Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Corso base di latino. Vol. 1+2: Grammatica e traduzione

Corso base di latino. Vol. 1+2: Grammatica e traduzione

Leggi anteprima

Corso base di latino. Vol. 1+2: Grammatica e traduzione

Lunghezza:
138 pagine
52 minuti
Pubblicato:
1 ago 2019
ISBN:
9788834163764
Formato:
Libro

Descrizione

Il "Corso base di latino" è rivolto a tutti coloro che si avvicinano per la prima volta alla lingua latina e a chi l'ha già studiata poco, oppure molto tempo fa, quindi ha bisogno di ricominciare da zero. La teoria viene affrontata in modo semplice, affinché sia comprensibile anche a chi non ha conoscenze linguistiche approfondite o specifiche. Dopo ogni capitolo di teoria, vengono presentati degli esercizi, in modo che lo studente possa mettersi subito alla prova e possa stabilire se ripetere l'argomento o proseguire. In questo volume, che unisce il vol. 1 e il vol. 2: Presentazione del libro; Le flessioni; Le declinazioni; La prima declinazione; La seconda declinazione; Il modo indicativo; Il verbo sum (essere); Le quattro coniugazioni attive; La traduzione di frasi elementari; Le determinazioni di luogo; Nomi imparisillabi della terza declinazione; Nomi parisillabi e nomi in -e, -al, -ar; Particolarità della terza declinazione; Gli aggettivi della prima classe; Gli aggettivi della seconda classe; Il modo indicativo passivo: tempi presente, imperfetto, futuro semplice; tempi perfetto, piuccheperfetto, futuro anteriore; Verbi passivi e verbi deponenti; I verbi nel dizionario; I complementi di agente e di causa efficiente; I verbi deponenti; La coordinazione tra proposizioni; La subordinazione tra proposizioni; Soluzioni degli esercizi.
Pubblicato:
1 ago 2019
ISBN:
9788834163764
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Corso base di latino. Vol. 1+2

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Corso base di latino. Vol. 1+2 - Pamela Tedesco

Pamela Tedesco

Corso base di latino

Grammatica e traduzione

© 2019 Pamela Tedesco

Tutti i diritti riservati / All rights reserved.

È vietata la riproduzione, anche parziale, con qualsiasi mezzo, effettuata anche a uso interno o didattico.


In copertina: Dettaglio di Tabula Peutingeriana, 1-4th century CE. Facsimile edition by Konrad Miller, 1887/1888. Di Konrad Miller - Ulrich Harsch Bibliotheca Augustana, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=2383399


Nonostante la grande cura e la massima attenzione poste nella stesura dei testi presenti in questo volume, potrebbero essere sfuggiti dei refusi. È possibile segnalarli scrivendo tramite il modulo alla pagina web .


Prima pubblicazione: agosto 2019.

Seconda pubblicazione corretta: dicembre 2019.

UUID: 8d24af46-24ca-11ea-b9e1-1166c27e52f1

Questo libro è stato realizzato con StreetLib Write

http://write.streetlib.com

Indice dei contenuti

Corso base di latino

Presentazione del libro

Volume 1

Casi e declinazioni

Le flessioni

Le declinazioni

La prima declinazione

La seconda declinazione

Il modo indicativo attivo

Il modo indicativo

Il verbo sum (essere)

Le quattro coniugazioni attive

La traduzione di frasi semplici

La traduzione di frasi elementari

Le determinazioni di luogo

La terza declinazione

Nomi imparisillabi della terza declinazione

Nomi parisillabi e nomi in -e, -al, -ar

Particolarità della terza declinazione

Volume 2

Gli aggettivi

Gli aggettivi della prima classe

Gli aggettivi della seconda classe

Il modo indicativo passivo

Il modo indicativo passivo: tempi presente, imperfetto, futuro semplice

Il modo indicativo passivo: tempi perfetto, piuccheperfetto, futuro anteriore

Verbi passivi e verbi deponenti

I verbi nel dizionario

I complementi d'agente e di causa efficiente

I verbi deponenti

Proposizioni coordinate e subordinate

La coordinazione tra proposizioni

La subordinazione tra proposizioni

Soluzioni

Soluzioni degli esercizi

Corso base di latino

Grammatica e traduzione

con esercizi

Volumi unico (1 + 2)

Presentazione del libro

Il Corso base di latino: grammatica e traduzione è rivolto a tutti coloro che si avvicinano per la prima volta alla lingua latina, oppure a chi l'ha già studiata poco o molto tempo fa e ha bisogno di ricominciare da zero. Perciò il presente volume non include tutte le regole della grammatica latina, ma soltanto quelle con cui si può iniziarne lo studio; inoltre contiene dei capitoli di esercizi, che consistono in quesiti a scelta multipla, per aiutare a imprimere nella mente la teoria e per permettere di stabilire se ripetere l'argomento o proseguire con quello successivo. La teoria viene affrontata in modo semplice, affinché sia comprensibile anche a chi non ha conoscenze linguistiche approfondite o specifiche.

Non viene seguito l'ordine tradizionale delle grammatiche, bensì le regole sono proposte in funzione della traduzione, ovverosia in modo da permettere allo studente di iniziare a tradurre testi semplici il più presto possibile, già alle prime lezioni. Così, per esempio, il primo capitolo non tratta né dell'alfabeto, né della pronuncia: l'alfabeto, infatti, non differisce da quello a cui siamo abituati, mentre la pronuncia può essere rimandata a un corso di livello intermedio, perché il latino è una lingua morta, che normalmente non è parlata e quasi sempre è letta in silenzio e poi tradotta.

Volume 1

Casi e declinazioni

Le flessioni

Nella lingua italiana, quasi sempre, si usano le preposizioni per indicare la funzione della parola nella frase.

Esempio: Ho visto la madre di Lucio.

La preposizione di in questo caso serve a indicarci che Lucio è un complemento di specificazione di parentela.

Nella lingua latina, invece, la funzione della parola nella frase è espressa all’interno della parola stessa, senza l’uso di preposizioni.

Esempio: Vidit matrem Lucii.

Il nome Lucio non è preceduto dalla preposizione: è la desinenza -i a indicare che la funzione è quella di complemento di specificazione.

Nella lingua latina, dunque, le terminazioni dei sostantivi, degli aggettivi e dei pronomi non indicano soltanto il numero e il genere (come avviene in italiano), ma anche il tipo di complemento.

Esempio: Lucii

La terminazione -i ci dà le seguenti informazioni:

il numero è singolare;

il genere è maschile;

il complemento è quello di specificazione.

Le variazioni, indicanti la funzione svolta dalla parola nella frase, sono definite flessioni e avvengono quasi sempre nella parte finale della parola stessa.

In latino la flessione coinvolge:

i sostantivi, gli aggettivi, i pronomi;

i verbi attivi;

i tempi semplici dei verbi passivi (non i tempi composti, perché si costruiscono con l’ausiliare).

Nelle parole in cui avviene la flessione, si distinguono due parti:

tema (la parte fondamentale, che non si flette);

desinenza (la parte finale variabile).

Nel tema si individuano altre due parti:

radice;

suffisso.

La radice è la parte che contiene il significato base, quindi è comune a

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Corso base di latino. Vol. 1+2

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori