Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Le Origini del Rituale nella Chiesa e nella Massoneria

Le Origini del Rituale nella Chiesa e nella Massoneria

Leggi anteprima

Le Origini del Rituale nella Chiesa e nella Massoneria

valutazioni:
5/5 (2 valutazioni)
Lunghezza:
57 pagine
44 minuti
Pubblicato:
25 mag 2017
ISBN:
9788869372124
Formato:
Libro

Descrizione

Gli articoli qui riuniti originariamente furono
pubblicati sulla rivista “Lucifer” fondata dalla
signora Blavatsky e probabilmente sono il risultato di altrettante conversazioni sull’argomento.
Nulla da dire sull’importanza del lavoro: il lettore scrupoloso lo vedrà da sé.
Piuttosto mette  conto di rilevare, per gli ignari ed i semplici, che la vera Massoneria non è quella
semplice, superficiale e malfamata che amici
ignoranti e nemici interessati fanno conoscere ma è quella vera Saggezza o Sapienza Antica
che è esistita, esiste ed esisterà sempre in quanto
risponde a quelle domande che, ad un certo punto della sua evoluzione, un individuo
rivolge a se stesso:
“Chi sono?
Cosa sono venuto a fare in questo mondo?
Qual è il compito mio, lo scopo della mia vita?
Pubblicato:
25 mag 2017
ISBN:
9788869372124
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Le Origini del Rituale nella Chiesa e nella Massoneria

Libri correlati

Anteprima del libro

Le Origini del Rituale nella Chiesa e nella Massoneria - Helena Petrovna Blavatsky

XIII

​Prefazione

Gli articoli qui riuniti originariamente furono pubblicati sulla rivista Lucifer fondata dalla signora Blavatsky e probabilmente sono il risultato di altrettante conversazioni sull’argomento.

Nulla da dire sull’importanza del lavoro: il lettore scrupoloso lo vedrà da sé.

Piuttosto mette conto di rilevare, per gli ignari ed i semplici, che la vera Massoneria non è quella semplice, superficiale e malfamata che amici ignoranti e nemici interessati fanno conoscere ma è quella vera Saggezza o Sapienza Antica che è esistita, esiste ed esisterà sempre in quanto risponde a quelle domande che, ad un certo punto della sua evoluzione, un individuo rivolge a se stesso: "Chi sono?, cosa sono venuto a fare in questo mondo?, qual è il compito mio, lo scopo della mia vita?.

Ciò presuppone un certo grado d’istruzione, un certo sdegno della vita comune, l’aspirazione ad un meglio non bene identificato.

E’ questo il momento della Massoneria: un ripiegarsi in se stesso in una ricerca interiore; il votarsi ad un ideale non comune, un indirizzarsi verso un’aria più pura, fuori da convenzionalismo di modo o di maniera.

Nasce così lo stimolo alla vera Fratellanza, diversa da quella comune; fratellanza di anime, non di corpi che ha dato luogo ad una Chiesa laica (cioè la Massoneria) con i suoi gradi e la sua gerarchia; Chiesa tanto più reale e sincera di quella comandata ed imposta dalla religione di Stato, poiché il suo centro propulsore risiede nella divinità insita nell’uomo dentro di noi, non fuori di noi (Cristo in noi di S. Paolo) non in regole codificate per uso degli ignoranti ed agnostici.

Se, secondo il detto cristiano: Dio è in ogni luogo ed in ogni cosa per primo posto è nell’uomo creato a sua immagine e somiglianza, è in quella Coscienza non meglio identificata dall’uomo moderno che spesso, molto spesso, la ignora.

Nessuno, letteralmente nessuno, può indicarci la via del nostro progredire: questo è un diritto che ci spetta per natura e noi dobbiamo essere i pastori di noi stessi.

Il gregge non esiste in Massoneria: l’uomo comincia ad avere dignità di se stesso, a ragionare da sé stesso, libero da imposizioni che sono il marchio di una inferiorità desolante.

Massone significa costruttore e la prima costruzione da fare riguarda non la personalità (tanto cara ad egoisti e boriosi) ma il CARATTERE poiché, se dobbiamo essere i coadiuvatori del G.A.D.U. – questo è il nostro compito – dobbiamo cercare di salire a Lui, ispirarci al Suo lavoro che è quello dell’elevazione dell’umanità, non di una chiesa che, nei suoi limiti angusti, impone e dispone arbitrariamente i suoi dettami.

Non esiste un diritto divino che non sia di tutti, per tutti.

Il sole splende per tutti e così Dio esiste per tutti, senza intermediari che si sono autonominati suoi ministri ed in Suo nome hanno lasciato ovunque lunghe ed atroci tracce di sangue.

La Chiesa cristiana, la nostra chiesa, è venuta dopo, molto dopo la Massoneria; si è vestita dei suoi abiti, si è appropriata delle sue cerimonie e si è elevata a giudice supremo ed infallibile della umana convivenza per riscuotere le sue decime.

Ma questo tempo – pur nell’ordine dei secoli - è sempre breve e la Chiesa (da non confondere con la RELIGIONE che è eterna poiché zampilla dalla vita stessa) è in netto ed inevitabile declino.

E’ stato così per tutte le chiese antiche e così sarà per la Cattolica, apostolica, romana, che si è edificata sulla religione cristiana, ma per i suoi scopi temporali, ne ha deformato la missione.

Ma questo a noi non deve interessare.

Come detto dobbiamo coadiuvare il G.A.D.U. e per raggiungere questo elevatissimo scopo, dobbiamo fidare solamente in noi, forti della nostra divinità interiore e non farci guidare da altri che ben altri interessi, pubblici e privati,

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Le Origini del Rituale nella Chiesa e nella Massoneria

5.0
2 valutazioni / 1 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori

  • (5/5)
    it is a good reading for everyone is a enormous source of culture.
    Madame Blavatsky 's teaching should be read by most of people.