Trova il tuo prossimo libro preferito

Abbonati oggi e leggi gratis per 30 giorni
I rompicapo del Doktor Morb

I rompicapo del Doktor Morb

Leggi anteprima

I rompicapo del Doktor Morb

Lunghezza:
157 pagine
1 ora
Editore:
Pubblicato:
Oct 7, 2017
ISBN:
9788826497457
Formato:
Libro

Descrizione

“La matematica non è un’opinione”, recita un vecchio adagio popolare, intendendo forse dare al concetto di numero una valenza fredda ed astratta, immutabile e priva delle caratteristiche comuni del divertimento: la fantasia, il genio e l’ironia.

Si dice che i giovani non amino la letteratura, e guardino con sospetto alla matematica proprio per questa ragione; in realtà il mondo di oggi è talmente veloce e teso verso il futuro che risulta spesso difficile mantenere acceso l’interesse di chiunque su di un argomento specifico per più di pochi minuti. Difficile, certo, ma pur sempre possibile: i numeri sono in fondo come i colori sulla tavolozza di un artista: occorrerà comunque il genio e l’estro per trarne fuori un capolavoro che trascenda, nella sua completezza, i componenti necessari alla sua creazione. Per questa ragione di fronte alle “fredde equazioni” (come le chiamò lo scrittore di fantascienza Thomas Godwin) ho scelto di utilizzare un formato diverso, pillole di logica matematica graziosamente presentate in un involucro di mini racconti di fantascienza.

Lungi dal voler insegnare alcunché, questo opuscolo propone una serie di brevi spunti di riflessione a metà tra gioco e maieutica, tra scienza e fantascienza: una trasposizione di puzzle logico-matematici all’interno di un contesto più accattivante, nel tentativo di interessare per brevi periodi gruppi eterogenei di lettori senza affaticare alcuno, e con quel pizzico di ironia in grado di amalgamare una simile miscela.

Un divertissement senza fini educativi, tranne forse la speranza di rendere la logica e la matematica meno noiose e più ricche di messaggi per tutti.

Ma ora basta con le parole: è giunto il momento di dare la parola ai numeri, alla fantascienza ed al Dottor Morb, il protagonista di questa serie di mini racconti.
 
Editore:
Pubblicato:
Oct 7, 2017
ISBN:
9788826497457
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Anteprima del libro

I rompicapo del Doktor Morb - Luigi Morelli

Morelli

Prefazione

Non è semplice incasellare questo libro in un genere ben definito. L'esempio piü vicino che mi viene in mente sono i raccontini che Martin Gardner scrisse per l'Isaac Asimov Science Fiction Magazine e che sono poi stati raccolti in tre volumetti ormai introvabili, uno dei quali riuscì anche ad avere una traduzione italiana («Enigmi da altri mondi», edito da Sansoni), anch'essa fuori catalogo da decenni. Come nel caso di Martin Gardner, abbiamo un'ambientazione fantascientifica all'interno della quale vengono presentati problemi logico-matematici; ma le analogie finiscono qua.

Morelli infatti non è interessato a snocciolare problemi come mezzo per stuzzicare la competitività del lettore, come di solito capita - più o meno volutamente - in libri di questo tipo. In alcuni dei trentasei capitoletti di questo libro non c'è neppure un problema vero e proprio, quanto piuttosto è raccontata una curiosità o un paradosso legata alla matematica; e anche negli altri casi la soluzione è spesso data all'interno del racconto senza neanche lasciare quel momento di suspence che vediamo per esempio nei gialli di Ellery Queen. Questa scelta non è casuale: ciò che l'autore vuole mostrare è come la Scienza - e in particolar modo la logica - pervada il nostro mondo. Noi non possiamo fare a meno della logica esattamente come non possiamo fare a meno di respirare. Separare il momento dell'a-ha! dal fluire della vita, o più prosaicamente del racconto, è un controsenso perché noi, come del resto il Dottor Morb, non ci fermiamo certo a meditare su quale sia l'approccio più adatto alla risoluzione di un quesito: lo risolviamo e basta. Magari alla fine non riusciamo a risolverlo, ma anche in questo caso ciò che facciamo è lasciar perdere il tutto, tutt'al più bofonchiando che non era poi così interessante da perderci del tempo sopra.

L'altra cosa che salta agli occhi leggendo il libro è il tono leggero delle avventure presentate nel testo. Morelli/Morb è sempre pronto alla battuta, e a volte si direbbe quasi che la logica sia in un certo senso secondaria rispetto alla trama. Le cose non stanno davvero così: molto più semplicemente, Morelli è una di quelle persone illuminate che hanno capito che non ha alcun senso parlare di due culture, quella umanistica e quela scientifica, perché di cultura ce n'è una sola, ed è olistica. Di nuovo, cercare di separare la parte matematica da quella letteraria è un'operazione non solo inutile ma anche dannosa. Ce ne vorrebbero tanti, di autori come lui!

Maurizio Codogno

Introduzione

La matematica non è un’opinione, recita un vecchio adagio popolare, intendendo forse dare al concetto di numero una valenza fredda ed astratta, immutabile e priva delle caratteristiche comuni del divertimento: la fantasia, il genio e l’ironia.

Si dice che i giovani non amino la letteratura, e guardino con sospetto alla matematica proprio per questa ragione; in realtà il mondo di oggi è talmente veloce e teso verso il futuro che risulta spesso difficile mantenere acceso l’interesse di chiunque su di un argomento specifico per più di pochi minuti. Difficile, certo, ma pur sempre possibile: i numeri sono in fondo come i colori sulla tavolozza di un artista: occorrerà comunque il genio e l’estro per trarne fuori un capolavoro che trascenda, nella sua completezza, i componenti necessari alla sua creazione. Per questa ragione di fronte alle fredde equazioni (come le chiamò lo scrittore di fantascienza Thomas Godwin) ho scelto di utilizzare un formato diverso, pillole di logica matematica graziosamente presentate in un involucro di mini racconti di fantascienza.

Lungi dal voler insegnare alcunché, questo opuscolo propone una serie di brevi spunti di riflessione a metà tra gioco e maieutica, tra scienza e fantascienza: una trasposizione di puzzle logico-matematici all’interno di un contesto più accattivante, nel tentativo di interessare per brevi periodi gruppi eterogenei di lettori senza affaticare alcuno, e con quel pizzico di ironia in grado di amalgamare una simile miscela.

Un divertissement senza fini educativi, tranne forse la speranza di rendere la logica e la matematica meno noiose e più ricche di messaggi per tutti.

Ma ora basta con le parole: è giunto il momento di dare la parola ai numeri, alla fantascienza ed al Dottor Morb, il protagonista di questa serie di mini racconti.

Luigi Morelli

Minaccia da Rigel

In questo primo racconto faremo la conoscenza dei Cygnani, una razza di umanoidi che han fatto di Logica e Matematica il loro sistema intrinseco di valutazione della realtà. Ottimi e rapidissimi solutori, avranno però talvolta bisogno di una mano…

L’antefatto

Nella sala silenziosa erano presenti il capo delle forze armate, il gruppo di scienziati che aveva lavorato alla creazione dell’arma segreta e il dottor Morb.

Quest’ultimo appariva, tra tutti, il più rilassato.

Senza scomporsi, afferrò la vecchia pipa, l’accese e ripeté quasi a se stesso: Vediamo se ho capito: i Rigeliani hanno lanciato contro di noi due dei loro micidiali razzi, verso due settori opposti del nostro pianeta. Tali razzi, oltre al loro carico distruttivo, hanno anche un generatore d’onda che inibisce il funzionamento dei nostri computer. Noi, d’altro canto, abbiamo un’arma che ci permetterebbe di reindirizzare tali razzi verso i legittimi proprietari, a patto che venga innescata nella esatta posizione tenuta dai razzi un minuto prima della loro collisione contemporanea sul nostro pianeta. Allora, dov’è il problema?

Reazione istantanea

Il generale divenne paonazzo, strabuzzò gli occhi cercando un epiteto sufficientemente violento ed offensivo per il dottor Morb, ma tutto ciò che ottenne fu un rantolo.

Il capo della squadra degli scienziati si fece avanti e sussurrò: I razzi sono partiti da una distanza reciproca di 10 milioni di chilometri, ed hanno velocità diverse: uno vola a 40.000 Km/h e l’altro a 20.000 Km/h! Senza un computer che calcoli le traiettorie, le velocità di avvicinamento e tutto il resto, come possiamo calcolare esattamente dove si troveranno i razzi a un minuto dalla collisione, per poter innescare l’arma? Elementare, mio caro rispose il dottor Morb che nel tempo libero adorava sfogliare libri di differenti

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di I rompicapo del Doktor Morb

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori