Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

La dizione e la fonetica italiana: Manuale di teoria ed esercizi per chi cerca di migliorare la propria voce

La dizione e la fonetica italiana: Manuale di teoria ed esercizi per chi cerca di migliorare la propria voce

Leggi anteprima

La dizione e la fonetica italiana: Manuale di teoria ed esercizi per chi cerca di migliorare la propria voce

Lunghezza:
176 pagine
1 ora
Pubblicato:
4 mar 2019
ISBN:
9788832531817
Formato:
Libro

Descrizione

Un manuale per chi vuole migliorare e riscoprire la propria voce, attraverso esercizi divertenti e rilassanti. 
"Il codice che ho preferito è quello grammaticale e difatti l'approccio alle regole di dizione vuole ordinare la lettura di questo manuale con i concetti che già conosciamo. La nostra cara buona vecchia lingua è una materia che vive e si trasforma, restando sempre al passo con i tempi, e noi la onoriamo apprendendo al meglio tutti i suoi segreti." 
Inoltre molti esercizi pratici di vocalità per acquisire una corretta respirazione, altri di fonetica per aumentare la capacità di articolare bene le parole ed esercizi di dizione per applicare le regole su testi belli e stimolanti...
 
Pubblicato:
4 mar 2019
ISBN:
9788832531817
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a La dizione e la fonetica italiana

Libri correlati

Anteprima del libro

La dizione e la fonetica italiana - Cristiana Raggi

BIBLIOGRAFIA

PREFAZIONE

Mi è stato chiaro fin dalla prima lezione il tipo di formatrice che volevo essere: una facilitatrice dell’apprendimento, e poi anche una coach. Ho declinato i termini acting e vocal coach utilizzati nel settore artistico in public speaking coach, perché mi contattano perlopiù persone che vogliono migliorare il loro modo di comunicare in ambito professionale e sociale. Nella mia azione cerco sempre nuove strade che possano valorizzare l’unicità dei miei clienti, supportarli a raggiungere l’obiettivo che si sono posti, e ritrovare " la loro voce". L’esperienza mi permette di arricchire le mie competenze e avere sempre più risposte da offrire.

Non solo gli artisti hanno bisogno di migliorare o di acquisire nuove skills per la comunicazione. La nostra quotidianità è caratterizzata da una esposizione personale continua, in modo più o meno importante, tramite i social e i mezzi di comunicazione più diffusi. Oltre a questo, le occasioni per esprimere noi stessi nel lavoro, in famiglia e con gli amici sono innumerevoli. Dall’esigenza di migliorare il nostro modo di esprimerci nascono alcune domande tipiche: come migliorare la mia voce? Come eliminare la mia cadenza dialettale? Come avere una voce più potente?

A mio avviso la risposta non è assoluta, dipende in parte dalla natura che contraddistingue ognuno di noi e segna un sentiero di crescita personale. In questo libro utilizzerò le tecniche che diffondo quotidianamente tramite l’attività di formazione. La dizione e la fonetica sono competenze di base che qualsiasi persona dovrebbe possedere e padroneggiare, per poter decidere quando e come utilizzarle.

La nostra quotidianità è caratterizzata da una esposizione personale continua, in modo più o meno importante, tramite i social e i mezzi di comunicazione più diffusi.

Il lavoro che propongo affonda le sue radici in un metodo che ho elaborato con l’esperienza maturata in questi anni di attività, e che ho chiamato Co.Ol., acronimo di Comunicazione Olistica. Qualunque sia la richiesta del cliente, l’approccio al lavoro si svolge sempre nelle seguenti due fasi:

1° fase - ATTENZIONE - Prevede una stimolazione cognitiva generale allo scopo di osservare e ridefinire gli elementi del linguaggio che si utilizzano, anche per identificare quelli da migliorare o sostituire. In un contesto performante, sono gli elementi che normalmente attivano una risposta negativa col fine di oggettivare la percezione di tutti gli aspetti che si manifestano.

2° fase - INTENZIONE - Si introducono nuove abitudini articolatorie e fonetiche. In un contesto performante si sviluppano nuove strategie e tecniche di reazione agli eventi al fine di aumentare la possibilità di esprimere appieno le proprie potenzialità, migliorando la consapevolezza delle proprie capacità.

La fase successiva comprende la memorizzazione di nuovi modi di esprimersi attraverso il learning by doing. Il mio motto è " a un certo punto qualcosa cambia". Credo profondamente nella possibilità di cambiamento insita in ognuno di noi, un’intelligenza emotiva con la quale possiamo entrare in armonia. Il mio obiettivo è far sì che più persone possano mettere in contatto questa intelligenza con la parte più profonda di sé che vuole essere vista e vuole comunicare.

Il mio motto è a un certo punto qualcosa cambia.

I percorsi di formazione che ho seguito finora mi definiscono professionalmente da un lato come operatrice biodinamica di craniosacrale e shiatsuca e dall’altro come attrice. L’iter di studio che ho seguito mi ha dato la possibilità di approfondire la conoscenza di me stessa. Per anni ho praticato le tecniche craniosacrali e shiatsu come operatrice di benessere. Ora invece utilizzo i concetti e i principi fondamentali del metodo che diffondo in un approccio olistico. In realtà anche la mia attività di attrice implica l’adesione a una disciplina e a un mettersi in gioco che acuisce la consapevolezza delle proprie dinamiche, sia come essere umano, sia come personaggio.

In tutti e due i casi (benessere e recitazione) è forte la componente di autoanalisi. In entrambi la catarsi rappresenta un punto di svolta. Il fine potrebbe sembrare diverso, ma la volontà di comunicare è implicita e comune. In un modo o nell’altro, la prima fase inizia col comprendere la propria identità (anche immaginaria, come nel caso dell’attore), anche attraverso i propri bisogni e desideri. Ovviamente nel nostro caso l’espressione è nella relazione, nella comunicazione di se stessi agli altri: chi sono, come parlo, come mi esprimo, quali sono i miei punti di forza e quali le mie debolezze, come entro in contatto con gli altri.

Ovviamente nel nostro caso l’espressione è nella relazione, nella comunicazione di se stessi agli altri.

Attraverso la consapevolezza avviene l’affermazione del sé e quindi del proprio modo di proporsi, che è appunto personale; ognuno di noi può riconoscerlo attraverso percorsi di approfondimento tecnico come quelli proposti in questo libro.

Le regole della dizione e della fonetica sono precise, ma posso decidere se applicarle o meno. Ad esempio, posso decidere se correggere una voce molto nasale oppure lasciarla così com’è o migliorarla leggermente senza toglierla del tutto e magari decidere di farne la caratteristica principale della mia modalità comunicativa, come può aver fatto a suo tempo Eros Ramazzotti. Una volta presa la decisione potrò valutare le difficoltà tecniche nell’attuarla. Se decido di mantenere la voce nasale so che devo maturare una conoscenza tecnica vocale generale che mi permetta di articolare meglio le consonanti e le vocali, e di spingere più forte col diaframma per far arrivare meglio la mia voce.

Attraverso la consapevolezza avviene l’affermazione del sé e quindi del proprio modo di proporsi.

Quando dico proprio modo di proporsi intendo non l’uniformarsi a un codice comunicativo che può risultare anonimo e generale, e che impone atteggiamenti (fisici, emotivi e mentali) non sempre in grado di metterci a nostro agio, e in cui abbiamo la massima possibilità espressiva. Credo sia giusto riconoscersi nella propria unicità, e lavorare su di essa per renderla più comunicativa ed efficace.

Questo libro si propone di essere un tassello in un percorso di consapevolezza e intende parlare di dizione e fonetica partendo da una base grammaticale; d’altronde la madre di queste due discipline è proprio la linguistica.

Il testo è diviso in diverse parti:

1. Le regole, che servono per introdurre il materiale da studiare. Àrmati di pazienza perché l’impegno richiesto dallo studio della dizione e della fonetica per un italiano è simile, se non uguale, a quello dell’apprendimento di una lingua straniera… sì hai letto bene!

In questo libro potrai trovare diversi approcci alla memorizzazione delle suddette regole. Una lista in ordine alfabetico delle desinenze toniche è l’approccio più utilizzato nei libri per esercitare la memoria. Un altro metodo che propongo, e che rende unico questo libro sul mercato affronta la tipologia grammaticale che definisce le parole (preposizione, tempi verbali, etc.).

2. Gli esercizi hanno lo scopo di farti registrare ciò che stai apprendendo per poi trasferirlo nel quotidiano. Negli esercizi non troverai accenti grafici, ma li potrai confrontare con quelli riportati nelle soluzioni degli esercizi alla fine del libro. Il loro scopo è spingerti a un lavoro di ricerca personale che alla fine ti aiuterà e aumenterà la tua capacità di memorizzare le regole che stai utilizzando in modo non corretto.

3. Test iniziale per verificare il tuo livello di partenza.

Cristiana Raggi

[1] La mia voce non è più tanto nasale come una volta. Io penso che sia maturata, canto come mi viene, come sento, tanto pe’ cantà." cit. Eros Ramazzotti

[2]

FACCIAMO ORDINE

Cosa sono la Dizione, la Fonetica e la Vocalità?

Proviamo a scoprirlo insieme.

COS’È LA DIZIONE

La dizione è il modo in cui vengono pronunciate le parole e corrisponde al modo più corretto di pronunciare i termini della lingua italiana. La parlata in dizione è

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di La dizione e la fonetica italiana

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori