Trova il tuo prossimo book preferito

Abbonati oggi e leggi gratis per 30 giorniInizia la tua prova gratuita di 30 giorni

Informazioni sul libro

Catacomba di Villagrazia di Carini. Il cubicolo X20. Ricerche 2008-2013

Catacomba di Villagrazia di Carini. Il cubicolo X20. Ricerche 2008-2013

Azioni libro

Inizia a leggere
Lunghezza: 151 pagine

Descrizione

Il X20 è il più significativo tra i cubicoli finora scoperti nella catacomba. L’impianto  preceduto da un dromos nasce dalla trasformazione di  un arcosolio bisomo, preesistente, in una camera a pianta quadrata con arcosoli per adulti e bambini  e una decorazione ad affresco sulla parete nord, con temi allusivi all’habitat paradisiaco.  In un secondo momento l’estensione della camera fu raddoppiata in modo da  creare, di fronte all’ingresso, una sistemazione scenografica di arcosoli e tombe a cassa, cui si aggiunsero nel tempo le formae, ad occupare l’intero pavimento. I dati archeologici recuperati nel deposito stratigrafico intatto, integrati con l’analisi strutturale, dimostrano che cubicolo fu utilizzato per diverse generazioni da un gruppo familiare numeroso e certamente abbiente, dalla fine del IV a tutto l’VIII secolo. Dopo l’abbandono le sepolture furono violate, e durante il Medioevo la camera divenne ricovero di greggi.

Introduzione 
Lo scavo 
L’analisi strutturale 
I materiali 
Abbreviazioni bibliografiche 
IL CUBICOLO X20. Nota archeo-antropologica
Leggi altro
Catacomba di Villagrazia di Carini. Il cubicolo X20. Ricerche 2008-2013

Azioni libro

Inizia a leggere

Informazioni sul libro

Catacomba di Villagrazia di Carini. Il cubicolo X20. Ricerche 2008-2013

Lunghezza: 151 pagine

Descrizione

Il X20 è il più significativo tra i cubicoli finora scoperti nella catacomba. L’impianto  preceduto da un dromos nasce dalla trasformazione di  un arcosolio bisomo, preesistente, in una camera a pianta quadrata con arcosoli per adulti e bambini  e una decorazione ad affresco sulla parete nord, con temi allusivi all’habitat paradisiaco.  In un secondo momento l’estensione della camera fu raddoppiata in modo da  creare, di fronte all’ingresso, una sistemazione scenografica di arcosoli e tombe a cassa, cui si aggiunsero nel tempo le formae, ad occupare l’intero pavimento. I dati archeologici recuperati nel deposito stratigrafico intatto, integrati con l’analisi strutturale, dimostrano che cubicolo fu utilizzato per diverse generazioni da un gruppo familiare numeroso e certamente abbiente, dalla fine del IV a tutto l’VIII secolo. Dopo l’abbandono le sepolture furono violate, e durante il Medioevo la camera divenne ricovero di greggi.

Introduzione 
Lo scavo 
L’analisi strutturale 
I materiali 
Abbreviazioni bibliografiche 
IL CUBICOLO X20. Nota archeo-antropologica
Leggi altro