Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Avventure nel Mondo del paranormale

Avventure nel Mondo del paranormale

Leggi anteprima

Avventure nel Mondo del paranormale

Lunghezza:
230 pagine
4 ore
Pubblicato:
22 giu 2017
ISBN:
9788885519183
Formato:
Libro

Descrizione

Questo libro si propone di narrare in forma dinamica e piacevole le ricerche parapsicologiche dell’autore che si sono svolte negli ultimi trentacinque anni. Nel I° capitolo (Investigatori del paranormale), si presenta un excursus storico e strutturale delle ricerche. Il 2° capitolo ( Nel regno di Morfeo) illustra gli esperimenti e i fenomeni di tipo extrasensoriale tramite l’uso del sogno e del sogno lucido. Nel 3° capitolo (Orme psichiche) si prendono in esame fenomeni extrasensoriali in stato di veglia. Spetta al 4°capitolo (Quasi Ghost-Busters) affrontare l’indagine sui fenomeni medianici. Segue un’analisi sulle pratiche della stregoneria e sui loro adattamenti moderni (Cap. 5, La nemesi delle streghe). Infine, il Cap. 6 (Formule magiche) affronta il conturbante tema delle pratiche magiche in chiave parapsicologica. Chiude il libro un glossario essenziale. Tutti i capitoli contengono descrizioni di esperienze personali (‘avventure’) che esemplificano la trattazione dei vari temi ed illustrano le modalità complessive della ricerca parapsicologica dell’autore.
Pubblicato:
22 giu 2017
ISBN:
9788885519183
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Avventure nel Mondo del paranormale

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

Avventure nel Mondo del paranormale - Gianluca Volarici

GIANLUCA VOLARICI

AVVENTURE

NEL MONDO

DEL PARANORMALE

Prefazione di MARCO BALDINI

© Tutti i diritti riservati alla Harmakis Edizioni

Divisione S.E.A. Servizi Editoriali Avanzati,

Sede Legale in Via Volga, 44 - 52025 Montevarchi (AR)

Sede Operativa, la medesima sopra citata.

Direttore Editoriale Paola Agnolucci

www.harmakisedizioni.org

info@harmakisedizioni.org

I fatti e le opinioni riportate in questo libro impegnano esclusivamente l’Autore.

Possono essere pubblicati nell’Opera varie informazioni, comunque di pubblico dominio, salvo dove diversamente specificato.

ISBN: 978-88-85519-18-3

A Zuleica,

meravigliosa sognatrice,

con immenso amore.

A Sergio Conti,

mentore e caro amico

PREFAZIONE

Si, sono proprio io, quel Marco Baldini. Se vi state chiedendo cosa abbia a che fare con i temi trattati in questo straordinario libro, vi risponderò subito, rivelandovi un aspetto di me che forse non conoscete: adoro la parapsicologia. E’ vero che, dato il mio lavoro, non ho mai avuto modo di coltivarla in forma pratica, ma sono un appassionato di tutti i fenomeni di questa affascinante materia: telepatia, profezia, medianità, telecinesi, ecc. Così, quando l’autore, un mio vecchio amico, mi ha proposto di presentare il suo nuovo libro, ho accettato con gioia.

Pensate che Gianluca Volarici è stato il primo collega con cui ho fatto un programma in radio, qualcosa come trentatre anni fa. Ancora ragazzino, bussai alle porte di una radio di Le Bagnese (Scandicci) per farmi un po’ le ossa. Mi spedirono immediatamente ad occuparmi della regia di un programma condotto dall’autore, il quale mi accolse così gentilmente, che dopo poche puntate ‘Sabato Show’ (era il suo titolo) venne presentato da entrambi. Il mio collega, oltre che speaker radiofonico era già all’epoca uno studioso di parapsicologia, con vari programmi radio-televisivi al suo attivo sull’argomento. Addirittura, fu uno dei primi in Italia a laurearsi in psicologia sociale con una tesi dedicata alla parapsicologia. Ci divertimmo per circa un paio d’anni, poi tutti sapete com’è andata. Qualcuno mi chiamò altrove e dovetti interrompere la mia collaborazione.¹

Ma veniamo a questo libro, in cui sono narrate alcune delle esperienze più strane e conturbanti dell’autore, che ha dedicato gran parte della sua vita al paranormale, oltre ad aver praticato lo yoga, la meditazione, l’ermetismo, la psicologia e l’ipnosi. Mentre i suoi libri precedenti contengono studi divulgativi sul tema, corredati da istruzioni pratiche per sviluppare le capacità extrasensoriali, qui finalmente l’autore si racconta, rivelando esperimenti e ricerche personali di eccezionale interesse. Io stesso ignoravo che il mio ex collega avesse vissuto tante peripezie ‘esoteriche’ che, forse, per qualche lettore potrebbero rappresentare anche una sorta di ‘sport estremo’.

Si parte dalle ambiziose ricerche di laboratorio che avrebbero orientato tutta la sperimentazione successiva, per toccare il mondo del sogno, in cui si insegna a vivere esperienze lucide esaltanti, come quella vissuta dall’autore ne ‘I segugi onirici’. Quindi si analizzano le facoltà extrasensoriali ed anche in questo caso l’autore ci narra un grande esperimento di telepatia nel quale ottenne un rilevante successo.

Nel Cap. 4, i presunti fantasmi diventano i soggetti di uno studio scientifico. Ma se ripenso al racconto dell’esperienza sulla radio infestata (Demoni nell’etere), che ricorda il film ‘White noise’, sento di nuovo i brividi in tutto il corpo…

La trattazione si fa sempre più avvincente, giungendo addirittura al mondo delle cosiddette ‘fatture’ che vengono analizzate con una apertura mentale ed un rigore scientifico rari a riscontrarsi. Anche in questo caso, non manca un finale pauroso, il confronto con un celebre occultista romano e con l’entourage del celebre Carlos Castaneda. Se poi qualcuno non fosse ancora soddisfatto, può deliziarsi con ‘Il corpo del maligno’, un vademecum per conoscere meglio il monarca degli inferi.

A proposito, per quanto riguarda eventuali maledizioni di cui potrei essere vittima, date le mie vicissitudini personali, il mio amico ha cercato ripetutamente di rassicurarmi, ma io non sono ancora del tutto convinto… L’atmosfera del libro procede con intensità fino ad arrivare ad un vero e proprio ‘climax’ con le pericolose ricerche sulla magia e l’uso di sigilli magici.

La narrazione di esperienze paranormali solleva spesso ostilità e contestazioni, in quanto i protagonisti, tramite il sensazionale, sarebbero a caccia di notorietà. Una simile accusa, mossa all’autore, apparirebbe ridicola per chi lo ha conosciuto bene, perché serietà e correttezza sono sempre stati i suoi principali valori. Ma prescindendo dal carattere dell’autore, si deve riconoscere che in merito agli scopi della parapsicologia regna in Italia una sorprendente disinformazione. Tempo fa un amico mi raccontava che in un momento di pigrizia, disteso sul letto, aveva tentato di chiudere uno sportello dell’armadio, rimasto aperto, con la forza della mente. Dopo molti sforzi si era reso conto che sarebbe stato molto più comodo alzarsi un attimo per chiuderlo normalmente.

Questo aneddoto, che ricorda una celebre ‘gag’ di Troisi, dimostra che per l’uomo comune il paranormale è l’espressione di strane facoltà che possono essere ignorate nell’esistenza quotidiana. Questa ingenua convinzione, che i media si guardano bene dal correggere, è molto lontana dalla verità. La parapsicologia si propone di esplorare e dispiegare l’intero potenziale dell’essere umano, per completarlo e arricchirlo. I fenomeni rappresentano quindi delle spie di un livello di realtà più profonda che ci sfugge.

Era da molto tempo che la lettura di un libro sul paranormale non mi divertiva ed appassionava a tal punto, perché insieme all’aspetto divulgativo, comunque presente, l’autore miscela sapientemente pratica ed esperienza reale, in una formula davvero efficace. L’impressione finale è che chiunque di noi, vincendo la paura e la pigrizia mentale, potrebbe entrare da protagonista in un territorio quasi inesplorato, traendone grande meraviglia… Io quasi quasi ci provo, e voi?

Vi auguro straordinarie avventure nel mondo del paranormale!

MARCO BALDINI


1. La vicenda della mia prima collaborazione in un programma radiofonico è narrata da Gianluca Volarici in un articolo pubblicato sul sito ‘Il viandante senza idee’, dal titolo ‘Storia segreta di Marco Baldini’.

PREMESSA DELL’AUTORE

Strani eventi si sono verificati nella mia vita che, per altri aspetti più prosaici, è stata quella di un semplice insegnante. Come leggerete nelle pagine seguenti, il meraviglioso non ha sempre bussato spontaneamente alla mia porta ma sono stato io a ricercarlo con determinazione, anche se, contrariamente a molti della mia generazione, non ho avuto bisogno di andare in India per trovare la mia strada e il mio maestro. La classica routine della vita mi ha sempre annoiato. Desideravo vedere oltre con tutta l’anima ed ho sempre cercato di farlo, qualche volta rischiando più del dovuto.

Il mitico Sherlock Holmes, creato dal celebre scrittore inglese Arthur Conan Doyle, così sentenzia all’inizio di uno dei racconti narrati dal fedele Watson: La vita è infinitamente più bizzarra di qualsiasi fantasia l’uomo possa concepire.² Lungi da me contraddire il pensiero di uno dei miei idoli di gioventù, ma sento di dover correggere quel ‘la vita è’ con ‘la vita può essere…’ Con ciò si spiega la mia passione per l’addestramento allo sviluppo delle facoltà PSI (paranormali).

Nei miei libri precedenti mi ero proposto di delineare in modo rigoroso le mie idee circa lo studio della parapsicologia, ma solo alcuni anni fa, quasi per caso, narrai estesamente sulla rivista ‘Il Giornale Dei Misteri’,³ alcune esperienze personali. Rimasi sinceramente stupito dall’entusiasmo con cui furono accolte. Amici e lettori, con pressanti richieste, mi convinsero infine a raccoglierne altre, per inserirle in un nuovo libro che ora state leggendo. Devo però precisare alcuni punti essenziali. Innanzitutto, ho dovuto fare una difficile cernita, perché alcune avventure sono talmente ‘outré’ da non poter essere pubblicate, altre coinvolgono personaggi troppo noti al grande pubblico nei confronti dei quali devo mantenere la mia discrezione. Perciò posso presentare solo una parte delle mie esperienze. Inoltre, essendo suddivise per tema, sono accompagnate da alcune trattazioni teoriche che risultano necessarie per una maggiore comprensione.

Spero che il risultato sia di vostro gradimento, come lo è stato per il mio vecchio amico Marco Baldini che ha gentilmente acconsentito a scrivere la prefazione.

E ora, diamo inizio alle investigazioni sul paranormale.


2. Vedi ‘Tutto Sherlock Holmes, Grandi Tascabili Newton, Roma 1995.

3. Corrado Tedeschi Editore.

Capitolo 1

INVESTIGATORI DEL PARANORMALE

Non è facile, oggi, in Italia, investigare sul paranormale. Se si eccettua una certa indulgenza per programmi televisivi come ‘Mistero’ o ‘Voyager’ che cercano di sondarne qualche aspetto – nel primo caso in modo abbastanza discutibile – gli studiosi ‘pierangeliani’ ci assicurano che si tratta solo di allucinazioni, truffe, illusioni. E’ strano però che essi non dirigano quasi mai le loro invettive verso la religione, che fra miracoli, resurrezioni, statue di madonne che piangono, apparizioni, guarigioni ed eventi misteriosi, è una fonte preziosa per lo studio critico del parapsicologo. Eppure, questi non procede per fede, ma osserva i fenomeni riconducendoli ad una spiegazione scientifica, per quanto innovativa. Addirittura, alcuni ricercatori – è il caso di chi scrive – arrivano ad approntare dei metodi per catalizzare la produzione di eventi paranormali fino al punto di sperimentare un vero e proprio addestramento per sviluppare le capacità ESP. In questo capitolo, dopo qualche nota autobiografica e una panoramica generale di presentazione del libro, troverete narrata l’impostazione della mia ricerca in un campo così osteggiato. Per il parapsicologo, la vita non è facile; lo sberleffo è sempre dietro l’angolo, anche da parte di coloro che non sospetteresti. Ma nei momenti di amarezza, la sapienza degli antichi mi ha sempre soccorso. Parafrasando la ‘Bhagavad Gītā’, un celebre testo religioso indiano, è meglio fallire o morire seguendo la propria strada, piuttosto che quella di un altro, perché seguire la via altrui è pericoloso…

IL PARANORMALE SULLA PELLE

Il mio interesse per il mondo del paranormale venne destato quando avevo solo tredici anni. La rivista ‘Il Giornale Dei Misteri’, alla quale avrei collaborato da adulto per decenni, era appena nata. Un giorno, durante il catechismo in parrocchia, qualche insegnante non troppo ortodosso ne aveva distribuito delle copie omaggio. Il mio interesse fu talmente calamitato dagli incredibili argomenti trattati che da quel giorno cercai in ogni modo di approfondirli.

All’età di quindici-sedici anni avevo già letto gran parte dei classici dell’esoterismo e della parapsicologia. Poco dopo conobbi Sergio Conti, il mitico cofondatore de ‘Il Giornale Dei Misteri’, di cui divenni amico e collaboratore fino alla sua scomparsa avvenuta nel 2001. Fu insieme a lui che, appena diciassettenne, condussi una serie di programmi televisivi presso un’emittente locale, oltre ad un ciclo di trasmissioni radiofoniche per Radio Libera Firenze. Successivamente, approdai a Radio Antenna 3, una delle prime radio locali nate in Italia. Vi condussi ‘Incontri con la Parapsicologia’, dove si alternavano ospiti allora famosi, come l’Ing. Carlo Traina, il Prof. Pierlorenzo Eletti, il Dott. Luigi Lapi, oltre a Sergio Conti. Fu in quella radio, ma in un programma diverso, da me ideato e condotto successivamente, che nacque il famoso Marco Baldini. Ma questa è un’altra storia perché Marco ed io prendemmo strade diverse. Per quanto mi riguardava, fare lo speaker radiofonico serviva solo a guadagnare qualcosa durante gli studi, ma non era il mio destino.

Stavo infatti frequentando l’Istituto di Psicologia dell’Università di Firenze. A quell’epoca la didattica era affiancata da numerose attività seminariali di carattere pratico, quasi giornaliere. Presi dunque parte a gruppi che approfondivano svariati aspetti della psicologia e della psicoterapia: psicodramma, dinamica, gestalt, training autogeno, bioenergetica, ecc. L’idea base dei ricercatori, accolta con entusiasmo dagli studenti, era che questi ultimi dovessero sperimentare la psicologia ‘sulla propria pelle’. Spesso, però, i risultati di tali attività, erano imprevedibili e fuorvianti, per degli adolescenti ancora impreparati ad affrontare gli oscuri meandri del proprio mondo psico-emotivo.

Ho ancora l’amaro ricordo di un gruppo di studio sui rapporti di coppia che terminò in modo singolare: quasi tutte le coppie di partecipanti che fino ad allora sembravano ben affiatate, si separarono. In un’altra occasione, durante un incontro di psicodramma, mi accadde di essere aggredito fisicamente e qualcuno si ritrovò dei lividi sul corpo mentre io tornai a casa con la maglia a brandelli. Tuttavia, furono anni di esperienze veramente interessanti durante i quali maturai un proposito che doveva accompagnarmi per tutta la vita. I miei paralleli interessi nel campo della parapsicologia avrebbero seguito la stessa strada: ‘il paranormale sulla pelle’.

Una volta avevo seguito un’intervista alla celebre giornalista Gabriella Alvisi, la quale sosteneva che l’esistenza di fenomeni oltre le consuete osservazioni scientifiche si poteva dimostrare solo entrando di persona nel mondo del paranormale. A distanza di molti anni, non posso che confermare l’assoluta esattezza delle sue opinioni. Il paranormale, per l’uomo della strada, presenta l’ingrata sfumatura di un’improbabilità a priori. Se poi si scoprono le truffe dei sedicenti maghi e un epigono dello scientismo come Piero Angela afferma in televisione che sono tutte ‘frescacce’, il discorso è chiuso. Quale cecità! Solo verificandolo di persona, con mente critica ma aperta, si scopre che il paranormale esiste, al di là di tutta la ciarlataneria degli sciacalli che sfruttano la credulità superstiziosa degli ingenui.

Questo libro mostra l’excursus di una ricerca di trentacinque anni, attualmente ancora in corso. In un certo senso rappresenta anche un’integrazione-giustificazione dei miei libri precedenti nei quali diversi aspetti teorici, per esigenze editoriali, non hanno trovato posto. Ma in particolare si trovano nelle pagine seguenti svariate esperienze paranormali, vissute in prima persona, che ad alcuni lettori potrebbero sembrare pura fantascienza. Agli scettici ricordo solo che, se avessi voluto ingannarli, avrei confezionato appositamente degli avvenimenti ben più spettacolari. La saggistica dell’occultismo è densa di storie di ‘viaggiatori astrali’ che hanno visitato l’intero universo pluridimensionale nelle loro escursioni, oltre che di biografie di maestri dai poteri illimitati, capaci persino di invitare a colazione gli spiriti di extraterrestri in visita sul nostro pianeta.

Che dire poi dei grandi guaritori spirituali, che hanno sconfitto le malattie più terribili, salvo poi affidarsi alla medicina ufficiale per i loro problemi di salute? A quanto pare, mentre tanti sfacciati guru hanno prosperato per anni, inventando storie mirabolanti e vendendo libri come il pane, io non sono capace che di proporre modeste vicende paranormali effettivamente vissute. Forse ciò si può spiegare col fatto di aver ricevuto, come si suol dire, un’educazione all’antica… Ma è giunto il momento di presentare adeguatamente ciò che leggerete di seguito. Avendo deciso in giovane età di diventare un ‘investigatore del paranormale’, già all’inizio dei miei studi universitari mi dedicai ad esperimenti pilota sulla parapsicologia, ma fu solo dopo la laurea in psicologia sociale che cominciai ad effettuare delle ‘ricerche di laboratorio’, secondo un programma ed una metodica ben definiti. Per sperimentare il paranormale sulla pelle era necessario trovare i mezzi adeguati per sviluppare nei soggetti le facoltà celate.

Dopo un certo periodo in cui non mancarono alcuni risultati, dedicarmi solo all’addestramento dei volontari non fu più sufficiente, perciò decisi di diventare una sorta di Dottor Jekyll. Mi sottoposi a nuove e più impegnative tecniche, tentando ‘appoggi’ tratti anche dallo sconfinato serbatoio delle discipline esoteriche. Come ho già chiarito in una nota introduttiva della nuova edizione del primo libro Risvegliare il potere psichico, l’uso di tali pratiche nel mio lavoro di parapsicologo non ha mai avuto lo scopo di avvalorare la portata ideologica delle dottrine alle quali si rifacevano. In realtà, mi spingeva costantemente l’intento di rintracciare una struttura comune alle tecniche esoteriche, mettendone a nudo la pura funzionalità in chiave parapsicologica.

Penso di dovere alle appassionate e a volte rischiose ricerche di quegli anni non solo la fioritura di una sensitività non comune, ma anche un progressivo allargamento della coscienza che mi ha portato a vivere esperienze sublimazione. Ricerche di laboratorio è un condensato delle riflessioni metodologiche che hanno guidato la mia sperimentazione nell’arco di molti anni, dall’iniziale utilizzo dell’ipnosi, fino alla messa a punto di un addestramento più originale, anche se fondato su alcuni dettami del Training autogeno di Schultz. Le parti successive del volume illustrano negli aspetti teorici le conclusioni raggiunte su alcuni fenomeni cognitivi (telepatia, chiaroveggenza, ecc) e cinetici (psicofonia, psicobolia, ecc), mentre negli aspetti pratici narrano le esperienze vissute da alcuni collaboratori o da chi scrive durante le ricerche e l’addestramento.

NEL REGNO DI MORFEO presenta una serie di riflessioni su sogno e paranormale, prima di descrivere l’uso del sogno lucido che è stato fondamentale nella mia sperimentazione. Si riportano anche le singolari esperienze di un volontario, già introdotte in Ricerche di laboratorio. Si conclude con un traumatico esperimento di deprivazione sensoriale e sogno lucido tentato da chi scrive nei primi anni di studio.

ORME PSICHICHE narra inizialmente un singolare fenomeno di sincronicità nella mia vita privata, relativo a tragiche circostanze famigliari. Si rievoca quindi un grande esperimento di telepatia organizzato dall’Istituto Nuova Atlantide di Firenze, dove riuscii ad ottenere un pieno successo. Il cristallo profetico descrive alcune interessanti esperienze tramite l’appoggio di una sfera di cristallo, terminate con una funesta predizione purtroppo avveratasi, mentre nell’ultimo capitolo s’indaga sul conturbante fenomeno della ‘psicoscopia’.

Nel Cap. 4, QUASI GHOST-BUSTERS, si prende in esame lo sconcertante mondo della medianità, riportando esperienze sia interessanti che deludenti, ma tutte degne di essere menzionate. L’ultima testimonianza,

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Avventure nel Mondo del paranormale

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori