Goditi subito questo titolo e milioni di altri con una prova gratuita

Solo $9.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

I Disturbi dell'Apprendimento

I Disturbi dell'Apprendimento

Leggi anteprima

I Disturbi dell'Apprendimento

Lunghezza:
87 pagine
48 minuti
Editore:
Pubblicato:
Jul 18, 2016
ISBN:
9786050483635
Formato:
Libro

Descrizione

Moltissime famiglie di tutto il mondo sono coinvolte nei problemi scolastici dei propri figli e sempre più insegnanti si lamentano delle crescenti difficoltà dei propri alunni ad imparare. I problemi scolastici sono di tanti tipi diversi e spesso non è possibile individuare una specifica causa, ma sono dovute al concorso di molti fattori. Questi possono riguardare sia il bambino sia l’ambiente in cui egli viene a trovarsi.
Editore:
Pubblicato:
Jul 18, 2016
ISBN:
9786050483635
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a I Disturbi dell'Apprendimento

Libri correlati

Articoli correlati

Anteprima del libro

I Disturbi dell'Apprendimento - Maria Derto

Bibliografia

DSA E DDAI: CONOSCERLI PER AFFRONTARLI

COSA SONO I DISTURBI DELL’ APPRENDIMENTO SPECIFICI (DSA) E ASPECIFICI

Moltissime famiglie di tutto il mondo sono coinvolte nei problemi scolastici dei propri figli e sempre più insegnanti si lamentano delle crescenti difficoltà dei propri alunni ad imparare. I problemi scolastici sono di tanti tipi diversi e spesso non è possibile individuare una specifica causa, ma sono dovute al concorso di molti fattori. Questi possono riguardare sia il bambino sia l’ambiente in cui egli viene a trovarsi.

Per sintetizzare, le ragioni sottostanti l’insuccesso scolastico possono essere distinte in:

Situazione di disabilità (cognitiva, sensoriale, multipla)

Disturbo specifico dell’apprendimento (DSA)

Disturbo collegato: disturbo da deficit dell’attenzione e iperattività o problematiche evolutive severe (autismo ad alto funzionamento, disturbi del comportamento, problematiche emotive importanti…)

Svantaggio socioculturale (situazioni di deprivazione precoce, provenienza da famiglie straniere…)

Donald Hammill, già nel 1990 aveva descritto le caratteristiche generali dei Disturbi specifici dell’Apprendimento.

Con l’espressione Learning disability (L.D.) (in italiano è stata aggiunta la parola specifici per differenziarli dagli altri) si riferiva a un gruppo eterogeneo di disturbi manifestati da significative difficoltà nell'acquisizione e nell'uso di abilità di ascolto, espressione orale, lettura, ragionamento e matematica, presumibilmente dovuti a disfunzioni del sistema nervoso centrale. Possono coesistere con la L.D. problemi nei comportamenti di autoregolazione, nella percezione sociale e nell'interazione sociale, ma non costituiscono di per sé una L.D.

Le Learning Disabilities possono verificarsi in concomitanza con altri fattori di handicap o con influenze estrinseche (culturali, d'istruzione, ecc.), ma non sono il risultato di quelle condizioni o influenze."

Il termine Disturbo Specifico dell'Apprendimento fa riferimento ad una precisa categoria diagnostica dal punto di vista clinico e scientifico, identificata da criteri valutabili attraverso alcuni test. Vanno perciò distinti dai più generici disturbi di apprendimento che includono tipologie molto diverse di difficoltà che si possono manifestare nell'ambito scolastico

LE CARATTERISTICHE DEI DSA

I disturbi non specifici di apprendimento si riferiscono ad una difficoltà ad acquisire nuove conoscenze che non si limitano a uno o più ambiti specifici delle competenze scolastiche, ma si estende a più settori.

Al contrario i DSA sono, come dice la definizione stessa, specifici.

Ciò significa che essi interessano uno specifico dominio di abilità in modo significativo ma circoscritto lasciando inalterato il funzionamento intellettivo generale (Consensus Conference).

Nel caso di disturbo specifico dell’apprendimento esiste poi una «discrepanza» tra l’abilità nel dominio specifico interessato che risulta deficitaria in modo significativo e l’intelligenza generale che risulta nel range della normalità.

Questo criterio permette di distinguere chiaramente un bambino con ritardo cognitivo che non sa leggere e un bambino intellettivamente dotato che ha ugualmente problemi di lettura.

I bambini con DSA sono perciò bambini intelligenti che però ottengono risultati scolastici scarsi. E’ importante sottolineare che le difficoltà incontrate da un bambino con disturbo specifico dell’apprendimento non costituiscono un semplice ostacolo nel percorso ma comportano un impatto significativamente negativo con l’adattamento scolastico e con le attività della vita quotidiana.

I DSA riconosciuti sono:

1. DISLESSIA EVOLUTIVA;

2. DISORTOGRAFIA;

3. DISGRAFIA;

4. DISCALCULIA.

Essi possono presentarsi singolarmente o coesistere. (Ciò che tecnicamente si definisce comorbilità)

DISTURBO SPECIFICO DELLA LETTURA: LA DISLESSIA EVOLUTIVA

La dislessia impedisce a soggetti normodotati di rendere automatici i processi di lettura.

Un bambino con dislessia può leggere e scrivere, ma non in modo automatico per cui deve sforzarsi e utilizzare al massimo le sue capacità ed energie. Di conseguenza si stanca rapidamente, rimane indietro e commette molti errori.

DISTURBI SPECIFICI DELLA SCRITTURA:

DISORTOGRAFIA

Consiste nell’incapacità di rendere automatiche le regole grammaticali e ortografiche per cui la scrittura si caratterizza per un numero molto elevato di errori.

DISGRAFIA

La disgrafia è un disturbo della scrittura dovuto invece a un deficit nei processi di realizzazione grafica. La persona disgrafica ha una grafia molto irregolare nella forma e nella dimensione, disordinata e quindi estremamente difficile da decifrare.

DISTURBO SPECIFICO DEL CALCOLO: DISCALCULIA

E’ un disturbo che rende difficoltose quelle operazioni che, generalmente, dopo un certo periodo di esercizio, tutti i bambini svolgono in maniera automatica.

Gli esperti hanno individuato anche altri DSA, che ad oggi non sono riconosciuti anche perché non c’è accordo circa la loro definizione. Li accenneremo solo brevemente:

- Il disturbo di comprensione del testo: è un tipo di difficoltà di lettura che non riguarda specificatamente problemi di decodifica ma consiste in un deficit a cogliere in modo adeguato il senso, il significato di un testo scritto.

- Il disturbo di espressione scritta: è caratterizzato da difficoltà a produrre un testo che risulti coerente ma anche sintatticamente e ortograficamente corretto.

- Il disturbo di soluzione dei problemi: è contrassegnato da grosse difficoltà nella soluzione dei problemi matematici.

- Il disturbo dell’apprendimento non verbale: caratterizzato da

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. Registrati per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di I Disturbi dell'Apprendimento

0
0 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori