Trova il tuo prossimo libro preferito

Abbonati oggi e leggi gratis per 30 giorni
Primi di Mersenne e numeri perfetti

Primi di Mersenne e numeri perfetti

Leggi anteprima

Primi di Mersenne e numeri perfetti

Lunghezza:
91 pagine
36 minuti
Editore:
Pubblicato:
Aug 9, 2016
ISBN:
9788892619012
Formato:
Libro

Descrizione

Numeri primi e numeri perfetti hanno sempre esercitato un fascino particolare sia sui luminari della matematica che sui dilettanti. Questo studio ne esplora le caratteristiche conosciute e offre inedite soluzioni a interrogativi che si trascinano da secoli. Il teorema (scaturito da uno studio che risale all'anno 2003) che dimostra perché ciascun numero perfetto, ad eccezione del 6, ha radice numerica sempre uguale a 1, ne è un esempio. Inoltre, a fianco a un ricco campionario di progressioni aritmetiche che sfornano numeri primi, alcune delle quali opera del grande Eulero, è pubblicata una inedita formula matematica che apre una infinita progressione aritmetica di numeri della forma 6k-1 e 6k+1, non esclusiva ma ricca di numeri primi, compresi tutti quelli della forma 2p-1, noti come primi di Mersenne.
Editore:
Pubblicato:
Aug 9, 2016
ISBN:
9788892619012
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Primi di Mersenne e numeri perfetti

Anteprima del libro

Primi di Mersenne e numeri perfetti - Filippo Giordano

fg

Presentazione

Accanto a un misterioso infinito planetario c’è un infinito numerico pieno di misteri che dagli albori della ragione ha calamitato l’attenzione dell’uomo caricandolo di molti interrogativi.

Numeri primi e numeri perfetti hanno sempre esercitato un fascino particolare sia sui luminari della matematica che sui dilettanti. E’ la irregolarità della loro distribuzione a carpire l’attenzione. Il desiderio di mettere ordine all’apparente caos. Geni come Pitagora ed Euclide, dilettanti (così loro amavano definirsi) come Fermat e Goldbach, luminari come Eulero e Gauss, hanno fermato la loro attenzione su tali concatenazioni asimmetriche.

Se già negli elementi di Euclide si trova un elegante dimostrazione per assurdo del fatto che i numeri primi sono infiniti, la loro distribuzione nella successione dei numeri ha messo alla prova le menti dei più grandi matematici, a cominciare da Eulero che la riteneva un mistero che lo spirito umano non saprà penetrare.¹

Perfino poeti–filosofi come Eratostene e monaci come Mersenne hanno dedicato parte della loro vita al problema numeri primi e numeri perfetti lasciando una marcata impronta. A quest’ultimo appartiene l’idea di estrapolare dalla formula di Euclide la parte connotativa di alcuni primi che costituiscono il fattore principe per la ricerca dei perfetti, numeri che, negli ultimi 60 anni, sono stati oggetto di una intensificata ricerca da parte delle università americane, le quali hanno scandagliato una serie molto vasta di numeri mastodontici alla ricerca di questi aghi nel pagliaio, riuscendo a scoprirne, dal 1952 al 1999, grazie all’ausilio della informatica, ben 27 che vanno ad accrescere la esigua lista dei 12 precedentemente scoperti nel corso di 2500 anni.

Gli ultimi perfetti scoperti sono numeri colossali, ciascuno dei quali è formato da milioni di cifre, comprensibili alla mente umana solo se espressi in forma ridotta, ovvero sotto forma di potenze.

Seppure, presi singolarmente, siano perfettamente inutili, cioè senza alcun valore pratico, (ovvero utili soltanto alla crittografia che da oltre un trentennio li utilizza per messaggi cifrati) la ricerca dei numeri primi di Mersenne e dei corrispondenti numeri perfetti continua con la speranza che una volta o l’altra qualcuno riesca a decifrare la loro sequenza irregolare e che riesca a risolvere i dubbi che arrovellano i matematici. I numeri perfetti sono infiniti? Si troverà un metodo veloce che consenta la loro individuazione?

Dopo essermi dedicato alla interpretazione della dinamica che determina i numeri primi con la ricerca che ho titolato Perfetto 6, il file nascosto dei numeri primi , pubblicata nel maggio 2001, l’angelo della curiosità ha spinto il molto dilettante matematico che è in me a mettere il naso nel campo dei numeri perfetti per averne un quadro il più possibile completo. Ne ho scrutato, quindi, i più reconditi meandri , ho voltato e risvoltato tutti gli aspetti conosciuti tentando di andare oltre le attuali conoscenze. Ritengo, senza falsa modestia, di avere raggiunto ulteriori traguardi, finora sconosciuti. La risoluzione della congettura di Teone di Smirne (filosofo e matematico vissuto fra il primo ed il secondo secolo dopo Cristo) che spiega il motivo per il quale i numeri perfetti abbiano sempre finale 6 oppure 8 trova qui la dimostrazione, così come la radice numerica dei numeri perfetti sempre uguale a 1.

Tanto, ovviamente non vuol dire che non si percepiscano le reali distanze culturali tra il professionismo e il dilettantismo. Resta però la convinzione che alcune strade possano essere

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Primi di Mersenne e numeri perfetti

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori