Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Le droghe e la tossicodipendenza: dalla storia delle dipendenze alle strategie terapeutiche

Le droghe e la tossicodipendenza: dalla storia delle dipendenze alle strategie terapeutiche

Leggi anteprima

Le droghe e la tossicodipendenza: dalla storia delle dipendenze alle strategie terapeutiche

Lunghezza:
109 pagine
8 ore
Pubblicato:
27 apr 2020
ISBN:
9788835816942
Formato:
Libro

Descrizione

Sono molti gli adolescenti e gli adulti che sperimentano droghe nel corso della loro vita, sottovalutando i rischi, inconsapevoli, forse, dei pericoli nascosti, dei danni a breve e lungo termine e degli effetti come la dipendenza. Per questo motivo occorre essere adeguatamente informati, per prevenire o intervenire prontamente, attuando le strategie più idonee. 
Autore: dott.ssa Claudia Meazzini. 
Pubblicato:
27 apr 2020
ISBN:
9788835816942
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Le droghe e la tossicodipendenza

Libri correlati

Anteprima del libro

Le droghe e la tossicodipendenza - Claudia Meazzini

www.claudiameazzini.altervista.org

Indice

Indice

Introduzione

La tossicodipendenza

Le sostanze stupefacenti

Allucinogeni

LSD

PCP (droga dissociativa)

Ketamina (droga dissociativa)

Destometorfano (droga dissociativa)

Amfetamine e derivati

Cannabis

Marijuana

Cocaina

MDMA (ecstasy)

Eroina

Cenni storici

Dagli inizi a oggi

Epidemiologia e statistiche

Introduzione

In Italia

Consumo tra gli studenti

Consumo tra gli sportivi

Consumo tra le forze armate

In Europa

Negli USA

Eziologia

Fattori di rischio e protettivi

Le alterazioni genetiche

La prima infanzia

La personalità

I fattori ambientali

Effetti

Meccanismo d'azione

Clinica

Segni e sintomi

Complicanze

Prevenzione

Programmi di prevenzione

Trattamento e riabilitazione

Trattamento farmacologico

Terapie di supporto

Intervento psicosociale

Reinserimento socio-lavorativo

Servizi pubblici d'assistenza

Ruolo dell’infermiere

Il codice deontologico

Il counseling

Conclusione

Glossario

Bibliografia

Introduzione

Quando sentiamo parlare di dipendenza e di droga pensiamo sempre che siano dei fenomeni lontani da noi, che non ci tocchino da vicino, in realtà questa problematica è sempre più rilevante. In questo libro si parlerà della tossicodipendenza e in particolare delle strategie legate al processo di prevenzione, trattamento e riabilitazione. L'obiettivo di questo studio è quello di evidenziare l'importanza della prevenzione attraverso il potenziamento dei fattori protettivi e la riduzione dei fattori di rischio tramite le attività di promozione-informazione ed educazione alla salute. Nel trattamento, invece, si vuole rimarcare la necessità di dover integrare interventi di tipo tecnico-scientifico con interventi di natura sociale, psicologica e relazionale che sono essenziali all'interno del percorso terapeutico e clinico assistenziale e riabilitativo della persona. Questo permette di creare delle condizioni che facilitano e rendono più efficace il processo di reinserimento all'interno delle reti sociali, lavorative e familiari e il raggiungimento dell'autonomia in senso generale del termine, non solo economica, ma in tutte le Activity Daily Living (ADL), cioè nelle attività di vita quotidiana.

Nel primo capitolo tratteremo le droghe di maggior utilizzo e daremo, per ognuna di esse, alcune informazioni utili come ad esempio l'origine storica, l'aspetto, gli effetti, la modalità d'azione o il trattamento.

Il secondo capitolo riguarda i cenni storici, che comprendono il periodo delle contestazioni giovanili in Italia fino ai giorni odierni, includendo i cambiamenti di tendenza nelle droghe di maggior assunzione. Parleremo anche dell'inizio di patologie correlate all'utilizzo di sostanze e l'attivazione di strutture atte a contenere il fenomeno.

Nel terzo capitolo forniremo dati epidemiologici e statistiche, principalmente italiani, statunitensi ed europei. Tra le statistiche italiane approfondiremo lo studio sul consumo tra i giovani (fascia più debole e maggiormente a rischio), tra gli sportivi e l'utilizzo da perte delle forze armate.

Il quarto e il quinto capitolo sono dedicati, rispettivamente, all'eziologia e alla clinica. Nell'eziologia rientrano i fattori protettivi e i fattori di rischio che causano l'insorgenza della dipendenza da sostanze. Nel capitolo sulla clinica si tratteranno invece i principali segni e sintomi correlati alla manifestazione della sindrome d'astinenza, la diagnosi (secondo il DSM-5) e le complicanze organiche e psicologiche.

Particolare attenzione sarà dedicata alla prevenzione nel capitolo sesto, dove verranno illustrati i programmi di prevenzione, le politiche antidroga, i programmi dedicati alle scuole secondo progetti ministeriali e lo studio dei fattori protettivi e a rischio come base per la prevenzione.

Nel capitolo settimo tratteremo della terapia farmacologica (con particolare riguardo ai farmaci come il suboxone, il naltrexone, il metadone), delle terapie di supporto, con particolare riguardo per le Attention Restoration Theory (ART) e l'agricoltura sociale. Si parlerà dell'intervento psicosociale e del raggiungimento di una nuova prospettiva terapeutica denominata Recovery. Un altro argomento importante riguarda i servizi pubblici d'assistenza e in particolar modo il Servizio Tossicodipendenze SerT, nato a seguito della legge n. 162 del 26 giugno 1990.

Infine il cruciale ruolo dell'infermiere verrà discusso nell'ottavo e ultimo capitolo.

La tossicodipendenza

Possiamo iniziare a parlare della tossicodipendenza dandone la seguente definizione generale:

condizione caratterizzata dall'incoercibile bisogno di far uso continuato di sostanze psicotrope in senso lato, senza alcun riguardo per il danno che ne deriva,

tratta da [Istituto della Enciclopedia Italiana, Treccani]. A seconda che si faccia uso abitualmente di una sola droga o di più droghe, si parla rispettivamente di monotossicodipendenza e di politossicodipendenza. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) possiamo dare la definizione:

condizione psichica e talvolta anche fisica, derivata dall'interazione fra un organismo vivente e una sostanza tossica, e caratterizzata da risposte comportamentali e da altre reazioni, che comportano sempre un bisogno compulsivo di assumere la sostanza in modo continuativo o periodico allo scopo di provare i suoi effetti psicologici e talvolta di evitare il malessere della sua privazione

(cit. in Pigatto, 2003) riportata da [Cardoso P., Malandrini C., Romolini E., Le nuove dipendenze].

Le sostanze stupefacenti

L'istituto Treccani definisce le sostanze stupefacenti come

sostanze naturali o sintetiche che, anche a piccole dosi, agiscono modificando lo stato di coscienza e lo stato emotivo.

Ci sono numerosissime sostanze stupefacenti, tra cui gli allucinogeni, le amfetamine e loro derivati, la cannabis, la cocaina, l'MDMA (o ecstasy) e gli oppiacei. Le seguenti sezioni di questo capitolo si basano sulle informazioni contenute alla referenza [Dronet, Sostanze d’abuso]

Allucinogeni

Gli allucinogeni

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Le droghe e la tossicodipendenza

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori