Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

21 Passi con l'Arcangelo Michele: Percorso esperienziale lungo il Sentiero Micaelico della Dea
21 Passi con l'Arcangelo Michele: Percorso esperienziale lungo il Sentiero Micaelico della Dea
21 Passi con l'Arcangelo Michele: Percorso esperienziale lungo il Sentiero Micaelico della Dea
E-book144 pagine2 ore

21 Passi con l'Arcangelo Michele: Percorso esperienziale lungo il Sentiero Micaelico della Dea

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Info su questo ebook

Risveglio al Punto Zero, Transizione dalla 3a alla 4a fino alla 5a Dimensione, Salto Vibrazionale, Paradiso in Terra, Nascita della Nuova Terra o della Nuova Gerusalemme, Ascensione del 21 dicembre 2012…!

Ognuno da un suo nome ed una sua interpretazione, più o meno catastrofica, al momento storico che stiamo vivendo: Passaggio dall’Era dei Pesci all’Era dell’Acquario, Dall'Era dell'Oscurità all'Era della Conoscenza o meglio della Coscienza di sé e del Sé Supremo!

In definitiva, di cosa si tratta? Di co-creare, nel qui ed ora, una nuova Terra fatta di pace, equilibrio, sostenibilità, solidarietà, condivisione, dolcezza, saggezza, serenità, Spiritualità e più che tutto Amore! Una Terra in cui Spirito e Materia trovino nel Cuore dell’uomo la Sacra Sintesi!

Come possiamo comprendere questo Sacro Passaggio? Come possiamo essere sicuri che questo Tempo della Fioritura profetizzato da Maya, Indiani Lakota e Sioux, Veda Indiani, Cristiani delle origini, Cabalisti Ebraici, Tribù Maori, Inuit e Africane, oltre che da molti saggi del passato e del presente, sia realtà e non solo un enorme abbaglio, un’incredibile suggestione collettiva.

L'Arcangelo Michele ci guiderà in modo semplice e pratico (21 passi...) a far Esperienza di Dio. Ci aiuterà a comprendere noi stessi e a diventare così nostri Maestri.

Ci condurrà infine oltre le barriere della mente e dei condizionamenti offrendoci all'amorevole e rassicurante abbraccio della Madre Primordiale.
LinguaItaliano
Data di uscita22 apr 2016
ISBN9788869371059
21 Passi con l'Arcangelo Michele: Percorso esperienziale lungo il Sentiero Micaelico della Dea
Leggi anteprima

Correlato a 21 Passi con l'Arcangelo Michele

Libri correlati

Categorie correlate

Recensioni su 21 Passi con l'Arcangelo Michele

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

    Anteprima del libro

    21 Passi con l'Arcangelo Michele - Michele Peyrani

    Gerusalemme

    ​Prefazione

    Dalla Meditazione Sahaja Yoga sino all’Incontro sottile con l’Arcangelo Michele

    Non sono uno scrittore. In questi tempi eccezionali di evoluzione verso l’Età dell’Acquario posso solo considerarmi un Ricercatore Spirituale.

    Al centro di tutta la mia vita c’è la ricerca della parte più profonda dell’anima, di quella Scintilla Divina racchiusa in tutti i nostri Cuori.

    Tutto è iniziato una soleggiata domenica di Luglio del 1992. Stavo passeggiando per Torino quando, alzando gli occhi al cielo, ho incrociato l’amorevole e profondo sguardo di Shri MatajiNirmala Devi.

    Su un manifesto si pubblicizzava l’incontro serale con la Grande Maestra Indiana che, in persona, avrebbe donato a tutti i partecipanti la "Realizzazione del Sé" attraverso la pratica della MeditazioneSahaja Yoga (www.sahajayoga.it) che ha insegnatoin tutto il mondo a partire dal 1970.

    Essendo appassionato di filosofie orientali avevo già sentito parlare del "Risveglio dell’Energia Kundalini", ma

    pensavo si trattasse di qualcosa di raggiungibile solo da pochi eletti, da qualche elevatissima anima giunta al termine del suo ciclo di reincarnazioni. Mi sentivo comunque troppo attirato da quella foto perché si trattasse di un semplice caso: il volto di Shri Mataji mi stava chiamando e mi invitava dolcemente a prendere parte all’esperienza.

    Il giorno dopo aver risvegliato in me quel Sottile Soffio Divino che le Sacre Scritture descrivono come il Vento dello Spirito Santo (Ruh dell’Islam, Ruah dell’Ebraismo, Brahma Chaitanya della Filosofia Indù), scrissi una breve poesia:

    Il Vento della Libertà

    Proveniamo dal vento della libertà e torneremo a farci trasportare dal vento della libertà,ma mentre siamo qui, racchiusi in questo corpo, il vento non ci lascia, come un’onda di gioia e di luce pervade il nostro corpo e la nostra anima.

    Questo vento, entrando in noi ci trasforma e si trasforma fluendo dalle nostre mani sotto forma di

    Fresca e Sottile Brezza Divina.

    Non intesi subito il significato di quelle parole!

    Solo oggi, trascorsi molti anni da quel fatidico Luglio 1992, riesco a comprendere il valore di quelle poche righe timidamente impresse su un foglio. Solo oggi riesco a comprendere la fondamentale importanza della scelta Spirituale che ho compiuto.

    La Sottile Brezza Divina che percepisco sul palmo delle mani e sulla testa, in corrispondenza dell’osso della fontanella, è ormai diventata la mia Vera Guida Spirituale.

    Si tratta di Far Esperienza di una nuova Consapevolezza Vibratoria: ciò che è giusto o sbagliato per la mia evoluzione viene pertanto definito dalle vibrazioni e non più dai condizionamenti accumulati o dagli ingannevoli giochi dell’Ego.

    Se percepisco la brezza fresca significa che sto percorrendo la strada evolutiva, quando invece le vibrazioni si

    appesantiscono, si riscaldano, sento pizzicori sulle dita e sui palmi delle mani significa che devo fare introspezione, modificare i miei atteggiamenti, correggere la rotta.

    Attraverso la meditazione Sahaja Yoga sto finalmente provando la gioia di essere entrato nella Sottile Dimensione

    dello Spirito che avevo tanto ricercato.

    Questo è Sahaja Yoga: Pura gioia e consapevolezza.

    Spero che, proseguendo nella lettura, possiate assaporare l’immenso Amore che proviene da Shri Mataji Nirmala

    Devi, Colei che, attraverso questo metodo accessibile a tutti, ha consentito a chi lo desidera di raggiungere in modo spontaneo (Sahaj) lo stato di Yoga (unione con il Tutto).

    È proprio questa ricerca, questo profondo desiderio di incontrare Dio, la Fonte Ispiratrice di tutta la mia opera!

    In particolare questo libro trae spunto da un nuovo percorso che ho intrapreso alcuni anni fa, un cammino che l’Arcangelo Michele mi ha indicato come "Il Sentiero Micaelico della Dea".

    Vi chiederete ora come è nato l’incontro con l’Arcangelo Michele...

    Da bambino, e fino ai 35 anni, ho vissuto a Torino e andavo spesso in montagna in Val Susa. Ogni volta che percorrevo quella Sacra Valle, in particolare ai piedi del Monte Pirchiriano dove Sorge la Sacra di San Michele, avvertivo come un brivido di gioia che mi percorreva tutta la schiena, la stessa sensazione vibratoria che provo oggi quando pratico la meditazione Sahaja Yoga.

    Per molti anni l’Arcangelo Michele è stato una dolce presenza di protezione; solo recentemente ho iniziato a stabilire con Lui un nuovo legame più profondo e direi che ultimamente ha assunto la Guida della mia ricerca! Buona parte dei capitoli che troverete di seguito sono proprio stati scritti sotto l’ispirazione di Shri Bhairava (l’Arcangelo Michele secondo la tradizione Induista).

    Come ho indicato nella dedica iniziale, se la mia famiglia rappresenta il Piano Fisico della Realtà in cui vivo quotidianamente e Shri Mataji Nirmala Devi il Piano della Verità Assoluta, la mia Stella Polare, l’Arcangelo Michele rappresenta invece il Piano della Conoscenza Esperienziale che connette sottilmente il Mondo Fisco con la Verità Suprema!

    Pertanto prima di iniziare i capitoli, vi invito ora a leggere una piccola introduzione a Sahaja Yoga.

    Fermatevi poi un attimo e dedicate 5-10 Minuti a Voi Stessi e Solo a Voi!

    Seguite attentamente l’esperienza della Realizzazione del Sé (più volte all’interno dei capitoli sarete

    comunque invitati a riportare l’attenzione dentro di voi).

    Se mettete il Puro Desiderio, possono diventare i minuti più importanti della vostra vita, quelli per cui

    avete deciso di essere qui oggi su Madre Terra.

    In questo breve lasso di tempo potete Rinascere a Nuova Vita, ma senza lasciare il vostro indispensabile

    veicolo terrestre, anzi risvegliandone tutte le potenzialità!

    Entrerete in una nuova dimensione Vibratoria di Consapevolezza Senza Pensieri. È la condizione

    ideale per affrontare il particolare "Viaggio in Compagnia dell’Arcangelo Michele sul Sentiero Micaelico

    della Dea".

    Tutte le verità passano attraverso tre stadi...

    Prima vengono ridicolizzate, dopo vengono

    violentemente contestate, infine vengono

    accettate dandole come evidenti...!

    Arthur Schopenhauer

    Introduzione a Sahaja Yoga

    Dentro ad ogni uomo, la chiave di accesso ad un nuovo e profondo stadio di consapevolezza spirituale

    L’uomo, nella ricerca di felicità, si allontana dal proprio Sé che è l’unica vera fonte di gioia.

    Sahaja Yoga ristabilisce questa profonda e indispensabile relazione interiore

    (Shri Mataji Nirmala Devi).

    Cos’è Sahaja Yoga

    L’essere umano, sin dall’inizio dell’evoluzione, ha cercato la propria origine, la propria vera dimensione interiore, la propria libertà. Lo Yoga si è senza dubbio rivelato uno dei metodi più utilizzati ed efficaci.

    Come nella cultura occidentale il termine religione o ri-legare si riferisce al rapporto dell’uomo con la sua origine, altrettanto il termine "Yoga in sanscrito significa unione".

    Unione tra l’essere individuale – o meglio Sè individuale – e l’Energia Collettiva che permea l’universo chiamata da C.G. Jung a leggere Inconscio Collettivo.

    Sahaja è invece il termine sanscrito che vuol dire spontaneo ed innato.

    Sahaja Yoga è dunque il sistema innato che consente a ognuno di noi di raggiungere la spontanea Unione Spirituale con il Potere Divino e di accedere quindi al Cuore della Realtà.

    Kundalini: l’Energia Materna Primordiale artefice della nostra trasformazione

    È il Serpente di Luce che risiede in forma latente, avvolta in spire (dal sanscrito Kundal), nell’osso

    triangolare detto Sacro.

    Grazie alle tecniche di meditazione di Sahaja Yoga tale Energia viene risvegliata e risale lungo la spina

    dorsale sino alla sommità del capo (fontanella). Entriamo quindi in uno stato di coscienza che ci fa superare i limiti della nostra individualità e ci introduce in una realtà vibratoria percepibile come brezza

    fresca, manifestazione concreta dell’intima connessione con il Potere Onnipervadente dell’Amore Divino.

    Quando raggiungiamo questa percezione, riceviamo la nostra seconda nascita detta anche "Realizzazione del

    o Illuminazione".

    Come dice Shri Mataji Nirmala Devi, "in ogni seme è

    insita la potenzialità di un albero".

    Sahaja Yoga consente di risvegliare il Maestro

    Spirituale potenziale racchiuso in ognuno di noi.

    I Chakras sono conosciuti nella cultura orientale ormai da secoli. La poesia indiana li paragona a fiori di loto con un numero diverso di petali corrispondente alle funzioni svolte.

    Da un punto di vista più pratico possiamo identificarli come centri di energia collocati idealmente lungo la

    colonna vertebrale. Se tenuti in buone condizioni, hanno la funzione di sviluppare dentro l’essere umano molteplici qualità e sono responsabili dell’equilibrio fisico, spirituale e mentale di ogni persona.

    Qualità dei Chakra

    7. Sahasrara: Integrazione, Collegamento con il Tutto

    6. Agnya: Perdono, Umiltà, Dimensione Presente

    5. Vishuddi: Diplomazia, Testimonianza, Collettività

    4. Anahata (Cuore): Amore, Gioia, Sicurezza, Responsabilità

    3. Nabhi: Pace, Equilibrio, Soddisfazione, Maestria Interiore

    2. Swadisthan: Creatività, Pura Conoscenza, Pura Attenzione

    1. Muladhara: Innocenza, Purezza, Spontaneità, Saggezza

    Nell’Osso Sacro, la Kundalini, Energia Materna Primordiale.

    Qualunque cosa facciate, dovreste farla con la Fede che si ha quando si adora, lo Zelo di un guerriero e la Sensibilità di un artista.

    (Shri Mataji Nirmala Devi)

    ​Esercizio della Realizzazione del Sé (Risveglio della Kundalini ed attivazione dei Chakras)

    Ganeswara descrive la Madre Kundalini in questi versi:

    Molto piccola e arrotolata

    su se stessa in tre giri e

    mezzo,

    Ella assomiglia a un

    Serpente Femmina

    la cui testa è rivolta verso

    il basso...

    Ella è un anello lampeggiante, un bouquet di fiamme,

    una colonna d’oro fino.

    Così viene rappresentata nei Sacri Testi Upanisad:

    Ella sgorga dal centro della base

    e sale dritta fino all’apertura del Brahman.

    In Lei è l’Energia, tale un serpente arrotolato su se

    stesso sfavillante come mille folgori,

    delicata come una tige (stelo) di loto.

    Tenendo la mano sinistra sul ginocchio, con il palmo rivolto verso l’alto,

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1