Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Pazza Scuola di Pirateria - Azione e avventura sull'isola dei Pirati (8-10 anni)

Pazza Scuola di Pirateria - Azione e avventura sull'isola dei Pirati (8-10 anni)

Leggi anteprima

Pazza Scuola di Pirateria - Azione e avventura sull'isola dei Pirati (8-10 anni)

Lunghezza:
60 pagine
36 minuti
Editore:
Pubblicato:
10 nov 2018
ISBN:
9781386833659
Formato:
Libro

Descrizione

Vuoi diventare un pirata?

Allora non perderti le divertenti ed emozionanti avventure della Prima e Unica Grande Scuola di Pirateria.

Conoscerai Ugo, Ruben, Elena, Germàn, Ivan… e molti altri amici!

Scoprirai le trovate strampalate di Casimiro, il Professor Pirata!

Non è facile trovare una scuola come questa, ma oggi è il tuo giorno fortunato…

Qui imparerai le basi della pirateria, il codice dei pirati, come trovare tesori nascosti e, come se non bastasse, visiterai Isla Cangrejo.

Benvenuto a bordo, Pirata!

Editore:
Pubblicato:
10 nov 2018
ISBN:
9781386833659
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Pazza Scuola di Pirateria - Azione e avventura sull'isola dei Pirati (8-10 anni)

Anteprima del libro

Pazza Scuola di Pirateria - Azione e avventura sull'isola dei Pirati (8-10 anni) - A.P. Hernández

Pazza Scuola

di Pirateria

Capitolo 1

Mi chiamo Ugo, ho nove anni e ho la fortuna e il privilegio di essere un vero pirata. Non è per vantarmi, ma ottenere il diploma di pirata non è per niente facile: come per tutte le cose nella vita, bisogna metterci impegno, lavorare duramente e con molta perseveranza. Ma cominciamo dall’inizio.

Fin da quando ero molto piccolo, ho sempre desiderato diventare un pirata. Di fatto, la prima parola che ho pronunciato non è stata né mammapapà, ma pirata. A scuola, quando il maestro diceva che potevamo fare un disegno a piacere, senza pensarci un attimo mi mettevo a disegnare pirati. Pirati con l’uncino, pirati con la gamba di legno, pirati con un occhio solo... tutti quanti a bordo delle loro imponenti navi. Quando sono diventato un po’ più grande e la mia maestra di italiano Rocìo ci faceva scrivere qualcosa a tema libero, io scrivevo sempre qualcosa sui pirati. Anche durante le ore di matematica riuscivo in qualche modo a tirare fuori l’argomento pirati. Non c’è da stupirsi, quindi, se i miei compagni di classe e gli altri bambini della scuola mi avevano affibbiato il soprannome di Ugo il Pirata.

Qualcun altro forse si sarebbe arrabbiato, pensando che gli altri lo considerassero un poco di buono, e avrebbe potuto vedere quel soprannome come un insulto, ma io no... a me piace moltissimo che mi chiamino così. UGO IL PIRATA. Che magnifica combinazione di parole: sprizzano musica e libertà da ogni singola sillaba!

Quando ho compiuto sei anni, ho chiesto in regalo ai miei genitori un galeone, invece di un videogioco. Ovviamente i miei genitori non hanno potuto farmi un simile regalo, e così a causa della mia testardaggine non ho avuto né il videogioco né il galeone.

Per il mio settimo compleanno, supplicai i miei genitori che mi regalassero un pappagallo. Sai, un pappagallo tropicale, di quelli verdi e chiacchieroni. Ma anche in questo caso non sono riuscito a convincerli. I miei genitori insistevano che, a casa, il mio cane Poncho era più che sufficiente.

L’anno seguente, due settimane prima del mio ottavo compleanno, cominciai ad insistere affinché mi comprassero il kit base per pirati principianti: la benda da pirata, l’uncino, la bandana con i teschi e la gamba di legno. Ma neanche in questo caso ce l’ho fatta: a sentire mia mamma, quel kit di cui parlavo continuamente non esisteva, e non si poteva comprare in nessun negozio.

Così, anno dopo anno, il mio sogno di farmi fare un regalo che avesse qualcosa a che fare con il mondo dei pirati si allontanava sempre più.

E fu così che per il mio nono compleanno non chiesi niente. Forse gli accessori da pirata erano qualcosa che veniva tramandato di padre in figlio, di generazione in generazione... Qualcosa che non poteva essere acquistato in un negozio qualsiasi, come se niente fosse.

Ma i miei genitori, nel frattempo... Ricorderò sempre quel mattino in cui sono entrati nella mia cameretta per svegliarmi: mia mamma aveva in mano una busta. Dal modo in cui

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Pazza Scuola di Pirateria - Azione e avventura sull'isola dei Pirati (8-10 anni)

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori