Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Leader si diventa: 11 metodi per guidare gli altri nel lavoro e nella vita

Leader si diventa: 11 metodi per guidare gli altri nel lavoro e nella vita

Leggi anteprima

Leader si diventa: 11 metodi per guidare gli altri nel lavoro e nella vita

Lunghezza:
227 pagine
3 ore
Editore:
Pubblicato:
29 giu 2018
ISBN:
9788828340119
Formato:
Libro

Descrizione

LEADER SI DIVENTA
Capita a tutti, prima o poi, di dover guidare gli altri: in famiglia, in ufficio e perfino nel tempo libero. Ma spesso, quando siamo chiamati a esercitare la funzione di leader, ci rendiamo conto che questo ruolo porta con sé molti grattacapi e apparentemente ben poche gratificazioni. Allora ci sentiamo impreparati di fronte alla complessità dell’organizzazione, incapaci di gestire le dinamiche del gruppo, inadatti a reggere il peso delle responsabilità e finiamo con il convincerci che la leadership non fa per noi.
In questo libro Leo Ferrante ci dimostra invece che diventare leader efficaci non è prerogativa di pochi. Al contrario, è un obiettivo che tutti possiamo raggiungere, a patto però di allenarci giorno dopo giorno, lavorando sulle qualità innate che ciascuno di noi ha dentro di sé per poi sviluppare le doti organizzative e strategiche proprie di un leader.
Mettendo a frutto la sua decennale esperienza maturata nella gestione di gruppi di lavoro, anche in situazioni di crisi, l’autore ci spiega quali stili di leadership esistono e come implementare all’interno del proprio staff una leadership partecipativa, basata sulla qualità dei rapporti interpersonali, sull’emotività delle relazioni, sulla fiducia reciproca e sulla capacità del leader di motivare sé stesso e gli altri.
Con un linguaggio chiaro e diretto, ricco di esempi illuminanti tratti dalla storia dei grandi condottieri, ci conduce attraverso 11 metodi per accrescere la nostra capacità di leadership, metodi da mettere in pratica scoprendo e sfruttando tutte le opportunità che la vita lavorativa ci offre quotidianamente.
L’approccio pragmatico e operativo del testo stimola dunque l’apprendimento attraverso l’azione e conferma che è possibile diventare leader più capaci attraverso piccole modifiche ma decisive nel modo di intendere il lavoro, di rapportarsi con gli altri e con sé stessi.
Perché se è vero che qualcuno sembra avere un carisma innato, è altrettanto vero che il carisma non basta. Per guidare gli altri, nella vita e nel lavoro, servono sensibilità, umiltà, passione e dedizione.
Perché leader si nasce… ma lo si può anche diventare!

Leva l’ancora, allontanati dalla tua comfort zone, prendi nuovi venti con le tue vele. Sogna il tuo futuro, resisti e ancora insisti nell’immaginare i tuoi progetti di vita, esplora l’inesplorato, scopri nuovi orizzonti, raggiungi e conquista nuove mete! – LEO FERRANTE


LEO FERRANTE
Ufficiale dell’Esercito Italiano, Leo Ferrante ha guidato per oltre un decennio uomini e donne in Italia e all’estero.
Curioso, eclettico, collezionista di francobolli e monete antiche, amante del calcio giocato e della corsa campestre, si è appassionato fin da giovane allo studio della leadership, pubblicando le sue prime riflessioni sull’argomento all’interno di diversi articoli su riviste di settore.
Queste riflessioni, ampliate e approfondite nel corso degli anni, costituiscono oggi il nucleo del suo primo manuale: Leader si diventa.
Editore:
Pubblicato:
29 giu 2018
ISBN:
9788828340119
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Leader si diventa

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Leader si diventa - Leo Ferrante

Leo Ferrante

LEADER SI DIVENTA

11 metodi per guidare gli altri

nel lavoro e nella vita

Titolo: Leader si diventa

11 metodi per guidare gli altri nel lavoro e nella vita

Autore: Leo Ferrante

Copyright © 2018 Leo Ferrante

ISBN: 9788828340119

Prima edizione: giugno 2018

Tutti i diritti sono riservati.

Ogni riproduzione dell’opera, anche parziale, è vietata.

In copertina immagine di lekstuntkite / 123RF Archivio Fotografico.

Indice

A TE, LETTORE

ISTRUZIONI PER LA LETTURA

INTRODUZIONE

L’albero della leadership

Tipi di leadership

Le qualità del leader

Eserciti e organizzazione gerarchico-funzionale

Il principio di Pareto

In sintesi

METODO #1 SII CURIOSO

Premessa

Il metodo

Il nucleo

Le domande da porre a te stesso

Domande da porre ai tuoi collaboratori

Esempio storico

In sintesi

METODO #2 AMPLIA LA TUA RETE DI CONTATTI

Premessa

Una lotteria con i biglietti rossi e verdi

Rete operativa, personale e strategica

Il metodo

Esempio storico

In sintesi

METODO #3 CERCA UN MENTORE E DIVENTALO TU STESSO

Premessa

La dinamica mentore-allievo

Come diventare un leader mentore

La dinamica allievo-mentore

Come trovare un ottimo mentore

Esempio storico

In sintesi

METODO #4 DAI L’ESEMPIO

Premessa

La forza dell’esempio

Esempio storico

In sintesi

METODO #5 PENSA FUORI DAGLI SCHEMI

Premessa

La stele di Rosetta

Il dilemma sfruttamento-esplorazione

Il metodo

Esempio storico

In sintesi

METODO #6 NON LASCIARE CHE IL TEMPO TI GESTISCA

Premessa

Concentrati su te stesso

Il metodo

Esempio storico

In sintesi

METODO #7 SEMPLIFICA

Premessa

Keep it simple

Il metodo

Esempio storico

In sintesi

METODO #8 PENSA E AGISCI STRATEGICAMENTE

Premessa

Il pensiero strategico

Il metodo

Esempio storico

In sintesi

METODO #9 MOTIVA CHI TI STA INTORNO

Premessa

Stimola il coinvolgimento

Il metodo

Esempio storico

In sintesi

METODO #10 COLTIVA LA PIGRIZIA MA PRATICA ESERCIZIO FISICO

Premessa

Vantaggi della pigrizia

Il metodo

Esempio storico

In sintesi

METODO #11 LE EMOZIONI SONO IMPORTANTI

Premessa

La leadership emotiva

Il metodo

Esempio storico

In sintesi

METODO #12 IL TUO PREFERITO

CONCLUSIONE

RINGRAZIAMENTI

BIBLIOGRAFIA

Note

A mia moglie, a mia figlia.

C'è chi passa la vita a leggere senza mai riuscire ad andare al di là della lettura, restano appiccicati alla pagina, non percepiscono che le parole sono soltanto delle pietre messe di traverso nella corrente di un fiume, sono lì solo per farci arrivare all'altra sponda, quella che conta è l'altra sponda.

José Saramago

A TE, LETTORE

La vecchia teoria dell’organizzazione scientifica del lavoro consisteva nel concepire il pensiero organizzativo solo attraverso strutture e procedure; si scopre ora che lo spirito umano è il migliore strumento di integrazione che permette di affrontare la complessità.

Michel Crozier

Questo capitolo introduttivo lo dedico interamente a te che mi stai leggendo. Sento la necessità di condividere lo stato d’animo e le motivazioni che mi hanno spinto, a quarantun anni, a pubblicare un libro.

Sono un ufficiale dei bersaglieri, ho frequentato l’Accademia Militare di Modena nel 1996, ma negli ultimi 22 anni ho continuato a studiare, a prepararmi professionalmente e fisicamente. Ho avuto l’onore di maturare esperienze significative e altamente formative sia in Italia sia all’estero. Sono sempre stato curioso e non perdo occasione per studiare, leggere, ricercare. Sono abituato a prendere decisioni in situazioni di crisi, ed è proprio in queste circostanze che ho sperimentato l’arte del comando.

Ci tengo a evidenziare che le opinioni espresse all’interno del testo riportano unicamente il mio punto di vista e non possono essere ricondotte in alcun modo alle Forze Armate italiane.

Mi rivolgo a tutti coloro che hanno l’onore di essere a capo di un team di persone, sia se ciò accade nell’ambito lavorativo (imprenditori, dirigenti pubblici e privati, allenatori sportivi, direttori d’orchestra, insegnanti, professori, dottori, politici, chef, sacerdoti, e tanti altri ancora) sia che ci si riferisca alle attività di volontariato. Scrivendo, dunque, mi riferisco a coloro che hanno constatato sulla propria pelle quanto sia impegnativo gestire e guidare i propri collaboratori.

Da lettore appassionato di libri sulla leadership, in qualità di osservatore attento del mondo che mi circonda e grazie all’esperienza maturata sul campo, ho avuto modo di rendermi conto che oggi, forse più di ieri, sono le persone a fare la differenza all’interno delle organizzazioni. Ed è proprio alla luce dei risultati ottenuti dai leader osservati in questi anni che ho iniziato a interrogarmi sul perché una stessa unità – come una squadra di calcio composta dai medesimi giocatori – talvolta ottenga risultati brillanti e altre volte assolutamente disastrosi.

All’interno delle organizzazioni il pendolo della bilancia è il leader, il catalizzatore di quel gruppo, di quell’unità: il capo assume un ruolo determinante nel conseguimento o meno di un risultato. Queste constatazioni mi hanno spinto a confrontarmi con le tesi proposte da altri autori e a ricercare le ragioni che rendono un leader più o meno efficace. Ho così scoperto che la leadership può essere migliorata con l’esercizio, indipendentemente dalle doti personali. I metodi proposti in questo manuale sono pensati proprio per rendere la leadership più efficace attraverso la loro continua applicazione.

L’idea di scrivere questo libro è maturata una quindicina d’anni fa. Annotavo all’interno di un quaderno ogni considerazione nata dalla lettura dei manuali che riuscivo a reperire sul tema e ricercavo poi possibili applicazioni nel mio lavoro. Circa quattro anni fa ho capito che era giunta l’ora di raccogliere in maniera più organica tutte queste riflessioni, catalogandole all’interno di undici metodi.

Rivivendo il mio passato e studiando la tematica, mi sono sempre più convinto che una parte della leadership può e deve essere insegnata. Se a mio tempo avessi letto queste riflessioni, probabilmente sarei stato sin da subito un leader migliore e più efficace.

Per questo mi auguro che i metodi che ho qui raccolto possano servire da stimolo anche per te.

Nel testo non faccio mai riferimenti espliciti a eventi vissuti da me in prima persona, perché nell’elaborazione dei contenuti ho cercato di astrarre al massimo i concetti per renderli applicabili in contesti più ampi. Ti parlerò in maniera indiretta delle mie esperienze personali e userò esempi storici di situazioni vissute da altri leader, in modo da veicolare un messaggio universale.

Ho deciso di seguire un percorso induttivo per schematizzare le mie esperienze. Questo manuale vuole quindi essere un tentativo di fusione del mio vissuto, della mia formazione accademica e delle riflessioni che i tanti autori hanno saputo suscitare in me.

ISTRUZIONI PER LA LETTURA

Capisci di aver letto un buon libro quando giri l’ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico.

Paul Sweeney

Nell’introduzione al manuale troverai la spiegazione del concetto di leadership, analizzata all’interno di un ambiente militare, e la metafora dell’albero della leadership impiegata per descrivere il mio approccio alla tematica trattata.

Negli undici capitoli successivi troverai invece altrettanti metodi per accrescere la tua capacità di leadership. Ciascun capitolo è organizzato al suo interno con una premessa alla specifica questione, l’illustrazione del metodo vero e proprio, l’enunciazione di un esempio storico di riferimento e una sintesi finale a chiusura. Grazie a questa struttura, puoi leggere i capitoli nell’ordine in cui li ho proposti, oppure singolarmente, in quanto ognuno di essi possiede un senso compiuto anche se preso singolarmente.

Alla fine del manuale si trovano le conclusioni che intendono dare l’avvio al percorso formativo strettamente personale che tu stesso potrai sviluppare.

Infine, tieni a mente che all’interno del manuale troverai sia la parola comandante sia la parola leader. Nel primo caso è da ricondurre all’ambito militare e delle Forze Armate; nel secondo caso è da intendersi in ambito generico, riferito a tutte le organizzazioni, perché alcuni princìpi nati e sperimentati in campo militare possono adattarsi anche ad altri contesti.

La mia intenzione infatti è quella di presentare e far riflettere su princìpi di ampio respiro, con una forte connotazione trasversale, che trovano facile applicazione nelle più disparate organizzazioni.

INTRODUZIONE

La leadership consiste nel saper creare un mondo al quale le persone desiderino appartenere.

Gilles Pajou

L’ALBERO DELLA LEADERSHIP

Gli alberi crescono piano piano, senza fermarsi mai. Mentre fanno questo con un atto di sano egoismo, mettono in moto una catena di cause ed effetti attorno a loro. Gli alberi non crescono per far piacere agli uccellini o per far ombra a chi passa sotto di loro. Non fanno i crocerossini, non si struggono per gli altri alberi. Non producono frutta per sfamare gli uomini o per far nascere altri alberi come lui. Gli alberi seguono solo la loro intima natura profonda, come dovresti fare tu. Il resto vien da sé e sarà solo una bellissima conseguenza per te e chi ti starà accanto.

Gilles Pajou

Potrà sembrarti strano, ma gli alberi e i leader hanno molti aspetti in comune. Ci sono alberi di tutti i tipi: belli e meno belli, longevi o giovanissimi, sempreverdi e non, bonsai o di enormi dimensioni.

Sia i leader sia gli alberi, anche se a volte simili fra loro esteriormente, sono di fatto unici in tutti gli altri aspetti. Esistono una miriade di specie diverse, nonché un’infinità di stili di leadership.

Sia gli alberi sia i leader devono sapersi adattare all’ambiente nel quale vivono per riuscire a sopravvivere e, ancor più, a prosperare. Entrambi evolvono e cambiano nel corso della propria esistenza.

Come negli alberi ci sono le radici, così ognuno di noi possiede qualità acquisite alla nascita; e come negli alberi ci sono i frutti, così ognuno di noi possiede qualità allenabili con la pratica.

La leadership è dunque la somma delle qualità innate e delle caratteristiche allenabili in ognuno di noi.

In questo manuale prenderemo in esame le sole qualità allenabili in quanto quelle innate ci sono già state assegnate alla nascita.

Gli undici metodi di allenamento e accrescimento della tua capacità di leadership proposti in questo manuale rappresentano undici frutti dell’albero della leadership. Questi frutti possono e devono essere interpretati, devi farli tuoi e contestualizzarli nelle singole situazioni.

TIPI DI LEADERSHIP

La disciplina dei romani li fece trionfare sulla forza dei galli, sulla statura dei germani e sulla bellicosità degli elvezi.

Giulio Cesare

Il termine leadership racchiude in sé numerose accezioni che sono state adottate nel corso dei secoli. Esso deriva dall’inglese antico lita, che significa andare; secondo il dizionario inglese Merriam Webster, leadership significa guidare in una direzione, in particolare precedendo.

Lo stesso termine è stato anche definito da Flaminia Fazi come la capacità di dirigere operazioni, attività o comportamenti[1]. Lo Zingarelli, invece, lo spiega come egemonia, guida, esercitata da una persona, da un’azienda, da un gruppo o da uno Stato nei confronti di altri[2].

Il verbo italiano che ha un valore meno ampio del termine leadership ma che a esso più si avvicina è comandare che, sempre secondo lo Zingarelli, significa imporre autorevolmente la propria volontà, manifestandola affinché sia eseguita che, in altre parole, equivale a chiedere con autorità, esigendo obbedienza. Sinonimi di comandare sono imporre, ingiungere, intimare, ordinare mentre il suo contrario è obbedire, essere agli ordini.

Alcuni sostengono che la leadership sia soprattutto una questione innata, che dipenda cioè dal carisma posseduto dal leader fin dalla nascita. Altri, invece, affermano che possa essere insegnata e perfezionata con lo studio e l’esercizio continuo.

Io

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Leader si diventa

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori