Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Angeli del Sole e della Luna

Angeli del Sole e della Luna

Leggi anteprima

Angeli del Sole e della Luna

valutazioni:
5/5 (1 valutazione)
Lunghezza:
285 pagine
4 ore
Editore:
Pubblicato:
6 gen 2019
ISBN:
9788829590261
Formato:
Libro

Descrizione

Una guida alle preghiere, alle invocazioni e ai riti rivolti agli Angeli, i nostri fratelli splendenti che hanno il compito di guidarci verso l'unione spirituale, la beatitudine e la realizzazione. Il libro descrive gli Arcangeli planetari, gli Angeli Lunari e gli Angeli della tradizione cabalistica, fornendo indicazioni su come invocarli per ottenere il loro aiuto. Queste Forze Celesti sono al di là di noi e dentro ogni essere per farci riscoprire il divino che è in ogni cosa, il Sé che rappresenta le potenti risorse al nostro interno, tesori da riscoprire per poter risolvere i nodi di ogni giorno della nostra vita. Questi strumenti semplici e profondi allo stesso tempo racchiudono i misteri spirituali di tradizioni sempre più nascoste che oggi riemergono a beneficio di ogni essere che ne ha bisogno.
Editore:
Pubblicato:
6 gen 2019
ISBN:
9788829590261
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Angeli del Sole e della Luna

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Angeli del Sole e della Luna - Gabriel

Gabriel

Angeli del Sole e della Luna

Preghiere, invocazioni e riti agli Arcangeli, agli Angeli Lunari e agli Angeli della Cabala per guidarci nel percorso della vita

Seguici sul blog dell'Ordine di Melchisedek: cinquetorri.wordpress.com

UUID:

Questo libro è stato realizzato con StreetLib Write

http://write.streetlib.com

Indice dei contenuti

Prefazione

Angeli del Sole e della Luna in sintesi

Quale Angelo invocare?

Chi sono gli Angeli

Novena ai Cori degli Angeli

Come pregare

Cristo, Sophia e Maria

Gesù di Nazareth - il Cristo Bianco

Sophia

Maria

Gli Arcangeli planetari

Metatron

Michael

Gabriel

​Raphael

​Anael

​Samael

Sachiel

​Cassiel

​Uriel

​Asariel

​Azrael

Le Colonne dell'Universo

​Poyel

​Miael

Gli Angeli lunari

I 72 Nomi di Dio e gli Angeli Serventi

Libro dei Salmi

Salmi 1-37

Salmi 38-75

Salmi 76-113

Salmi 114-150

L'Ordine di Melchisedeck

Appendice

Le Preghiere della tradizione

Elenco delle corrispondenze

Ringraziamenti

Prefazione

Beshem Hashem Elohei Israel

Mimini Michael umismoli Gavriel

Melefanay Uriel umeachora Refael

Ve al roshi Shekinat El

Nel nome di Hashem Dio d’Israel

Alla mia destra [l’angelo] Michele e alla mia destra [l’angelo] Gabriele.

Davanti a me [l’angelo] Uriel e dietro di me [l’angelo] Raffaele.

E sul mio capo la Shekhina [la Presenza] di Dio.

Preghiera ebraica

Gli Angeli sono sempre al nostro fianco, dentro di noi, insieme a noi. A ciascuno infatti viene assegnato, dall'inizio di tutte le vite, un Angelo Custode. Che sia in giovane età o ad un certo momento della vita, gli Angeli appaiono quando ne abbiamo più bisogno attraverso quella che gli Angeli stessi chiamano la Porta del Cielo, quella linea di comunicazione attraverso la quale possiamo ricevere insegnamenti spirituali. Possiamo chiamarlo Sé, intelligenza creativa, carisma, interiorità o potere, nessuna di queste parole spiegherà mai il vero senso di questa magica Porta che è nella disponibilità di ciascuno e appare quando è il momento in cui noi vogliamo entrare in contatto con la Verità, Dio, il Grande Spirito che ha tanti nomi e volti, che è un Padre e una Madre, un Dio e una Dea insieme, che noi pensiamo così lontano e che invece è proprio lì, sotto il nostro naso, ovunque noi guardiamo.

Pensando alle grandi religioni e filosofie del passato e del presente scopriamo un filo d'argento, invisibile all'occhio superficiale, che percorre ogni tradizione umana, vive in ogni religione e credenza, in qualunque filosofia o stile di vita. Ogni cosa è diversa dall'altra ma tutto è Uno, legato da una coscienza spirituale e divina come un grande organismo universale. Quell'uno, quel tutto è Dio, non un Essere lontano e caratteriale ma l'insieme ultimo di ogni cosa, la Suprema Coscienza e lo Spirito insito in ciascun essere, il Divino Maestro che ci insegna come ritrovare la nostra natura primordiale fatta di Pace e consapevolezza.

Sono proprio gli Angeli a farci ritrovare le diverse forme di Dio e di illuminazione e tra queste la Grande Madre, la Dea, il Volto femminile di Dio, Sua Madre e la Sua Sposa, troppo spesso dimenticata dalla cultura maschilista e che sempre ha continuato ad operare e vivere in ogni cosa e anche in noi. Gli Angeli ci aiutano a ritrovare il Padre Buono quanto la Madre dell'Universo, ci accompagnano sulla strada della comprensione portandoci alla verità più semplice ovvero alla scoperta che la realtà che vediamo e viviamo non sia assoluta ma relativa, che si sia un Verità dietro a quello che vediamo ma anche ancora non riusciamo a percepire perché confusi dagli ostacoli e dalle illusioni. Gli Angeli ci accompagnano nello scoprire tutte le cose che vanno oltre noi stessi, i nostri singoli interessi e i nostri egoismi, per comprendere quanto la linfa divina si estenda per tutto il corpo dell'esistenza e oltre; e per fare questo ci guidano all'interno, ritrovando la coscienza che risiede nel radioso Tempio del Cuore attraverso gli insegnamenti del Divino Maestro.

Non è intenzione di questo libro discutere e analizzare le singole tradizioni, ma piuttosto dare degli strumenti per attingere a quelle risorse interiori che gli Angeli rappresentano, per ottenere il loro aiuto e per portare nella vita quotidiana maggiore consapevolezza. Molto è coperto dal mistero e solo attraverso il percorso spirituale è possibile scorgere la verità.

L'Autore

Angeli del Sole e della Luna in sintesi

Gli Angeli sono Forze e Spiriti dell'universo, simboli di un potere che risiede dentro ciascuno. Allo stesso tempo sono custodi di astri potenti che, nelle tradizioni misteriche dell'uomo, influenzano il nostro mondo.

Il Sole e la Luna sono i due grandi sovrani di questi simboli. Il primo simbolo della sfera maschile, diurna e celeste. La seconda simbolo di quella femminile, notturna e terrestre. Tutti gli Dei sono uno nel Sole. Tutte le Dee sono unite nella Luna. Insieme Sole e Luna rappresentano la grande Unione del Tutto.

Questo libro contiene da una parte le Forze del sistema solare, gli Arcangeli Planetari, e dall'altra le Forze lunari, gli Angeli della Luna. Seguendo il ciclo delle costellazioni (un Arcangelo planetario governa ogni segno zodiacale) e il ciclo lunare (ogni angelo della Luna governa un giorno del mese lunare) è possibile ricevere le benedizioni di queste forze, rievocarle dentro di noi, attingere ai loro tesori per poter così meglio comprendere gli insegnamenti, trasformarli in gioielli della nostra mente e infine trasformarci in essi.

Ecco il motivo del titolo di questo libro, perché gli Angeli del Sole e della Luna possano guidarci sempre!

Preghiera dell'Angelo

Dio Altissimo, tu sei nostra Madre e nostro Padre

tu sei tutto per noi

sei il Sole che illumina ogni dove

sei la Luna che muove ogni onda

sei il raggio che infiamma

sei la vibrazione che muove.

O Grande Origine di ogni cosa,

i tuoi raggi sono gli Angeli del Sole e della Luna,

che hai creato per guidarci, illuminarci e insegnarci

così che essi potessero essere

la Luce che ci guida

nella notte oscura della vita.

Quando l'errore ci assale e inciampiamo nel percorso,

mandi un Angelo a tenerci per mano.

Angelo benedetto tu possa sempre venire da noi,

possiamo noi prendere sempre esempio da te.

Possa il nostro cuore essere il Tempio più Sacro

possa Dio, il Divino Maestro e i suoi insegnamenti

vivere sempre in noi.

Possano tutti gli esseri godere della gioia e della pace,

illuminarsi così della Grande Verità:

Tutto è Uno

Nulla è diviso

l'Amore ci unisce

l'errore ci divide

Ciò che ci divide, crea il dolore

la coscienza dell'unità è la nostra medicina

la compassione è la conseguenza della beatitudine

e anche la via per ottenerla.

Il Regno dei Cieli qui e ora: dentro di noi.

Possa ogni mente riconoscerlo, viverlo e prendere dimora in esso.

Amen.

Quale Angelo invocare?

Qui di seguito una sintesi delle corrispondenze degli Angeli descritti nel libro. Ogni Angelo può essere invocato in qualunque momento di bisogno per riferirsi alla sua energia. Allo stesso tempo ogni periodo solare, lunare e del calendario è custodito da un Angelo. Pregando ogni giorno gli Angeli corrispondenti a quel momento ci sintonizziamo all'armonia spirituale dell'Universo e ci rendiamo pronti al ricevere e comprendere gli insegnamenti spirituali che possono portarci alla beatitudine, alla pace e al superamento delle sofferenze.

Zodiaco

L'Arcangelo planetario che custodisce la tua nascita solare è l'arcangelo del tuo segno zodiacale. Questo arcangelo ti accompagnerà e guiderà sempre nell'arco della tua esistenza. E' molto importante quindi pregarlo e invocarlo. I dodici periodi zodiacali sono quindi governati dai rispettivi Arcangeli che nei loro periodi di governo possono essere più presenti e meglio influenzare il nostro cammino, se invocati.

Nome dell'Arcangelo; Segno zodiacale; Pianeta; Elemento; Periodo

SAMAEL e MICHAEL Ariete MARTE e SOLE Fuoco 21 marzo - 20 aprile

ANAEL Toro VENERE Terra 21 aprile - 20 maggio

RAPHAEL Gemelli MERCURIO Aria 21 maggio - 20 giugno

GABRIEL Cancro LUNA Acqua 21 giugno - 22 luglio

MICHAEL Leone SOLE Fuoco 22 luglio - 23 agosto

RAPHAEL Vergine MERCURIO Terra 23 agosto- 22 settembre

ANAEL Bilancia VENERE Aria 23 settembre- 22 ottobre

SAMAEL E AZRAEL Scorpione MARTE e PLUTONE Acqua 23 ottobre- 22 novembre

SACHIEL Sagittario GIOVE Fuoco 23 novembre- 21 dicembre

CASSIEL Capricorno SATURNO Terra 22 dicembre - 20 gennaio

URIEL Acquario URANO Aria 21 gennaio - 19 febbraio

AZARIEL Pesci NETTUNO Acqua 20 febbraio - 20 marzo

Settimana

Ogni giorno della settimana è governato da almeno un Arcangelo che può essere maggiormente invocato nel giorno che governa. Pregare ogni giorno, almeno brevemente, l'Arcangelo che lo governa è una pratica spirituale molto potente, essa ci tiene uniti agli insegnamenti e al potere della Grazia.

Nome dell'Arcangelo; Giorno della settimana; Pianeta

MICHAEL e METATRON DOMENICA SOLE, SOLE SPIRITUALE

GABRIEL E AZARIEL LUNEDÌ LUNA, NETTUNO

SAMAEL MARTEDÌ MARTE

RAPHAEL MERCOLEDÌ MERCURIO

SACHIEL GIOVEDÌ GIOVE

ANAEL, URIEL E AZARIEL VENERDÌ VENERE, URANO, NETTUNO

CASSIEL E AZRAEL SABATO SATURNO E PLUTONE

Mese Lunare

La Luna è l'astro che maggiormente influenza la terra. È sempre bene tenere in considerazione, nelle invocazioni, il periodo della luna corrispondente: crescente, piena o calante. Nella Luna crescente tutto aumenta, cresce, si perfeziona e si avvicina (richieste di protezione, realizzazione, crescita). Nella Luna calante tutto diminuisce, si allontana, viene annullato (richieste di purificazione, allontanamento, decrescita). La Luna piena è il punto di maggiore potere, nel quale è possibile concentrare le richieste più importante per la realizzazione spirituale e materiale. Nella Luna nera c'è il momento del riposo e del silenzio. Ogni giorno della Luna è custodito da un Angelo che può essere invocato.

Nome dell'Angelo; Giorno lunare; Significato/Potere

GENIEL primo giorno luna crescente inizio, futuro, viaggi

ENEDIEL secondo giorno luna crescente misteri, tesori, segreti, oggetti smarriti

AMIXIEL terzo giorno luna crescente lavoro, lavori pesanti in mare e terra

AZARIEL quarto giorno luna crescente realizzazione, desideri

GABIEL quinto giorno luna crescente intelligenza, saperi, intuizioni

DIRACHIEL sesto giorno luna crescente crescita, fertilità, raccolto

SEHELIEL settimo giorno luna crescente patti, scambio, commercio, protegge dalla discordia

AMENADIEL o AMNEDIEL ottavo giorno luna crescente protettore dei viaggiatori, in particolare via terra

BARBIEL nono giorno luna crescente risoluzione problemi, protezione, in particolare dai sortilegi, dalla discordia e dall'odio.

ARDEFIEL decimo giorno luna crescente ricerca, studio, logica e razionalità

NECIEL undicesimo giorno luna crescente intuizione, liberazione dall'oppressione e dalla prigionia

ABDIZUEL o ADIZUEL dodicesimo giorno luna crescente agricoltura, guarigione, buona sorte

JAZERIEL tredicesimo giorno luna crescente relazioni personali, socialità, imprese sociali ed economiche, simpatia EGREDIEL Plenilunio o quattordicesimo giorno luna crescente realizzazione, bellezza, salute, successo, protezione

ATALIEL primo giorno di luna calante guadagno, buone amicizie, allontana la miseria

AZERUEL secondo giorno di luna calante onestà, protegge dall'invidia dei disonesti, promuove gli scambi commerciali ADRIEL terzo giorno di luna calante volontà, allontana le indecisioni e porta buoni consigli

EGIBIEL quarto giorno di luna calante procreazione, maternità, allontana l'infertilità

AMUTIEL quinto giorno di luna calante allontana gli insuccessi e le difficoltà , riuscita, occasioni, superamento delle prove

KIRIEL sesto giorno di luna calante caccia, allontana la miseria e favorisce l'ottenimento di beni primari, allontana i nemici e difende dai pericoli

BETHNAEL settimo giorno di luna calante pietre, beni materiali, benessere fisico, generosità

GELIEL ottavo giorno di luna calante riuscita, realizzazione di progetti, guarigione

REQUIEL nono giorno di luna calante amicizia, veggenza, relazioni

BARINAEL decimo giorno di luna calante governo, affermazione, purezza delle intenzioni

AZIEL undicesimo giorno di luna calante notizie, messaggeri, media

TAGRIEL dodicesimo giorno di luna calante arte e creatività

ALHENIEL tredicesimo giorno di luna calante vento, protegge chi vola o lavora all'aria aperta

AMNIXIEL Luna Nera o quattordicesimo giorno di luna calante fine, passato, morte, chiude il cerchio, Antenati e famiglia

I 72 Angeli o Nomi di Dio

Secondo la tradizione cabalistica sono 72 gli Angeli che custodiscono l'anno spirituale e lo zodiaco. Ogni Angelo rappresenta una porzione del cerchio zodiacale e domina su cinque gradi dello zodiaco. Le persone nate sotto uno di questi gradi hanno come guida l?Angelo corrispondente. I nomi di queste Angeli potenti sono formati da tre versetti del quattordicesimo capitolo dell'Esodo (Libro dei Nomi o Shemot in ebraico). Vedi il capitolo dedicato.

Chi sono gli Angeli

" Egli comanderà ai suoi Angeli

di custodirti in tutti i tuoi passi"

Salmo 91 (90)

Gli Angeli sono umili servitori dell'Assoluto, simbolo di perfezione e strumento dell'Amore Divino.

E' difficile spiegare come questi nostri amici spirituali comunichino se non attraverso il nostro mondo interiore. Infatti la Voce dell'Angelo è il nostro Sé, la parte divina che è in noi, il meglio che abita il nostro cuore e la nostra mente.

Ci sono almeno due semplici strade per poter spiegare l'efficacia della preghiera e della relazione con gli Angeli. La prima, più razionale, ci porta a pensare che pregare gli Spiriti buoni sia un modo per attingere alle nostre risorse interiori, al potere interiore che ciascuno di noi possiede. Pregare l'Angelo della Giustizia significa in questo senso richiamare il principio di giustizia che è dentro di noi, l'Angelo dell'Amore significa richiamare l'amore che è dentro di noi e così via.

La seconda strada è quella della devozione. Esseri alati, messaggeri divini e spiriti che rappresentano gli aspetti di Dio sono infatti riportati nelle diverse religioni. Sia in quelle precristiane che con l'avvento del cristianesimo, sia in Occidente che in Oriente. La fede ci porta a credere che Dio, con qualunque nome vogliamo chiamarlo, abbia inviato e invii i Suoi messaggeri per custodirci e guidarci nella nostra vita che ha come meta il ricongiungimento con Lui. Questa fiducia è riposta in diverse divinità, santi e maestri perché differenti sono le strade che possono portarci alla coscienza e alla beatitudine. Ma ogni divisione è frutto dell'illusione e la verità ci porta invece a vedere e ad essere coscienti del tutto come uno. In questo senso le nostre verità particolari, le strade e le devozioni, le diverse pratiche e il modo diverso di concepire la fede e le credenze sono anch'esse un passo verso la verità ultima; verità che è il superamento di ogni divisione e che è l'unica a rendere liberi.

Entrambe queste strade, ancor più se concomitanti, sono buone strade. Pregare gli Angeli è sia una pratica devozionale che un modo per attingere alle nostre risorse interiori. Infatti l'Amore, il Bene, la Giustizia, la Ragione, la Verità, la Forza, la Conoscenza e gli altri principi dell'Universo non sono altro che Dio, anche se a volte lo dimentichiamo oppure non vogliamo scomodare il suo nome.

Gli Angeli, come ogni altra guida autentica, non ci portano a credere in dogmi o in religioni irrazionali, ma ci aiutano a sviluppare spirito critico, amore e altruismo. Ci fanno conoscere un Dio che ha tante forme e che è avvolto nel Mistero. Svelare il mistero di Dio significa ricongiungersi a Lui, illuminarsi e ottenere la beatitudine. Questa è una delle grandi mete dell'uomo, a volte chiamata Gerusalemme Celeste, Paradiso, Eden, Elisio, Shamballa, Nirvana, Samadhi, Terra d'Estate e in molti altri modi.

Proprio gli Angeli suggeriscono di meditare, pregare e recitare attraverso schemi di ripetizione. Come vedrete le preghiere contenute in questo libro sono scritte nella forma della Litania e quindi appunto sono preghiere di ripetizione. La recitazione di parole secondo lo stesso ritmo ci porta infatti in uno stato meditativo, nel quale le singole parole perdono il loro significato esteriore ma riescono a connetterci alle risorse interiori a cui quelle parole sono legate.

E' importante per me qui spiegarvi anche cosa si intende nelle preghiere con il male o chi siano i demoni tanto combattuti dagli Angeli, per non creare forti fraintendimenti e non cadere nel dogmatismo. Il male è ciò che ci danneggia ed è quindi la malattia spirituale . Sono mali l'illusione, l'egoismo, l'inganno. Il più grande demone è l'egoismo, un altro l'ignoranza. Ecco cosa intendono le preghiere con demoni. Forze che rappresentano ciò che ostacola il cammino verso la beatitudine, verso Dio e quindi verso noi stessi, la verità e la beatitudine. Anche queste forze risiedono dentro di noi. E a noi è stato proprio fatto il dono più grande, il dono dell'amore più vero, ossia quello della libertà. Siamo liberi di sbagliare, liberi di migliorare, liberi di non fare nulla. E in questo arbitrio giochiamo la nostra coscienza e il tempo che impieghiamo per arrivare alla meta spirituale.

Nel mito di molte tradizioni, l'uomo attraverso l'errore della superbia ha voluto essere come Dio, senza averne i meriti e la coscienza, e così Dio ci ha indicato la strada per ottenere quei meriti e scoprire che Dio non è qualcuno di lontano, lunatico e da temere. La mela della conoscenza è quindi il segno del percorso attraverso il quale dissipare la nebbia dell'ignoranza e dell'illusione, e finalmente vedere la Verità e ritrovare Dio che è proprio lì, in tutte le cose e quindi anche in noi. Il desiderio di essere potenti quanto Dio e di assoggettare gli altri al nostro potere è l'esatto opposto del ricordo di quella verità che avevamo dimenticato, ossia che non esistono divisioni e separazione alcuna, ma che tutto è uno. Non sono gli altri esseri o gli eventi che devono essere sotto il nostro controllo ma al contrario siamo noi stessi. La quiete interiore che passa attraverso la consapevolezza graduale e non le imposizioni, è la strada verso una maggiore coscienza e verso quindi la beatitudine.

Gli Angeli sono quindi i nostri custodi, le nostre guide, i reggitori del nostro cuore, coloro che governano il meglio che è dentro di noi. Se ci avviciniamo nella preghiera a loro, se prendiamo esempio dalla loro umiltà, riusciremo a conoscere Dio nei segni di tutti i giorni, nella natura che ci ha donato, nella bellezza di ogni attimo. Ritroveremo finalmente gli Angeli che sono sempre stati al nostro fianco ma che noi abbiamo ignorato. Vedremo il mondo con un nuovo sguardo luminoso.

Gli Angeli sono creati da Dio come sue emanazioni per custodire ogni parte della Creazione e per eseguire i comandi della Provvidenza. Per facilitare la nostra comprensione vengono divisi a seconda del loro compito anche se tengo molto a sottolineare che i miliardi di Angeli vibrano della Luce Divina all'unisono, senza distinzione alcuna. Essendo stati creati prima dell'uomo, loro sono i nostri fratelli maggiori nello spirito.

In tanti potrebbero pensare erroneamente che gli Angeli facciano parte della tradizione giudaico cristiana e altri ancora che invece non appartengano a nessuna tradizione. Entrambi hanno ragione e torto insieme. Gli Angeli sono messaggeri di quel Dio che ha infiniti nomi e volti e che si è mostrato all'umanità attraverso le diverse culture. Così possiamo scoprire facilmente la presenza degli Angeli nell'ebraismo (malak) e nell'islam (djin), nel cristianesimo (Angeli) e nello zoroastrismo, nell'induismo e nel buddhismo (deva) ma anche nelle tradizioni meno scontate. Pensiamo a Eros, Psiche, Nike dell'antica grecia: esseri alati che rappresentavano virtù e sentimenti come l'amore, l'anima e la vittoria. Ma esseri alati appaiono nelle tradizioni dell'antico Egitto: Maat la grande regola della Giustizia e della Verità. Come anche tra gli assiri e i babilonesi, molto devoti ad Ishtar, anch'ella dea alata dell'amore e della guarigione. Di esseri splendenti e spiriti tutelari ne troviamo anche nelle culture anglosassoni e germaniche, basta pensare agli Elfi, esseri nobili e risplendenti che rappresentavano le più alte virtù.

Associare gli Angeli alla magia, alla devozione, ai riti e ai loro messaggi può sembrare strano. In realtà uno dei compiti fondamentali dei nostri fratelli maggiori è proprio quello di portare messaggi per conto di Dio agli esseri umani. Viene in mente il celebre Arcangelo Gabriele, l'Angelo che portò l'annuncio della nascita di Gesù a Maria e ancora prima della nascita di San Giovanni Battista a Elisabetta. Lo stesso che si presentò a Maometto portandogli il messaggio di Dio. Ma tutti noi abbiamo almeno un Angelo che Dio ci ha affidato come Custode e che costantemente ci invia energia e messaggi da Dio per guidarci nel corso della vita e ricongiungerci a lui.

La magia che tanto è stata demonizzata nel passato oscurantista, oggi forse gode di una più positiva considerazione. La magia è l'arte della trasformazione di sé e dell'universo. Le due cose facilmente coincidono perché ogni cambiamento passa tramite noi, il mondo è ciò che noi pensiamo come ci insegna il Buddha e il Regno dei Cieli è in mezzo a voi come ci ricorda Gesù. La magia quindi non è solo una forma di devozione ma è anche una pratica, un atto, una trasformazione che ancora la scienza non riesce a spiegare ma che dipende direttamente dalle risorse proprie della nostra mente. Non è altro che uno strumento personale basato sui simboli e sulla coscienza. Attraverso uno stato di coscienza superiore (dovuto alla meditazione, alle pratiche e alla coscienza) possiamo chiamare delle energie a noi attraverso dei simboli che le identifichino. La messa cristiana o la puja induista o buddhista in questa visione sono atti magici, spirituali e di devozione.

La magia degli Angeli, a differenza di molti altri tipi di magia, è semplice e si basa profondamente sulla devozione, sulla meditazione, sulla speranza e sull'amore. Quanto queste virtù che gli Angeli ci insegnano come fondamentali pervadono noi stessi allora la fiamma dello spirito si accende a tal punto da riuscire a trasformarci. Piccoli gesti possono compiere grandi miracoli.

Gli Angeli poche volte usano la parola magia se non per identificare gli atti e i doni che ricevono persone straordinarie come Santi e Illuminati. L'esempio più semplice sono i Re Magi che portarono i doni a Gesù appena nato a Betlemme. Questi Re erano dei Maghi, dei Santi e degli Illuminati, conoscitori degli antichi misteri e dei riti stellari. Più comunemente parlano di guarigione e di misteri. Perché la magia dovrebbe essere scambiata come guarigione? E guarigione da cosa? Nella natura umana esiste infatti tanta grandezza quanta miseria, tanta luce quanta oscurità. La verità infatti è già in mezzo a noi ma coperta da una sorte di illusione e dal mistero. Guarire l'illusione e scoprire il Mistero che sta dietro alla superficie, questo è il compito della magia angelica. Un percorso per svelare il Mistero di Dio che è il Mistero della natura, dell'uomo e dell'Universo e che ha lo scopo di trasformarci e liberarci dalla miseria.

Il nome degli Angeli non è un nome di natura, ma di funzione: in ebraico mal’ak e in greco ànghelos, significano messaggero. Gli angeli sono spiriti destinati a servire, inviati in missione per il bene di coloro che devono ereditare la salvezza [1]

Lo Pseudo-Dionigi l’Areopagita, li descrive così:

"Possiamo dunque intendere le Gerarchie Angeliche come i tramiti o i veicoli dell’emanazione del Pensiero Divino Creatore verso la manifestazione fisica del Creato. Le schiere angeliche operano lungo il percorso della Creazione secondo il loro grado di Conoscenza e la loro Funzione: operano dal momento in cui la Volontà Divina decide fino alla manifestazione

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Angeli del Sole e della Luna

5.0
1 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori