Trova il tuo prossimo libro preferito

Abbonati oggi e leggi gratis per 30 giorni
Microsoft Excel 2016 - Corso base/intermedio

Microsoft Excel 2016 - Corso base/intermedio

Leggi anteprima

Microsoft Excel 2016 - Corso base/intermedio

Lunghezza:
373 pagine
2 ore
Editore:
Pubblicato:
Sep 24, 2018
ISBN:
9788827846803
Formato:
Libro

Descrizione

Con il manuale "Microsoft Excel 2016 – Corso base/intermedio" l'utente scoprirà come: adoperare l'interfaccia grafica del programma, effettuare efficacemente le operazioni di data entry all'interno di un foglio elettronico, rendere accattivante l'aspetto di un foglio di lavoro, eseguire calcoli semplici e complessi con le formule aritmetiche e le funzioni, creare le principali tipologie di grafico, riepilogare i dati attraverso le tabelle e i grafici pivot, stampare correttamente il contenuto di una cartella di lavoro.
Editore:
Pubblicato:
Sep 24, 2018
ISBN:
9788827846803
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Microsoft Excel 2016 - Corso base/intermedio

Libri correlati
Articoli correlati

Anteprima del libro

Microsoft Excel 2016 - Corso base/intermedio - Valerio Lo Pò

stampa.

Microsoft Excel 2016 – Corso base

Capitolo 1: Operazioni preliminari con Microsoft Excel 2016

Matrice delle competenze

1.1 Avvio del programma

Microsoft Excel può essere avviato in diversi modi.

✓ Il programma viene avviato mostrando la sua schermata di benvenuto.

Il riquadro sinistro della schermata di benvenuto ci permette di aprire una cartella di lavoro su cui abbiamo recentemente lavorato o di aprire un file Excel presente nel nostro hard disk.

Il riquadro destro consente la creazione di una cartella di lavoro vuota o di generare un file partendo da un modello.

Cosa sono i modelli?

I modelli sono file in cui la grafica è già stata definita in modo che l’utente debba solo limitarsi ad aggiungere il contenuto desiderato.

Come hai potuto notare dalla schermata di benvenuto, Excel mette a disposizione alcuni modelli predefiniti mentre altri possono essere ricercati e scaricati online dal sito Office.com

2. Fai clic sul pulsante Chiudi in alto a destra per chiudere il programma.

Excel può essere avviato in maniera più veloce tramite icona di collegamento al Desktop.

4. Fai doppio clic sull’icona di collegamento che hai creato per avviare Excel 2016 e visualizzare la schermata di benvenuto.

5. Chiudi la finestra di Excel.

Per rimuovere l’icona di collegamento: seleziona l’icona con un clic e dalla tua tastiera premi il tasto canc (oppure trascina l’icona nella cartella Cestino del sistema operativo).

La rimozione dell’icona di collegamento non comporta la disinstallazione di Excel.

Un altro modo con cui è possibile avviare il programma consiste nella creazione di un’icona di collegamento sulla barra delle applicazioni di Windows 10.

6. Dal menu Start di Windows 10, fai clic con il tasto destro del mouse su Excel 2016 → Altro → Aggiungi alla barra delle applicazioni.

✓ La barra delle applicazioni mostra l’icona di Microsoft Excel 2016.

7. Dalla barra delle applicazioni di Windows 10, fai clic sull’icona che hai aggiunto per avviare il programma.

8. Chiudi nuovamente la finestra di Excel.

Per rimuovere l’icona di Excel dalla barra delle applicazioni: fai clic con il tasto destro del mouse su di essa → Rimuovi dalla barra delle applicazioni.

Anche in questo caso rimuovere l’icona di collegamento dalla barra delle applicazioni non comporta la disinstallazione del programma.

1.2 La finestra di Excel 2016

1. Avvia Excel 2016 e tramite la schermata di benvenuto fai clic su Cartella di lavoro vuota.

✓ Viene creata una nuova cartella di lavoro vuota (non contenente dati o elementi grafici) attraverso cui possiamo analizzare la finestra di Microsoft Excel 2016.

La finestra di Excel si compone di più parti.

Barra di accesso rapido

In alto a sinistra troviamo la barra di accesso rapido che di default contiene i pulsanti Salva, Annulla e Ripeti.

La barra di accesso rapido può essere personalizzata con l’aggiunta di altri pulsanti.

✓ Il pulsante che abbiamo aggiunto permette la rapida creazione di una nuova cartella di lavoro vuota.

Per eliminare un pulsante dalla barra di accesso rapido: fai clic con il tasto destro del mouse sull’elemento che deve essere rimosso → Rimuovi dalla barra di accesso rapido.

2. Fai clic sul pulsante Personalizza barra di accesso rapido → Mostra sotto la barra multifunzione.

✓ La barra di accesso rapido viene collocata sotto la barra multifunzione.

3. Ancora un clic sul pulsante Personalizza barra di accesso rapido → Mostra sopra la barra multifunzione.

✓ La barra di accesso rapido viene nuovamente collocata nella sua posizione predefinita.

Barra del titolo

In alto al centro troviamo la barra del titolo che riporta il nome del file su cui stiamo lavorando e il nome del programma (fino a quando il file non viene salvato con un nome e in una posizione specifica dell’hard disk, Excel assegna a questo il nome provvisorio Cartel1).

I pulsanti controllo finestra

Accanto a tale pulsante sono collati i pulsanti controllo finestra che consentono di:

• ridurre ad icona la finestra di Excel;

• visualizzare a tutto schermo o regolare le dimensioni della finestra;

• chiudere contemporaneamente sia il file aperto che il programma.

Barra multifunzione

La barra multifunzione di Excel è posizionata al di sotto della barra di accesso rapido, della barra del titolo e dei pulsanti controllo finestra.

Si compone di otto schede: File, Home (la scheda che viene visualizzata di default), Inserisci, Layout di pagina, Formule, Dati, Revisione e Visualizza.

Ogni scheda è attivabile con un semplice clic.

Le schede, a parte File, contengono a loro volta dei gruppi in cui sono contenuti i comandi. La scheda Home ad esempio si compone di sei gruppi: Appunti, Carattere, Allineamento, Numeri, Stili, Celle e Modifica.

1. Fai clic sulla scheda File.

✓ Viene visualizzata la finestra Backstage.

La finestra Backstage consente di svolgere alcune operazioni basilari come ad esempio la creazione, apertura, salvataggio e stampa della cartella di lavoro attiva.

2. Fai clic sul pulsante a freccia che si trova in alto a sinistra.

Per chiudere la finestra Backstage puoi utilizzare il tasto esc della tastiera.

3. Fai doppio clic su una qualsiasi scheda della barra multifunzione (ad esempio la scheda Home) o premi la combinazione di tasti ctrl + f1.

✓ Viene ridotta la dimensione della barra multifunzione in quanto non vengono più mostrati i gruppi. Questa modalità di visualizzazione è ideale per chi vuole avere più spazio a disposizione nell’area di lavoro.

4. Esegui nuovamente un doppio clic su una qualsiasi scheda della barra multifunzione in modo che vengano ripristinate le dimensioni predefinite.

5. A sinistra dei pulsanti controllo finestra fai clic su Opzioni visualizzazione barra multifunzione.

✓ Viene mostrato un menu che consente di impostare alcune opzioni di visualizzazione per la barra multifunzione.

Descriviamo ciascuna di queste opzioni:

• Nascondi automaticamente la barra multifunzione → la barra multifunzione non viene più mostrata nella finestra di Excel (questa opzione aumenta ancora di più lo spazio a disposizione nell’area documento). Per usufruire dei comandi basterà fare clic sulla parte superiore della finestra di Excel in modo tale che schede e gruppi siano nuovamente visibili.

• Mostra schede → questa modalità di visualizzazione, descritta in precedenza, mostra solo le schede ma non i gruppi della barra multifunzione.

• Mostra schede e comandi → mostra la barra multifunzione nella sua visualizzazione predefinita.

6. Senza effettuare alcuna scelta, fai clic in una zona vuota della finestra per chiudere il menu.

Casella Nome

Sotto la barra multifunzione, a sinistra, è posizionata la Casella Nome. Questa visualizza le coordinate della cella attiva (la cella attiva è riconoscibile da un bordo verde spesso ed è quella idonea al ricevimento di dati).

La Casella Nome mostra il nome che eventualmente assegniamo ad una o più celle.

Barra della formula

Alla destra della Casella Nome, troviamo la barra della formula. Questa mostra:

• il contenuto della cella selezionata;

• la formula o la funzione utilizzata nella cella attiva.

Attraverso tale barra è possibile inserire o modificare i dati della cella selezionata.

Area di lavoro

L’area di lavoro di Excel è costituita da celle ottenute dall’intersezione di colonne (identificate da lettere) e righe (identificate da numeri).

Ciascuna cella è identificata da un indirizzo univoco, visibile attraverso la Casella Nome, ottenuto dalla lettera della colonna e dal numero della riga.

In Excel 2016 la cella attiva è evidenziata da un bordo verde di spessore maggiore ed è idonea al ricevimento di dati. Quando si crea una nuova cartella di lavoro, per impostazione predefinita è attiva la cella A1.

Per selezionare una cella basta semplicemente fare clic su quella interessata.

Per spostarsi tra celle adiacenti si possono utilizzare i tasti freccia della tastiera (freccia sinistra, freccia destra, freccia su, freccia giù).

Premendo la combinazione di tasti ctrl + freccia giù ci posizioniamo nell’ultima riga di Excel (1048576); la combinazione ctrl + freccia su permette il posizionamento nella prima riga. La combinazione ctrl + freccia destra ci colloca nell’ultima colonna (XFD); la combinazione ctrl + freccia sinistra nella prima colonna.

La combinazione di tasti ctrl + home attiva la prima cella del foglio di lavoro (A1).

Quando un foglio di lavoro contiene molti dati al suo interno, è possibile spostarsi sia attraverso la barra di scorrimento verticale (dall’alto verso il basso) sia attraverso la barra di scorrimento orizzontale (da sinistra verso destra).

Barra delle schede

La barra delle schede contiene i fogli di lavoro di un file Excel. Nella versione 2016 del programma, quando si crea una cartella di lavoro vuota, è presente un foglio nominato di default Foglio1.

A seconda delle necessità è possibile aggiungere altri fogli alla nostra cartella di lavoro.

Un foglio di lavoro inoltre può essere:

• rinominato (è opportuno assegnare un nome coerente ai dati che esso contiene);

• messo in evidenza con un colore;

• spostato o copiato all’interno del file o di un’altra cartella di lavoro;

• eliminata (un file di Excel deve però contenere almeno un foglio di lavoro).

Barra di stato

Immediatamente sotto la barra delle schede, a sinistra, è posta la barra di stato. Questa ci offre alcune informazioni sui dati contenuti all’interno di un foglio di lavoro (ad esempio selezionando dei dati numerici, ne viene riportata la somma, la media aritmetica e

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Microsoft Excel 2016 - Corso base/intermedio

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori