o con una frusta. Se il composto risultasse troppo denso, diluitelo con qualche altro cucchiaio di vino.

Coprite la ciotola con un telo e fate riposare la pastella per due ore.

Scolate il baccalà e asciugatelo bene su carta assorbente.

Tagliatelo a pezzi e immergete ciascun pezzo nella pastella rigirandolo più volte per coprirlo completamente. In una padella scaldate abbondante olio di semi di arachide.

Quando l’olio avrà raggiunto una temperatura di 190 °C immergeteci pochi pezzetti di baccalà alla volta. Man mano che saranno dorati e croccanti prelevateli con un mestolo forato e fateli asciugare su carta assorbente.

Teneteli in caldo fino a quando non avrete fritto tutto il pesce. Servite i pezzetti di baccalà fritti su un piatto da portata precedentemente riscaldato.

Per una pastella particolarmente croccante sostituite il vino con lo spumante.

Biscotti di groviera e rosmarino

Tempo preparazione: 20 minuti

Tempo cottura: 15 minuti

Tempo riposo: 2 ore

Dosi: 50 salatini

Difficoltà: facile

I biscotti al groviera e rosmarino sono stuzzichini davvero golosi e adatti per un antipasto, un aperitivo o una merenda salata.

Ingredienti

125 g di farina 00

100 g di groviera stagionata grattugiata o parmigiano

1 tuorlo d’uovo

80 g di burro freddo

2 cucchiaini di rosmarino fresco tritato

1 grattata di noce moscata

sale q.b.

pepe q.b.

In un mixer frullate il parmigiano assieme a sale, pepe, rosmarino, noce moscata e farina. Riponete la polvere ottenuta in una ciotola.

Tagliate il burro freddo a dadini, versatelo nella ciotola assieme alla polvere e incominciate a lavorare il tutto con le dita. Aggiungete il tuorlo e, se necessario, un cucchiaio d’acqua ghiacciata. Formate una palla d’impasto, avvolgetela nella pellicola e riponetela in frigorifero a riposare per almeno due ore. Infarinate un po’ la spianatoia e il mattarello. Prendete l’impasto e stendetelo fino a raggiungere uno spessore di mezzo centimetro. Con l’ausilio di una formina, intagliate tanti piccoli biscotti e adagiateli su una teglia rivestita di carta da forno. Scaldate il forno a 180 °C e cuocete i biscotti per 10-15 minuti fino a quando non saranno dorati in superficie. Fateli raffreddare bene prima di servirli.

Bruschetta al salmone e formaggio

Tempo preparazione: 20 minuti

Tempo cottura: 60 minuti

Dosi: 4 persone

Difficoltà: facilissima

La bruschetta al salmone è un antipasto sfizioso ideale per le cene di Natale e Capodanno.

Ingredienti

200 g di salmone affumicato in trancio

1 cucchiaino di senape di Digione in grani

1/2 cucchiaino di miele

1 piccolo mazzetto di aneto o di finocchietto

1 piccolo scalogno

100 g di formaggio spalmabile tipo Philadelphia

qualche foglia di radicchio tardivo di Treviso

pane casereccio di almeno 1 giorno q.b.

olio extravergine d’oliva q.b.

sale q.b.

pepe q.b.

Prendete il trancio di salmone e riducetelo a tartare tagliandolo a dadini con un coltello affilato. Mettete la tartare in una ciotolina e aggiungete lo scalogno tritato assieme all’aneto (o il finocchietto) tritato. Condite il tutto con la senape, il miele, sale, pepe e un goccio d’olio. Mescolate e lasciate riposare in frigorifero per 30 minuti.

Nel frattempo scaldate il grill del forno. Affettate finemente il pane aiutandovi con un coltello seghettato ben affilato o con l’affettatrice. Ponete le fette su una teglia e infornatele fino a doratura.

Spalmate il Philadelphia sulle fette di pane abbrustolito. Suddividete il salmone marinato su ogni crostino. Decorate con qualche foglia di radicchio tardivo e servite.

Capesante gratinate

Tempo preparazione: 20 minuti

Tempo cottura: 15 minuti

Dosi: 4 persone

Difficoltà: facilissima

Le capesante gratinate sono un antipasto collegato alla tradizione natalizia o adatte al cenone di Capodanno, veloci da realizzare e molto scenografiche.

Ingredienti

8 capesante

100 g di pangrattato

2 spicchi d’aglio

1 limone

prezzemolo tritato q.b.

olio extravergine d’oliva q.b.

sale q.b.

pepe q.b.

Pulite le capesante, conservando una sola valva e posandole su una teglia.

In una terrina mescolate il pangrattato, il prezzemolo tritato, l’aglio tritato, due cucchiai d’olio e una spolverata di pepe.

Cospargete il composto sopra le capesante (all’interno della conchiglia), insaporitele ancora con un filo d’olio e con una generosa grattata di limone. Salate.

Infornatele per 10-15 minuti a 200 °C, fin quando non saranno ben gratinate in superficie.

Servite le capesante gratinate in tavola ben calde.

Carpaccio di polpo

Tempo preparazione: 20 minuti

Tempo cottura: 60 minuti

Tempo riposo: 3 ore

Dosi: 4 persone

Difficoltà: facile

I carpacci sono solitamente serviti come antipasto, ma possono costituire anche un piatto unico. Questo nuovo metodo di preparare e servire piatti a base di carne o pesce crudo è da poco entrato nell’uso comune della cucina italiana. Costituiscono un modo tutto nuovo di coniugare il sapore e la leggerezza, poiché non implicano l’utilizzo di grassi saturi, alla velocità, dato che non richiedono dei tempi particolarmente lunghi di preparazione. Anche se i carpacci richiedono dei tempi brevi non vuol dire che siano facili da preparare, poiché i sapori devono mescolarsi al meglio senza l’ausilio della cottura.

Ingredienti

1 polpo da 1 kg

sedano q.b.

carote q.b.

alloro q.b.

zenzero fresco q.b.

limone q.b.

aceto q.b.

olio extravergine d’oliva q.b.

sale q.b.

Lessate il polpo per almeno un’ora in una pentola alta con abbondante acqua non salata, con il sedano, l’alloro e la carota.

Dopo essersi ammorbidito scolatelo e insaporitelo con zenzero, pelato e grattugiato, un po’ di succo di limone e infine avvolgetelo in un foglio di pellicola trasparente, stringendolo in modo da formare un grosso salame. Fatelo riposare in frigorifero per circa tre ore.

Ovviamente può essere preparato anche il giorno prima, dato che il passaggio nel frigorifero è necessario per far prendere al polpo la forma cilindrica.

Quando dovete servirlo, toglietelo dalla pellicola, ponetelo su un tagliere e tagliatelo a fettine molto sottili. Se avete una affettatrice sarebbe l’ideale.

Mettetelo in un piatto da portata, decoratelo con una julienne di sedano e carote e infine conditelo con una miscela di olio e aceto.

Carpaccio light di melanzane con menta

Tempo preparazione: 30 minuti

Tempo cottura: 30 minuti

Tempo riposo: 30 minuti

Dosi: 4 persone

Difficoltà: facilissima

Il carpaccio light di melanzane con menta è il contorno ideale per secondi a base di pesce o carne ai ferri.

Ingredienti

2 grosse melanzane

1 vasetto di yogurt greco

1 mazzetto di menta fresca

1/2 spicchietto d’aglio

olio extravergine d’oliva q.b.

sale q.b.

pepe q.b.

Lavate, asciugate e tritate finemente le foglie di menta, conservandone alcune intere per la decorazione del piatto. Spremete l’aglio con uno schiaccia aglio. Mescolate l’aglio e la menta allo yogurt assieme a due cucchiai d’olio extravergine d’oliva. Emulsionate bene. Se vi piace, salate e pepate leggermente. Riponete poi in frigorifero.

Lavate, asciugate e affettate finemente con una mandolina le melanzane ricavando delle fette lunghe. Riponetele a strati su un piatto, salando ogni strato con del sale grosso. Lasciate riposare le fettine di melanzane per almeno 30 minuti - un’ora in modo che si ammorbidiscano e perdano l’acqua amara di vegetazione.

Una volta trascorso questo tempo, asciugatele bene con della carta da cucina. Scaldate la piastra, spennellate le melanzane con poco olio e grigliatele.

Una volta cotte tutte le fettine di melanzane, servitele con la salsa di yogurt e menta e decorate con le foglie di menta intere che avevate conservato.

Cestini di mozzarella ripieni

Tempo preparazione: 10 minuti

Dosi: 2 persone

Difficoltà: facilissima

I cestini di mozzarella ripieni sono una ricetta gustosa che si può preparare velocemente e senza cottura.

Ingredienti

2 mozzarelle di bufala

5 pomodorini pachino

2 fette di prosciutto crudo

sale q.b.

olio extravergine d’oliva q.b.

qualche foglia di basilico fresco

Tagliate una fettina nella parte superiore delle mozzarelle.

Svuotate le mozzarelle delicatamente in modo da ottenere dei cestini.

Con la mozzarella ricavata dall’interno del cestino, tagliate dei dadini e uniteli ai pomodorini tagliati anch’essi a pezzetti.

Condite con olio e sale.

Foderate le pareti del cestino di mozzarella con una fetta di prosciutto e riempite con la mozzarella e i pomodorini fatti a dadini in precedenza.

Presentate i cestini di mozzarella sopra un letto di rughetta o di lattuga e decorateli con delle foglie di basilico fresco.

Cordon bleu di melanzane

Tempo preparazione: 20 minuti

Dosi: 4 persone

Difficoltà: media

La ricetta dei cordon bleu di melanzane rappresenta un piatto che può essere usato sia come contorno che come antipasto.

Ingredienti

1 melanzana

100 g di provola

100 g di prosciutto cotto

2 uova

farina q.b.

pangrattato q.b.

olio di semi di arachide per friggere q.b.

Lavate e togliete la buccia alla melanzana. Tagliatela a fette sottili nel senso della larghezza.

Prendete una fetta di melanzana adagiatevi sopra una fetta di provola e un pezzo di prosciutto cotto. Coprite con un’altra fetta.

Prendete il sandwich di melanzane e passatelo prima nella farina, quindi nell’uovo. Infine passatelo bene nel pangrattato tenendolo sempre ben compatto.

Friggete in abbondante olio caldo finché il cordon bleu di melanzana non assume un bel colorito dorato. Con l’aiuto di una schiumarola, scolateli su della carta assorbente e mangiateli caldi.

Cozze ripiene al sugo

Tempo preparazione: 30 minuti

Tempo cottura: 20 minuti

Dosi: 4 persone

Difficoltà: media

Le cozze ripiene al sugo rappresentano un antipasto molto sfizioso ideale per aprire un pranzo di festa così come per un pranzo normale tra amici.

Ingredienti

1 kg di cozze freschissime

2-3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva

2 spicchi d’aglio

400 g di passata di pomodoro

100 g di pangrattato

50 g di pane tipo ciabatta

4 cucchiai di latte

vino bianco q.b.

50 g di pecorino grattugiato

1 uovo

prezzemolo q.b.

sale q.b.

pepe q.b.

Per preparare il ripieno delle cozze, ammollate il pane tipo ciabatta nel latte. Una volta ammorbidito, strizzatelo e versatelo in una ciotola assieme al pangrattato, al pecorino, allo spicchio d’aglio tritato finemente, a un cucchiaio di prezzemolo, sale e pepe. Sgusciateci un uovo e mescolate il tutto. Se il composto dovesse risultare troppo umido, aggiungete un cucchiaio di pangrattato, se invece dovesse risultare troppo asciutto, aggiungete un cucchiaio di vino bianco.

Per preparare il sugo, versate in un tegame lo spicchio d’aglio rimasto, la passata di pomodoro, una spruzzata di vino bianco, sale e pepe. Coprite e fate sobbollire il tutto per circa 8 minuti. Nel frattempo, lavate le cozze, privatele della barbetta e grattate bene il guscio. Facendo molta attenzione, aiutandovi con un coltellino, aprite le cozze cercando di mantenerle attaccate all’apice. Riempitele con il ripieno e legatele con lo spago da cucina.

Adagiate le cozze nel tegame assieme al sugo caldo. Coprite il tutto e lasciate cuocere a fuoco medio per circa 15 minuti. Una volta cotte, spolveratele con del prezzemolo tritato.

Servite le cozze accompagnandole con fette di pane casereccio.

Crocchette di funghi

Tempo preparazione: 20 minuti

Tempo cottura: 15 minuti

Tempo riposo: 1 notte

Dosi: 8 persone

Difficoltà: media

La preparazione di queste crocchette ai funghi arricchisce, con gusto, una base di besciamella.

Ingredienti

30 g di burro

50 g di farina

300 ml di latte

sale q.b.

pepe q.b.

1 grattatina di noce moscata

1 pizzico di foglie di timo fresche

15 g di porcini secchi

50 g di prosciutto crudo tagliato grosso

1 uovo intero

2 cucchiai di latte

farina q.b.

pangrattato q.b.

1 l d’olio di semi d’arachide per friggere

Ammollate i funghi in acqua calda e tagliate a dadini piccolissimi il prosciutto crudo. Una volta ammorbiditi, tritate finemente i funghi.

Preparate una besciamella, facendo fondere il burro in un pentolino. Versateci la farina e, sempre mescolando con una frusta, il latte, facendo attenzione a non far formare grumi. Mescolate fino al raggiungimento del bollore. Fate addensare la besciamella.

Spegnete il fuoco e aggiungete i funghi porcini tritati, il prosciutto crudo a dadini, un pizzico di foglie di timo, sale, pepe e noce moscata.

Versate il composto in una teglia bassa e larga e riponete il tutto a solidificare in frigorifero per almeno una notte.

L’indomani, prelevate, con le mani infarinate, delle palline di composto. Passatele prima nella farina e poi nell’uovo sbattuto con il latte e infine nel pangrattato. Ripetete una seconda volta questa operazione per avere una impanatura spessa e croccante. Se le crocchette dovessero essere molto morbide, riponetele per almeno un’ora nel congelatore. Una volta pronte, scaldate l’olio. Friggete le crocchette di funghi in olio caldo fino a quando non risultano uniformemente dorate. Scolatele sulla carta assorbente e servitele caldissime.

Crocchette di melanzane

Tempo preparazione: 20 minuti

Dosi: 4 persone

Difficoltà: facile

Le crocchette di melanzane sono una ricetta sfiziosa che potete proporre per una cena a buffet ma anche come contorno originale in una cena classica. Potete friggerle prima dell’arrivo degli ospiti e poi scaldarle leggermente al forno.

Ingredienti

2 melanzane

4 fette di pancarrè

1 uovo

3 cucchiai di parmigiano

pangrattato q.b.

olio di semi di arachide per friggere q.b.

sale q.b.

Pulite le melanzane, tagliatele a pezzetti e fatele bollire in acqua bollente salata per 10 minuti. Strizzatele e passatele col passaverdure. Aggiungete il sale, l’uovo, le fette di pancarrè sbriciolate e il parmigiano grattugiato.

Amalgamate bene tutti gli ingredienti.

Se il composto dovesse risultare troppo duro potete aggiungere un goccino di latte, se al contrario risultasse troppo morbido potete aggiungere un’altra fetta di pancarrè.

Con le mani formate con il composto delle palline e passatele nel pangrattato.

Friggete le crocchette di melanzane in abbondante olio caldo di arachide.

Fatele dorare uniformemente su tutti i lati e scolatele con l’aiuto di una schiumaiola su della carta assorbente.

Consumate le crocchette di melanzane calde.

Consiglio di nonna

Provate anche a insaporire le crocchette mettendoci all’interno un pezzetto di mozzarella o di provola.

Crocchette di patate con sesamo e semi di papavero

Tempo preparazione: 15 minuti

Tempo cottura: 20 minuti

Difficoltà: facilissima

La ricetta delle crocchette di patate con sesamo e semi di papavero è facile da realizzare ed è adatta come antipasto o stuzzichino per un aperitivo originale.

Ingredienti

130 g di farina

150 g di patate bollite

80 g di burro

30 g di parmigiano grattugiato

semi di sesamo q.b.

semi di papavero q.b.

sale q.b.

latte q.b.

Lessate le patate, quindi sbucciatele e schiacciatele con l’aiuto di uno schiacciapatate o di una forchetta.

Aggiungete il burro morbido, la farina, un po’ di sale, il formaggio grattugiato e impastate il tutto.

Quando avrete ottenuto una palla elastica stendetela con l’aiuto di un matterello e con una formina per biscotti realizzate le vostre crocchette (potete realizzarle di qualunque forma).

Mettete le crocchette su una teglia coperta di carta da forno, bagnate la superficie con un po’ di latte e spargeteci sopra i semi di sesamo, quelli di papavero, o entrambi.

Cuocete in forno preriscaldato a 200 °C per 15-20 minuti.

Crocchette di spinaci

Tempo preparazione: 30 minuti

Tempo cottura: 15 minuti

Dosi: 10 crocchette

Difficoltà: media

Le crocchette di spinaci sono una ricetta davvero golosa, che può essere servita come antipasto o sfizioso contorno. Sono ottime anche da consumare il giorno dopo, semplicemente riscaldate in forno.

Ingredienti

500 g di spinaci lessati

50 g di burro

50 g di parmigiano

30 g di pangrattato

2 uova

sale q.b.

Per la panatura

2 uova

pangrattato

olio di semi di arachide per friggere

Strizzate e tritate per bene gli spinaci precedentemente lessati. Prendete un tegame e fateli insaporire con il burro. Salateli e toglieteli dal fuoco.

Una volta che si saranno raffreddati, aggiungete agli spinaci due uova, il pangrattato e il parmigiano, mescolate bene e lasciate riposare fino a che non si sarà raffreddato tutto il composto.

Preparate le crocchette. Con le mani infarinate prendete un po’ di composto di spinaci, lavoratelo sino a renderlo cilindrico, passatelo prima nelle uova sbattute e dopo nel pangrattato, quindi ancora una volta nelle uova e di nuovo nel pangrattato. Con questa doppia panatura, verranno delle crocchette molto croccanti.

Fate riscaldare in un tegame di alluminio dai bordi alti, abbondante olio di semi di arachide. Portatelo alla temperatura di 180 °C circa e friggete poche crocchette di spinaci alla volta per non far abbassare eccessivamente la temperatura dell’olio.

Quando le crocchette si saranno dorate per bene su tutta la superficie, scolatele con l’aiuto di un mestolo forato e mettetele ad asciugare dall’olio in eccesso su carta assorbente.

Consumate le crocchette di spinaci calde.

Per renderle ancora più golose aggiungete cubetti di prosciutto (o pancetta un po’ croccante) e mozzarella o un qualsiasi formaggio che si fonda facilmente.

Se volete velocizzare la ricetta, potete comprare gli spinaci surgelati: la ricetta rimarrà ugualmente ottima e apprezzata anche dai più piccoli.

Crostatine di pomodorini e ricotta

Tempo preparazione: 30 minuti

Tempo cottura: 30 minuti

Dosi: 4 persone

Difficoltà: facile

Le crostatine di pomodorini e ricotta sono molto sfiziose e possono rappresentare la soluzione giusta per aprire un pranzo o per realizzare un gustoso contorno. Sono molto facili da preparare e risaltano bene all’occhio.

Ingredienti

2 rotoli di pasta sfoglia già pronta

250 g di pomodori ciliegini

250 g di ricotta

1 uovo

3 cucchiai di parmigiano grattugiato

sale q.b.

pepe q.b.

origano q.b.

Lavate e tagliate i pomodorini in quattro parti, cospargeteli con poco sale e metteteli a scolare in un colino.

Stendete leggermente con il mattarello la pasta sfoglia e ricavatene 4 dischi di circa 15 cm di diametro. Rivestiteci degli stampi di circa 10 cm di diametro imburrati o oliati. Bucherellate il fondo della sfoglia.

Mescolate la ricotta con l’uovo, il parmigiano, il sale e il pepe.

Versate in ogni tortina due cucchiai abbondanti di composto e livellate bene. A questo punto distribuite sulla superficie i pomodorini tagliati e spolverizzate con origano. Chiudete le tortine con delle striscioline di pasta sfoglia.

Cuocete in forno caldo ventilato a 200 °C per 30 minuti.

Fantasie di girelle al salmone

Tempo preparazione: 40 minuti

Tempo cottura: 15 minuti

Tempo riposo: 4 ore

Dosi: 6 persone

Difficoltà: facile

La ricetta delle fantasie di girelle al salmone è utile per creare dei perfetti antipasti, soprattutto nel periodo delle feste.

Ingredienti

4 fette lunghe di pane per tramezzini

250 g di formaggio cremoso tipo Philadelphia

200 g di salmone affumicato a fettine sottili

1 carota

1 zucchina

1/2 porro

sale q.b.

pepe q.b.

olio extravergine d’oliva

pomodorini ciliegino

Lavate, mondate le verdure e riducetele a julienne. Alternativamente potete grattugiarle grossolanamente. Scaldate un cucchiaio d’olio in una padella, versate le verdure, salatele e pepatele. Rosolatele a fuoco medio per 15 minuti. Lasciatele poi intiepidire.

Mescolate in una ciotola il Philadelphia assieme alle verdure. Servendovi di un mattarello, assottigliate leggermente le fette di pane per tramezzini. Spalmate il formaggio alle verdure su ogni fetta e suddividete il salmone affumicato. Arrotolate il tutto ben stretto avvolgendolo nella pellicola per alimenti.

Riponete i rotolini in frigorifero a rassodare per almeno 4 ore. Affettate poi le girelle di salmone con un coltello ben affilato e disponetele su un piatto da portata.

Oltre a carota, zucchina, porro e formaggio cremoso, potete preparare le girelle al salmone con diverse varianti e abbinamenti da spalmare sul pane da tramezzino:

• avocado frullato con il succo di un lime, olio di semi di girasole e sale;

• formaggio cremoso, aneto tritato e scorza di limone;

• ricotta mescolata a spinaci cotti e tritati;

• maionese, asparagi verdi lessati.

Fasolari gratinati

Tempo preparazione: 15 minuti

Tempo cottura: 10 minuti

Dosi: 4 persone

Difficoltà: facilissima

I fasolari sono frutti di mare dalla carne consistente e saporita: sono un poco laboriosi da aprire e da pulire, ci vuole un po’ di pazienza. Il loro gusto, però, ripagherà del tempo dedicato alla loro preparazione.

Ingredienti

500 g di fasolari

4 spicchietti d’aglio tritati

4 cucchiai di prezzemolo tritato

4 cucchiai di pangrattato

1/2 bicchiere di vino bianco secco

1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva

sale q.b.

pepe q.b.

Lasciate a bagno i fasolari per un paio d’ore in acqua fredda salata. Quindi sciacquateli sotto acqua fredda corrente.

Aprite i frutti di mare aiutandovi con un coltello e togliete la sacchetta bruna contenente la sabbia. Sistemateli tutti in una pirofila.

Mettete in una ciotola un paio di cucchiaini d’aglio tritato insieme a un paio di cucchiaini di prezzemolo tritato e due cucchiaini di pangrattato.

Condite con pepe appena macinato, un pizzico di sale e l’olio extravergine d’oliva. Mescolate bene e versateci un poco di vino bianco.

Dovrete ottenere un impasto cremoso e non molto liquido. Se fosse troppo liquido aggiungete pangrattato al contrario ancora vino se fosse troppo solido.

Una volta raggiunta la consistenza desiderata, distribuite il composto su tutti i frutti di mare aiutandovi con un paio di cucchiaini.

Spolverizzate ancora con un po’ di pangrattato e mettete in forno già caldo a 200 °C. Lasciate cuocere per 15 minuti.

Sfornate i fasolari gratinati e serviteli ben caldi.

Fiori di zucca croccanti al forno

Tempo preparazione: 10 minuti

Tempo cottura: 10 minuti

Dosi: 10 fiori di zucca

Difficoltà: facile

I fiori di zucca croccanti al forno sono gustosi e realizzabili attraverso una ricetta facile e veloce.

Ingredienti

10 fiori di zucca

50 g di corn flakes

3 cucchiai di pangrattato

2 cucchiai di olio di semi di girasole

1 uovo

1 cucchiaio di latte

sale q.b.

Iniziate pulendo accuratamente i fiori di zucca, staccando loro il pistillo interno.

Scaldate il forno a 200° C in modalità ventilato.

Frullate i corn flakes assieme al pangrattato e all’olio di semi di girasole fino a ottenere un trito omogeneo. Sbattete l’uovo assieme al latte.

Passate i fiori di zucca nell’uovo sbattuto assieme al latte, poi nell’impanatura a base di corn flakes e pangrattato e adagiateli su una teglia rivestita di carta da forno. Infornate i fiori di zucca e cuoceteli per una decina di minuti fino a quando non saranno diventati croccanti e dorati.

Estraeteli dal forno, spolverateli con un pizzico di sale e serviteli caldi.

Fiori di zucca fritti in pastella

Tempo preparazione: 10 minuti

Tempo cottura: 4 minuti

Tempo riposo: 30 minuti

Dosi: 10 fiori di zucca

Difficoltà: facile

I fiori di zucca fritti in pastella sono una ricetta tipica del Lazio e di Roma in particolare. Sono una prelibatezza da consumare bollente e il segreto sta nel preparare una pastella croccante che avvolga il ripieno morbido di mozzarella e alice del fiore di zucca.

Ingredienti

10 fiori di zucca

125 g di mozzarella

5 alici sott’olio

olio di semi di arachide per friggere q.b.

300 g di farina

1 cubetto di lievito di birra (25 g)

acqua q.b.

sale q.b.

Preparate la pastella per friggere versando la farina in una ciotola, quindi aggiungete subito un bicchiere di acqua in cui avrete precedentemente sciolto il lievito.

Continuate ad aggiungere acqua, mescolando via via con una frusta fino a ottenere un impasto ne troppo denso, ma neanche troppo liquido. Aggiungete tre pizzichi di sale.

Lasciate riposare la pastella in frigorifero per almeno 30 minuti.

Nel frattempo lavate i fiori delicatamente. Privateli del pistillo al loro interno ed eliminate i gambi. Asciugateli con cura. Tagliate la mozzarella a pezzetti non troppo piccoli.

Prendete un fiore e farcitelo con un pezzetto di mozzarella e mezza alice. Proseguite in questo modo con i restanti fiori.

Quando avrete finito mettete a scaldare in un tegame per friggere abbondante olio di semi di arachide. Quando l’olio avrà raggiunto la temperatura, riprendete la pastella dal frigorifero. Più fredda è la pastella, più sarà croccante la frittura. Immergete il primo fiore di zucca nella pastella. Giratelo per bene, aiutandovi con un cucchiaio e una forchetta, fino a che non ne sarà completamente ricoperto. Immergete il fiore direttamente nel tegame con l’olio.

Girate i fiori un paio di volte togliendoli dal fuoco quando saranno sufficientemente dorati. Con l’aiuto di un mestolo forato, scolateli su carta assorbente da cucina per asciugarli dall’olio in eccesso. Consumate i fiori di zucca caldissimi.

Consiglio di nonna

Per ottenere una frittura leggera e croccante potete sostituire l’acqua e il lievito con della birra ghiacciata.

Fiori di zucca ripieni di ricotta

Tempo preparazione: 20 minuti

Tempo cottura: 15 minuti

Dosi: 4 persone

Difficoltà: facile

I fiori di zucca ripieni di ricotta sono una ricetta veramente gustosa. Sono realizzabili al forno, non serve quindi la frittura. Possono essere ancora più gustosi aggiungendo delle acciughe nel ripieno.

Ingredienti

12 fiori di zucca

250 g di ricotta

50 g di prosciutto cotto

1 uova

80 g di grana padano grattugiato

pangrattato q.b.

sale q.b.

Pulite i fiori di zucca eliminando, con delicatezza, il pistillo.

Preparate il ripieno, unendo insieme in una terrina la ricotta, l’uovo, il prosciutto cotto fatto a pezzetti e il grana grattugiato.

Farcite delicatamente con questo ripieno i fiori di zucca, quindi disponeteli su una teglia rivestita di carta da forno e irrorateli con un filo di olio.

Cospargete con del pangrattato e cuoceteli in forno a 180 °C per 15 minuti.

Possono essere mangiati sia caldi che freddi.

Freselle integrali pomodoro, basilico e tonno

Tempo preparazione: 5 minuti

Dosi: 4 freselle

Difficoltà: facilissima

Le freselle integrali con pomodoro, basilico e tonno sono una ricetta light per preparare un antipasto perfetto per una cena estiva.

Ingredienti

4 freselle integrali

150 g di pomodorini

100 g di tonno in scatola sgocciolato

capperi q.b.

olio extravergine d’oliva q.b.

basilico q.b.

sale q.b.

origano q.b.

Prendete la fresella e bagnatela per qualche secondo sotto l’acqua corrente. Il tempo esatto non possiamo stabilirlo perché varia tantissimo in funzione del tipo di fresella che avete acquistato. Il consiglio è quello di comprare freselle non troppo alte, ma larghe,

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Le ricette della nonna

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori