Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Chimica Occulta: Indagine nella struttura occulta degli atomi
Chimica Occulta: Indagine nella struttura occulta degli atomi
Chimica Occulta: Indagine nella struttura occulta degli atomi
E-book163 pagine1 ora

Chimica Occulta: Indagine nella struttura occulta degli atomi

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

Chimica Occulta afferma che la struttura degli elementi chimici può essere valutata attraverso l'osservazione chiaroveggente.
Le osservazioni furono effettuate tra il 1895 e il 1933.
Il libro consiste nella descrizione delle controparti eteriche degli atomi degli elementi chimici conosciuti.
Le osservazioni occulte di chimica e chiaroveggenza sugli elementi chimici sono un classico testo di scienza occulta di Annie Besant e C.W.Leadbeater. Resta da vedere - quando il mondo scientifico accetterà le conclusioni di questo volume di Chimica Occulta come un contributo preciso alla scienza, fondendo la scienza del laboratorio con quell'approccio alla conoscenza che finora è stato chiamato occulto.
LinguaItaliano
Data di uscita27 lug 2018
ISBN9788869373589
Chimica Occulta: Indagine nella struttura occulta degli atomi
Leggi anteprima

Correlato a Chimica Occulta

Ebook correlati

Articoli correlati

Recensioni su Chimica Occulta

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Chimica Occulta - Annie Besant - Charles Leadbeater

    atomi

    ​PREFAZIONE

    La costituzione dell’atomo è il gran problema della scienza moderna.

    A quali risultati siamo giunti dopo un ventennio di studi? Quali previsioni possiamo fare per l'avvenire?

    Molto prezioso materiale è stato raccolto, molte teorie sono state costruite.

    E tuttavia sembra che ci troviamo ad un punto morto della questione. Gli scienziati si lagnano delle gravi difficoltà che incontrano nelle loro esperienze. « Ciascuno dei differenti metodi di investigazione » dice ad esempio il Thomson « esige un lavoro considerevole: e chiunque ne abbia fatto uso ha necessariamente e spesso sentito che gran fortuna sarebbe la nostra se noi avessimo ,un occhio, che ci mettesse in grado di vedere nettamente un atomo e di avere realmente a fare con esso .

    Scindere l'atomo equivale infatti ad oltrepassare i confini del mondo materiale. Come vedere al di là della materia con strumenti fatti di materia ? Come verificare le ipotesi con mezzi indiretti, insufficienti allo scopo, poiché allontanano le difficoltà, invece di superarle ?

    Ma è veramente irrealizzabile la conquista di un occhio che veda nell'atomo?

    Qualche decennio addietro lo avremmo creduto — oggi possiamo pensarvi senza sorridere. Le antiche dottrine occulte, rivelate all'Occidente dalla Teosofia, ed i primi incerti eppur significativi esperimenti della stessa scienza occidentale ci hanno persuaso che in tutti noi esiste, allo stato latente, la capacità di vedere al di là della vista ordinaria, di percepire altre vibrazioni, oltre quelle che impressionano l'occhio od'altro senso fisico. Gli studiosi di occultismo chiamano chiaroveggenza tale facoltà, ed affermano che chiunque può con uno speciale e sostenuto allenamento svilupparla e padroneggiarla.

    La Chimica Occulta ci presenta appunto l’esame di atomi di corpi semplici effettuato colla chiaroveggenza, ossia colla visione diretta invocata dal Thomson.

    I lettori resteranno a tutta prima irresoluti di fronte ad un complesso di affermazioni cosi straordinarie. E il dubbio che si tratti di una ben congegnata mistificazione sfiorerà forse la mente di molti.

    Lo studioso imparziale rifletta che:

    molte affermazioni dei pionieri della Teosofia, che mezzo secolo addietro parvero assurde, sono state confermate dalle recenti scoperte scientifiche. Cosi la sostanza unica da cui tutti I corpi semplici derivano ; il processo evolutivo (di nascita, sviluppo e morte) dell’atomo e della specie chimica; l'identità di costituzione degli atomi e dei sistemi solari; la natura materiale della luce e della elettricità.

    Molte lacune sono inevitabili in quest’opera, poiché due soli sono finora gli sperimentatori, e solo una minima parte del loro tempo essi hanno potuto dedicarvi; mentre decine e decine di grandi fisici e chimici si specializzano per tutta la vita nella loro scienza particolare

    il metodo di studio usato in queste investigazioni rappresenta, di fronte ai cumuli di ipotesi elaborate dagli scienziati, il ritornò al metodo sperimentale diretto, che solo ci dà risultati certi e garanzia di ulteriore progresso. Le singole affermazioni della Chimica Occulta potrebbero dunque essere errate senza che l'importanza dell'opera risulti menomata : ciò che v'è in essa di più prezioso è appunto il metodo, che permette ad ogni volenteroso, disposto ad affrontarne il tirocinio, di verificare da sé i risultati e proseguire verso nuove scoperte con esperienza diretta e persona e personale.

    Il presente volume è la traduzione della prima edizione inglese della Occult Chemistry, pubblicata nel 1908.

    R. G.

    Le Tavole presenti in questo testo sono le originali del 1921

    ​Chimica occulta

    Osservazione degli elementi chimici mediante la chiaroveggenza

    Ricordiamo che un articolo di questo titolo comparve nel « Lucifer » del novembre 1895 e fu riprodotto in. opuscolo nel 1905. In questo articolo si riferiva l’esame chiaroveggente di tre elementi chimici — idrogeno, ossigeno e azoto — e si ten­tava di presentarne l’analisi al pubblico. Questo studio era del Sig. Leadbeater e mio.

    L’urgenza di altri lavori ci impedì di continuane le ricerche a quell'epoca, ma ultimamente abbiamo avuto l’opportunità di riprenderle e, data la quantità di osser­vazioni compiute, ci pare valga la, pena di presentarle, senza però pretendere di dare risultati definitivi.

    Ci pare di poter de­durne dall’insieme dei particolari taluni .principi e potrebbe an­che darsi che qualche lettore più di noi versato nella chimica possa vedere nei nostri risultati qualch