Inizia a leggere

L’uomo di carta

Valutazioni:
142 pagine1 ora

Sintesi

A volte una foto sa custodire segreti per intere generazioni, ma il tempo, prima o poi, rivelerà verità sconvolgenti. Dentro un vecchio baule preso in un negozio di antichità, Alessandra ritrova alcuni strani gioielli e vecchie fotografie. Sono ritratti di persone in bianco e nero, con sguardi smarriti e persi nel vuoto, uomini e donne vestiti tutti uguali, con indosso quella che a prima vista sembra una camicia bianca. Una drammatica realtà si cela dietro quei volti. In particolare c’è un uomo a catturare la sua attenzione, con occhi che paiono di vetro, lunghi baffi, capelli pettinati all’indietro e una pelle talmente bianca e liscia che pare di carta. Quell’“uomo di carta” cela un grande segreto e si lega indissolubilmente al passato di Alessandra e alla storia della sua famiglia. Ma cosa c’entrano quelle foto con i casi di omicidi di alcune donne barbaramente uccise e sulla cui pelle sono impressi dei numeri?
Il passato spesso segna per sempre le nostre vite e non c’è via di salvezza per sfuggire alla mente diabolica e malata dell’uomo.

Adriana Gabriella Elsa Deplano è nata nel 1985 ad Aosta, dove vive tuttora. Diplomata come Tecnico dei servizi turistici, lavora nella grande distribuzione. Nel 2018 si è iscritta alla facoltà di Storia dell’Università degli Studi di Torino. 

Leggi sull'app mobile di Scribd

Scarica l'app mobile gratuita di Scribd per leggere sempre e ovunque.