Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Barricate e poesia
Barricate e poesia
Barricate e poesia
E-book147 pagine46 minuti

Barricate e poesia

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

Il desiderio di amare e di lottare, il senso di libertà e la memoria, il trascorrere del tempo e la malinconia, il dolore e la solitudine: questi sono alcuni fra i temi che caratterizzano questa raccolta di poesie, conducendo il lettore in un viaggio nel profondo dell'animo umano, nelle sue luci e nella sua oscurità.

Nato a Roma nel 1975, Stefano Mannucci si laurea presso la facoltà di Scienze Politiche all'Università La Sapienza di Roma con una tesi sulla produzione fotografica dell'Istituto Luce. Dopo aver collaborato con alcune riviste e siti di Storia Contemporanea, inizia a pubblicare diversi saggi riguardanti la fotografia durante gli anni della Seconda guerra mondiale, il periodo del colonialismo italiano, la storia dell'Istituto Luce, cercando di individuare nelle fotografie ufficiali dell'epoca quei dettagli ed indizi che possano descrivere la realtà sociale al di là del messaggio propagandistico. È anche autore di alcuni racconti, di un romanzo breve noir e di diverse poesie sui temi dell’amore, della memoria e della guerra.
LinguaItaliano
Data di uscita5 mar 2017
ISBN9788826035314
Barricate e poesia
Leggi anteprima

Leggi altro di Stefano Mannucci

Correlato a Barricate e poesia

Categorie correlate

Recensioni su Barricate e poesia

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Barricate e poesia - Stefano Mannucci

    Stefano Mannucci

    Barricate e poesia

    UUID: 3c68f698-1453-11ea-b34d-1166c27e52f1

    Questo libro è stato realizzato con StreetLib Write

    http://write.streetlib.com

    Indice dei contenuti

    Il libro

    L'autore

    Dello stesso autore

    Copyright

    Barricate e poesia

    Barricate e poesia

    Bevevamo vino nelle sere vuote

    L'uomo di creta

    Promessa

    Le mie ali distese ad abbracciarti

    Assassinio di un poeta

    Bambino

    Notte clandestina

    La disobbedienza è una poesia

    Angelo di cartapesta

    Anoressia di sentimenti

    Urla

    Solo uno sporco duello

    Estranea

    L'amore è soltanto un pagliaccio

    L'addio

    Tristezza d'autunno

    Spiriti erranti di una periferia

    Non lasciarmi

    Compagno di sbronze

    Beata maledetta borghesia

    Sogni

    Un battito di ali dopo la strage

    Una giostra di pensieri di rivolta

    Stelle Tristi

    Il panorama del mio squallore esistenziale

    Esilio

    La fine di un lavoro

    Vagabondando

    In compagnia della luna

    L'ombra di un riflesso

    Le loro lamiere non ci avranno mai

    Il campo di grano

    Il confine

    Un'orma dalla pioggia sommersa

    Mi chiamavano Joe

    L'aratro e le stelle

    La marcia dei poveri

    Il bandito e la stella

    Banco di scuola

    La sabbia del tempo

    Sogni o realtà

    Volare via

    Eroi

    L'eterno conflitto

    Come note di viole

    Dello Stesso Autore

    Poesia

    Barricate e poesia

    D'amore e di rabbia in un tempo di guerra

    Poesie d'amore alla fine di un millennio

    Narrativa

    Romanzi

    La polisemia delle atrocità

    L'uomo che dovevo uccidere

    Il giorno in cui sarei dovuto morire

    Racconti

    Frammenti di vite altrui

    Un inverno gelido dopo un autunno caldo

    Saggistica

    Luce sulla guerra

    La guerra d'Etiopia

    La fotografia dell'Istituto Luce

    Contatti

    Il libro

    Il desiderio di amare e di lottare, il senso di libertà e la memoria, il trascorrere del tempo e la malinconia, il dolore e la solitudine: questi sono alcuni fra i temi che caratterizzano questa raccolta di poesie, conducendo il lettore in un viaggio nel profondo dell'animo umano, nelle sue luci e nella sua oscurità.

    Nuova Edizione Aggiornata.

    L'autore

    Nato a Roma nel 1975, Stefano Mannucci si laurea presso la facoltà di Scienze Politiche all'Università La Sapienza di Roma con una tesi sulla produzione fotografica dell'Istituto Luce. Dopo aver collaborato con alcune riviste e siti di Storia Contemporanea, inizia a pubblicare diversi saggi riguardanti la fotografia durante gli anni della Seconda guerra mondiale, il periodo del colonialismo italiano, la storia dell'Istituto Luce, cercando di individuare nelle fotografie ufficiali dell'epoca quei dettagli ed indizi che possano descrivere la realtà sociale al di là del messaggio propagandistico. È anche autore di alcuni racconti, di un romanzo breve noir e di diverse poesie sui temi dell’amore, della memoria e della guerra.

    Dello stesso autore

    Saggistica:

    Luce sulla guerra. La fotografia di guerra tra propaganda e realtà. Italia 1940-45.

    La guerra d'Etiopia. La fotografia strumento dell'imperialismo fascista.

    La fotografia dell'Istituto Luce. Storia e critica.

    Narrativa:

    L'uomo che dovevo uccidere.

    Il giorno in cui sarei dovuto morire.

    La polisemia delle atrocità. Memorie di un fotografo in guerra.

    Frammenti di vite altrui. Racconto breve di un fotografo di strada.

    Un inverno gelido dopo un autunno caldo. Racconto di una strage.

    Poesia:

    Barricate e poesia.

    D'amore e di rabbia in un tempo di guerra.

    Poesie d'amore alla fine di un millennio.

    Copyright

    © Stefano Mannucci 2019

    Prima Edizione 2016.

    In copertina: Dipinto di Emiliano Tatafiore

    Progetto grafico: Stefano Mannucci / Emiliano Tatafiore

    Realizzazione grafica: Stefano Mannucci

    Tutti i diritti riservati.

    Quest'opera è protetta dalla Legge sul diritto d'autore.

    È vietata ogni duplicazione, anche se parziale, non autorizzata.

    Barricate e poesia

    Barricate e poesia

    Ricordo con rabbia

    quei giorni di lotta

    e dolce rivolta.

    Correvamo nelle strade

    per fuggire

    la repressione.

    Poi - in sfatti letti

    di fredde stanze

    prese in affitto -

    bruciavamo i nostri cuori

    persi nelle tasche

    di vecchi usati eskimo.

    Abbracciati dietro un vetro

    in grigie luci

    di città spenta -

    in livide albe sconfitte -

    noi aspettavamo

    la rivoluzione.

    Sussurra il vento

    come

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1