Goditi subito questo titolo e milioni di altri con una prova gratuita

Solo $9.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Giulietta e Romeo: La novella originale

Giulietta e Romeo: La novella originale

Leggi anteprima

Giulietta e Romeo: La novella originale

Lunghezza:
37 pagine
32 minuti
Pubblicato:
Nov 21, 2017
ISBN:
9788827520697
Formato:
Libro

Descrizione

Edizione ottocentesca della novella di Luigi Da Porto che nel XVI secolo, contemporaneamente alla versione di Matteo Bandello, divenne famosa in Europa e ispirò la tragedia omonima di William Shakespeare.
Pubblicato:
Nov 21, 2017
ISBN:
9788827520697
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Giulietta e Romeo

Libri correlati

Anteprima del libro

Giulietta e Romeo - Luigi da Porto

Luigi Da Porto

GIULIETTA E ROMEO

LA NOVELLA ORIGINALE

© TIEMME

www.tiemme.onweb.it

Ebook Letteratura

Novembre 2017

In copertina

Fotografia di Riccardo Roversi

€ 3,00

Vietata la riproduzione, la divulgazione e la vendita

senza autorizzazione da parte dell’Editore.

UUID: b84b8dcc-cef3-11e7-a166-17532927e555

Questo libro è stato realizzato con StreetLib Write

http://write.streetlib.com

Luigi Da Porto

GIULIETTA E ROMEO

LA NOVELLA ORIGINALE

TIEMME EDIZIONI

Intro

Edizione ottocentesca della novella di Luigi Da Porto che nel XVI secolo, contemporaneamente alla versione di Matteo Bandello, divenne famosa in Europa e ispirò la tragedia omonima di William Shakespeare.

Prefazione

Di questa celebratissima novella di Luigi Da Porto, si sono fatte, forse per la tenuità del volume, così a parte, assai poche edizioni, e quelle poche né per eleganza, né per esattezza, degne troppo d’un componimento così gentile. Ora vedendo io come ai dì nostri la dolorosa storia dei due Amanti Veronesi forma il soggetto d’altre novelle e in versi e in prosa, e di teatrali trattenimenti, mi sono accinto alla presente ristampa, la quale, se non al tutto elegante come alcuni avrebbero desiderato, questo non concedendomi il prezzo mitissimo a cui ho voluto venderla per accomodarne ogni specie di lettori, sarà nondimeno, siccome io spero, purgata da tutte le false e scorrette lezioni che bruttavano le precedenti edizioni. Dall’accoglimento che verrà fatto dal Pubblico a questa novella vedrò s’io debba pigliar animo a procacciargli co’ miei tipi altre, non men di questa, innocenti e dilettevoli letture.

Gaspare Truffi

Prologo

Siccome voi stessa vedeste, mentre il cielo verso me in tutto ogni suo sdegno rivolto non ebbe nel bel principio di mia giovinezza, al mestiere dell’armi mi diedi; ed in quello molti grandi e generosi uomini seguendo, nella dilettevole vostra patria del Friuli alcun anno mi esercitai. Per la quale, secondo i casi, quando privatamente or quinci or quindi servendo, mi era bisogno di andare, aveva io per continuo uso, cavalcando, di menar meco un mio arciere, uomo di forse cinquant’anni, pratico nell’arte e piacevolissimo: e, come quasi tutti quelli di Verona (ove egli nacque) sono, parlante molto, e chiamato Peregrino.

Questi oltreché animoso ed esperto soldato, fosse leggiadro, e forse più di quello, che agli anni suoi sì sarebbe convenuto, innamorato sempre si ritrovava; il che al suo valore doppio valore aggiungeva, onde le più belle novelle, e con miglior ordine e grazia si dilettava di raccontare, e massimamente quelle, che d’amore parlavano, che alcun altro ch’io udissi giammai. Per la qual cosa partendo io da Gradisca, ove in alloggiamenti mi stava, e con costui e due altri miei, forse d’amore sospinto, verso Udine venendo, la quale strada molto solinga e tutta per la guerra arsa

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Giulietta e Romeo

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori