Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

La Meditazione non è religione

La Meditazione non è religione

Leggi anteprima

La Meditazione non è religione

valutazioni:
5/5 (1 valutazione)
Lunghezza:
96 pagine
53 minuti
Editore:
Pubblicato:
25 set 2017
ISBN:
9788826494623
Formato:
Libro

Descrizione

Finalmente un manuale davvero dedicato a tutti coloro che desiderano imparare la meditazione per vivere meglio, lontano da ragionamenti o concetti troppo distanti da noi occidentali.
Con questo metodo tutti coloro che non hanno nessuna esperienza sia di meditazione che di spiritualità, possono raggiungere la meta della meditazione. Scritto in un linguaggio molto semplice il testo accompagna posso dopo passo il principiante nella giusta ottica della meditazione.
Per favore non fatevi impressionare da santoni o monaci vestiti di arancione, nero, marrone o altri bei colori dell’arcobaleno. La meditazione non ha niente a che fare con la religione. Molti scambiano la religione con la spiritualità. La religione è potere, la spiritualità è un volo libero.
Editore:
Pubblicato:
25 set 2017
ISBN:
9788826494623
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a La Meditazione non è religione

Leggi altro di Massimo Claus

Libri correlati

Articoli correlati

Categorie correlate

Anteprima del libro

La Meditazione non è religione - Massimo Claus

La meditazione

non è religione

Massimo Claus

© Massimo Claus 2017

Tutti i diritti riservati

Nessuna parte di questo testo

può essere riprodotta o trasmessa,

in qualunque forma o con qualsiasi mezzo,

senza esplicito permesso.

Per informazioni:

www.myoedizioni.it | info@myoedizioni.it

Foto copertina:

Laura Silvestri (AliaGrafica)

Design copertina:

Laura Silvestri (AliaGrafica)

DELLO STESSO AUTORE

 

Milioni di persone evitano la meditazione, perché la meditazione ha assunto una connotazione sbagliata. Sembra molto difficile, sembra cupa, ha qualcosa di simile alla religione,sembra come se fosse adatta solo a coloro che sono morti, o quasi morti,che sono cupi, seri, che hanno facce lunghe, che hanno perso la gioia, il divertimento, la giocosità, la celebrazione...

Una persona davvero meditativa è giocosa: la vita è divertente per lui...Si diverte tantissimo. Egli non è triste.

Egli è rilassato.

Bhagwan Shree Rajneesh

INDICE

Presentazione

La spiritualità del copia e incolla

Il giusto atteggiamento

Indietro nel tempo

La meditazione prima di meditare

La mente mente

Il riposo della meditazione

Non trasformarti in una calamita

Voglio fortissimamente voglio

Il viaggio di ritorno

Accidenti allo stare fermi

Noi come il grande fratello

Prima di iniziare

Ora guardati seduto

Il profumo dell’incenso

Le mani nelle candele

Da ora in avanti

Ora iniziano i dubbi

La respirazione

Imparare a camminare

Non avere paura

Riparti dal centro

C’è un regalo per te

Ti presento te stesso

Guarda nelle tue tasche

Considerazioni finali

Note sull'autore

La meditazione è una delle più grandi arti della vita, forse la più grande, e non la si può imparare da nessuno, questa è la sua bellezza. Non c’è tecnica e quindi non c’è autorità. Quando imparate a conoscervi, quando vi osservate, osservate il modo in cui camminate, in cui mangiate, quello che dite, le chiacchiere, l’odio, la gelosia, l’essere consapevoli di tutto dentro di voi, senza alternativa, questo fa parte della meditazione.

Jiddu Krishnamurti

Presentazione

Per favore non fatevi impressionare da santoni o monaci vestiti di arancione, nero, marrone o altri bei colori dell’arcobaleno. La meditazione non ha niente a che fare con la religione. Molti scambiano la religione con la spiritualità. La religione è potere, la spiritualità è un volo libero. Più andiamo avanti e meno spiritualità abbiamo. Respiriamo costantemente paura, violenza e denaro. Quale posto volete che abbia la spiritualità in questo nostro brutto mandala? Siamo al punto che se ad un amico o amica parliamo di spiritualità, ci chiede cosa abbiamo fumato. Ecco la vera rivoluzione umana: potare l’albero della nostra vita.

Tagliare i rami secchi, per levarci un po' di peso. Tagliare quelli che non danno buoni frutti, per concentrarci su ciò che conta. Dare una sfoltita alle foglie, e poi, proprio come un albero, stare fermi. Sì, perché prima di imparare a meditare, si deve imparare a stare fermi. Non crediate che sia cosi scontato. Quanto tempo riuscite a stare fermi senza fare nulla? Ecco, il vostro equilibrio dipende da questo. Certo però che se state ventiquattro ore fermi, siete morti, non equilibrati. La meditazione è come pensare, una necessità innata nell’essere umano. Non c'entra nulla con l’essere buddhisti o induisti. Il problema della meditazione è che nell’immaginario collettivo è troppo associata o vissuta, come una conversione. Ma conversione a cosa? Al proprio benessere psicofisico? Questa è l’unica conversione che porta la meditazione. In seguito semmai si potrà scegliere a quale religione aderire.

La spiritualità del copia e incolla

La meditazione è arrivare a se stessi direttamente, immediatamente. Ma è un percorso un po' arido, poiché non vi è alcun sentiero: lungo la via non ci sono alberi, nessun uccello, nessun’alba, nessun tramonto, nessuna luna, nessuna stella.

Osho

Quanto c’è nella tua vita di tutte quelle frasi che hai letto nei social? Quanto c’è nella tua vita di tutti gli insegnamenti e le filosofie che hai studiato, seguito, o solo incontrato? Il punto è questo: quanto di tutto questo ti ha reso una persona migliore? Siamo disposti a tutto fuorché al sacrificio.

Del resto la vita è una e allora perché pri-varsi di quei piccoli piaceri che la condizione umana comporta? Sì, ma tutto questo a quale prezzo?

Mi sono accorto che tutti noi vogliamo essere felici, ma non siamo disposti

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di La Meditazione non è religione

5.0
1 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori