Scopri milioni di ebook, audiolibri, riviste e altro ancora

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Il gatto e i fiori di Bach: Manuale di floriterapia felina per i compagni umani

Il gatto e i fiori di Bach: Manuale di floriterapia felina per i compagni umani

Leggi anteprima

Il gatto e i fiori di Bach: Manuale di floriterapia felina per i compagni umani

valutazioni:
5/5 (1 valutazione)
Lunghezza:
119 pagine
1 ora
Editore:
Pubblicato:
1 apr 2016
ISBN:
9788892604056
Formato:
Libro

Descrizione

La multiforme natura emotiva del gatto rappresenta spesso una sfida indecifrabile per i loro compagni umani, e al tempo stesso un grande elemento del suo irresistibile fascino. Questo libro unico nel suo genere è il solo manuale di floriterapia dedicato esclusivamente a questo animale “incredibile e immenso”, e rappresenta un contributo originale alla comprensione del vissuto emozionale felino e al trattamento di oltre 70 problemi comportamentali e 120 disturbi fisici. Il libro contiene la descrizione dei 38 ritratti di personalità gatto/fiore, il test per scoprire il fiore caratteriale del proprio gatto, il “piccolo repertorio per i compagni umani”, il repertorio per trattare decine di problemi psicofisici del gatto e le istruzioni passo-passo per l’uso delle essenze. “La guida definitiva alla floriterapia felina”. Dall’esperienza diretta di un naturopata, un manuale autorevole e innovativo, che con un linguaggio semplice e ironico accompagna al trattamento efficace sia dei problemi di carattere (gatto aggressivo, nostalgico, pauroso, dispettoso, ecc.) che di quelli fisici (dalla costipazione alla faringite, dalla congiuntivite alle parassitosi, fino alle patologie più gravi).
Editore:
Pubblicato:
1 apr 2016
ISBN:
9788892604056
Formato:
Libro

Informazioni sull'autore


Correlato a Il gatto e i fiori di Bach

Libri correlati

Anteprima del libro

Il gatto e i fiori di Bach - Fabio Procopio

SOMMARIO

INTRODUZIONE

TRE AVVERTENZE

Capitolo 1: I 38 FIORI DI BACH

1. AGRIMONY

2. ASPEN

3. BEECH

4. CENTAURY

5. CERATO

6. CHERRY PLUM

7. CHESTNUT BUD

8. CHICORY

9. CLEMATIS

10. CRAB APPLE

11. ELM

12. GENTIAN

13. GORSE

14. HEATHER

15. HOLLY

16. HONEYSUCKLE

17. HORNBEAM

18. IMPATIENS

19. LARCH

20. MIMULUS

21. MUSTARD

22. OAK

23. OLIVE

24. PINE

25. RED CHESTNUT

26. ROCK ROSE

27. ROCK WATER

28. SCLERANTHUS

29. STAR OF BETHLEHEM

30. SWEET CHESTNUT

31. VERVAIN

32. VINE

33. WALNUT

34. WATER VIOLET

35. WHITE CHESTNUT

36. WILD OAT

37. WILD ROSE

38. WILLOW

RESCUE REMEDY

Capitolo 2: TEST

Capitolo 3: IL REPERTORIO

3.1 USO DEI REPERTORI

3.2 REPERTORIO COMPORTAMENTALE

3.3 REPERTORIO FISICO

3.4 PICCOLO REPERTORIO PER I COMPAGNI UMANI

Capitolo 4: COSA E COME

4.1 FREQUENZA DI ASSUNZIONE

4.2 MODALITÀ DI SOMMINISTRAZIONE

PER BOCCA

APPLICAZIONE LOCALIZZATA

4.3 TEMPI

4.4 FUNZIONANO?

VIENI, BELLEZZA

FABIO PROCOPIO

IL GATTO E I FIORI DI BACH

Manuale di floriterapia felina per i compagni umani

Titolo | Il gatto e i fiori di Bach

Autore | Fabio Procopio

ISBN |9788892604056

IL GATTO E I FIORI DI BACH

Manuale di floriterapia felina per i compagni umani

Copyright © Fabio Procopio 2016

Tutti i diritti riservati.

1^ edizione marzo 2016

Progetto grafico di copertina: Pia Caruso pia.caruso@aionmedia.it

Per contattare l’autore: erewhonians@mail.com

Copia dell’opera è stata depositata per la tutela del diritto d’autore, a norma delle vigenti leggi. Nessuna parte di quest’opera può essere riprodotta in alcuna forma, comprese copie fotostatiche, senza l’autorizzazione scritta dell’autore, a eccezione di brevi citazioni destinate alle recensioni.

La versione e-book dell’opera è siglata digitalmente, e risulta rintracciabile ogni suo utilizzo illegittimo. Il file trasmesso non può formare oggetto di scambio, commercio, prestito e rivendita; ogni alterazione dei contenuti è illegale.

Le informazioni contenute in questo libro hanno valore informativo, e non intendono sostituirsi al parere professionale del medico veterinario. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a discrezione del lettore.

A Barabba, Cotto, Cesarino,
Aisha, Ronny e Orsetto.
Ai bambini fortunati
con un gatto sopra il letto.

INTRODUZIONE

Tornate a casa stanchi dopo una giornata di lavoro. Anche il vostro vicino. Lo salutate con un cenno del capo. Un giro di chiave nella toppa e siete a casa: Sono tornato!. Niente.

Scorgete dalla finestra il labrador del vicino che è schizzato fuori dal portone ed è intento a fargli la consueta scena festosa, leccata e scodinzolata.

Dalla stanza in fondo arriva quello. Vi guarda come se foste la cosa più noiosa della giornata, sbadiglia e intanto si stira in allungata. Ci provate: Ciccio!.

Voi siete a destra, la ciotola a sinistra. Quello va a sinistra, si staziona lì davanti e aspetta. Ogni tanto si gira verso di voi: che noia. Aspetta.

Il rumore che viene dal viottolo vi distrae. È il vicino ancora assediato dal suo cane, trenta chili di amore puro sbavante e incondizionato, che non si capacita dalla gioia del ritorno. Li osservate lungamente mentre vi accarezzate il mento.

D’improvviso, qualcosa si muove sotto di voi. Una testa, un orecchio, un muso premono e strofinano contro le vostre gambe, una coda si erge a circondarvi il polpaccio, in un’apoteosi di fusa. Non siete più noioso: d’improvviso siete l’Essere Più Luminoso e Importante della Terra. Come si può vivere senza di voi?

Un sentimento di profonda ingiustizia vi monta dentro. Ma è solo un attimo. Sorridete: Sì, Ciccio, vieni a mangiare.

Il vicino non può saperlo, ma voi sì e quello ancora di più:

Che un gatto è vero, imprendibile e smisurato.

E che migliora il muro del giardino quando il sole risplende e il cuore quando il tempo è cattivo.

E che non c’è un altro animale su questo pianeta che sappia fare altrettanto.

Noi cerchiamo di reggere il suo sguardo, ma è impossibile. Di anticiparlo. Di indovinarlo. Di educarlo. Di conquistarlo. Tutto è impossibile.

E vorreste ancora un manuale che vi dica come usare i fiori di Bach su gatti, cani, iguane e uccellini?

«Di nuovo, devo ricordarvi:

un cane è un cane,

un gatto è un gatto.»

T.S. Eliot

Quello non ve lo perdonerebbe, se paragonaste i suoi sconfinamenti emozionali a quelli di una tartaruga o di un cacatua.

Ecco perché parleremo solo (si fa per dire) del gatto. Del vostro in particolare. Cercando nella magia alchemica delle essenze floreali una soluzione al disagio che vi sta manifestando.

Ma con prudenza. Perché come solo chi è posseduto da un gatto ben sa, la sua indomabile gelosia, il suo ego smisurato, i suoi regali non-più-vivi, le sue sfacciate ruffianerie ci piacciono non poco, e non li riconosceremo mai come difetti da correggere.

A chi obietta, forse il vostro vicino, risponderemo con Mark Twain: «Una casa senza un gatto, ben nutrito, coccolato e propriamente riverito, potrà essere una casa perfetta, forse, ma come potrebbe provarlo?».

TRE AVVERTENZE

I fiori di Bach sono ormai così celebri da non aver bisogno di

Hai raggiunto la fine di questa anteprima. per continuare a leggere!
Pagina 1 di 1

Recensioni

Cosa pensano gli utenti di Il gatto e i fiori di Bach

5.0
1 valutazioni / 0 Recensioni
Cosa ne pensi?
Valutazione: 0 su 5 stelle

Recensioni dei lettori