Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Le responsabilità dei pubblici dipendenti. Reati contro la P.A.: Sintesi ragionata per concorsi pubblici: responsabilità civile, amminisrativa, contabile, disciplinare, dirigenziale, penale e i reati contro la pubblica amministrazione

Le responsabilità dei pubblici dipendenti. Reati contro la P.A.: Sintesi ragionata per concorsi pubblici: responsabilità civile, amminisrativa, contabile, disciplinare, dirigenziale, penale e i reati contro la pubblica amministrazione

Leggi anteprima

Le responsabilità dei pubblici dipendenti. Reati contro la P.A.: Sintesi ragionata per concorsi pubblici: responsabilità civile, amminisrativa, contabile, disciplinare, dirigenziale, penale e i reati contro la pubblica amministrazione

Lunghezza:
73 pagine
37 minuti
Pubblicato:
22 feb 2019
ISBN:
9788827518397
Formato:
Libro

Descrizione

Manuale per la preparazione ai concorsi pubblici. Tutta la normativa sulle responsabilità dei dipendenti pubblici (responsabilità civile, amminisrativa, contabile, disciplinare, dirigenziale, penale) e i reati contro la pubblica amministrazione. Aggiornato alla L. 3 del 9 gennaio 2019 (cosiddetta “spazzacorrotti”) e alle nuove norme sul Whistleblowing (segnalazione di attività illecite nell’amministrazione pubblica).
Indice

Capitolo 1 La responsabilità dei pubblici dipendenti
1.1 Le diverse tipologie di responsabilità dei pubblici dipendenti
1.2 Le fonti normative: la Costituzione e il D.Lgs. 165/2001
Capitolo 2 La responsabilità civile
2.1 Le diverse tipologie di responsabilità dei pubblici dipendenti
2.2 Tipologie di responsabilità civile
2.3 La responsabilità extracontrattuale
2.4 La responsabilità precontrattuale
2.5 La responsabilità contrattuale
Capitolo 3 La responsabilità amministrativa
3.1 La responsabilità amministrativa dei pubblici dipendenti
3.2 Le fonti normative
3.3 Gli elementi costitutivi della responsabilità amministrativa
3.3.1 Il rapporto di servizio
3.3.2 L’elemento soggettivo: dolo e colpa grave
3.3.3 L’elemento oggettivo: condotta, danno e nesso di causalità
3.4 Caratteri della responsabilità amministrativa
3.5 Il giudizio di responsabilità
Capitolo 4 La responsabilità contabile
4.1 Caratteri della responsabilità contabile
4.2 Gli agenti contabili
4.3 Il giudizio di conto
Capitolo 5 La responsabilità dirigenziale
5.1 Caratteri
5.2 Il mancato raggiungimento degli obiettivi
5.4 La culpa in vigilando
5.5 Le sanzioni
5.6 La responsabilità dirigenziale in caso di mancata conclusione del procedimento nei termini
Capitolo 6 La responsabilità disciplinare
6.1 Caratteri
6.2 Gli obblighi del dipendente pubblico
6.2.1 Le norme contrattuali
6.2.2 Il Codice di comportamento dei dipendenti pubblici
6.3 Il procedimento disciplinare dopo il D.Lgs. 75/2017
Capitolo 7 La responsabilità penale e i reati contro la P.A.
7.1 La responsabilità penale
7.2 Differenza fra pubblico ufficiale e incaricato di pubblico servizio
7.3 I reati contro la Pubblica Amministrazione
7.3.1 Peculato
7.3.2 Peculato mediante profitto dell’errore altrui
7.3.3 Concussione
7.3.4 Concussione per induzione
7.3.5 Corruzione
7.3.6 Abuso d’ufficio
7.3.7 Rifiuto o omissione di atti d’ufficio
7.3.8 Traffico di influenze illecite
7.4 Il Whistleblowing
Pubblicato:
22 feb 2019
ISBN:
9788827518397
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Le responsabilità dei pubblici dipendenti. Reati contro la P.A.

Libri correlati

Categorie correlate

Anteprima del libro

Le responsabilità dei pubblici dipendenti. Reati contro la P.A. - R.Romeo

Whistleblowing

Capitolo 1 La responsabilità dei pubblici dipendenti

1.1 Le diverse tipologie di responsabilità dei pubblici dipendenti

Il termine "responsabilità" indica l’obbligo giuridico di riparare il danno derivante da un fatto illecito causato da un atto cosciente.

Si definisce dipendente pubblico ogni persona fisica il cui rapporto di lavoro comporta che questi si impegni, volontariamente e dietro corrispettivo, a prestare in modo continuativo la propria attività lavorativa alle dipendenze di una amministrazione pubblica, assumendo in virtù di ciò lo status di lavoratore pubblico, cui si collegano peculiari e reciproci diritti e doveri con l’Amministrazione datrice di lavoro.

Sintetizzando possiamo affermare che il pubblico dipendente, nell’esercizio delle proprie funzioni, può astrattamente incorrere in cinque fondamentali responsabilità:

- civile (se arreca danni a terzi o alla stessa p.a.). La responsabilità civile deriva dalla commissione di un fatto doloso o colposo che cagioni ad altri un danno ingiusto ed obbliga l’autore del fatto a risarcire il danno. Si tratta quindi di una responsabilità per fatto illecito o extracontrattuale o ‘‘aquiliana’’, secondo la disciplina prevista dall’art. 2043 e ss. del codice civile;

- penale (se delinque). Si ha responsabilità penale quando il dipendente pubblico, nell’esercizio delle proprie funzioni o mansioni, trasgredisce una norma dell’ordinamento giuridico generale di carattere penale, che configura la commissione di un ‘‘reato’’. Tale violazione comporta l’applicazione di una sanzione penale, che può essere di natura personale (reclusione o arresto) e/o di natura patrimoniale (multa o ammenda). Oltre a tutte le sanzioni penali previste per la generalità dei cittadini, il pubblico dipendente è assoggettato a disposizioni penali specifiche connesse a determinati delitti previsti dal Titolo II, Capo I, del codice penale (abbreviato c.p.) rubricato ‘‘Dei delitti dei pubblici ufficiali contro la pubblica amministrazione’’;

- amministrativo-contabile (se arreca un danno erariale alla p.a.). L’impiegato o il funzionario che per dolo o colpa viola le norme che regolano il suo servizio, cagionando un danno economico alla Pubblica Amministrazione, incorre in responsabilità amministrativa nei confronti dell’amministrazione stessa. La responsabilità contabile riguarda invece tutti coloro che maneggiano denaro o valori della P.A. e sono tenuti al cd. obbligo di rendiconto.

- disciplinare (se viola obblighi previsti dal contratto collettivo nazionale di lavoro, da legge o dal codice di comportamento novellato dalla l. n.190 del 2012)

- dirigenziale (per il solo personale dirigenziale che non raggiunga i risultati posti dal vertice politico o si discosti dalle direttive dell’organo politico).

1.2 Le fonti normative: la Costituzione e il D.Lgs. 165/2001

In materia di responsabilità dei pubblici dipendenti, rilevano innanzi tutto l’art. 28 e l’art. 97 della Costituzione.

L’articolo 28 della Costituzione afferma che I funzionari e i dipendenti dello Stato e degli enti pubblici sono direttamente responsabili, secondo le leggi penali, civili e amministrative, degli atti compiuti in violazione di diritti. In tali casi la responsabilità civile si estende allo Stato e agli enti pubblici.

L’articolo 97 della Costituzione, invece, subito dopo avere sancito che i pubblici uffici sono organizzati secondo disposizioni di legge, in modo che siano assicurati il buon andamento e l'imparzialità dell'amministrazione, al comma 3 dispone che nell'ordinamento degli uffici sono determinate le sfere di competenza, le attribuzioni e le responsabilità proprie dei funzionari.

L’articolo 55 del D.Lgs. 165/2001 (Norme sul pubblico impiego), nel regolare la materia delle sanzioni disciplinari dei dipendenti delle pubbliche  amministrazioni, fa innanzi tutto salva la «disciplina in materia di:

–responsabilità civile;

–responsabilità penale;

–responsabilità disciplinare;

–responsabilità amministrativa e contabile.

L’articolo 21 del D.Lgs. 165/2001 introduce poi

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Le responsabilità dei pubblici dipendenti. Reati contro la P.A.

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori