Inizia a leggere

Necessità attuale dell'universalismo cristiano

Valutazioni:
34 pagine

Sintesi

In un momento decisivo per lo Stato Italiano, il 1942, nel pieno della guerra, dei lutti, dei dolori e delle angosce per il futuro pochi filosofi e come sempre troppi intellettuali, proposero momenti significativi e non di riflessione. In particolare si pose all’interno della cultura filosofica italiana e nell’ambito della politica il problema cristiano. Nell’estate del 1942 esponenti del Movimento guelfo d’azione, fondato nel 1928, all’interno dell’Azione Cattolica (Enrico Falck, Pietro Malvestito, Edoardo Clerici) proposero a A. de Gasperi un impegno per la rinascita del Partito Popolare. Non fu resuscitato l’antico partito, ma nell’ottobre a Milano nasce il Partito della Democrazia Cristiana, fonda­to da Giovanni Gronchi, Primo Mazzolari, Edoardo Clerici, Pietro Malvestiti, Achille Grandi, cui aderirono solo successivamente Giuseppe Dossetti, Amintore Fanfani, Gino Lazzati, Giorgio La Pira e anche don Luigi Sturzo.

Leggi sull'app mobile di Scribd

Scarica l'app mobile gratuita di Scribd per leggere sempre e ovunque.