Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Sotto Padrone
Sotto Padrone
Sotto Padrone
E-book155 pagine2 ore

Sotto Padrone

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

Ebbene eccoci qui, a cavallo tra il mondo distopico di Haxley e quello del grande fratello di Horwell dove le moderne colonie, dittature totalitarie a schema democratico, si prodigano affinchè l’uomo non sviluppi mai un pensiero autonomo affogandolo nella dissenteria quotidiana dell’effimero. La scienza ufficiale impera, la visione meccanicistica travolge il buon senso e viene elevata a vangelo dai servi del potere, tutto questo mentre i grandi potentati della terra gettano le basi della sociologia darwiniana in provetta e si avviano verso un transumanesimo incontrollato e privo di dubbi morali.
LinguaItaliano
Data di uscita4 apr 2020
ISBN9788835801221
Sotto Padrone
Leggi anteprima

Leggi altro di Arkay Di Trst

Correlato a Sotto Padrone

Recensioni su Sotto Padrone

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Sotto Padrone - Arkay di Trst

    Arkay di Trst

    SOTTO PADRONE

    Sito dell' autore

    Quella che state per leggere è la storia di Giorgino, un giovane italiano costretto dalle avversità e dalla società odierna ad entrare, prematuramente, in quello che comunemente viene chiamato mondo del lavoro.

    UUID: ef200709-6184-4b6a-a076-c82ca46a51c7

    Questo libro è stato realizzato con StreetLib Write

    http://write.streetlib.com

    INDICE

    SOTTO PADRONE

    PREFAZIONE

    PREFAZIONE II

    PREFAZIONE III

    COMPENDIO SULLA RECENTE CIVILTA' EUROPEA

    IO BAMBINO ?

    COMPENDIO SULLA RECENTE CIVILTA' EUROPEA

    IO ADOLESCENTE ?

    COMPENDIO SULLA RECENTE CIVILTA' EUROPEA

    INTRODUZIONE

    COMPENDIO SULLA RECENTE CIVILTA' EUROPEA

    LA GRONDAIA DI WOLLY

    SATAN 2

    AMERICAN D&G SRL

    BREBEK

    VLAD III

    FERAZZA S.R.L

    KOTTON

    PIZZA SUCK

    BUBU

    BLUEBITH

    ZZZ S.R.L

    BLUEBITH - il ritorno -

    PROSCIUTTIFICIO MAIALINO

    ASD NO NAME

    NOFA

    M.A.Z

    IL LUNGO ADDIO

    LA VIA DEL GUERRIERO

    CONCLUSIONE

    CONCLUSIONE POSTUMA

    MESSAGGIO FINALE

    Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

    Lettera aperta per una Economia Umanistica

    Io accuso l’ Europa

    Manifesto PMT

    FIN

    Ringraziamenti

    SOTTO PADRONE

    In memoria di tutte le vittime del lavoro

    IN QUESTO LIBRO FATTI,

    PERSONE E CONCETTI SONO PURAMENTE CASUALI

    PREFAZIONE

    Un servo tempo fa dentro a una piazza,

    pregava Cristo in cruce e je diceva:

    "Cristo, il mio signore mi strapazza,

    mi tratta comu un cane per la via,

    si acchiappa tutto con la sua manaccia,

    manco la vita mia dice ch'è mia...

    Distruggila, Gesù, 'sta malarazza! Distruggila,

    Gesù, e così sia! Sì.e così sia!"

    Ti lamenti, ma che te lamenti? Piglia sto bastune e tira fora li denti...

    La Malarazza - Modugno

    Quando anni fa scrissi questo libro sulla spinta di un ben arrivato risveglio di coscienza, volevo urlare, dare carta bianca ad un libero sfogo dell'intelletto finalmente libero da obsolete sovrastrutture crollate di colpo quasi come per magia, incenerite sotto la luce di un anima finalmente emersa dal putrido stagno dei vermi del pensiero di un io ordinario e sottomesso.

    Un anima ormai palese ed incorruttibile.

    L'errore è stato, se di errore si può parlare, attribuire la mia permanente apnea nella menzogna esclusivamente a cause esterne senza minimamente prendermi le mie responsabilità, senza ammettere la mia scarsa consapevolezza degli eventi e delle loro dinamiche, cercando come spesso si suol fare di trovare un capro espiatorio ai mali del vivere della società odierna.

    Finito lo scritto lo autopubblicai in versione Ebook, ma come vendetti la prima copia un senso di vergogna si insinuò nel mio essere, nella parte più sottile e sensibile. Ne ero consapevole, avevo partorio un insufficente seppur genuino e motivato sfogo, non avevo detto tutto e nemmeno comprendevo questo tutto, tantomeno ero pronto ad appròfondirlo.

    Ritirai subito lo scritto che rimase sepolto per anni nel dimenticatoio dei buoni propositi e delle ciambelle senza buco. Dopo varie peripezie, giunto ad una libertà fisica, morale ed intellettuale ben superiore alle prime scintille dissipate nel testo originale, decisi finalmente di portare a compimento quest'opera.

    Sono conscio che vi sono stati, e vi sono tutt'ora uomini ed opere che hanno già analizzato e detto tutto sulle dinamiche che portano l'uomo ad incatenarsi a variopinte catene, altresi' è stato detto tutto anche su questi uomini o entità astratte che ogni giorno applicano altrettanti variopinti sistemi per incatenare le masse e muoverle a proprio comando. Infine come negare la vittoria del padrone che riesce, senza nemmeno tanti sforzi e con metodi vecchi come la storia a far amare allo schiavo le sue stesse catene. E cosa si può aggiungere alla famosa metafora della caverna di Platone?

    Non sarà quindi in questo scritto che troverete il grimaldello per la vostra nuova vita, e nemmeno vi verrà indicata la strada di casa, o almeno non sarà indicata ai più.

    Comunque sia, analizzando il vecchio scritto ho preso atto che l'impulsività di allora ha creato concetti diretti e cristallini che ovviamente sono rimasti nella corrente edizione. In conclusione il criterio adottato nella nuova stesura del testo è il seguente; il testo originale verrà presentato al lettore in corsivo, mentre tutto ciò che vi è stato aggiunto lo troverete sotto la normale forma scritta corrente. Col fine ultimo di riuscire a trasmettervi per quanto possibile la mia esperienza, il mio vissuto e le mie conclusioni, perciò non mi resta che augurarvi una piacevole lettura.

    30/10/2019

    Arkay di Trst

    PREFAZIONE II

    Cristo je rispose dalla croce:

    "Forse se so spezzate ste du' braccia?

    Chi vole la giustizia se la faccia!

    guardate chi non fa questo...!

    Si tu sei 'n'omo e non sei testa pazza,

    ascolta bene 'sta sentenza mia,

    io non sarei inchiodato pe' la via se fossi andato contro a sta follia...

    io non sarei inchiodato pe' la via! "

    Ti lamenti, ma che te lamenti? Piglia sto bastune e tira fora li denti...

    La Malarazza - Modugno

    Penso dunque di essere pervenuto a compimento dell'opera prefissa, giunta a maturazione con l'aggiunta di nuovi contenuti appositi per questa nuova edizione, in essa ho perseguito il seguente modus oprandi; nelle notti insonni raccolto nella mia coscienza ho riordinato ed elaborato i concetti propri del quadro che volevo tessere al lettore, poi, alla luce del sole ho cercato nei libri pensatori che avessero già vissuto ed esposto i medesimi, nuovamente ho rielaborato il tutto perchè a questo mondo, come diceva il mio professore di grafica pubblicitaria, nessuno invente niente.

    Da questo lavoro multistrato dei miei due lobi del cervello in sinergia ho sviluppato l'opera. La prima aggiunta in essere è un compendio sulla recente civiltà europea e sul loop temporale divisa in quattro parti. Per le prime due parti della stessa ho attinto a piene mani dal libro intitolato sei mesi pubblicato nel 1943, una raccolta che contiene circa duecento scritti di autori illustri banditi in Italia dalla censura fascista; questi scritti trattano episodi di guerra, di politica, questioni sociali e di ricostruzione, della vita delle nazioni alleate, di lettere, arti e scienza a cavallo delle due guerre mondiali e non solo. La terza parte del compendio racchiude e pone a riflessione due modelli di società ripresi dal libro la collina dei conigli di Richard Adams del 1975. Per l'ultima parte del compendio come pietra di chiusa dei concetti esposti e a suffragio della teoria del loop circolare del tempo incui è prigioniero l'essere umano inglobo nel testo, partendo da lontano, alcuni frammenti del libro i traci di Siegert Heinz dell'edizione italiana del 1986. Per completezza a macchia di Leopardo nel trattato troverete alcune citazioni dall' etica fascista espressa da G.A Martinelli nel libro per la ricostruzione dell'impero d'Occidente del 1927.

    Altra aggiunta al testo originale è il capitolo la via del guerriero ove focalizzo l'importanza del controllo della mente e del proprio sè sulle influenze esterne, fondamentale nella stesura dello stesso è stato il libro i segreti dei samurai di Oscar Ratti e Adele Westbrook del 1977. In coda il capitolo denominato conclusione postuma ( postuma nel senso della fine dello scritto e non dello scrittore che come tutti sapete è immortale ), nel quale vengono riportati alcuni passi del libro il mattino dei maghi di Pauwels & Bergier degno finale della corrente edizione. Sempre nella stessa ho attinto al lavoro di Jung, contaminandolo, trasformandolo la sua psicologia in sociologia applicata, contorcendo e trasfigurando, come una vite li ho fatti crescere sul mio filare a mio piacimento, rendendoli quasi surreali, linfaticamente in veritas, ma per quanto reali quanto la legge, essi si ergono e vengo posti al lettore a titolo di studio riflessivo e non nella forma di regola aurea.

    Ho aggiunto anche due piccoli capitoli iniziali sulla mia giovinezza per dare spessore e completezza allo scritto originale sulle mie esperienze di vita vissuta, nulla di chè, il tutto per evidenziarne ancora di più il contesto temporale, anche se sono un pò restio nella condivisione di questi fatti personali e non sono sicuro di pubblicare le suddette parti, comunque esse al momento sono presenti nel libro e quindi ne do menzione. Senza far perdere altro tempo al lettore l'ultimo appunto che mi sento di fare è di merito, sappi dunque che questo scritto vuol metter tanta carne al fuoco, sollevare dubbi e la pura ricerca personale insita in ogni uomo, chi prova il bisogno di insegnare non vive pienamente la propria dottrina per questo qui c'è il mio sangue ed il mio sterco, essenze appàrentemente non correlate ma entrambe dedite alla vita ed alla sua preservazione. Preparatevi ad immergervi dunque nell mio cuore e nei vermi del pensiero che ivi prosperano.

    In futuro dopo la lettura di questo libro qualora vogliate aumentare la vostra confusione mentale vi consiglio, perquanto riguarda i concetti espressi sul loop temporale e affini, il lavoro del dott. Corrado Malanga e, qualora vogliate una buona birra vi consiglio il birrificio artigianale di Meni.

    Dopo Einstein e Plank due dogmi complementari sono a poco a poco crollati, quello della solidità della materia e quello dell'inconsistenza dello spirito, per quello che mi riguarda ho provato a seguire un filo conduttore nella narrazione di questo testo, ma non credo di esserci riuscito, non avendo esperienza nè in fili nè in conduttori.

    03/03/2020

    Arkay di Trst

    PREFAZIONE III

    Sono io la morte e porto corona

    Io son di tutti voi signora e padrona

    E così sono crudele, così forte sono e dura

    Che non mi fermeranno le tue mura

    Angelo Branduardi

    Mi auguro di non trasformare questo scritto in una cronologia di prefazioni ma, è sempre cosi', comincio una cosa e poi l'abbandono lasciandola incosciamente maturare nel tempo, poi la riprendo e mi ci butto anima e corpo, e quando sono all'ultimo mattone si rinnova l'abbandono. Ma non temere, alla fine se credo nel lavoro fatto lo porto sempre a compimento.

    La questione è che mi servono tempi lunghi di distacco per riuscire a mio malgrado ad abbandonare il sunto iniziale per comprendere il progetto finito e se vi sono mancanze o ancora peggio falsità. Infine visto l'affetto che nutro per questo scritto ho avuto il bisogno di sottoporlo all' amico Marco Scaini vedendo in lui persona molto più dotta e matura del sottoscritto, al fine ultimo di limare le sbavature e nutrirmi delle sue costruttive critiche.

    Per evitare ulteriori prefazioni vi dico sin da ora che ho contattato l'esimio Valerio Malvezzi chiedendoli gentilmente di poter includere nella corrente edizione il suo enunciato sull'economia umanistica, se la sua risposta è stata positiva lo troverete qui, altrimenti andatelo a cercare e leggetelo che vi farà sicuramente bene.

    Ho anche aggiunto il testo della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani del 10

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1