Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Alimentarsi di Salute: Non chiederti perché il cibo sano costa tanto ma perché il cibo spazzatura costa così poco
Alimentarsi di Salute: Non chiederti perché il cibo sano costa tanto ma perché il cibo spazzatura costa così poco
Alimentarsi di Salute: Non chiederti perché il cibo sano costa tanto ma perché il cibo spazzatura costa così poco
E-book126 pagine1 ora

Alimentarsi di Salute: Non chiederti perché il cibo sano costa tanto ma perché il cibo spazzatura costa così poco

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

Viviamo in un’epoca in cui oltre il 90 per cento del cibo che arriva sulle nostre tavole è manipolato industrialmente. Concimi, pesticidi e conservanti entrano quotidianamente nel nostro corpo ma...

cosa succede esattamente quando ingeriamo cibo spazzatura o intossicato da additivi chimici?

Come possiamo prevenire queste condizioni e agire a favore del nostro benessere?

Questo libro è un appassionante viaggio nel mondo della cucina sana partendo dall’assunto che una corretta alimentazione è la prima e fondamentale medicina per mantenere in salute il proprio corpo.

Pensato per tutti coloro che desiderano mangiare bene senza però rinunciare ai piaceri del gusto e della buona tavola, “Alimentarsi di Salute” contiene consigli sulla spesa, sull’analisi degli ingredienti e su come cucinarli in maniera creativa.

L’autrice racconta la sua storia legata al cibo sano e naturale e a come è riuscita a realizzare il suo sogno: creare dei nuovi bistrò in cui il cibo naturale, sano ma soprattutto gustoso fosse l'essenza di ogni locale.

Attraverso le esperienze dei suoi clienti, a volte costretti dallo stile di vita frenetico a un’alimentazione poco attenta, è riuscita a comprendere e elaborare la formula vincente del buon mangiare, nutriente per il corpo e per lo spirito.

I suoi consigli e suggerimenti, semplici e basati sul buon senso, sono messi a disposizione di tutti per creare la giusta consapevolezza con cui il consumatore potrà guidare le proprie scelte per una miglior salute sua e della sua famiglia e non farsi così più “fregare” dall’industria alimentare.

***L’AUTRICE

La storia di Rosita Fabris è fatta di gusto, amore e cibo. Dinamica, curiosa e attratta da tutto ciò che è nuovo, nella sua vita ha viaggiato moltissimo: Australia, Stati Uniti, Thailandia, Svezia, Norvegia, Repubblica Ceca, Egitto sono solo alcune delle destinazioni che ha visitato e da cui ha riportato impressioni e idee innovative.

Da sempre segue il sogno di avere un'attività nel settore della ristorazione dove creare un ambiente accogliente e intimo prendendo spunto da ciò che l'ha colpita intorno al mondo.
Nel 2014 nasce il ristorante Naturalmente Vivo® di Camposampiero a cui segue nel 2015 il bistrò Naturalmente Vivo Pane di Albignasego (PD) dove viene declinata l’idea egiziana secondo cui la parola Aish significa sia pane che vita.

Nei suoi locali si possono ritrovare l'atmosfera dei piccoli bistrò, i dettagli naturali che si fondono con l’arredamento lineare e moderno, il clima familiare e, soprattutto, l’attenzione per gli alimenti, dalla scelta delle materie prime, alla loro lavorazione fino alla presentazione finale al cliente.
Il suo mantra è “Siamo ciò che mangiamo”.
LinguaItaliano
Data di uscita11 nov 2019
ISBN9788835331407
Alimentarsi di Salute: Non chiederti perché il cibo sano costa tanto ma perché il cibo spazzatura costa così poco
Leggi anteprima

Recensioni su Alimentarsi di Salute

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Alimentarsi di Salute - Rosita Fabris

    Cuore

    Introduzione

    Se non siamo disposti a vivere nella spazzatura,

    perché dovremmo accontentarci del cibo spazzatura?

    Sally Edwards

    Se stai leggendo questo libro hai la curiosità di saperne di più riguardo la cucina in generale e in particolare della cucina sana e naturale. E se almeno una volta ti sei chiesto se i piatti salutari sono gustosi oltre che sani, allora questo libro fa proprio per te.

    In questa lunga chiacchierata che faremo insieme, vorrei farti prendere coscienza di quanto importante sia mangiare bene.

    E allora cominciamo.

    Probabilmente sei già a conoscenza che, in questo periodo storico, il 90% dei prodotti che arriva sulle nostre tavole è manipolato dall’industria alimentare che utilizza concimi chimici, pesticidi, conservanti e molte altre sostanze dannose per l’essere umano.

    Ma ti sei mai chiesto che cosa succede al tuo corpo quando mangi cibo intossicato da additivi chimici o cibo spazzatura? Problemi di cuore, pressione alta e a una miriade di altri disturbi della salute. Importanti studi dimostrano per esempio che mangiare cibo spazzatura è collegato all’aumento dei casi di depressione.

    Ma se ci fa così male perché continuiamo a farlo

    Secondo lo scienziato alimentare Steven Witherly sono principalmente due i fattori che rendono l’esperienza del junk food così piacevole.

    Il primo è la sensazione di piacere nell’atto stesso del mangiare, a seconda del gusto personale che potrà protendere verso il dolce, il salato, l’amaro, il croccante, il morbido, ecc.

    Le industrie alimentari spendono milioni di dollari per sapere, ad esempio, qual è il grado di croccantezza più soddisfacente delle patatine fritte. Dispongono di scienziati che studiano appositamente per creare la sensazione migliore nel tuo cervello nel momento stesso in cui ti appresti a mangiare.

    Il secondo fattore è la composizione dei macronutrienti del cibo: proteine, grassi, carboidrati. Per creare cibo spazzatura, i produttori sono alla continua ricerca della perfetta combinazione di queste sostanze con il sale, lo zucchero e i grassi, per riuscire a eccitare il tuo cervello nel modo migliore quando mangi il loro prodotto.

    Ti spiego come fanno.

    In pratica è la scienza che crea le tue voglie, attraverso una serie di fattori che gli scienziati e i produttori alimentari usano per coinvolgerti sempre di più.

    Secondo Witherly questi alimenti hanno un contrasto dinamico, cioè una combinazione di sensazioni diverse all’interno dello stesso alimento. Nello specifico …un guscio croccante, un interno cremoso e ricco di gusto. Un ottimo esempio è un noto cioccolatino di una grande azienda di Cuneo, ma anche una fetta di pizza o un famoso biscotto composto da due parti una chiara e una scura, unite fra loro da uno strato di crema al latte o cioccolato. In questi alimenti il cervello trova forti emozioni.

    Sono tutti alimenti che attivano una forte salivazione. Infatti, più un alimento ti fa salivare più le tue papille gustative sentono il sapore.

    Anche la consistenza è importante, questi cibi infatti si sciolgono in bocca molto in fretta e il cervello percepisce che non stai mangiando la giusta quantità di cibo per la tua sopravvivenza. In pratica è come se questi alimenti comunicassero al tuo cervello che non stai mangiando abbastanza, seppure tu stia assumendo tantissime calorie. Si chiama scomparsa della densità calorica. Risultato? Ti inducono a mangiare troppo.

    Inoltre, la bella sensazione che ti hanno fatto provare è registrata nel tuo cervello e la volta successiva che vedrai quel determinato alimento lo vorrai mangiare di nuovo e di nuovo, in una spirale che si può chiamare di dipendenza.

    Ma possiamo difenderci dalle aziende alimentari che spendono milioni di dollari per progettare alimenti che ci diano delle grandi emozioni e che ci portino all’assuefazione?

    Ebbene Sì!

    Meno cibo spazzatura si mangia e meno se ne sente il bisogno!

    Ed per questo che è necessario saper scegliere con oculatezza il cibo che mangiamo. I soldi in più che potresti spendere per mangiare sano, li risparmierai in medicinali che potrebbero servirti per riportare in salute il tuo corpo.

    Non mi stancherò mai di dire che è meglio spendere un po’ di più oggi per avere un futuro diverso per noi e per i nostri figli.

    Ciò che intendo dirti è che se continui a cadere nel tranello delle industrie alimentari, a mangiare cibo intriso di sostanze tossiche e carente di valori nutrizionali e se continui per di più a servirlo anche alla tua famiglia, finirai per accusare disturbi all’apparato digerente o comunque soffrirai per la mancanza di nutrienti fondamentali.

    Dunque, cominci a capire quanto sia importante mangiare in modo sano? Se pensi però che mangiare sano significhi mangiare sempre le stesse cose senza sapore, ti stai sbagliando.

    Questo libro è pensato per tutte le persone, probabilmente come te che stai leggendo, che vogliono mangiare bene, senza rinunciare al gusto della buona cucina.

    Nelle prossime pagine leggerai la mia storia personale, di come sono riuscita a realizzare il mio sogno di creare dei bistrò dove vengono serviti gustosi piatti salutari, accompagnati da ben oltre 30 tipi di pane naturale al 100%.

    Tutto quello che vendiamo nei bistrò − pane, pizze, biscotti, dolci, gastronomia vegetariana, pasta fresca − è prodotto direttamente da noi e quello che non produciamo noi, come le marmellate, le bibite, il caffè e la maggior parte della verdura e frutta, viene prodotto da imprenditori illuminati, che lavorano nel pieno rispetto della natura e che nutrono i loro stessi figli con ciò che producono.

    Questo è il concetto che seguiamo.

    Ti consiglio di fare questa chiacchierata con me per capire quanto impegno, ricerca e amore ci siano nei prodotti che offriamo ai nostri clienti.

    Ne trarrai beneficio perché chi ti parla vive ogni giorno immersa in questa straordinaria dimensione e ha dedicato tanto tempo per raccogliere le migliori informazioni e tradizioni, testando sulla propria pelle i benefici di mangiare in modo sano per raggiungere il proprio benessere fisico e mentale.

    Magari vorresti mangiare in modo sano ma pensi che dovresti mangiare le stesse cose ogni giorno?

    Hai paura di sederti a tavola e alzarti affamato o insoddisfatto consumando pietanze senza carne o pesce?

    Fatichi a immaginare piatti buoni che non abbiamo ingredienti di origine animale?

    Hai poche idee per preparare ricette salutari?

    Hai intolleranze alimentari che ti impediscono di mangiare con tranquillità in ogni ristorante che scegli?

    Se hai risposto ad almeno una delle domande, allora stai con me un paio di orette per questa chiacchierata informale.

    Comincerei col condividere alcune recensioni di clienti di clienti che hanno assaggiato i piatti che offriamo nei nostri bistrò. Ho scelto di mostrarti queste testimonianze nelle prime pagine del libro perché siano per te uno stimolo per cercare di capire lo straordinario mondo della cucina vegetariana e vegana.

    Infatti l’errore più grande compiuto dal 99% delle persone è pensare che se vuoi mangiare sano devi scordarti pietanze gustose.

    Non è assolutamente vero!

    Si può mangiare sano, senza rinunciare ai piaceri della tavola. Si possono mangiare alimenti anallergici e per intolleranti senza rinunciare al gusto e al sapore.

    Non perdere l’occasione di scoprire questa straordinaria cucina e filosofia solo perché sei intrappolato in false credenze!

    Ecco perché ho scritto questo libro: Alimentarsi di Salute – Non chiederti perché il cibo sano costa tanto ma perché il cibo spazzatura costa così poco.

    Ho letto questo libro e lo consiglio a tutti, nessuno escluso, perché credo che i cibi naturali siano i migliori alleati di chi vuole vivere in salute. E poi i piatti che trovi al Naturalmente Vivo sono davvero ottimi!

    Elisa Centinaio, impiegata. Padova

    "Scoprire la filosofia che sta dietro i piatti serviti al Naturalmente Vivo mi è stato molto utile. Consiglio questa lettura perché è un argomento del quale si parla poco e probabilmente poche persone sono veramente informate sulla bontà della cucina salutare.

    Ho apprezzato molto i dolci con la stevia, ottimi come quelli prodotti con lo zucchero che hanno però molte meno calorie."

    Liliana Furlano, mamma a tempo

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1