Goditi subito questo titolo e milioni di altri con una prova gratuita

Solo $9.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Goethe Esoterico: I 7 segreti iniziatici di Goethe

Goethe Esoterico: I 7 segreti iniziatici di Goethe

Leggi anteprima

Goethe Esoterico: I 7 segreti iniziatici di Goethe

Lunghezza:
67 pagine
41 minuti
Pubblicato:
Feb 27, 2019
ISBN:
9788898750641
Formato:
Libro

Descrizione

Goethe: un enigma che molti hanno tentato di svelare. Riconoscerlo genio universale serve a poco; come metterlo sul piedistallo, distante, così da non turbare l’umanità dal proprio Sonno millenario. Alcuni autori hanno tentato una decifrazione; Valéry: “Goethe rappresenta, Signori Mortali, uno dei nostri migliori tentativi di renderci simili agli dèi.” ed Ortega: “La vita di Goethe consiste nella lotta incessante che si stabilisce fra entrambi i profili, quello che siamo effettivamente e quello che sentiamo che dovremmo essere.” Giudizi veri, acuti ma incompleti. Goethe è una divinità rispetto all’uomo medio che vive nell’ombra delle reali potenzialità umane; per comprenderlo in profondità occorre conoscere il Goethe iniziato, colui che conosceva i segreti più occulti ed esoterici.
Pubblicato:
Feb 27, 2019
ISBN:
9788898750641
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Goethe Esoterico

Titoli di questa serie (22)

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Goethe Esoterico - Valentino Bellucci

Valentino Bellucci

GOETHE ESOTERICO

I 7 segreti iniziatici di Goethe

"…ho conosciuto persone felici, che lo sono soltanto perché sono intere[1]".

Goethe, lettere dall’Italia

"Lo sai, la gente di montagna medita, riflette, è iniziata alla grafia della natura, dei macigni. Gli spiriti, da tempo lasciate le pianure, più che mai prediligono le rupi. In labirintiche spelonche quieti operano sui gas nobili, ricchi di vapori metallici: separano, sperimentano, saldano senza requie[2]".

Faust

"Goethe […] mi appare lo spirito più poderoso dei tempi nuovi[3]".

Rudolf Steiner


Note:

[1] J. W. Goethe, Diari e lettere dall’Italia, Artemide edizioni, Roma 2002, pag. 217.

[2] J. W. Goethe, Faust, Mondadori, Milano 1990, pag. 917.

[3] R. Steiner, L’Impulso-Cristo nel Faust di Goethe, editrice Antroposofica, Milano 2008, pag. 53.

INTRODUZIONE

"…gli dèi ci insegnano a imitare la loro opera[1]".

(Goethe)

Quando uno studioso serio si appresta a studiare la vita e l’opera di Goethe rimane sconcertato. Come può un solo essere umano aver realizzato così tanto e sempre ad un altissimo livello? Goethe è un enigma che molti hanno tentato di svelare. Riconoscerlo come genio universale serve a poco; è un po’ come metterlo su un piedistallo, lontano da noi, in modo tale che non disturbi l’umanità dal sonno che la rende schiava da millenni. Alcuni autori più acuti hanno tentato una decifrazione; Valéry notava: "Goethe […] rappresenta, Signori Mortali, uno dei nostri migliori tentativi di renderci simili agli dèi[2]. ed Or tega: La vita di Goethe […] consiste nella lotta incessante che si stabilisce fra entrambi i profili, quello che siamo effettivamente e quello che sentiamo che dovremmo essere. […] Goethe, cioè…uno degli uomini più ricettivi che mai siano esistiti[3]. Giudizi veri, acuti e del tutto incompleti… Goethe è appunto una divinità rispetto all’uomo medio che vive una vita nell’ombra delle reali potenzialità umane; ogni studioso ha sempre e soltanto sfiorato la superficie del fenomeno Goethe, poiché per comprenderlo in profondità occorre conoscere il Goethe iniziato, colui che conosceva i segreti più occulti ed esoterici. L’intera sua opera è costellata di rimandi all’esoterismo e alla mistica. Meravigliosa e potente la sua descrizione del personaggio di Makarie: Makarie si trova col nostro sistema solare in un rapporto che si può appena osare a esprimere. […] Si ricorda che fin da bambina il suo intimo era come penetrato da esseri luminosi, illuminato da una luce al cui confronto impallidiva anche la più chiara luce del sole. Spesso vedeva due soli, cioè uno interno, nell’anima, e uno esterno, in cielo…[…] …mentre il suo cuore, il suo spirito, erano pieni di visioni ultraterrene, le sue azioni rimasero sempre conformi alla più nobile legge morale. Così crebbe, soccorrevole con tutti, instancabile nelle piccole e nelle grandi cose, viveva come un angelo di Dio sulla terra, perché il suo intero essere spirituale si muoveva in cerchi continuamente più vasti intorno al sole del mondo, ma anche intorno ad un centro ultramondano[4]". Makarie simboleggia l’anima stessa di Goethe e con tale simbolo egli conclude il suo percorso nel romanzo, descrivendo una mistica, un essere che vive perfettamente nel mondo senza essere più del mondo. Questo è il grande insegnamento di ogni esoterismo, come insegna la Bhagavad-gītā: yogah karmasu kauśalam (cap. 2, v. 50) lo yoga è l’arte dell’azione, un’arte che Goethe conosceva bene:

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Goethe Esoterico

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori