Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

IO CREDO vol.2: no gender  (lgbt)

IO CREDO vol.2: no gender (lgbt)

Leggi anteprima

IO CREDO vol.2: no gender (lgbt)

Lunghezza:
67 pagine
50 minuti
Pubblicato:
26 set 2017
ISBN:
9788826494975
Formato:
Libro

Descrizione

Credevo,causa mia buona fede,di poter archiviare una volta per tutte il discorso Gender,invece...non solo devo ritornarci sopra ma pure ASFALTARLO!
Tornato più pericoloso ed armato di prima il Gender è riuscito a crearsi una mimetizzazione per insinuarsi ed introdursi in tutti i contesti ove i bimbi vanno per apprendere.
Scuole elementari,asili,palestre...non c'è più luogo sicuro da potersene star tranquilli e avere fiducia nelle istituzioni,essendo loro proprio le prime a divulgare e a sostenere tale aberrazione.
Sono tornato anche io però!
Sono tornato a rompere le uva nel loro paniere,ove non c'è pane fresco ma pane fatto di plastica,anch'essa falsa ed inquinante più del veleno stesso che a queste persone scorre nelle vene e nel cervello malato,perverso,sodomitico e riprovevole ad libitum che tengono!
Per chi ancora non credesse a questa teoria Gender lascio articoli e prove schiaccianti per “toccare con mano” la verità che lo stato italiano,volutamente e coscienziosamente,oscura e non permette ad alcuno di parlarne;la scusa ormai scontata e monotona è l'omofobia,invenzione creata apposta per mettere il bavaglio a chi non rientra nel gruppo sodomitico perverso del potere lobbystico!
Cosa si può fare?Come si può agire?Quali comportamenti avere?Quali misure prendere???...
La prima ed essenziale arma a disposizione è:
L'INFORMAZIONE!Informazione...istruirsi su tutto ciò che nel parlamento approvano per la scuola,istruirsi su tutti i corsi e le tematiche proposte nella scuola che nostri figli frequentano,istruirsi sul cambiamento che i “potenti” della terra stanno mettendo in atto.
Non c'è bisogno di laurea o altri titoli onorifici...basta interessarsi dei propri figli!Interessarsi del mondo che frequentano per moltissime ore al giorno!
Bisogna essere stanchi di come gli altri scelgono per noi e non certo per ascoltare,ed interessarsi,dei nostri figli!
Bisogna,necessariamente,contrastare il male e tornare ad ascoltare i nostri figli!
Se non vale la pena darsi per i nostri figli...per cosa allora vale la pena???
Se una persona,normale,non difende e tutela i bimbi cosa respira a fare??
Una volta che hai finito di leggere questa guida passala a chi conosci,regalala a chi non conosci,fa in modo di essere anche tu partecipe ed artefice attivo del contrasto,del cambiamento necessario a tutto questo vero schifo!
Tieniti informato/a e non aver paura di denunciare atteggiamenti sospetti della scuola o chi fa per essa!Non sei solo/a!Non dire e pensare “lo farò...” poiché oggi è già domani,e se non si ricorre agli immediati e necessari provvedimenti...ci ritroveremo con una generazione confusa ed infelice,ma soprattutto vuota!
Tosetti Cristiano

 
Pubblicato:
26 set 2017
ISBN:
9788826494975
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a IO CREDO vol.2

Libri correlati

Articoli correlati

Categorie correlate

Anteprima del libro

IO CREDO vol.2 - Tosetti Cristiano

IO Credo

No Gender

LGBT√

(volume2)

Credevo,causa mia buona fede,

di poter archiviare una volta per tutte

il discorso Gender,invece...

non solo devo ritornarci sopra

ma pure ASFALTARLO!

Tornato più pericoloso

ed armato di prima il Gender

è riuscito a crearsi una mimetizzazione

per insinuarsi ed introdursi

in tutti i contesti ove i bimbi vanno per apprendere.

Scuole elementari,asili,palestre...

non c'è più luogo sicuro

da potersene star tranquilli

e avere fiducia nelle istituzioni,

essendo loro proprio le prime

a divulgare e a sostenere

tale aberrazione.

Sono tornato anche io però!

Sono tornato a rompere le uva

nel loro paniere,ove non c'è pane fresco

ma pane fatto di plastica,

anch'essa falsa ed inquinante

più del veleno stesso che a queste persone

scorre nelle vene e nel cervello

malato,perverso,sodomitico

e riprovevole ad libitum che tengono!

Per chi ancora non credesse

a questa teoria Gender lascio articoli

e prove schiaccianti per

toccare con mano la verità

che lo stato italiano,

volutamente e coscienziosamente,

oscura e non permette ad alcuno

di parlarne;

la scusa ormai scontata

e monotona è l'omofobia,

invenzione creata apposta

per mettere il bavaglio

a chi non rientra nel gruppo sodomitico

perverso del potere lobbystico!

Cosa si può fare?Come si può agire?

Quali comportamenti avere?

Quali misure prendere???...

La prima ed essenziale arma

a disposizione è:

L'INFORMAZIONE!

Informazione...istruirsi su tutto ciò

che nel parlamento approvano per la scuola,istruirsi su tutti i corsi e

le tematiche proposte nella scuola

che nostri figli frequentano,

istruirsi sul cambiamento che i

potenti della terra stanno

mettendo in atto.

Non c'è bisogno di laurea o altri titoli

onorifici...basta interessarsi dei propri figli!

Interessarsi del mondo che frequentano per

moltissime ore al giorno!

Bisogna essere stanchi di come gli altri scelgono

per noi e non certo per ascoltare,ed

interessarsi,dei nostri figli!

Bisogna,necessariamente,contrastare il male e

tornare ad ascoltare i nostri figli!

Se non vale la pena darsi per i nostri figli...per

cosa allora vale la pena???

Se una persona,normale,non difende e tutela i bimbi cosa respira a fare??

Una volta che hai finito di leggere questa guida

passala a chi conosci,regalala a chi non conosci,fa

in modo di essere anche tu partecipe ed artefice

attivo del contrasto,del cambiamento necessario a

tutto questo vero schifo!

Tieniti informato/a e non aver paura di

denunciare atteggiamenti sospetti

della scuola o chi fa per essa!

Non sei solo/a!

Non dire e pensare lo farò...

poiché oggi è già domani,

e se non si ricorre agli immediati

e necessari provvedimenti...

ci ritroveremo con una generazione

confusa ed infelice,

ma soprattutto vuota!

Tosetti Cristiano

pagine facebook:

-Telecamere obbligatorie negli asili,materne ed elementari

-Stop all'eterofobia

-Io credo

Sempre più diffusa è la consapevolezza che ci troviamo di fronte ad una vera e propria emergenza educativa,in particolare per quanto riguarda le tematiche dell’affettività e della sessualità. Molti hanno già reagito contro la subdola introduzione della teoria del gender nelle scuole di ogni ordine e grado (fin dagli asili nido). Tuttavia,anche quando non si arriva a questo punto, in molti casi l’educazione sessuale è priva di riferimenti morali, discrimina la famiglia,e mira ad una sessualizzazione precoce dei ragazzi.

Attualmente i progetti educativi in questo ambito vengono spesso presentati richiamando l’esigenza di lottare contro la discriminazione.

L’intento in sé potrebbe essere lodevole se ciò significasse educare gli studenti a rispettare ogni persona e a non offendere nessuno,a causa delle proprie condizioni personali (disabilità, obesità, razza, religione, ecc.),oggetto di bullismo,

violenze,insulti e discriminazioni ingiuste.

In realtà il concetto generico di non discriminazione nasconde molto spesso: la negazione della naturale differenza sessuale e la sua riduzione ad un fenomeno culturale che si presume obsoleto;la libertà di identificarsi in qualsiasi genere indipendentemente dal proprio sesso biologico;l’equiparazione di ogni forma di unione e di famiglia;la giustificazione e normalizzazione di quasi ogni comportamento sessuale.Tutto ciò,anche in altri paesi dove simili strategie educative sono da tempo applicate,come in Inghilterra e Australia,ha già causato una sessualizzazione precoce della gioventù che ha portato ad un aumento degli abusi sessuali (anche tra giovani),alla dipendenza dalla pornografia, all’attività sessuale prematura con connesso aumento di gravidanze e aborti già nella prima adolescenza,e all’aumento della pedofilia.

Inoltre i suddetti progetti educativi,e persino la strategia nazionale dell’UNAR,vengono sovente redatti con la collaborazione esclusiva di associazioni LGBT (Lesbiche,Gay,Bisessuali, Transessuali) senza l’adeguato coinvolgimento di associazioni ed enti rappresentativi dei genitori,e quindi,sia per le

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di IO CREDO vol.2

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori