Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

è la terra che fa le onde - parte 1
è la terra che fa le onde - parte 1
è la terra che fa le onde - parte 1
E-book311 pagine3 minuti

è la terra che fa le onde - parte 1

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Leggi anteprima

Info su questo ebook

.
LinguaItaliano
Data di uscita26 gen 2013
ISBN9788897982104
è la terra che fa le onde - parte 1
Leggi anteprima

Recensioni su è la terra che fa le onde - parte 1

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole

    Anteprima del libro

    è la terra che fa le onde - parte 1 - PD Modena

    PD Modena

    è la terra che fa le onde

    Cronache modenesi nei giorni del terremoto

    parte 1

    INDEX

    Tenere la botta

    La terra non tradisce mai, dicono i contadini.

    Non è vero: ha tradito. Si è fatta mare, ha inarcato la schiena come un cavallone e ha sgroppato tutto. 

    E' vero, invece: non ha tradito, perché non ha mai promesso. Noi l'abbiamo chiamata terra-ferma, per avere almeno una certezza sotto i piedi, ma lei si muove.

    La Terra è una pentola che ribolle lenta. Ogni tanto, e non puoi dire dove, una bolla scoppia.

    Ma noi non siamo pezzetti di carne in una zuppa.

    La Terra, e la terra, hanno la forza sorda e cieca e indifferente della Natura matrigna, che Leopardi fa parlare così: Quando io vi offendo in qualunque modo e con qual si sia mezzo, io non me n’avveggo

    Noi invece possiamo avvederci, sentire, patire, reagire. Possiamo ribellarci, anche a un terremoto: Voltaire ci insegnò a farlo.

    Possiamo tener botta. Possiamo tenere la botta. E' gergo da fabbro, questo: il fabbro afferra il ferro con una tenaglia mentre lo batte, per assorbire il contraccolpo.

    L'uomo-fabbro, l'homo faber, tiene la botta. E colpisce il ferro, di rimando. Restituisce il colpo.

    Alla fine di tutto, alla fine del Mondo, vincerà la Natura. Così è scritto. Ma l'uomo fabbro, finché può, finché dura la Storia, sa restituire il colpo.

    Jessica ad esempio lo ha fatto, anche se ha solo vent'anni. Ha centrato più piattelli di tutte, ha vinto la medaglia d'oro e l'ha dedicata alla sua gente terremotata che tiene botta.

    Il piattello è un disco di terra cotta. Tondo come il Mondo,

    Ti è piaciuta l'anteprima?
    Pagina 1 di 1