Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

I Dolcificanti

I Dolcificanti

Leggi anteprima

I Dolcificanti

Lunghezza:
67 pagine
39 minuti
Pubblicato:
7 set 2016
ISBN:
9788822840240
Formato:
Libro

Descrizione

Dolcificanti antichi e moderni: rassegna esaustiva su tutti i dolcificanti in uso dall' antichità sino ai giorni nostri. Proprietà, utilizzo e controindicazioni all' uso dei vari edulcoranti. Dolcificanti naturali, artificiali e sintetici, quello che si deve sapere riguardo ai nuovi edulcoranti: fanno male o sono innocui? Evitare o no lo zucchero a favore dei nuovi edulcoranti? Com' è la situazione a questo riguardo nei vari paesi del mondo? Sono o no affidabili gli studi compiuti sui nuovi prodotti? Lista completa e relative proprietà dei dolcificanti usati ed ammessi nell' Unione Europea.
Pubblicato:
7 set 2016
ISBN:
9788822840240
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a I Dolcificanti

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

I Dolcificanti - Dr. Pifferi Marcello

Sucralosio

DOLCIFICANTI

storia, leggenda e attualità.

Dolcificanti naturali e sintetici,

conoscerli per adoperarli o evitarli.

Introduzione

Il gusto del dolce è stato, sin da quando esiste l' uomo, il gusto più ricercato perché il dolce esprimeva energia e piacere ma nell' antichità esso era di regola associato ad un frutto o ad una pianta e non era mai separato come sostanza pura da aggiungere ad un' altra per renderla più gradevole al palato. Forse soltanto il miele poteva essere considerato un dolcificante abbastanza puro da potersi aggiungere a cibi e bevande, altrimenti si poteva sorbire un succo o un decotto necessariamente abbinato al sapore della pianta da cui derivava. Ma il miele è sempre stato un prodotto assai costoso e nell' antichità lo era ancor di più, per cui l' uomo antico, per soddisfare la sua voglia di dolce, doveva accontentarsi di mangiare frutta (a quel tempo scarsa anch' essa) magari essiccata per concentrarne il tenore zuccherino.

Localmente era uso anche estrarre la linfa dolce di alcune piante o utilizzare radici o foglie dolciastre ma erano comunque alimenti la cui presenza sulla tavola antica era limitata alle classi più agiate e quasi sempre sporadica.

Il primo vero dolcificante dal gusto puro ed abbinabile a qualsiasi altro alimento si è avuto solo con l' introduzione del saccarosio, o zucchero comune, purificato e cristallizzato in maniera industriale solo nei primi anni dell' "800 da un chimico tedesco, Franz Achard. All 'inizio lo zucchero derivava quasi esclusivamente dalla canna da zucchero, una pianta che cresce bene solo in climi tropicali e caldi per cui il costo finale risultava, almeno per i paesi del nostro occidente, molto elevato. Con la scoperta della possibilità di estrarlo anche dai tuberi di una particolare barbabietola, detta appunto da zucchero, facilmente coltivabile anche in climi temperati o freddi quali quelli dell' Europa, il suo prezzo e di conseguenza il suo consumo conobbero un graduale ma costante incremento tanto da costituire al giorno d' oggi un problema non più la sua scarsezza quanto piuttosto la sua abbondanza ed onnipresenza in moltissime varietà di alimenti, così da far nascere disturbi legati al suo eccessivo utilizzo che erano pressoché sconosciuti solo un secolo o due fa.

Da qui la necessità di ottenere nuovi prodotti per dolcificare che abbinassero all' ottimo sapore dolce del saccarosio altre proprietà quali un minor apporto energetico e non alterassero i normali valori glicemici dell' organismo. A questo scopo negli ultimi decenni sono stati isolati dalla natura o sviluppati sinteticamente decine di altri prodotti che abbinano all' ottimo sapore degli stessi un apporto calorico molto ridotto ed in taluni casi pressoché azzerato e che non hanno influenza sulla glicemia. Si è però ben presto scoperto che se da un lato venivano eliminati questi due effetti negativi se ne presentavano altri a volte ben più gravi e di cui parleremo appunto nei prossimi paragrafi per indirizzare le persone ad un uso più consapevole ed intelligente dei dolcificanti e degli alimenti dolci.

In linea generale i dolcificanti o edulcoranti sono sostanze che vengono utilizzate per conferire un sapore più gradevole a cibi e bevande, ma anche a prodotti che, pur non essendo utilizzati a scopo alimentare, entrano in contatto con la bocca e il cavo orale (è per esempio il caso di collutori,

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di I Dolcificanti

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori