Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Kyrie eleison - Signore pietà
Kyrie eleison - Signore pietà
Kyrie eleison - Signore pietà
E-book285 pagine3 ore

Kyrie eleison - Signore pietà

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Info su questo ebook

Un banchetto di matrimonio al cui termine arrivano i messaggeri.
Una reazione corale di contrasto al messaggio inatteso e inaspettato.

Una reazione tenace, vigorosa e gagliarda che aggancia proseliti.
Si intraprende un percorso di vita per la nuova fede.
La massa manifesta consenso e approvazione.

Iinizia così lo scisma, 500 anni dopo Martin Lutero, qualcosa cambia è una rivoluzione!


 
LinguaItaliano
Data di uscita4 nov 2017
ISBN9788827510230
Kyrie eleison - Signore pietà
Leggi anteprima

Leggi altro di Ludovico Nus

Correlato a Kyrie eleison - Signore pietà

Libri correlati

Categorie correlate

Recensioni su Kyrie eleison - Signore pietà

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

    Anteprima del libro

    Kyrie eleison - Signore pietà - Ludovico Nus

    Ringraziamenti

    Ouverture

    La sera di sabato 7 aprile Adelaide Camoletto partecipa alla cena di nozze della sua amica d'infanzia Paola.

    Quando il fotografo termina il servizio agli sposi in un incantevole bosco poco oltre il paese, sposi e invitati in gruppo rientrano nella grande sala dell'oratorio adibita a ristorante, adiacente alla chiesa di Maria Madre nel comune di Marcenasco, inizia il banchetto di nozze.

    E' seduta accanto a suo marito, conversa amabilmente con il prevosto Isidoro Macchi, il celebrante, attuale parroco della chiesa ed ex insegnante di storia dell'ormai chiuso istituto Agostino Richelmy dove gli ex-compagni di classe furono entrambi allievi di un sacerdote grande studioso della Sacra Sindone.

    Dopo un breve messaggio augurale indirizzato agli sposi inizia la cena, festosa e chiassosa come tante, intramezzata da cori balli e barzellette.

    Quando in tavola vengono serviti i dolci, inaspettatamente il prevosto, forse avvinazzato,

    estrae da una tasca interna e esibisce i fax ricevuti dai suoi amici introdotti nella Arcidiocesi Torinese, lo hanno tempestivamente informato fotocopiando il fax originale trasmesso dalla curia vaticana.

    In una atmosfera silenziosa di gente in trepida attesa inizia a parlare esprimendo la sua totale avversione alla bolla papale del giorno prima: ha decretato il trasferimento della Sacra Sindone dal Duomo al Vaticano.

    La sua voce tonante e le sue autorevoli affermazioni catturano l'attenzione di tutti i partecipanti alla cena, una sola persona si permette di interromperlo, è la zia della sposa, Helene Hardy una beghina proveniente dall'Olanda.

    In un breve intervento ribadisce calorosamente le tesi del prevosto raccogliendo applausi a scena aperta da un pubblico inebriato.

    A mezzanotte sposi e partecipanti alla cena escono dal refettorio per i saluti, non solo, proseguono in pettegolezzi, schiamazzi e risate.

    Quando scocca l'una della notte, precisi come un orologio svizzero, arrivano su tre auto una decina di fedelissimi della Sindone, così si autodefiniscono, guidati da Gianni Pederzani, provengono da un paese al confine delle tre province, dopo una serie di telefonate sincronizzanti hanno deciso di convergere per confabulare con don Isidoro.

    Iniziano a discutere nel giardino antistante la sala ristorante con gli ultimi irriducibili della cena e proseguono sino all'alba quando decidono di scampanellare alla porta del barista che abita al primo piano sopra il bar situato di fronte alla chiesa, oltre la piazza.

    Lo implorano con voci fuori decibel e insistenti di aprire subito il locale e attivare la caffettiera perché hanno un'esigenza, bere almeno un cappuccino e mangiare la brioche della domenica mattina come fanno tutti i giovani alla moda quando rientrano all'alba dopo una nottata in discoteca.

    Tra i partecipanti al banchetto, i coniugi Camoletto, sono attivi svegli presenti e partecipi, hanno recepito nitidamente tre concetti.

    Per primo i forestieri sono venuti a informare il loro leader carismatico, per secondo esistono altri personaggi a pari livello con don Isidoro che unitariamente confluiranno quanto prima, per terzo i forestieri non sono venuti per lamentarsi di un sopruso subito ma per comunicare che è giunta l'ora, è stato eretto lo spartiacque indivisibile tra due epoche, il punto di non ritorno è confermato occorre procedere muoversi e organizzarsi, per ultimo hanno ottenuto la totale approvazione di don Isidoro.

    Nonostante sia mattina presto, molto presto per chi lavora tutta la settimana, Adelaide decide di telefonare al direttore del suo giornale, Mulax.

    <>

    <>

    <

    Sai a quest'ora è poco che mi sono addormentato perché il piccolo Ivan mi ha tenuto in piedi quasi tutta la notte a causa dei dentini nuovi, fanno male perchè puntano sulle gengive, dimmi>>

    <>

    <>

    <

    Chiedo la riunione urgente per affrontare le tematiche roventi, non ti posso esternare nulla per telefono ma lo giuro, sono importantissime>>

    dicendo queste ultime parole aveva alterato la voce con fermezza tipicamente femminile,

    <>

    le risponde cordiale, ma nel suo intimo è stizzito e pensa con fastidio: uffa che stress queste collaboratrici ornitopeniche.

    Arriva in convento all'ora del pranzo domenicale, Helene Hardy reduce dal matrimonio della cugina.

    Era partita in auto dopo il cappuccino del mattino, ha avuto un guasto e adesso deve giustificare il suo enorme ritardo a chi la attendeva dalla sera precedente.

    Prima di sedersi nel refettorio chiede e ottiene di essere ascoltata in disparte da suor Anna, a cui riferisce il messaggio di don Isidoro:

    <>.

    Durante il pranzo cerca di convincere suor Amrita, una novizia proveniente dall'India.

    Secondo lei solo gli entusiasmi riusciranno a far avanzare le nuove idee, suor Anna interviene per assecondarla.

    Piena di coraggio e umiltà, di suprema consapevolezza della propria dignità e di onesta accettazione dei propri limiti Helene è l'ultima delle arruolate ma non l'ultima delle credenti, la sua educazione ha formato quel carattere intriso di disciplina, ammette di non essere mai stata giovane, ha un grande rimpianto, dall’amore ha subito un enorme inganno tanto da auto convincersi di una cosa, chi è infelice cerca l'amore.

    *

    Sono le cinque della sera, le cinque del lunedì sera, quando in ordine sparso arrivano i giornalisti di Sampeyre7, si riuniscono nel piccolo ufficio della sede recuperando le sedie mancanti dagli altri locali.

    In riunione plenaria i sei realizzano contemporaneamente l'assemblea di redazione e quella dei soci della cooperativa del giornale, dietro la scrivania seduti e in attesa da tempo ci sono il direttore Ricky Mulax e la redattrice.

    Apre il dibattito Ricky:

    <>

    <

    Da quando l’ultimo Re d'Italia è defunto, la chiesa cattolica ha ereditato diventandone proprietaria, può disporne come meglio crede.

    Mio marito conosce da anni il sacerdote leader di questo gruppo di tenaci e mi ha assicurato, sono tutti molto determinati e vanno seguiti passo dopo passo.

    Gli sviluppi potenziali sono notevoli, abbiamo oggi l'opportunità entrando nella loro comunità di relazionare i fatti dall'interno e pubblicare sul giornale le informazioni che nessun altro nostro concorrente riuscirà a ottenere, si prospetta la necessità di strutturarci in maniera adeguata.

    Necessita un altro giornalista come inviato speciale dai luoghi caldi, noi tutti dovremo organizzarci segmentando le aree di rispettiva competenza in modo da essere funzionali al progetto complessivo, lo definisco con una parola esagerata:

    Rivoluzione>>

    Risponde Agapito:

    <>

    Interviene Stefano:

    <>

    Replica Adelaide:

    <

    Senza essere paranoici stimiamo essere la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso, non dovremo aprire i coperchi ma soltanto posizionarci vicino alle pentole, udite udite, saranno aperte dalle genti in ebollizione>>

    Tocca a Sebastiano:

    <>

    Ribatte indispettita:

    <>

    Infine interviene Lucia:

    <Jenedentro dove, con analisi introspettive e ibride potrebbe calzare perfettamente con dinamiche sociali esplosive>>

    Conclude Ricky:

    <

    Ci aggiorniamo alla prossima settimana stesso giorno stessa ora, ogni novità sia benvenuta, a tutti un messaggio esplicito: muoversi con decisione>>

    dopodiché lancia una caramella, urka centra nella fronte la vittima designata:

    <

    Hai le doti e le conoscenze per inquadrare e incorniciare la storia dei popoli, a noi basta quella del nostro popolo>>.

    Sampeyre7

    Viene pubblicata nella prima pagina di Sampeyre7 una colonna con le ultime notizie:

    <>.

    Queste e altre indiscrezioni incominciano a circolare in diversi ambienti cittadini, alcuni personaggi interessati a creare zizzania tra la curia suprema e le diocesi periferiche fanno circolare voci incontrollabili.

    La nostra inviata nell'Arcidiocesi torinese ci comunica:

    <>

    viene pubblicata in quarta pagina col titolo: <>.

    *

    Dall'inviato speciale a Marcenasco Adelaide Camoletto:

    <

    le ultime tempeste ci hanno condizionato ma ribadiamo con vigore la nostra ferma intenzione di procedere senza tentennamenti nella direzione di una nuova fede che liberi dalla corruzione imperante e apra la strada a quella fase di liberazione richiesta dalle genti e di cui noi ci facciamo interpreti.

    Chiediamo alla Madonna Liberatrice di guidarci dall'alto dei cieli in questa fase di preparazione e preservarci da errori, mai vorremmo ingenerare confusione tra i fedeli, loro aspirano alla verità che solo Cristo può rivelare.

    Chiediamo alle nostre genti di non farsi ingannare dagli ipocriti, identificarli e scovarli tutti insieme è una ipotesi non praticabile>>

    Prosegue suor Anna:

    <

    Noi ci riteniamo dei missionari chiamati a evangelizzare quindi dobbiamo avere chiari due concetti, la strategia senza tattica è la strada più lunga per giungere alla vittoria mentre la tattica senza strategia è solo il rumore che precede la sconfitta.

    Unità di Intenti diventa un coro unanime quando i celebranti lo ripetono con voce emozionata guardandosi prima negli occhi e poi verso il cielo come se qualcuno dall'alto li approvasse>>.

    Qui termina l'articolo pubblicato sul giornale ma l’email spedita in redazione prosegue:

    <

    Insieme hanno intrapreso un percorso psicologicamente travagliato, culturalmente complesso e umanamente arduo, si svolge in un contesto difficile e in un periodo di tempo tribolato.

    Sono convinta, ne sentiremo parlare anche fuori dai confini della nostra provincia, a loro la mia stima personale in quanto portatori di valori universali.

    Mi sembra di cogliere un esplicito invito a noi tutti, scusate se indirettamente mi lodo, è quando suor Anna dice: rendere visibile alle genti >>.

    Reportage

    Adelaide invia alla redazione questa email riservata, utilizza lo smartphone, l’equivalente del bloc notes del perfetto giornalista:

    <

    Si insinuano sospetti offensivi nei confronti dei diocesani torinesi, se tali voci fossero confermate diventerebbe imbarazzante la posizione dei predicatori fanatici che insistono a incolpare la curia suprema di questo grave sopruso, a loro discolpa hanno dichiarato ripetutamente:

    " E’ la goccia che ha fatto traboccare il vaso ormai stracolmo di corruzioni, soprusi e angherie".

    Ritengo di essere entrata in contatto con un mondo di futuri condottieri, in questo muro contro muro, in questo dialogo tra sordi, i super fanatici insistono nel far valere le proprie ragioni, dall’area vaticana arrivano solamente considerazioni con aria di sufficienza e probabilmente di sottovalutazione delle problematiche provinciali, basteranno pochi giorni a mio avviso per giungere a un chiarimento definitivo>>.

    *

    Il neo redattore Max Lago viene incaricato dai colleghi, dovrà registrare un nuovo dominio su internet dove risiederà il futuro web site da cui saranno divulgati i titoli e gli articoli pubblicati nel settimanale, inoltre come web master accetta di vestire graficamente e colorare la pagina principale e tutte le successive secondo un criterio che sarà concordato con la redazione.

    Saranno attivati alcuni indirizzi email, uno dei quali sarà utilizzato dai navigatori di internet per scrivere le loro opinioni, resta inteso che Max dovrà selezionare le email interessanti da pubblicare sul settimanale cartaceo.

    Gli altri indirizzi sono riservati, con account e password i redattori potranno scambiarsi qualsiasi informazione avendone traccia memorizzata utilizzando un indice per la ricerca mirata delle informazioni, nei fatti l’astuto Max conta di generare una enciclopedia di informazioni riservate, utilizzabile solo dagli utenti autorizzati, roba da servizi segreti!

    Ha già individuato il software da acquistare per consentire le traduzioni automatiche delle pagine web pubblicate nelle seguenti lingue: inglese, francese, spagnolo, portoghese e russo.

    Una Server Farm residente in India consentirà inoltre di avere una enorme riserva di potenza a costi competitivi per memorizzare tutte le informazioni su un server riservato e duplicato con tutte le sicurezze e gli antivirus necessari, per avere un web site performante la velocità di connessione è stata scelta sui massimi livelli, tutte le migliori e più sicure tecnologie sono state adottate per avere la possibilità di un lavoro continuativo senza interruzioni di nessun tipo.

    Max in cuor suo è particolarmente soddisfatto per avere trovato navigando sulla rete il portale indiano che gli ha fornito le necessarie garanzie di lavoro ma dove ritiene di avere ottenuto il massimo è l’acquisto di un nuovo software grafico che gli consente di titolare, sfumare e ottimizzare immagini e filmati secondo le più complesse esigenze in modo da ottenere risultati esteticamente eccellenti.

    La pagina web pubblicherà le immagini scattate con fotocamera digitale a ogni giornalista,

    sotto ogni immagine la riga contenente nome e cognome con relativo indirizzo email, cliccando sul quale i navigatori possono spedire email immediate.

    E’ il vanto di Max, si pavoneggia davanti ai colleghi dicendo che neanche portali più famosi sono arrivati a tanto, con intima soddisfazione sentenzia:

    <>.

    *

    <

    Per conferma telefonare al numero... grazie e cordiali saluti>>.

    Quando Ricky Mulax ascolta nella segreteria telefonica il messaggio pensa:

    " Chissà se è vero che ci offrono dei soldi, Patrucco mi risulta essere un avvocato parecchio affermato in città",

    solleva il ricevitore e compone con qualche dubbio il numero per confermare l’appuntamento.

    Quando suonò il campanello al secondo piano dell’edificio in cui aveva sede lo studio, gli aprì la segretaria, entrò in un saloncino pieno di stampe litografiche appese alle pareti, attese 10 minuti sino a quando si presentò l’avvocato, dopo avergli aperto la porta dell’ufficio riservato e avere esaurito i soliti convenevoli esordì:

    <

    La filiale di una banca russa con sede legale a San Pietroburgo è il soggetto giuridico, con loro stipulerete il contratto.

    La banca possiede la maggioranza assoluta delle azioni di una banca olandese tra i primi dieci istituti creditizi operanti nella Unione Europea.

    Oggetto della pubblicità saranno le filiali della controllata banca olandese residenti nelle seguenti nazioni: Irlanda, Portogallo, Spagna e Francia.

    A carico vostro oltre l’impaginazione tipografica e web ci sarà l’acquisto di un software vincolante, lo possiamo definire un traduttore automatico da posizionare sulla Homepage del vostro sito web con le icone per tradurre almeno nella seguenti lingue: inglese, portoghese, spagnolo, francese e russo.

    Vi sarà inoltre fornita una mailing list selezionata, sarà vostro compito trasmettere periodicamente con i nostri comunicati pubblicitari>>.

    Mulax pensò Accetto tutto e subito ma rispose:

    <>

    <>

    replicò Patrucco.

    In settimana la riunione di ratifica ebbe questo svolgimento, durata cinque minuti con votazione unanime di accettazione del contratto pubblicitario.

    Per intanto, mercoledì al telegiornale della sera di una emittente televisiva locale è apparso il servizio giornalistico sulla Santa Messa officiata da tre donne in comunione con altre persone nella chiesa di Marcenasco, lo scalpore provocato non è documentato dalle immagini ma a supporto vi sono i filmati delle interviste a un consistente campione di fedeli all’uscita di un’importante chiesa del capoluogo, tutti concordano nello stigmatizzare il fatto, l’atteggiamento oscilla tra l’offeso e lo scandalizzato.

    " Non si devono derogare i sacri principi della fede"

    sembrano dire unanimemente tutti gli intervistati.

    Strani movimenti

    Una serie di telefonate con frasi intercettate a pezzettoni, Adelaide capisce poco o niente, intuisce soltanto strani movimenti, dall'oratorio si sentono brusii, non resta che attendere...

    A fine mattinata don Isidoro le chiede:

    <>

    <>

    <>

    <

    Quella chiesa è circondata da una estesa isola pedonale, datemi il tempo di avvisare a casa, comunque sia aspetto la suora al parcheggio del paese>>

    Durante il tragitto per giungere all'auto parcheggiata, Adelaide estrae lo smartphone e trasmette una email:

    <>.

    Giungono alla cappella dell'appuntamento con leggero anticipo, vanno a sedersi

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1