Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Vita occulta di un “risvegliato”
Vita occulta di un “risvegliato”
Vita occulta di un “risvegliato”
E-book146 pagine1 ora

Vita occulta di un “risvegliato”

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Info su questo ebook

La parola “risveglio”, nell’ambito della ricerca spirituale, viene tanto usata quanto poco compresa davvero. Esponiamo, in concreto, il “risveglio” nella vita di una persona che ne viene toccata, mediante una prima scintilla, e in seguito coinvolta in un percorso realizzativo suo malgrado. Sensazioni, emozioni, sentimenti, percezioni che finiscono per accendere, a lungo andare, un “percepire-vedere” che apre la contemporaneità ad una “vita occulta”, intensa e particolare. Livelli e gradi soggettivi del risveglio connessi ai gradini di una “scala evolutiva” generale, legati allo yuga (era) del momento, coronano una visione spirituale fondamentale spesso ignorata nella sua complessità. La realtà sottile (pranamayakosa) è vetrina occulta in un processo di risveglio in atto: nadi, cakra, aura, kundalini, correnti citta-vrtti-prana, egregore, pensieri-forma, luci, colori, suoni, forme, viaggi astrali, ecc.. La descrizione di alcune forme di esperienze autentiche di risveglio offrono la possibilità di comprendere ciò che è mistero per i più, ma anche l’ascesa della kundalini fino al sahasrara, l’esperienza Siva-Sakti e la discesa consapevole nella dualità, di Colui che si è Liberato, per assumere la sua parte (di iniziato) nella Commedia Divina, illumina quanto spesso rimane oscuro ai ricercatori-sadhaka.
LinguaItaliano
Data di uscita21 dic 2016
ISBN9788898695256
Vita occulta di un “risvegliato”
Leggi anteprima

Leggi altro di Rosario Castello

Correlato a Vita occulta di un “risvegliato”

Ebook correlati

Categorie correlate

Recensioni su Vita occulta di un “risvegliato”

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    Vita occulta di un “risvegliato” - Rosario Castello

    Castello

    Titolo | Vita occulta di un risvegliato

    Autore | Rosario Castello

    Editore | Rosario Castello

    Copyright Edizioni 2016

    castellorosario@virgilio.it

    Cura redazionale | Sailenmax Limited – UK

    Tipo di edizione | Edizione generica

    Classificazione | Filosofia

    Categoria | Saggistica

    Collana | Nuova Umanità

    Immagine di Copertina | Massimo Faraoni

    Formato digitale | EPUB

    ISBN | 978-88-98695-25-6

    © Tutti i diritti sono riservati all’Autore

    Nessuna parte di questo libro può essere riprodotta senza il preventivo assenso dell’Autore o dell’Editore.

    Autore Rosario Castello Editore

    Collana Nuova Umanità

    1 Il Volto del Male – Mistero e Origine

    2 Il Sole D’Oro – Una via per Shambhala

    3 L’invisibile identità del potere nascosto

    4 Il Sentiero Realizzativo

    5 Il Chiaro e lo Scuro nel Mondo – La Mescolanza

    6 Le 99 Stanze della Conoscenza Vol. I

    7 Le 99 Stanze della Conoscenza Vol. II

    8 Le 99 Stanze della Conoscenza Vol. III

    9 La Visione, il Mezzo e la Trasformazione

    10 Alla Fonte – Cammino Esoterico

    11 Darsana: il punto di vista esoterico

    12 Questa è l’Ora dell’Urgenza

    13 Le Maschere del potere nascosto

    14 Glossario Esoterico

    15 Potestas Tenebrarum

    16 Il Segreto della Conoscenza esoterica

    17 Prospettive di esoterismo

    18 La sadhana in pratica: verso il Sé Superiore

    19 Lo Yoga è posizione coscienziale

    20 I Fiori del male che divorano il Mondo

    21 Vigrahadharma: Sai Baba l’Avatara

    22 Vita occulta di un risvegliato

    Collana Tradere

    1 Per le Stanze dell’Esoterismo

    2 Per le Vie immateriali dell’Esistenza

    3 Per le immortali Vie dello Yoga

    Lavori fuori collana

    Yoga – Piccola guida per conoscerlo

    Notiziario: 1 della Bhagavad-Gita; 2 della Sadhana; 3 sul Male nel Mondo; 4 sul Femminino-Mascolino

    Articoli fil rouge: 1 Il sesso: scherzo, errore, condanna o salvezza?; 2 L’Esoterismo deviato; 3 Qui, altrove, nell’ovunque senza tempo; 4 Sadhana: non confondere il mezzo con il fine; 5 Sguardo su un Sentiero: il Tantra; 6 Yoga, Dieta sana e Rimedi per la Salute

    Studio: 1 Simbologia; 2 Sulla Vidya; 3 Yoga, Respiro, Prana, Bhagavad-Gita; 4 La Magia; 5 Edificare una società dell’Essere; 6 Sulle Religioni in Sintesi – Unità delle Religioni

    Articolo Risvegli: 1 Roma-Babilonia è servita; 2 I Dirigenti, nel mondo, per una Nuova Era; 3 Non solo Donna e basta: Femminino-Mascolino e l’Iniziazione; 4 Urgente Appello Spirituale

    Riflessioni: 1 La Terza Guerra Mondiale descritta da Albert Pike?; 2 Un Piano di Distruzione Anti-Tradizionale; 3 Il Femminicidio: attacco contro-iniziatico

    Articoli vari: www.centroparadesha.it

    Il Lavoro svolto da Rosario Castello, mediante la pubblicazione di libri distribuiti gratuiti e a pagamento, e quanto viene pubblicato sul sito www.centroparadesha.it, non ha scopo di lucro. I proventi delle vendite dei libri a pagamento serviranno per le spese dei successivi lavori, ristampe e aggiornamenti. Il lavoro dei collaboratori viene svolto su base volontaria ed è offerto come contributo alla Grande Opera di Risveglio delle Coscienze.

    Rosario Castello scrive di Yoga, di Advaita, di Teosofia, di Gnosi, di Esoterismo, di Misteri, di Tradizione Primordiale: di quel percorso universale che può condurre l’ente planetario del pianeta Terra a un risveglio spirituale tale da rifondare una Nuova Umanità. Svolge questo Lavoro sotto forma di articoli, di libri e di ristretti "satsang" (incontri spirituali), ma il suo contributo-messaggio è lanciato perché possa toccare quante più vite possibili, per un mondo più illuminato e più felice.

    Vive con semplicità e discrezione dedicandosi a una condivisione della Visione conseguita.

    Indice

    Introduzione

    Dalla profanità ad un percorso di ricerca

    Dalla prima scintilla in poi

    Il risvegliato non è l’Iniziato

    Del percepire-vedere

    Conoscere la libertà dalla schiavitù

    Mente, Prana, Cakra, Aura e Kundalini

    Un cenno sulle pratiche utili per il risveglio

    Esperienze: forme e livelli di risveglio

    Ogni via autentica conduce al risveglio

    Il risvegliato e la Manifestazione Universale

    E dopo il Risveglio?

    Libri Consigliati

    Il Sé dev’essere conosciuto qui, in questa vita. Tal è la mèta. Come? Se il Sé è conosciuto qui, allora si è compresa la suprema verità e il fine dell’esistenza è raggiunto; tal è l’intento. Se il Sé non è conosciuto, la vita non ha senso. Ci saranno allora continui conflitti nel ciclo incessante delle nascite e delle morti. È col proposito di porre fine a ciò che il Sé dev’essere conosciuto.

    Kena Upanisad vakya bhasya: II, 5

    Introduzione

    Potremmo cominciare col dire chi o cosa è un risvegliato, chi è un illuminato, ma non vogliamo partire dalla vetta di arrivo, di ciò che dovrebbe essere il cammino fondamentale per tutti gli enti planetari del pianeta Terra, dalle più diverse posizioni coscienziali (basse, medie ed evolute) ai possibili stati molteplici dell’essere.

    Tutti coloro che discendono-cadono-incarnano in questo mondo del divenire si misurano con le proprie paure, i propri assillanti desideri, le passioni che tritano, con la propria ignoranza metafisica (avidya). Gli ignoranti si identificano con gli oggetti, le condizioni e gli eventi e il loro sguardo mentale è sempre poggiato su di essi, così usano in modo erroneo la mente e si ammantano del rumore dei loro pensieri, che non riescono ad abbandonare, e mancano di essere presenti a sé stessi: cercano di evitare i fenomeni, ma non i pensieri nel mondo del divenire. Che cosa fa invece il saggio, il risvegliato, l’illuminato? Egli, nel muoversi nel mondo del divenire, evita i pensieri, ma non evita i fenomeni, vive, osserva, resta aperto, disponibile a quelli che sono i flussi fenomenici, ma non li va a cercare, li inquadra, per quello che sono veramente, quando si presentano, senza riverirli, sapendo che ciò che sembra il più delle volte non è.

    Non tutti nascono con la possibilità, la probabilità di diventare saggi, risvegliati, illuminati, fino a ottenere la liberazione (moksa). Per la maggior parte è una questione di karma. Solo i tanti sforzi fatti, in molte vite precedenti, creano la condizione-possibilità, in una vita in particolare, per il risveglio.

    La maggior parte degli enti planetari viene sulla terra senza avere una idea chiara di chi è, di cosa essere, di ciò che viene a fare e perché.

    Nella vibrazione della materia grossolana si perde la memoria spirituale: occorre un risveglio spirituale della coscienza, è il sonno della coscienza che va rimosso, l’oblio che va bandito.

    Il risvegliato che inizia un percorso realizzativo non può sottovalutare l’importanza di lavorare sulle proprie paure e sui propri desideri, fino alla loro estinzione, altrimenti il peso delle passioni potrebbe schiacciarlo a un punto avanzato del processo di risveglio innescato. Privo delle paure e dei desideri sarà libero da spiacevoli interferenze: le paure e i desideri fanno scivolare sulla via del potere (il "potere su", nocivo alla spiritualità), ma il risvegliato deve scegliere la via dell’Autorealizzazione.

    La mente sospinta dalle paure e dai desideri focalizza lo sguardo su ogni cosa e così scattano continuamente le associazioni mentali dei pensieri che fanno interiormente rumore e non fanno stare l’ente in questione presente a sé stesso, nel necessario silenzio interiore. Un ricercatore della verità dovrebbe diventare un abitante del silenzio, il più spesso possibile.

    Molti sono i sadhaka, i praticanti di una ricerca spirituale, anche negli stadi più avanzati, che anziché riesaminare la propria sadhana per comprenderne l’incompletezza realizzativa, preferiscono reinterpretare gli Insegnamenti dei grandi del passato per riadattarli non solo alla propria inconfessata carenza (l’incapacità di andare oltre il livello raggiunto), ma anche per farli concordare con le moderne ipotesi più all’avanguardia della psicoanalisi e della fisica quantistica.

    Nella cosiddetta modernità (corruttiva) i puri Insegnamenti (quelli del puro dharma) sembrano essersi eclissati perché scomodi. Tali nuovi maestri, così amano farsi considerare, hanno archiviato l’immagine-funzione del vero Maestro (perché irraggiungibile con le moderne e incomplete, oltre che insincere, istanze nella sadhana) e offrono percorsi "fuorvianti. Molti hanno costruito ad arte impalcature intellettuali per giustificare-velare la propria incapacità a raggiungere la Meta, quella prevista e insegnata dai Maestri del passato, o degli attuali veri ma rarissimi: le costruzioni dichiarano, in modo palese o nascosto, che quelle Vette mostrate dai Maestri del passato erano solo indicazioni ideali, rappresentazioni simboliche per spingere i discepoli a dare il meglio di sé e, quindi, non esistenti realmente. Affermano, con un linguaggio moderno forbito, che quelle Vette" non si possono raggiungere, che non si può raggiungere una libertà realizzativa completa e irreversibile come dicono gli Insegnamenti della Tradizione Primordiale, unica e universale, romanzata dai Maestri per infiammare la passione della ricerca.

    Niente di più falso e fuorviante: esistono, invece, falsi o cattivi discepoli incapaci e disubbidienti; esistono anche possibilità vere per veri discepoli, per quei naturali "qualificati" in grado di realizzare la Verità-Realtà.

    Questi sapientoni che amano spacciarsi per maestri, per grandi iniziati, non riescono ad andare oltre perché non si sono liberati di quelle zavorre egoiche premesse dai Maestri veri, liberazione ritenuta fondamentale per spiccare il volo: invece, questi signori restano con i piedi in due staffe, nell’accattivante mondo del divenire, con le sirene che offrono di tutto e di più, e la filosofia dell’Essere che invece libera dalle trappole del mondo del divenire. Così facendo

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1