Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Il vero linguaggio dei fiori secondo la scienza ermetica

Il vero linguaggio dei fiori secondo la scienza ermetica

Leggi anteprima

Il vero linguaggio dei fiori secondo la scienza ermetica

Lunghezza:
155 pagine
1 ora
Pubblicato:
8 mar 2017
ISBN:
9788826036328
Formato:
Libro

Descrizione

Sebbene i cosiddetti “Linguaggi dei fiori” siano numerosi come le rose di maggio e le margherite dei prati, l'opera di Sirius De Massilie, che ora noi presentiamo per la prima volta al lettore italiano, è di una novità assoluta e, si può dire anzi, unica nel suo genere. Il “Linguaggio dei fiori”, così com'è stato trattato dal De Massilie, non è una semplice spiegazione del simbolo dei vari fiori, ma è uno studio completo e perfetto, condotto secondo la scienza ermetica con la referenza alle influenze astrali e alle virtù speciali dei fiori e delle piante.
Il “Linguaggio dei fiori” quindi, composto a questa maniera di esattezza e di scrupolosità, non è solamente un dizionario di semplici simboli per le corrispondenze floreali, ma assurge al grado di una scienza e mai certo studio risultò più gentile e interessante di quello che riguarda i fiori, le erbe e il significato che in questi gentili esseri della creazione è nascostamente riposto.
Il mistero che si nasconde nel linguaggio dei fiori, ha sempre esercitato una grande attrazione sugli animi degli amanti, poichè fin dalle epoche più remote sempre si è voluto trovare una stretta relazione tra i fiori e i vari e sinceri sentimenti dell'anima umana.
E quando uno studio ci mette non solo in condizione di apprendere tutti i possibili significati che si possono applicare ad un fiore, ma ci mette anche in grado di conoscere la influenza che su di esso si esercita e più anzi quella che esercita esso stesso, tale studio sarà certo ricercato e seguito con amore da tutti gli animi gentili, da tutti gli esseri amanti che vogliono trovare nel mistero del simbolo uno sfogo alla prepotenza dei loro riposti sentimenti e del loro affetto.
Questa è la ragione per la quale abbiamo creduto di far conoscere alle lettrici italiane un'opera già divenuta celebre all'estero e siamo sicuri che con questo nostro volume noi abbiamo appagato un loro desiderio e un loro voto.
Pubblicato:
8 mar 2017
ISBN:
9788826036328
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Il vero linguaggio dei fiori secondo la scienza ermetica

Libri correlati

Anteprima del libro

Il vero linguaggio dei fiori secondo la scienza ermetica - Sirius De Massilie

Il Vero Linguaggio Dei Fiori

secondo la scienza ermetica

Sirius De Massilie

Prima edizione digitale 2017 a cura di Anna Ruggieri

INDICE

PREFAZIONE

PARTE I. - BOTANOLOGIA.

Vero linguaggio dei fiori secondo la dottrina ermetica

- I. — Il misterioso linguaggio dei fiori

- II. — Le impronte astrali nei fiori

- III. — Le forme dei fiori

- IV. — Le regole del linguaggio dei fiori

— Il senso

— La qualifica

— L'espressione

- V. — La gamma dei colori

Dizionario ermetico del linguaggio dei fiori.

Le foglie e l'adornamento dei mazzi

Nomi dei fiori

L'alfabeto d'amore

PARTE II. - JEROBOTANICA.

Caratteri occulti e virtù magiche dei fiori e delle piante.

Nomi di fiori e nomi di donne. Nomi di donne rappresentati da fiori

Elenco dei nomi di donne rappresentati da fiori

Fiori emblematici

Virtù magiche dei fiori e delle piante vili

PARTE III. - BOTANOMANZIA.

La divinazione per mezzo dei fiori

I fiori strumenti di divinazione

Il temperamento rivelato dai fiori

I presagi tolti dalla forma dei fiori

Le rivelazioni del profumo dei fiori

Metodo di divinazione con i fiori dalle influenze solari e lunari

PREFAZIONE

Sebbene i cosiddetti Linguaggi dei fiori siano numerosi come le rose di maggio e le margherite dei prati, l'opera di Sirius De Massilie, che ora noi presentiamo per la prima volta al lettore italiano, è di una novità assoluta e, si può dire anzi, unica nel suo genere. Il Linguaggio dei fiori, così com'è stato trattato dal De Massilie, non è una semplice spiegazione del simbolo dei vari fiori, ma è uno studio completo e perfetto, condotto secondo la scienza ermetica con la referenza alle influenze astrali e alle virtù speciali dei fiori e delle piante.

Il Linguaggio dei fiori quindi, composto a questa maniera di esattezza e di scrupolosità, non è solamente un dizionario di semplici simboli per le corrispondenze floreali, ma assurge al grado di una scienza e mai certo studio risultò più gentile e interessante di quello che riguarda i fiori, le erbe e il significato che in questi gentili esseri della creazione è nascostamente riposto.

Il mistero che si nasconde nel linguaggio dei fiori, ha sempre esercitato una grande attrazione sugli animi degli amanti, poichè fin dalle epoche più remote sempre si è voluto trovare una stretta relazione tra i fiori e i vari e sinceri sentimenti dell'anima umana.

E quando uno studio ci mette non solo in condizione di apprendere tutti i possibili significati che si possono applicare ad un fiore, ma ci mette anche in grado di conoscere la influenza che su di esso si esercita e più anzi quella che esercita esso stesso, tale studio sarà certo ricercato e seguito con amore da tutti gli animi gentili, da tutti gli esseri amanti che vogliono trovare nel mistero del simbolo uno sfogo alla prepotenza dei loro riposti sentimenti e del loro affetto.

Questa è la ragione per la quale abbiamo creduto di far conoscere alle lettrici italiane un'opera già divenuta celebre all'estero e siamo sicuri che con questo nostro volume noi abbiamo appagato un loro desiderio e un loro voto.

PARTE I. - BOTANOLOGIA.

Vero linguaggio dei fiori secondo la dottrina ermetica

- I. Il misterioso linguaggio dei fiori.

La Botanologia, cioè la Scienza del linguaggio mistico dei fiori, ha origine dalla Magia stessa o, per spiegarci più chiaramente, dalla Scienza Suprema di cui i Magi conservavano così gelosamente il segreto nei templi impenetrabili dove celebravano i loro religiosi misteri.

Il ciarlatanismo ignorante, che favorisce e sfrutta le passioni umane, sotto l'egida della licenza dei. costumi, ha prostituito l'ammirabile linguaggio della flora jeratica,.

Sono state pubblicate opere che danno una interpretazione adulterata al magnifico simbolismo dei fiori; esse hanno fatto, di questi graziosi ed innocenti figli della natura, i messaggeri di sentimenti talvolta libidinosi, e i complici della corruzione.

Si sono fatti interpreti menzogneri delle oscenità, della passione, i loro colori meravigliosi, i loro profumi soavi.

Il fiore è stato profanato da quest'opera di adulterazione sacrilega.

Soltanto la scienza occulta possiede il segreto del simbolismo mistico e del misterioso linguaggio dei fiori.

E scopo di questo lavoro sono appunto la rivelazione della flora ermetica, l'iniziazione agli arcani di cui i fiori sono gli emblemi graziosi, la conoscenza delle loro virtù magiche, il metodo di divinazione a cui essi si prestano.

La Magia aveva scelto un fiore — la regina dei fiori — come emblema fondamentale della dottrina sacra.

La rosa, con la sua forma sferica, è il simbolo più perfetto dell'unità. I circoli numerosi che i suoi petali arrotondati tracciano, rappresentano i cicli mistici delle innumerevoli evoluzioni dei mondi siderali nello spazio infinito. La sua beltà meravigliosa è l'immagine della bellezza delle opere divine della creazione.

La sua forma perfetta, l'armonia del suo insieme ricordano la forma ammirabile e l'armonia sublime dell’universo, obbediente alle leggi misteriose, cui il. Creatore lo ha sottoposto. Il profumo delizioso, il più soave fra tutti, che esala la sua corolla, è la rivelazione della vita di ogni cosa. E i Magi avevano fatto della rosa l'emblema dell’iniziazione suprema. L’avevano posta al centro di una croce, simbolo dell'Infinito, perchè le sue braccia, prolungate indefinitamente nei tre sensi di altezza, larghezza e profondità. rappresentano l'infinità dello spazio.

La rosa-croce costituiva dunque l'emblema supremo dell'Alta Magia. Questo simbolismo pratico era il segno distintivo dell'iniziazione al più alto grado.

La Corolla dei Magi, simbolo del potere supremo, era composta di rose d'oro; e aveva anche una stella a sei raggi, formata dalla sovrapposizione di due triangoli rovesciati, ed era circondata da. una testa d'uomo, da una testa di toro, da una di leone e da una di aquila, che sono i simboli delle leggi della scienza. ermetica.

Il fiore del loto era il simbolo dell'amore, della fecondazione, della generazione e della vita. Nell'allegoria mitologica che i Magi avevano immaginato per il popolo, a fine di conservare tutti i segreti della. scienza, il loto era il fiore sacro.

Nei geroglifici, il dio I Lorus, fanciullo divino che personifica il sole, sorgente di vita e di fecondità, è rappresentato nell'atto di uscire da un flore di loto.

Con il loto si ornavano i templi e le statue degli Dei.

I lotofagi si nutrivano delle radici del lato Che sono saporito, hanno virtù amorose e snervanti, e un profumo che dà l'oblio.

La verbena era, per gli antichi Magi, la, pianta più sacra. La chiamavano erba sacra.

Essa dava ai profeti l'ispirazione divina. Aveva la virtù di guarire numerosi mali e scongiurava i malefici. Si servivano di essa per. purificare le abitazioni e per aspergere il popolo di acqua lustrale, che ha il potere di cacciare gli spiriti maligni.

Essa aveva il suo posto rituale negli incanti e negli incantesimi, nelle evocazioni o nei misteri della Cabala.

Il suo profumo rianimale fiamme d'amore affievolite.

Il vischio pure era una pianta sacra. Era il ramo d'oro che la Sibilla ordinò a Enea di cogliere nella foresta delle guercio, per poter, con esso, penetrare negli Inferni.

I Druidi mietevano solennemente il vischio con una falce d'oro.

Con esso si componevano amuleti che avevano preziose virtù.

Entrava puro nella composizione di segreti rimedi, di una efficacia meravigliosa, la cui riputazione è venuta fino a noi a traverso i secoli.

Molti altri fiori e molte altre piante godevano privilegi misteriosi e sacri; li passeremo in rivista e riveleremo le loro magiche virtù in un capitolo speciale.

Qual è dunque il legame che unisce la flora terrestre agli esseri del mondo invisibile?

Donde viene questa virtù delle piante riconosciuta fino dall'antichità, predetta dai filosofi o dai sapienti, fin da l'infanzia degli umani?

Quale influenza misteriosa agisce sui fiori, e donde viene loro il potere, che l'esperienza, loro attribuisce?

I fiori, come tutto ciò che esiste nella natura, sono sottomessi alle diverse influenze siderali, potenza misteriosa che esercita la sua giurisdizione occulta sii ogni cosa, sorgente universale di vita, di trasformazione, di rinnovazione.

Queste influenze, ben determinato, regolate dalla saggezza divina, sono note a chi ha penetrato gli arcani dell'iniziazione; esso sono manifeste e tutto ciò che esiste ne porta l'impronta geroglifica.

Come l'uomo, la di cui essenza e la natura e gli elementi diversi che lo compongono, sono evidenti su la sua fisionomia, nelle forme del suo corpo, nelle linee della mano, ecc. — segni misteriosi che costituiscono A così detti segni astrali — così pure le piante e i fiori hanno, nelle loro forme infinitamente varie, nei loro colori che comprendono tutta

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Il vero linguaggio dei fiori secondo la scienza ermetica

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori