Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Su come diventare padrone dello spazio e del tempo

Su come diventare padrone dello spazio e del tempo

Leggi anteprima

Su come diventare padrone dello spazio e del tempo

Lunghezza:
175 pagine
1 ora
Pubblicato:
25 gen 2020
ISBN:
9780463446843
Formato:
Libro

Descrizione

La storia inizia con un discepolo in un culto paleocristiano poco prima del 400 d.C. durante la persecuzione degli gnostici che praticavano l'illuminazione personale diventando come Cristo, come veri figli di Dio e dell'Uomo, piuttosto che pentimento passivo e credenza sotto l'autorità dei primi padri. Molte altre incarnazioni nel presente e nel futuro lo portano a desiderare l'estinzione. Molte altre incarnazioni nel presente e nel futuro lo portano a desiderare l'estinzione a causa della quantità di sofferenza vissuta in un mondo di ingiustizie.

Termina affermando:
"Come può Dio essere così arrabbiato con me? Sono stato creato a sua immagine. Sono la sua creazione. Mi è stata data una parte della sua volontà assoluta, anche se su scala minore, come libero arbitrio. Come suo figlio, anch'io voglio creare proprio come Lui secondo la mia volontà. Con l'immagine del suo libero arbitrio, come posso non desiderare un universo diverso, un universo dove c'è sanità mentale, un sé cosciente perpetuo, amici eterni, immortalità, abbondanza per tutti, eterno la libertà dalla nostra peccaminosità e assolutamente e assolutamente nessuna sofferenza, il mio universo.
Non so perché sto ancora condannando stupidamente la tua creazione.
Immagino di avere molto da imparare e perdonare, Dio. "

Pubblicato:
25 gen 2020
ISBN:
9780463446843
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore

A lifelong interest in religion, science and extensive spiritual exercises, and the study of many belief systems from age 15. Retired software Architect, CIO, developer, and other related science and technology careers mainly as a contract consultant/company servicing the Ontario Government.One international wireless peer-to-peer mesh technology patent, one single board computer design and manufacturing, some software packages, and some building architectural work.Computer College Professor for almost two years.Education: Bachelor of Science and Education Degree.Hobbies Classical Guitar, music, and art.Canadian and resident in Toronto.


Correlato a Su come diventare padrone dello spazio e del tempo

Libri correlati

Articoli correlati

Categorie correlate

Anteprima del libro

Su come diventare padrone dello spazio e del tempo - Victor Pierobon

Introduzione

Ho scritto questo libro basandomi su una serie di brevissime esperienze casuali di veglia ed esperienze lucide che abbracciano molti anni. Dall'anno di pubblicazione originale 2004 (sotto il titolo Just-a-Position, On Becoming Master of Time and Space). Le edizioni web sono state fatte dopo il 2014, quindi ho rivisto i miei commenti, ad esempio Commenti su [Titolo capitolo]. Queste esperienze casuali pre-2004 dovevano essere ordinate in una sequenza temporale logica per dare loro un senso. Ci sono 5 capitoli interamente fittizi (Cara Morte, Caro Dio, Note finali, The Drive, The Battle of the Brain Hemisspheres) che sono stati creati per tessere una storia e una conclusione per questo libro. Alcuni dei capitoli più sconcertanti hanno i miei ripensamenti sotto Commenti su [Titolo del capitolo] per renderli comprensibili. Puoi trovare la versione originale di questo libro presso la Library and Archives Canada nel caso fossi curioso di sapere cosa ho cambiato dal 2005.

Il disegno raffigurante un uomo nella posizione del loto con un lungo bastone di legno inserito sotto la pelle del suo braccio teso è stato disegnato da me nel 1966 all'età di 18 anni, fatto dopo 3 anni di pratica. L'ho disegnato dopo aver realizzato che la mia pratica non deve essere usata per la volontà personale. Per diventare più divinamente consapevoli della volontà di Dio si deve sempre attenersi esclusivamente alla Sua Volontà e aiutare gli altri. Il libro è una sobria realizzazione che ogni "padrone del tempo e dello spazio deve arrendersi interamente alla propria volontà alla Volontà di Dio ascoltando Dio, come co-creatore figlio di Dio. Gli altri disegni per alcuni dei capitoli sono stati rapidamente disegnati da me a matita per rappresentare la scena o l'atmosfera dell'esperienza.

Mi dispiace che i primi due capitoli siano un po' raccapriccianti. Il resto non è raccapricciante.

Parte I - I giorni migliori

Genesi 3:21: "L'uomo ora è diventato come uno di noi, conoscendo il bene e il male. Non gli si deve permettere di allungare la mano e prendere anche dall'albero della vita e mangiare, e vivere per sempre."

Capitolo 1 Martirio

Matteo 11:28-30: Poiché il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero.

Autore: Se la sofferenza fosse un prerequisito per la santità, tutte le bestie da soma sarebbero in paradiso.

Non mi aspettavo di morire per le mie convinzioni.

Il nostro ordine religioso si riunì in una piccola città appena fuori Costantinopoli a metà del V secolo d.C. Eravamo tutti abbastanza istruiti, ma generalmente un gruppo religioso finanziariamente povero. Anche a quel tempo avevamo accesso a fonti di conoscenza orientali, che incorporavamo in modo informale nel nostro culto cristiano primitivo. Alcuni degli antenati dei membri avevano effettivamente incontrato e testimoniato Cristo.

Abbiamo adorato con fervore come gruppo e da soli. Cantavamo, ondeggiavamo e pregavamo alla maniera di quei giorni. Abbiamo mangiato, fatto esercizio e meditato per consentirci di focalizzare il nostro ascolto interiore su Dio ogni giorno, nelle nostre meditazioni mattutine e di mezzanotte.

I cristiani più conservatori erano più preoccupati di stabilire una religione materialmente praticabile con ufficiali, vescovi e sacerdoti, in grado di attuare una forza religiosa contro le antiche religioni greca, ebraica, romana e altre pagane. Sebbene questa fosse un'organizzazione cristiana, assunse le caratteristiche di un efficiente controllo e potere dell'Impero Romano. La Chiesa romana, come Roma in passato, non amava vedere alcuna debolezza nella sua catena di comando o alcuno scisma di credenze tra i cristiani.

Un pomeriggio, un gruppo di uomini armati irruppe nel nostro incontro, ci legarono rapidamente e ci gettarono su un carro trainato da cavalli. Hanno raccolto una dozzina di noi - otto erano donne. Non sembravamo un bersaglio per il premio, essendo vestiti male e dall'aspetto mite. Ovviamente eravamo confusi. Non ci saremmo mai aspettati che ciò accadesse. Mentre venivano trasferiti in prigione, abbiamo riflettuto su chi ci ha consegnato - forse uno di quei nuovi membri recenti che sono venuti ad ascoltare le nostre convinzioni. Di tanto in tanto, nella nostra modesta sala riunioni di mattoni di fango, qualcuno divagare su ciò che pensava fosse il cristianesimo. Quell'ultima falsa dichiarazione insensata e sconclusionata da parte di un membro squilibrato deve aver irritato abbastanza qualcuno da segnalare la nostra eresia.

Quella sera ci consegnarono a Costantinopoli; era troppo buio e confuso per me per ricordare cosa fosse successo in ogni dettaglio.

Mi sono svegliato in compagnia del mio Anziano nella stessa prigione. Gli ho chiesto quale pensasse fosse la situazione.

Non va bene, credo che ci daranno un esempio, probabilmente ci puniranno severamente in pubblico, per dimostrare che la Chiesa non tollererà credenze orientali nella loro dottrina.

Pensi che siano arrabbiati con noi per non aver pagato la decima? La maggior parte di noi è orribilmente povera. Non lo sanno? Hanno visto il nostro punto d'incontro... e i nostri vestiti! Per quale beneficio possiamo essere per loro? …Perché Dio ci fa questo…?, ho chiesto a Pietro il Vecchio.

Hermes, non riesco a capire perché dovrebbero prendere anche le nostre donne. Abbiamo tenuto per conto nostro, in pace, facendo i nostri vasi da vendere e raccogliendo il nostro giardino per il nostro sostentamento. Non abbiamo scritto o distribuito materiale controverso che potesse offendere la Chiesa. Dovremmo tutti pregare per avere coraggio per i nostri membri.

Peter, è questa la valle della nostra morte? Lo vivremo? Forse posso negare le nostre convinzioni? Non mi importa cosa credono che io sia o come mi giudicano!

Ricorda... quello che succede è la volontà e il decreto di Dio. Dobbiamo essere fedeli a noi stessi; non dobbiamo rinnegare la nostra fede. Non mentiamo e non denunciamo la nostra fedeltà al nostro Dio. Dio ci punirà sicuramente di nuovo in altri modi in seguito.

Ho iniziato a diventare debole con le ginocchia. Non mi importava dei particolari delle nostre convinzioni rispetto alle dottrine ufficiali. La situazione era disperata. Non pensavo che solo un pentimento dell'ultimo minuto ai funzionari mi avrebbe salvato dall'essere punito.

Ermete, per favore non piangere. Il tuo aspetto mostra la tua mancanza di fede. Joseph, un compagno seguace, intuì la mia debolezza. Era un vecchio, si aspettava di morire comunque tra qualche anno, ma io avevo vent'anni! Giuseppe pensava che essere martirizzati, anche dai cristiani, fosse cosa buona.

Per disperazione, ho guardato fuori dai piccoli fori praticati con canne di bambù vuote nelle pareti, lasciando trasparire la luce. Riuscivo a vedere il profilo delle mura della città, il cielo all'orizzonte e il muro di un altro edificio che ostruiva il resto della vista. Nessuna delle persone che passavano ci guardava. Perché dovrebbero, dopo tutto, solo le persone malvagie essere imprigionate. La loro indifferenza mi ha fatto pensare alla mia. Era questa la punizione di cui parlano molte religioni orientali?

Gli uomini e le donne sono stati separati in due celle. Una delle donne, Mary, era visibilmente incinta. Sicuramente dovrebbero lasciare che Mary se ne vada. Ho urlato: C'è qualcuno lì, Mary?

Mary e le altre donne sono con me, disse Martha. Immagino che Martha fosse l'unica a voler parlare ad alta voce. Sentivo che la maggior parte di loro era troppo spaventata per alzare la voce.

Mi sono addormentato chiedendomi quale particolare incontro o azione abbia causato questo.

Alla fine mi addormentai ma fui presto svegliato da un rumore di passi.

Il suono proveniva dal carceriere mentre scendeva le scale. Un nodo si arrotolò nella bocca del mio stomaco. Il carceriere era un uomo anziano. I suoi vestiti erano marroni, logori e lacero, ma non abbastanza stracciati da mancare di rispetto alla sua autorità. Scese, discese come una nebbia di morte, scese i gradini polverosi, sfiorando con il mantello le pareti striate di sangue invecchiato. Sembrava averlo fatto molte volte prima per altri prigionieri.

Si fermò non appena raggiunse il nostro piano, si guardò intorno e tossì alcune volte per schiarirsi la gola. Agitò i piedi come per avere una presa migliore, raddrizzò la schiena e cominciò:

«Siete stati tutti accusati di predicare credenze che dividono la vera dottrina della Chiesa. Domani a quest'ora verrai giustiziato. Una lama ti cadrà addosso". grugnì con voce profonda.

Si fermò, percependo il nostro shock, nell'aria improvvisa e tranquilla. Non voleva guardarsi intorno per vederci. Una parte di lui odiava i suoi doveri; una parte di lui giustificava questo atto come un atto di pio giudizio ed era onorato di essere il portavoce di Dio.

La morte sarà per la lama. Starai in una cesta da pescatore, se ti sposti dal posto, subirai una fine orribile; la lama scenderà tagliandoti il fianco, la spalla, le gambe e cadrai e sanguinerai lentamente fino alla morte. Peggio ancora, potresti vedere le tue budella fuoriuscire e vivere per alcuni minuti nell'orrore e nel dolore. Se rimani fermo, la lama ti taglierà nettamente a metà dalla testa all'inguine. Morirai all'istante senza dolore.

Ci fu una pausa, e un senso di destino innegabile, come essere colpiti dalla gelida brezza della verità.

Puoi confessare, negare le tue convinzioni infedeli e chiedere clemenza. Ma il tuo scisma merita questa frase. Non siete cristiani; stai violando e bestemmiando la Santa Chiesa! Possa Dio avere pietà della tua anima!

Pietro mi guardò, tenendo le mani rivolte verso l'alto per ricevere la benedizione di Dio in questo momento difficile, questa prova di fede. Stavo guardando dentro la mia anima, fingendo di guardare a Dio, ma dentro mi stavo sgretolando.

Maria è incinta! Non lasciare che il suo bambino innocente soffra il nostro destino, strillò Martha.

Il carceriere si fermò all'uscita, udendo ciò, ma continuò a salire le scale verso i suoi superiori.

Il metodo di esecuzione era molto severo. Usare la cesta di un pescatore era crudele, poiché l'apostolo fondatore, Pietro, era un pescatore. Il cesto è a trama larga, utilizzando rami di palma, lasciando dei fori per il drenaggio del sangue e di altri fluidi. I pescatori usano questi cestini per far defluire l'acqua dal pesce che catturano. Il nostro san Pietro non approverebbe che i cristiani uccidano i cristiani, specialmente con questo.

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Su come diventare padrone dello spazio e del tempo

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori