Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Agenzie letterarie
Agenzie letterarie
Agenzie letterarie
E-book120 pagine1 ora

Agenzie letterarie

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

Scrittura creativa - saggio (83 pagine) - Quali sono le agenzie letterarie che contano, in Italia? Quelle che hanno realmente contatti con gli editori e potrebbero far pubblicare il vostro libro? Come operano? Valutano i dattiloscritti degli esordienti? A quali condizioni? Ma soprattutto, di quali c'è da fidarsi?

In questo agile manuale, lo scrittore ed editor Franco Forte ci accompagna in un viaggio nel mondo delle agenzie letterarie, prendendo in esame solo quelle che hanno un reale peso nel mercato editoriale e spiegandoci come operano, se valutano i lavori degli autori esordienti e con quali modalità, e se vogliono essere pagate per questo. Il tutto condito dalle sue considerazioni personali, in base alla conoscenza diretta che Franco Forte ha di queste agenzie, o perché lo hanno rappresentato come autore, o perché ci lavora tutti i giorni come editor di una grande casa editrice. Un vademecum prezioso per chi ha un dattiloscritto che vorrebbe vedere pubblicato, facendosi seguire da un agente serio che lo accompagni passo dopo passo in questo affascinante percorso, evitando di finire tra le grinfie delle tante pseudo agenzie letterarie che spuntano come funghi e che non offrono nessuna reale possibilità di pubblicazione, limitandosi a estorcere soldi agli autori.

Franco Forte nasce a Milano nel 1962. Giornalista, traduttore, sceneggiatore, editor delle collane edicola Mondadori (Gialli Mondadori, Urania e Segretissimo), ha pubblicato per Mondadori i romanzi Cesare il conquistatore, Cesare l'immortale, Caligola – Impero e Follia, Il segno dell’untore, Roma in fiamme, I bastioni del coraggio, Carthago, La Compagnia della Morte, Operazione Copernico, Il figlio del cielo, L’orda d’oro – da cui ha tratto per Mediaset uno sceneggiato tv su Gengis Khan – e La stretta del Pitone e China killer (Mursia e Tropea). Per Mediaset ha scritto la sceneggiatura di un film tv su Giulio Cesare e ha collaborato alle serie “RIS – Delitti imperfetti” e “Distretto di polizia”. Direttore della rivista Writers Magazine Italia (www.writersmagazine.it), ha pubblicato con Delos Books Il prontuario dello scrittore, un manuale di scrittura creativa per esordienti. Il suo sito: www.franco-forte.it
LinguaItaliano
Data di uscita28 nov 2017
ISBN9788825404166
Agenzie letterarie
Leggi anteprima

Leggi altro di Franco Forte

Correlato a Agenzie letterarie

Ebook correlati

Recensioni su Agenzie letterarie

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Agenzie letterarie - Franco Forte

    9788825401721

    Premessa

    Immagino che quello che più vi interessi sia passare subito alla sostanza di questo libro, cioè capire quali sono le principali agenzie letterarie del nostro Paese, avere un'idea chiara di come operano, scoprire quali sono effettivamente interessate a valutare opere di autori esordienti e, dulcis in fundo, avere tutte le dritte per poterle contattare e sottoporre loro nel modo corretto le vostre opere.

    Tranquilli, prometto che nella seconda parte di questo libro troverete tutte queste informazioni, con anche i riferimenti delle agenzie (numeri di telefono, mail e siti web, quando disponibili) e tutte le modalità per entrare in contatto.

    Ma prima lasciate che faccia alcune doverose premesse, perché altrimenti non riuscirete a muovervi con la necessaria fluidità nel difficile mondo delle agenzie letterarie (e dell'editoria in generale). Ci sono infatti molti aspetti che gli autori di solito non conoscono, o tendono a sottovalutare, e che inficiano a loro insaputa tutto il lavoro che fanno per cercare di farsi notare dalle agenzie letterarie che contano.

    Cercherò di fare chiarezza su tutto, quindi consiglio anche ai più sgamati, che pensano di avere una certa dimestichezza con questo ambiente, di avere un po' di pazienza e di non saltare a piè pari questi capitoletti introduttivi, ma anzi di leggerli con attenzione, perché sono sicuro che ne trarranno giovamento.

    Attenti alle pseudo agenzie

    Di agenzie letterarie (o presunte tali) in Italia ce ne sono a centinaia. Spesso si tratta di società improvvisate da persone che ben poco hanno a che fare con il mondo editoriale che conta, e che dunque non sono in grado di fare ciò che un vero agente letterario dovrebbe offrire agli autori: la rappresentanza presso gli editori seri, disposti a pubblicare le loro opere. Nella stragrande maggioranza dei casi, queste pseudo agenzie letterarie sono interessate solo a guadagnare offrendo servizi (pseudo servizi, mi verrebbe da dire, vista la loro reale competenza) agli autori, e dunque proponendo schede di valutazione delle opere, editing dei testi, correzione delle bozze, in molti casi anche la realizzazione di ebook da vendere su Amazon, oppure libri da distribuire sulle piattaforme di self printing come Youcanprint o Lulu.com. Servizi che potrebbero anche essere utili a molti autori, se fossero davvero professionali e realizzati da chi sa che cosa significa mettere mano a un dattiloscritto per renderlo pubblicabile. Ma, come detto, spesso questa gente si improvvisa agenti letterari, e dunque anche editor, il che significa che si limitano a spillare quattrini agli autori, offrendo poi un pessimo servizio (di cui l’autore difficilmente riesce a rendersi conto). Ma lasciando per un attimo da parte queste pseudo agenzie, anche se cercheremo di spiegare come fare a individuarle e magari a starci alla larga, affrontiamo il discorso che ci interessa davvero: quali sono le agenzie letterarie serie, che hanno reali agganci all’interno delle case editrici che contano, e che se potessero rappresentarci ci offrirebbero davvero la possibilità di arrivare ai piani nobili dell’editoria? E una volta individuate, come possiamo fare per entrare in contatto, per farci valutare le nostre opere e, magari, avere una chance per poterli convincere a rappresentarci presso gli editori? Perché credo che in definitiva sia questo ciò che più interessa a tanti autori alla spasmodica ricerca di una sistemazione per il loro libro: qualcuno che abbia fiducia in loro, che creda nei loro progetti narrativi e li aiuti a trovare casa da qualche parte, perché il pubblico possa arrivare a conoscerli e apprezzarli.

    Un cammino difficile

    Ovviamente, la ricerca di un’agenzia letteraria non è un compito facile. O meglio, è semplicissimo trovare online lunghi elenchi di agenzie e pseudo agenzie, ma discernere quali fra queste sono davvero serie, e quali potrebbero fare al caso nostro, richiede uno sforzo in più, che spesso gli autori sembrano non essere disposti a fare, preferendo mandare a spaglio il loro libro a tutti nella speranza che prima o poi, pescando dal mucchio, qualcuno si faccia vivo. Mi pare che questo sia un comportamento sbagliato, o quanto meno che il vostro lavoro meriterebbe un impegno maggiore, e un’attenzione più profonda verso la ricerca di un possibile partner editoriale (perché questo è, in definitiva, un agente letterario).

    Ma vediamo quali passi possiamo compiere per cercare di ottenere qualche risultato concreto, pur con la consapevolezza che quello che stiamo per intraprendere sarà un cammino difficile, pieno di dubbi, delusioni e tanta pazienza da mettere in campo.

    Prima di tutto l’opera

    La prima cosa da cui non si può prescindere è ciò che abbiamo scritto. La nostra opera. Vogliamo pubblicarla, farla arrivare ai lettori grazie al lavoro e all’impegno di altri professionisti disposti a lavorare e a investire soldi per noi (dall’agente letterario che ci rappresenterà all’editore che ci pubblicherà), e dunque noi per primi dobbiamo essere davvero convinti di ciò che abbiamo prodotto. Si tratta di un’opera valida? Scritta con cognizione? Può avere mercato? Adatta a quale pubblico?

    Tutte domande che dobbiamo porci prima di provare a contattare un agente, perché di sicuro se le porrà anche il nostro interlocutore, e noi dovremo saper rispondere in modo adeguato, sia a una richiesta diretta di informazioni, sia attraverso la qualità stessa della nostra opera. Dunque, la cosa migliore da fare per avere la certezza che non stiamo sprecando tempo cercando di promuovere un lavoro che non avrebbe mercato, è quella di provare a scrivere una sinossi del nostro libro che sia chiara, efficace e valida come strumento per raccontare la nostra opera a chiunque (dall’agente all’editore al lettore), ma allo stesso tempo che sia capace di dimostrare prima di tutto a noi stessi che quello che abbiamo in mano è davvero un’opera interessante e di valore. Perché è chiaro che gli agenti letterari (e gli editori) ricevono centinaia di dattiloscritti tutti i mesi, e non possiamo pensare che siano tutte opere di qualità, tutti romanzi pubblicabili, tutti testi capaci di ottenere un riscontro di pubblico. Se così fosse, significherebbe che tutti sono in grado di scrivere ad alti livelli (e non credo proprio sia così), ma anche che ci sarebbero così tante opere sul mercato da rendere praticamente impossibile per il lettore orientarsi in una simile moltitudine, e dunque si arrecherebbe danno a tutti.

    Il segreto dell’editoria è (o meglio dovrebbe essere) scoprire poche opere di valore su cui puntare, da valorizzare al massimo per dare loro una chance di successo. Ovviamente, non sempre i libri promossi dagli editori arrivano a ottenere il pieno gradimento del pubblico, però di certo il lavoro di ricerca, selezione e pubblicazione delle opere segue questo percorso, e questo obiettivo.

    Quello che dobbiamo fare noi è cercare di capire se la nostra opera potrà finire tra i pochi testi che riusciranno a destare l’attenzione dei lettori, e prima di loro di un editore disposto a pubblicarla. E ancora prima, visto quello che ci siamo prefissati, la curiosità e il desiderio di unirsi a noi nella magica avventura della pubblicazione di un agente letterario serio e ben introdotto nell’ambiente editoriale, che possa supportarci in questo difficile cammino. Ecco perché noi per primi dobbiamo essere convinti del valore della nostra opera, ma dobbiamo esserlo in modo oggettivo, distaccato, rispetto a ciò che desidera il mercato editoriale (e quindi

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1